70° Anniversario eccidio Campo di Marte

70° Anniversario eccidio Campo di Marte . Lunedì al sacrario dello stadio Franchi saranno solennemente commemorati i cinque giovani – Leandro Corona, Ottorino Quiti, Antonio Raddi, Adriano Santoni e Guido Targetti – fucilati dai fascisti all’alba del 22 marzo del 1944 sotto la torre di Maratona, allo stadio. La loro colpa era stata quella di non aver voluto indossare l’uniforme dell’esercito di Salò e per questo erano stati condannati a morte dal tribunale militare straordinario, presieduto dal generale Enrico Adami Rossi.

 

Ai cinque martiri, nel 2008, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito la medaglia d’oro al valor civile dopo la richiesta del presidente del quartiere 2 Gianluca Paolucci, sostenuta dalla prefettura. Lunedì nel sacrario dello stadio si svolgerà la commemorazione dell’eccidio. L’inizio della cerimonia è alle 10,30 presso la sede dell’ex Istituto nazionale dei Ciechi (via Nicolodi) dove il vicesindaco Dario Nardella insieme al presidente del Quartiere 2 Gian Luca Paolucci e altri rappresentanti delle istituzioni parteciperanno insieme ai cittadini al corteo con i gonfaloni di Firenze e Vicchio fino al Sacrario di Campo Di Marte dove saranno resi gli onori e deposte le corone. Alle 11 circa sono previsti gli interventi del vicesindaco, del presidente del Q.2, di altri rappresentanti delle amministrazioni comunali di Firenze, Vicchio, della Provincia e Regione, della Federazione Regionale Toscana delle associazioni Antifasciste, della Resistenza e i parenti delle vittime. Alla cerimonia sarà presente anche un reparto delle Forze Armate e gli alunni delle scuole elementari, medie e superiori delle scuole del Quartiere 2.