Via ai lavori della passerella pedonale e ciclabile sull’Arno

Via ai lavori della passerella pedonale e ciclabile sull’Arno

Domani alle 16 (invece che alle 9,30 come fissato inizialmente) inizio dei lavori per la costruzione della passerella pedonale e ciclabile sull’Arno, tra Badia a Settimo (Scandicci) e San Donnino (Campi Bisenzio).

La costruzione della passerella pedonale e ciclabile sull’Arno è completamente finanziata dalla Città Metropolitana di Firenze.

Al via dei lavori saranno presenti il Sindaco della Città Metropolitana Dario Nardella, i Sindaci di Scandicci Sandro Fallani e di Campi Bisenzio Emiliano Fossi, i Sindaci e i rappresentanti dei Comuni limitrofi e i responsabili del cantiere.

Il ritrovo per i partecipanti all’iniziativa e per la stampa è domani alle ore 16 in piazza Cavalieri di Vittorio Veneto a Badia a Settimo, Scandicci (l’argine dell’Arno interessato dai lavori si trova a poca distanza dal luogo di ritrovo, ed è raggiungibile a piedi dalla piazza percorrendo via della Nave).

L'articolo Via ai lavori della passerella pedonale e ciclabile sull’Arno proviene da www.controradio.it.

Firenze: “Dietro la querelle sullo stadio la mancanza di una visione Metropolitana”

Firenze: “Dietro la querelle sullo stadio la mancanza di una visione Metropolitana”

Intervista con l’ex Direttore Irpet Toscana Mauro Grassi, che dice: “Per anni si è parlato della grande area metropolitana, una volta allargata alle città di Prato e Pistoia e altre volte ristretta a Firenze e ai comuni contermini, e quasi sempre le scelte di coordinamento territoriale sono rimaste soltanto pie illusioni.

“Riunione in Comune con la task force per il nuovo stadio della Fiorentina nell’area Mercafir. Basta polemiche, facciamo sul serio“, ha scritto su Twitter il sindaco di Firenze Dario Nardella. Sul centro sportivo della Fiorentina il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco casini ha parlato di “tempi rapidi”.

L’altro ieri ai nostri mocrofoni però il sindaco Fossi aveva dichiarato: “l’ipotesi dello stadio a Campi? Non è tramontata…”. Insomma, dietro l’accelerata c’è anche lo ‘scontro’ tra i due comuni proprio sulla localizzazione del nuovo stadio. E lo scontro è anche lo specchio, in fondo, del fatto che le politiche di area metropolitana siano ancora spesso solo sulla carta.

“Premetto che parlo “male” dei due sindaci che più apprezzo in Toscana. E che quindi le mie considerazioni non riguardano minimamente le singole persone. La loro qualità come amministratori. E la loro capacità politica. Mi riferisco esclusivamente a “questo caso” che pur è emblematico di alcune debolezze del sistema italia più in generale e del sistema “grande Firenze” più nello specifico” dice l’ex direttore Irpet Mauro Grassi. Che aggiunge: tante ” scelte importanti per la grande area metropolitana sono risultate frutto di singole scelte di qualche comune del tutto dis-integrate dal resto delle scelte degli altri comuni. Si può spaziare dall’aeroporto ai Gigli, dalla Foster all’inceneritore. Insomma tutte scelte che hanno vissuto poco della collegialità dell’area vasta e si sono poi rivelate particolarmente critiche sia per la città di Firenze che per il resto dell’area.
Quindi c’è un problema della sinistra e della sua capacità di governo delle complessità”.

L'articolo Firenze: “Dietro la querelle sullo stadio la mancanza di una visione Metropolitana” proviene da www.controradio.it.

Stadio Fiorentina, Fossi: “Ipotesi Campi tramontata? Non direi…”

Stadio Fiorentina, Fossi: “Ipotesi Campi tramontata? Non direi…”

Nel giorno dell’annuncio della vendita di una parte dell’area Mercafir per permettere la realizzazione dello Stadio, abbiamo intervistato il sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi

Tutto finito dunque? “Sogno sfumato”? “Vedremo” dice il primo cittadino di Campi che evidentemente non demorde. “La nostra proposta per lo stadio a Campi  è ancora sul tavolo, sceglierà ovviamente la Fiorentina: se scegliesse Campi saremmo felicissimi, lo saremmo anche se scegliesse Mercafir, perché significa che la nostra iniziativa ha avuto il merito quantomeno di muovere le acque”.

L'articolo Stadio Fiorentina, Fossi: “Ipotesi Campi tramontata? Non direi…” proviene da www.controradio.it.

