A FIRENZE VENERDI’ ‘NERO’ PER TRAFFICO

smog traffico Venerdì Nero

Domani 17 giugno la circolazione in città rischia il collasso per traffico a causa dello sciopero Ataf, cantieri, giorno finale Pitti. Appello ai fiorentini da Nardella: “abbiate pazienza”

Venerdì ‘nero’ per il traffico domani 17 giugno a Firenze: la circolazione in città, da giorni intasata per l’incrocio di svariati eventi, in particolare la settimana della moda con Pitti Immagine e, ieri sera, il concerto dei Radiohead (50mila fan da tutta Italia), rischia il collasso totale con lo sciopero nazionale dei mezzi pubblici che potrebbe dare il colpo di grazia al traffico, già di per sé affaticato da tempo per la presenza di numerosi cantieri legati alla realizzazione di nuove linee tranviarie. Fermi per tutto il pomeriggio (dalle 15,15 alle 19,15), domani, i bus della società del trasporto pubblico Ataf; a rischio anche il servizio dell’unica linea tranviaria della città, fatte salve, sia per bus che tram, le fasce di garanzia coperte dalla legge.

A complicare la situazione, nell’ultima giornata di Pitti Immagine, saranno anche le complesse operazioni di allestimento della fiera della moda, accolta nella Fortezza da Basso (al centro dei viali che costituiscono le principali direttrici della viabilità a Firenze), che imporranno, come ogni anno modifiche alla circolazione nell’area.

Di fronte a quella che si preannuncia come una giornata di paralisi totale, il sindaco Dario Nardella, parlando con i cronisti a margine di un evento, ha commentato che “lo sciopero nazionale che Firenze subisce, in un momento impegnativo di cantieri e grandi eventi: non ci voleva, ce ne dovremo fare una ragione”. Occorrerà, secondo il sindaco, “muoversi con strumenti alternativi, come il carsharing, che a Firenze è sviluppato ed è una buona alternativa. L’appello che faccio ai fiorentini è di avere pazienza”.

The post A FIRENZE VENERDI’ ‘NERO’ PER TRAFFICO appeared first on Controradio.

EVENTI ESTATE FIORENTINA, RIUNITO COMITATO PER ORDINE E SICUREZZA

eventi estate fiorentina comitato ordine sicurezza

La riunione, convocata dal Prefetto di Firenze Giuffrida, ha passato in rassegna concerti Visarno, il calcio storico, show, manifestazioni sportive e di moda previsti per l’Estate fiorentina. “Non blinderemo le piazze ma prenderemo misure adeguate.”

Bonifica delle aree, zone di prefiltraggio e controllo, piani di evacuazione, di emergenza e soccorso, impiego di steward, provvedimenti antialcol e antivetro, centri di coordinamento e monitoraggio sicurezza per ogni evento. Questi gli aspetti principali esaminati oggi alla riunione che il prefetto Alessio Giuffrida ha avuto con il sindaco Dario Nardella, i responsabili provinciali dell’ordine pubblico e dei vigili del Fuoco, la direttrice del Servizio Emergenze 118 dell’Asl fiorentina e gli organizzatori delle numerose manifestazioni che si terranno a Firenze nelle prossime settimane.

Sono stati analizzati i singoli piani per ciascun evento ed è stato  deciso un irrobustimento generale del dispositivo di sicurezza già in atto, con l’assunzione anche di provvedimenti antialcol/vetro/lattine/materiali esplodenti e sul consumo e asporto di bevande, che saranno adottati via via prima di ogni spettacolo. “La nostra idea non è quella di blindare le piazze, ha spiegato Giuffrida,  ma di definire misure adeguate a garantire un sereno svolgimento delle manifestazioni estive. Oggi abbiamo fatto una radiografia a ciascun evento. Non è cresciuto il livello di allarme, si deve solo imparare a convivere con un sistema sicurezza  rafforzato per la tranquillità di tutti”.

Sono stati esaminati in particolare gli eventi di maggior richiamo di pubblico, a partire da Pitti Uomo che si svolgerà alla Fortezza da Basso dal 13 al 16 giugno, al  quale sono attesi 10mila espositori e 35mila visitatori. Prima di questa kermesse, il 12 giugno in piazza Pitti alle 22 si terrà uno spettacolo acrobatico, organizzato dal Centro Moda, per il quale è prevista la partecipazione di circa 10mila persone.

