“No cac-ca!” Tetti (Europa Verde): pronti a referendum su caccia e cave

“No cac-ca!” Tetti (Europa Verde): pronti a referendum su caccia e cave

Europa Verde ed Eros Tetti (per Salviamo le Apuane) propongono 2 Referendum abrogativi su caccia e cave

“Il disastro annunciato del cambiamento climatico e la pandemia covid sono dovute ad un modello di sviluppo da abbattere, ad una cultura che tutto distrugge e che massacra ogni possibilità di rapporto fra l’Uomo e la Natura ci impongono un salto di qualità, un colpo d’ali. Per questo insieme con Europa Verde e Salviamo le Apuane lanciamo, proprio partendo dalla Toscana, “Terra del Bello e del Buono” , 2 Referendum abrogativi sostanziali. Uno per abrogare le Leggi sulla Caccia ed uno per abrogare le Leggi sulle Cave” lo annuncia Eros Tetti, candidato al consiglio regionale per Europa Verde.

“Abbiamo usato l’immagine degli escrementi proprio per simboleggiare che sia le cave che la caccia rappresentano l’emblema della distruzione ambientale di cui l’uomo è artefice, e dunque vanno espulse con forza dal nostro orizzonte, perché oramai insopportabili ed insostenibili” dichiara Tetti.

“Dovremo raccogliere 40.000 firme di elettori della Toscana ed approfittiamo della campagna elettorale, quando tutti sono più attenti, per annunciare che presenteremo le domande già in questo autunno e, passato il Covid, inizieremo la raccolta di firme. Quando sarò Consigliere regionale di Europa Verde lavorerò sin da subito alla costruzione dei Comitati Referendari per attivare le procedure di legge e di Statuto necessarie al Referendum”, aggiunge Tetti.

“Il momento è maturo per chiudere sia le cave che la caccia. Siamo certi che sarà una grande scossa alla nostra opinione pubblica che servirà a far capire che, mentre la Terra brucia, non possiamo scassare i monti per estrarre della “pietra ornamentale” (questa è la natura delle cave di marmo) né ammazzare animali e tenere sotto scacco interi territori per il divertimento di alcuni (ormai pochissimi) toscani. La Terra non ha più tempo! Ci vuole una presa di coscienza ed una mobilitazione generale” conclude Tetti.  

L'articolo “No cac-ca!” Tetti (Europa Verde): pronti a referendum su caccia e cave proviene da www.controradio.it.

“No cac-ca!” Tetti (Europa Verde): pronti a referendum su caccia e cave

“No cac-ca!” Tetti (Europa Verde): pronti a referendum su caccia e cave

Europa Verde ed Eros Tetti (per Salviamo le Apuane) propongono 2 Referendum abrogativi su caccia e cave

“Il disastro annunciato del cambiamento climatico e la pandemia covid sono dovute ad un modello di sviluppo da abbattere, ad una cultura che tutto distrugge e che massacra ogni possibilità di rapporto fra l’Uomo e la Natura ci impongono un salto di qualità, un colpo d’ali. Per questo insieme con Europa Verde e Salviamo le Apuane lanciamo, proprio partendo dalla Toscana, “Terra del Bello e del Buono” , 2 Referendum abrogativi sostanziali. Uno per abrogare le Leggi sulla Caccia ed uno per abrogare le Leggi sulle Cave” lo annuncia Eros Tetti, candidato al consiglio regionale per Europa Verde.

“Abbiamo usato l’immagine degli escrementi proprio per simboleggiare che sia le cave che la caccia rappresentano l’emblema della distruzione ambientale di cui l’uomo è artefice, e dunque vanno espulse con forza dal nostro orizzonte, perché oramai insopportabili ed insostenibili” dichiara Tetti.

“Dovremo raccogliere 40.000 firme di elettori della Toscana ed approfittiamo della campagna elettorale, quando tutti sono più attenti, per annunciare che presenteremo le domande già in questo autunno e, passato il Covid, inizieremo la raccolta di firme. Quando sarò Consigliere regionale di Europa Verde lavorerò sin da subito alla costruzione dei Comitati Referendari per attivare le procedure di legge e di Statuto necessarie al Referendum”, aggiunge Tetti.

“Il momento è maturo per chiudere sia le cave che la caccia. Siamo certi che sarà una grande scossa alla nostra opinione pubblica che servirà a far capire che, mentre la Terra brucia, non possiamo scassare i monti per estrarre della “pietra ornamentale” (questa è la natura delle cave di marmo) né ammazzare animali e tenere sotto scacco interi territori per il divertimento di alcuni (ormai pochissimi) toscani. La Terra non ha più tempo! Ci vuole una presa di coscienza ed una mobilitazione generale” conclude Tetti.  

L'articolo “No cac-ca!” Tetti (Europa Verde): pronti a referendum su caccia e cave proviene da www.controradio.it.

Scuola, Tetti (Europa Verde): se necessario si attivi  Protezione Civile per fornire strutture provvisorie e trasporti 

Scuola, Tetti (Europa Verde): se necessario si attivi  Protezione Civile per fornire strutture provvisorie e trasporti 

“E’ impensabile che dopo sei mesi di blocco ancora non si abbia la certezza che i nostri ragazzi possano tornare in sicurezza e tranquillità tra i banchi. Bisogna intervenire, anche con soluzioni d’emergenza, se necessario, ma con tempi brevissimi e certi, per garantire a tutti il diritto allo studio”, lo afferma Eros Tetti, candidato alle prossime regionali nella lista europa Verde.

“Sulla disastrosa situazione delle scuole, a due settimane dall’annunciata riapertura, è difficile anche esprimere un giudizio perché sembra davvero di assistere alla Corrida dei dilettanti allo sbaraglio. Sta per suonare la campanella e non si è pensato come portare i ragazzi a scuola, mancano mezzi pubblici e aule in sicurezza, scoppiano i contrasti, c’è carenza di docenti mancano e di personale ATA. E tutto questo si somma alla storica disorganizzazione della scuola che ogni anno vede inizi rocamboleschi”
“Siccome è evidente che in molte situazioni siamo ancora in piena emergenza, la  mia proposta è la seguente:  laddove non si sia in grado di fornire le strutture adeguate ed i necessari trasporti per garantire la massima sicurezza alla popolazione scolastica e alle famiglie toscane,  si investa la Protezione civile del compito di allestire plessi provvisori, ed organizzare con mezzi adeguati lo spostamento dei ragazzi . Il tutto,  ovviamente, per tempi brevissimi e certi” afferma Tetti.
Che aggiunge:” Europa Verde chiamerà tutti a discutere di una sua radicale riforma dell’insegnamento che punti a valorizzare più il risultato dell’apprendimento del tempo passato sui banchi, che rompa i confini angusti dei plessi scolastici e si apra alle lezioni “sul campo” (i quartieri cittadini, i monumenti, i musei, le biblioteche, il paesaggio, i teatri, i parchi, ecc. che sono spazi pubblici sovente vuoti ed sottoutilizzati), che abitui all’uso delle nuove tecnologie, che coinvolga (per le classi più alte in età) i Centri per l’Impiego, ecc. Una “full immension” nella realtà, nella cultura e nell’identità dei propri luoghi di vita”.

L'articolo Scuola, Tetti (Europa Verde): se necessario si attivi  Protezione Civile per fornire strutture provvisorie e trasporti  proviene da www.controradio.it.