Per il nuovo stadio della Fiorentina è ‘derby’ tra sindaci

Per il nuovo stadio della Fiorentina è ‘derby’ tra sindaci

Botta e risposta tra Nardella e Fossi sulla localizzazione dello Stadio. Falchi prova a fare da paciere, riproponendo la soluzione ‘metropolitana’. Sull’ipotesi Cambi B. il sindaco di Firenze aveva dichiarato: o si prende tutto, inceneritore e aeroporto compresi, o niente.

Per il nuovo stadio di Firenze “i nostri uffici stanno andando avanti sul progetto Mercafir”. Lo ha detto Dario Nardella, sindaco di Firenze, a proposito delle ipotesi di restyling dello stadio Artemio Franchi, o che il nuovo stadio della Fiorentina possa essere costruito a Campi Bisenzio anziché nel capoluogo. “O si mette tutto dentro – ha sottolineato – termovalorizzatore, pista dell’aeroporto, stadio e infrastrutture e allora si fa un ragionamento serio, da classe dirigente della Piana, oppure non sono disponibile a giocare alla strategia del carciofo, di prendere un pezzo alla volta”. Per il sindaco, che ha parlato a margine di un sopralluogo al cantiere della stazione Tav, “se si vuole fare un discorso chiaro di sviluppo dell’area metropolitana della Piana si rimette tutto sul tavolo: ma se il giochino è ‘io mi prendo quello che voglio e ti lascio quello che non voglio’, io non ci sto, è chiaro? Lo dico a tutti, compresi i miei colleghi di partito, perché non è questo il modo di pensare a uno sviluppo complessivo”. Il soggetto privato, ossia la società viola, “può fare quello che vuole – ha aggiunto Nardella – ma quando il soggetto privato si confronterà col sindaco metropolitano e del capoluogo saprà come la vedo. Ma non c’è alcun problema nel rapporto con la Fiorentina”. Il progetto Mercafir, ha ribadito il sindaco, “è l’unico caso per il quale è già stata approvata una variante urbanistica e abbiamo tutto pronto, tempistiche, investimenti e di questo parleremo con Commisso, coi tecnici della Fiorentina coi quali siamo costantemente in contatto”.

“Leggo che il sindaco di Firenze Dario Nardella ha dichiarato che si batterà in tutti modi contro lo stadio a Campi. Sono dichiarazioni sorprendenti da parte di chi guida la Città metropolitana. Nessuno di noi lavora contro lo stadio a Firenze, non è una competizione tra sindaci ma un problema da risolvere insieme per il bene del nostro territorio” ribatte su facebook il sindaco di Campi Bisenzio (Firenze) Emiliano Fossi. “Ci siamo resi disponibili per offrire alla nostra squadra di calcio e alla nuova società di Rocco Commisso l’opportunità di uno spazio adeguato per realizzare una struttura così importante in tempi rapidi – aggiunge Fossi in una nota – e con grande beneficio per la Viola. Ci sono più opzioni e liberamente decideranno, come è giusto che sia”. Per il sindaco, “certo la Fiorentina non può continuare nell’incertezza, sono anni che si parla dello stadio, società e tifosi non possono stare a aspettare ancora, noi abbiamo solo messo sul tavolo un’opportunità che garantisce tempi rapidi e spazi adeguati. Chi guida un territorio vasto e importante come la Città metropolitana dovrebbe rifuggire tanto dal provincialismo quanto dal tifo: quella dello stadio non è una partita di calcio tra comuni limitrofi ma una grande opportunità per tutto il nostro territorio e per la Fiorentina, un patrimonio di tutti i tifosi”. “Nardella dice che vuole discutere insieme lo sviluppo infrastrutturale della Città metropolitana – conclude Fossi -: sono contento, noi ci siamo. Siamo pronti a farlo, rompendo però l’idea che ci siano figli e figliastri, territori cui devono essere assegnate funzioni sgradite ed altri cui devono essere assegnate funzioni di pregio”.