L’attenzione si è poi spostata sul Calcio Storico, le cui tribune in piazza Santa Croce accolgono complessivamente 4300 spettatori. Per la finale del 24 giugno e per le altre partite, oltre a specifici provvedimenti antialcol e antivetro, sono stati analizzati i varchi d’ingresso, dove saranno utilizzati metal detector su borse e zaini, la doppia cerchia di transenne per un miglior controllo del pubblico, il numero di addetti ai servizi di accoglienza, le operazioni di bonifica per mettere in sicurezza tutta l’area, il piano sanitario.

Si è poi passati ai concerti in programma al Visarno il 14, 23, 24 e 25 giugno, per i quali si aspetta da un minimo di 40 mila a un massimo di 50 mila spettatori per ciascun evento. Ogni serata inizia alle 17 e si conclude a mezzanotte; il parco delle Cascine sarà chiuso al traffico veicolare dalle ore 9 a un’ora dopo la fine del deflusso del pubblico (indicativamente le due di mattina). Circa un migliaio sono gli addetti ai servizi di controllo, protezione civile e servizio sanitario, muniti di appositi pass e facilmente identificabili. Saranno usati metal detector e non saranno ammessi all’interno dell’ippodromo né contenitori di vetro, né lattine, né alcol.  Sarà allestito un GOS collegato in ponte radio con i vari operatori per garantire interventi tempestivi. Gli organizzatori hanno predisposto anche un’apposita App, denominata “Firenze Rock”, che sui concerti fornisce informazioni di ogni genere. Già 27mila persone l’hanno scaricata sul proprio telefonino.

Sul fronte della viabilità è intervenuto il sindaco Dario Nardella. “Come amministrazione dobbiamo affrontare innanzitutto le criticità legate al traffico, già messo a dura prova dai lavori della tramvia. Avremo un giugno di fuoco” ha detto, “appello ai fiorentini: utilizzate il meno possibile il mezzo privato per questi eventi. Verrà predisposto un piano straordinario di mobilità, informeremo dettagliatamente la popolazione sulla disponibilità dei mezzi pubblici. Chiedo ai fiorentini uno sforzo in più di pazienza e disponibilità”.

 

The post EVENTI ESTATE FIORENTINA, RIUNITO COMITATO PER ORDINE E SICUREZZA appeared first on Controradio.

MUS.E 2016, un anno di cultura, arte e bellezza

Un video per condividere con tutti voi il nostro 2016.
Un anno ricco di mostre ed eventi, attività nei Musei Civici e in città; un anno di laboratori con i bambini e le famiglie, di valorizzazione del patrimonio storico e di progettazione e ricerca sul contemporaneo.
Un anno di servizi alla cultura, di assistenza ai visitatori, di piccoli gesti quotidiani. Un anno di cultura, arte, bellezza.
Grazie per averlo condiviso con noi!

 

 

Montaggio video by Bunker Film

Immagini di Bunker Film, Lorenzo Hervatin, GA Service.

 

2016, ecco le grandi mostre e gli eventi curati da Mus.e

Saranno Jan Fabre, Louise Bourgeois ed Erwin Wurm i protagonisti delle grandi mostre contemporanee curate e organizzate da Mus.e per il Comune di Firenze.

Ad annunciarlo è stato il sindaco Dario Nardella, che nel corso di una conferenza stampa che si è svolta in Sala d’Arme venerdì 22 gennaio, ha fatto il punto sui progetti culturali per il prossimo anno.

“Firenze – ha detto il sindaco Nardella – è sempre stata grande perché è sempre stata contemporanea. Per questo la nostra amministrazione punta molto sulla contemporaneità, vera cifra della nostra città”.

Mus.e porterà avanti un percorso di proposte culturali sul solco delle sfide già affrontate nel 2015, un anno di grandi eventi culturali: ricordiamo il successo della mostra “Human” di Antony Gormley al Forte di Belvedere (174.000 visitatori), i 41.000 visitatori della videomostra digitale “Magnificent”, il successo di critica ed il dibattito pubblico portato dalla mostra “Jeff Koons in Florence”, il Festival F-Light, la Notte Bianca, le tante attività quotidiane di valorizzazione e cura del patrimonio cittadino e dei Musei Civici Fiorentini.

 

Le grandi mostre

Jan Fabre sarà da aprile a ottobre 2016 in piazza Signoria e al Forte Belvedere (che si confermerà ad ingresso gratuito): il grande artista belga, protagonista indiscusso tanto nelle arti visive quanto in quelle performative, proporrà al grande pubblico le proprie sculture, di grandissimo impatto emotivo, accompagnate da spettacoli teatrali e performance.

