La rivolta degli estetisti “In Toscana le norme igienico-sanitarie esistono già”

La rivolta degli estetisti  “In Toscana le norme igienico-sanitarie esistono già”

La rivolta degli estetisti “Non possiamo aspettare il 1 giugno. In Toscana esistono già regole igienico-sanitarie stringenti.  A parlare è Marzia Mancini, estetista fiorentina, che racconta ai microfoni di Chiara Brilli la rabbia della categoria.

Nell’area fiorentina sono 2.500 le imprese del settore benessere, per un totale di 8mila addetti. In tre mesi si stima una perdita economica di 21 milioni di euro, pari a quasi il 20% del fatturato annuo. “Tutto il settore andrà in mano agli abusivi, così al lavoro nero aggiungiamo il problema sanitario”, aggiunge Mancini

L'articolo La rivolta degli estetisti “In Toscana le norme igienico-sanitarie esistono già” proviene da www.controradio.it.

1 maggio: speciale Laika riaperta, 500 lavoratori in sicurezza dopo il fermo e l’accordo coi sindacati

1 maggio: speciale Laika riaperta, 500 lavoratori in sicurezza dopo il fermo e l’accordo coi sindacati

In questo primo maggio di mezzo in cui tra i diritti dei lavoratori c’è in testa anche quello di potere rientrare nelle proprie fabbriche in sicurezza , dedichiamo un approfondimento a quanto sta già succedendo alla Laika di San Casciano Val di Pesa.

Lo stabilimento di camper che ha ripreso la propria attività martedì scorso all’indomani della firma di un protocollo interno, condiviso tra azienda e rappresentanti dei lavoratori, che tutela la salute e la sicurezza dei dipendenti nello svolgimento pieno delle loro funzioni.
Per la Fiom hanno partecipato alla stesura i delegati e Iuri Campofiloni.

Chiara Brilli lo ha intervistato.

Il testo prevede molte accorgimenti, tra questi il distanziamento sociale di 2 metri, una turnazione scaglionata che permetta di utilizzare al meglio i parcheggi, dotazioni di tutti i dispositivi anti contagio, mascherine, Dpi e guanti, lavandini mobili con sapone e gel igienizzante, una organizzare della mensa che consente il consumo dei pasti in sicurezza, con schermi protettivi e sanificazione settimanale, un abbassamento dell’intensità produttiva per garantire il distanziamento sociale nella linea di produzione.

Per Fiom e Fim “Rimangono ovviamente tutte le criticità di un mercato che dovrà riprendere la sua corsa e di una pandemia con cui ancora dovremo convivere; ciò richiederà attenzione e responsabilità se si vorranno evitare nuove curve e picchi che produrrebbero un nuovo e immediato lockdown, anche territoriale, come annunciato ieri dal presidente Conte”.

L'articolo 1 maggio: speciale Laika riaperta, 500 lavoratori in sicurezza dopo il fermo e l’accordo coi sindacati proviene da www.controradio.it.

Fase 2 anche per trippa e lampredotto, si riparte da San Frediano

Fase 2 anche per trippa e lampredotto, si riparte da San Frediano

Anche il lampredotto e la trippa non stati risparmiati dal lockdown ma dal 4 maggio c’è chi si sta riattrezzando con la modalità da asporto.

Chiara Brilli ha intervistato Simone,  il trippaio di San Frediano in piazza de’ nerli.

L'articolo Fase 2 anche per trippa e lampredotto, si riparte da San Frediano proviene da www.controradio.it.

Giovani e sport, lo spirito di squadra tra le mura di casa e sui social

Giovani e sport, lo spirito di squadra tra le mura di casa e sui social
Allenamenti in casa, video chiamate con i compagni e gli allenatori, iniziative sui social per tenere vivo lo spirito di squadra, sono alcuni dei momenti che in queste settimane condividono molti dei ragazzi e delle ragazze dei settori giovanili delle varie discipline che hanno dovuto interrompere sport e campionati e affrontare l’isolamento domestico riorganizzando tempi e spazi in una fascia di età in cui lo sport è fondamentale non solo per il fisico ma anche per la crescita sociale ed individuale.
Chiara Brilli è andata al centro sportivo San Michele a Soffiano (FI) e ha intervistato il presidente Maurizio Cammilli anche sulle prospettive di ripartenza in questo ambito

L'articolo Giovani e sport, lo spirito di squadra tra le mura di casa e sui social proviene da www.controradio.it.

Coronavirus: cani felici ma stressati, più coi padroni ma con minor socialità e movimento

Coronavirus: cani felici ma stressati, più coi padroni ma con minor socialità e movimento

Come se la stanno passando i nostri animali domestici in questa prolungata e inedita modalità di permanenza in casa degli uomini ma con minor possibilità di sgambare e giocare con i loro amici a 4 zampe? Sì perché se stanno uscendo più spesso sicuramente lo fanno con una modalità non ideale per la loro psicomotricità.

Chiara Brilli lo ha chiesto alla dott.ssa  Hadavandi Sheida Zoia dell’Ambulatorio Veterninario Petraca di Firenze

L'articolo Coronavirus: cani felici ma stressati, più coi padroni ma con minor socialità e movimento proviene da www.controradio.it.