“Sulla vicenda dello stadio, ma, in generale, sull’intero tema della pianificazione urbanistica dell’area metropolitana, auspico che al più presto le istituzioni ritrovino il proprio ruolo e che si apra una discussione lontana da quella di queste ore. Capisco le ragioni del sindaco di Campi Bisenzio, non è con i botta e risposta o con le ripicche che possiamo pensare di disegnare il futuro del nostro territorio”. Lo afferma il sindaco di Sesto Fiorentino (Firenze) Lorenzo Falchi. “Lo stadio è una infrastruttura importante di rango metropolitano – aggiunge Falchi in una nota -. Mi stupisce che la sua collocazione al di fuori dei confini comunali di Firenze sia ancora un tabù. È inconcepibile che si pensi alla Piana solo per collocare infrastrutture e funzioni sgradite al capoluogo. Firenze e i comuni della cintura formano un’unica grande area urbana interconnessa che, come tale, deve essere governata e disegnata”. Per Falchi, “la logica del ‘o tutto o niente’ prospettata dal sindaco di Firenze denota poca lungimiranza ed è fuori luogo in bocca al sindaco metropolitano per il suo ruolo istituzionale”. Il sindaco spiega che “si è aperto mercoledì il nuovo consiglio della Città metropolitana e nell’occasione ho ascoltato dal sindaco Nardella parole condivisibili sulla necessità di allargare lo sguardo all’area vasta. Parole ben diverse, nei toni e nei contenuti da quelle ascoltate oggi. Siamo pronti – conclude Falchi – ad aprire una discussione sul futuro dell’area metropolitana, purché il confronto sia serio, lungimirante e centrato sugli interessi del territorio e sullo sviluppo sostenibile e riconosca ad ogni comunità il proprio ruolo”.

L'articolo Per il nuovo stadio della Fiorentina è ‘derby’ tra sindaci proviene da www.controradio.it.

Parco di Villa Montalvo: arriva la seconda edizione di Follow Your Pet

Parco di Villa Montalvo: arriva la seconda edizione di Follow Your Pet

Animali, una grande festa “per loro e con loro”: oggi e domani nel Parco di Villa Montalvo (Campi Bisenzio) sarà possibile provare le nuove discipline sportive insieme al proprio cane, saranno presenti ospiti speciali a quattro zampe e tante altre attività per i bambini e le famiglie, nella seconda edizione di Follow Your Pet.

Come “testare” il fiuto del proprio cane nel riconoscere un determinato odore o nel ritrovare una persona? E come metterne alla prova le capacità di soccorso in acqua nelle vesti di “cane bagnino”? Le nuove discipline sportive da praticare insieme al proprio cane, come il Mantrailing, il Nosework o il Canicross e i diversi tipi di sport acquatici (Freestyle, Speed Water, Splash!) sono solo alcune delle novità della seconda edizione di Follow Your Pet.

follow your pet
Florence, Italy – 2018, September 22: Dog Agility poles slalom during a competition, at “Follow Your Pet” 2018 expo.

La manifestazione, che vede al centro cani, gatti, cavalli, rettili e rapaci e quest’anno anche api, furetti ed altri animali “non convenzionali”, come suricati, cincillà e pappagalli – andrà in scena oggi e domani nel parco di Villa Montalvo a Campi Bisenzio. Organizzata da Exposervice in collaborazione con Csen, Anfi, Ordine dei medici veterinari di Firenze e Prato, Confartigianato Firenze e con il patrocinio di Regione Toscana, Città metropolitana di Firenze e Comune di Campi Bisenzio, rientra nel calendario di eventi “La meglio genìa” del Comune di Campi Bisenzio.

Per gli amanti dei gatti, nel corso della due-giorni verranno presentate razze feline da tutto il mondo, comprese quelle “nude” come lo Spynx e Peterbald. Ci sarà anche lo Khmer della Cambogia, arrivato da pochissimo in Italia. Tra i cani, non mancheranno gli ospiti speciali a quattro zampe, con le loro storie: Sun esperto di pet therapy, Gandalf bloodhound “in pensione” che ha partecipato a numerose operazioni di ricerca e salvataggio, Brando, Pablo, Lizzy & Co gli “angeli del mare” della Scuola Italiana Cani Salvataggio Firenze autori questa estate di numerosi salvataggi sulle spiagge toscane, i “cani antiveleno” del Nucleo Investigativo Antiveleno delle Guardie Zoofile dell’ENPA addestrati nel riconoscimento di esche e bocconi avvelenati.

follow your pet

Medici veterinari forniranno pillole informative, per i bambini ci saranno moltissime attività tra cui laboratori con materiali di recupero e una caccia a tesoro a tema pet. Tra le curiosità, uno show dog cooking per la preparazione dei pasti per i propri pet e i consigli degli esperti del settore su come far bello il proprio cane.

“Quest’anno Follow Your Pet si sposta in uno spazio all’aperto, un grande parco poco distante da Firenze – afferma Alessandro Sanesi, patron di Follow Your Pet -. Sarà una festa per gli amanti degli animali e della natura a ingresso gratuito, pensata per tutta la famiglia. Due giorni da trascorrere con i nostri amici animali, con tante attività da provare dal vivo insieme a loro ed occasioni per conoscerli da vicino e scoprire come prendercene cura al meglio”.