La “grande invasione” prenderà poi corpo nel mese di settembre, con le opere di Louise Bourgeois – artista francese scomparsa nel 2010 – in varie piazze cittadine e la straordinaria presenza di Erwin Wurm al Museo Novecento e presso Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, che disseminerà la città con le sue One Minute Sculpture e le sue architetture visionarie.

Tra le novità del 2016 ci sarà anche la valorizzazione del Museo Stefano Bardini, scrigno d’Oltrarno, con l’avvio della serie di mostre “Contrappunti”.

 

I grandi eventi

Tra i grandi progetti culturali curati da Mus.e ci saranno inoltre la Settimana Michelangiolesca e il Festival F-Light.

La prima, nell’ambito dell’Estate Fiorentina, mira a proporre al grande pubblico una rassegna di eventi capaci di far conoscere al grande pubblico il genio di Michelangelo Buonarroti, grazie a interventi di arte pubblica, incontri e “lezioni itineranti” nei quartieri cittadini.

Il Festival della Luce, invece, vuole essere una grande occasione di festa per tutta la città. Quella del 2015 è stata l’edizione del rilancio del format, con un successo straordinario di pubblico e un’occasione unica di visibilità internazionale per Firenze grazie alle decine di migliaia di foto circolate sul web, con le immagini delle proiezioni sui monumenti che hanno mostrato un volto inedito della città. Per il 2016 Mus.e vuole ampliare ulteriormente il Festival, con nuove idee e nuovi spazi da coinvolgere.

 

I musei, la città

Mus.e continuerà ad operare nella valorizzazione dei Musei Civici Fiorentini, con attività dedicate ai bambini, alle famiglie, alle scuole e ai privati. La mediazione culturale – da sempre cuore pulsante della vita dell’associazione – vedrà quest’anno nuovi interventi nella cura di supporti multimediali a supporto dei visitatori, di nuovi percorsi di valorizzazione (tra gli altri del quartiere di Santo Spirito e delle “torri”, come annunciato dal Sindaco in occasione della riapertura della Torre della Zecca) e di attività per i più piccoli.

Tra i progetti annunciati dal sindaco, anche la valorizzazione del Museo Novecento con l’apertura delle sale per le esposizioni temporanee, prevista per l’inizio dell’estate. Da ricordare inoltre l’attività quotidiana nella gestione dello spazio de Le Murate. Progetti Arte Contemporanea un luogo di produzione e valorizzazione di giovani artisti, di ricerca sui nuovi linguaggi e di esposizione.

Fiorino sull’Arno

Continuano gli appuntamenti della stagione 2014 del Fiorino sull’Arno, tra musica, cinema e ballo.
Dal giovedì alla domenica, da luglio fino a metà agosto, il Lungarno Pecori Giraldi diventa luogo di ritrovo per gli amanti del divertimento e dell’arte.


Prosegue la rassegna Women in action, nata nel 2013, con una serie di appuntamenti in cui le protagoniste sono le donne e le loro voci. Tanti gli ospiti illustri: dopo Cara Domings e Celeigh Chapman, si continua il 24 luglio con la cantautrice Ruth Gerson, la pop star Evi Reci (26 luglio) e le italiane Femina Ridens (9 agosto).
In occasione delle Jazz Night, inaugurate il 17 luglio con il Trio Leonetti, l’ospite d’onore è il trio Wertico-Mocata-Scaglia, reduce dal grande successo al Nuovo Teatro dell’Opera, che si esibisce il primo agosto.
E ancora: grande attenzione per il cantautorato, che vede ospite Tommaso di Giulio (8 agosto), il quale presenta il suo disco di ritorno dal tour europeo, e per la musica popolare con Kerkim (23 luglio) e le sue atmosfere mediterranee.
Inoltre ogni domenica, dalle 21, appuntamento con la Milonga in collaborazione con Tango Florido.
Prosegue poi la rassegna cinematografica, sempre dedicata alla musica e ai suoi protagonisti: “L’uomo che aveva picchiato la testa” (28 luglio), sulla vita di Bobo Rondelli, o “Shine a light” (4 agosto), documentario del 2008 diretto da Martin Scorsese sui Rolling Stones.
Lo spazio è aperto tutti i giorni dalla mattina alla sera.