“Siamo lieti di ospitare un evento di tale portata – afferma il Sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi – che contribuirà a valorizzare ulteriormente il Parco di Villa Montalvo confermandone la vocazione di spazio a disposizione di manifestazioni di eccellenza per l’intera area metropolitana”.

Fra le attività segnalate dal programma troviamo:

Dimostrazioni e prove aperte: sarà possibile assistere a dimostrazioni di discipline sportive con gli educatori cinofili Csen e di soccorso nautico (con la SICS) e soccorso sportivo in acqua (con le unità cinofile dei gruppi toscani affiliati a CSEN, come AILA, SAUCS e Orsi del Tirreno) e far partecipare il proprio cane a moltissime prove aperte: approccio all’acqua, dog balance fit, canicross, agility, obedience, rally-O, nosework, e anche il disc dog che vede il ritorno del campione italiano Riccardo Vignali, tra i primi a portare in Italia questa disciplina. E poi ancora si potrà mettere alla prova il proprio amico a quattro zampe nelle vesti di sheep dog al lavoro sul gregge, nella ricerca olfattiva, nei giochi cognitivi. Gli allievi del centro equestre La Valle Equitazione si esibiranno in una dimostrazione di volteggio equestre. La manifestazione ospiterà una gara di Agility Biathlon valevole per il circuito regionale CSEN e una gara di Rally O del circuito nazionale CSEN.

Non solo cani e gatti: l’Antica Falconeria Toscana sarà presente con esemplari di falchi, gufi, poiane. Esperti falconieri illustreranno le caratteristiche degli animali e le tecniche di caccia e di volo. Protagonisti della manifestazione saranno anche i cavalli e i pony, i conigli, mentre gli amanti degli animali a sangue freddo potranno scoprire di più su serpenti e sauri. Ci sarà spazio anche per un incontro dedicato ai furetti domestici a cura dell’Associazione Furettomania che illustrerà come prendersene cura in maniera corretta. Insieme all’Associazione Culturale Vivascienza si potranno conoscere da vicino animali non convenzionali ormai diventati pet, come suricata, moffetta, ratto, cincillà, pappagallo, scoprendone abitudini e modalità di gestione come animali da compagnia. Si parlerà per la prima volta anche delle api e del loro ciclo biologico e sarà possibile osservare le arnie con l’Apicoltura Dolci Voli.

Area kids: la Valle Equitazione terrà attività didattiche di avvicinamento al mondo del cavallo. Incontri didattici interattivi di educazione cinofila del cane saranno curati da K9 Academy, che svolgerà anche prove di cinofilia dei piccoli e baby agility. E poi ancora ci saranno laboratori creativi, giochi e laboratori a tema animali con materiali di riciclo, come costruire un giocattolo per il proprio cane, truccabimbi, una speciale caccia a tesoro a tema pet a cura de La fabbrica dei sogni, il gioco per bambini dello yoga degli animali e un baby dog cooking per realizzare golosi bocconcini per gli amici pelosi.

Pillole informative: tante le presentazioni di diverse razze canine a cura degli allevatori e una serie di importanti pillole informative dei medici veterinari sui più svariati temi legati alla salute e al benessere: fisioterapia, agopuntura, alimentazione casalinga vs industriale, pet therapy, primo soccorso veterinario. Numerose anche le presentazioni di razze feline nell’Area Anfi, tutta dedicata ai gatti, dove gli esperti forniranno anche utili informazioni su come comportarsi quando arriva un gattino in casa, come scegliere il meglio per la sua alimentazione, come orientarsi con vaccini e sterilizzazione, come saper riconoscere il suo linguaggio.

Food, moda e fotografia: a Follow Your Pet andrà in scena un’expo amatoriale canina, pensata anche per chi non vi ha mai partecipato, preceduta da un incontro con esperti del settore che daranno consigli su come preparare il proprio cane a una sfilata e come toelettarlo.

follow your pet

Mani in pasta per lo show dog cooking in cui i più piccoli prepareranno biscottini per i quattro zampe utilizzando ingredienti normalmente presenti nella dispensa di casa. Infine, sulla pagina facebook di Follow Your Pet è possibile partecipare al contest fotografico #Separatiallanascita postando un selfie con il proprio amico a quattro zampe. L’autore della foto più simpatica potrà farsi ritrarre durante la manifestazione dal fotografo Gianmarco Folcolini, autore della mostra “Tutto il padrone” e ricevere così in regalo il proprio ritratto di coppia.

All’interno della manifestazione è prevista un’area street food così da consentire al pubblico di organizzare al meglio la propria giornata all’interno del parco.

L'articolo Parco di Villa Montalvo: arriva la seconda edizione di Follow Your Pet proviene da www.controradio.it.