Vogue Fashion’s Night Out

Torna a Firenze il prossimo 17 settembre un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di shopping e moda: la Vogue Fashion’s Night Out, la manifestazione di respiro internazionale nata nel 2009 e che farà nuovamente tappa in città dopo il grande successo delle prime due edizioni.

Presentata in Palazzo Vecchio dal sindaco Dario Nardella e dal direttore di Vogue Italia Franca Sozzani, la notte fiorentina più glamour dell’anno festeggerà il mondo della moda e darà impulso all’economia del settore. Questa terza edizione si intitolerà “A global celebration of fashion”: “Un titolo azzeccato per la nostra Firenze, l’aggettivo ‘global’ è adatto a quella che è ‘the smallest global city in the world’” – ha dichiarato il sindaco Nardella, mostrandosi orgoglioso di poter nuovamente ospitare questo grande evento, per la prima volta ricoprendo la carica di primo cittadino.

La Vogue Fashion’s Night Out si pone l’obiettivo di avvicinare il grande pubblico al mondo della moda, spogliandolo di quell’aura di esclusività che a volte può tenere distanti, grazie ad una festa che animerà tutta la città.
Perché di moda, Firenze, non vive solo durante le giornate di Pitti, come ha voluto precisare il sindaco: “La Fashion Night farà vedere una Firenze che si nutre di moda tutto l’anno, guardando al modello milanese – e ha poi proseguito – Pitti è una luce sul monte, ma intorno a questa luce ce ne sono tante altre che splendono nel nome della moda”.
Una di queste luci sarà proprio la Vogue Fashion’s Night Out che grazie anche alla collaborazione di Confcommercio Firenze, si snoderà tra le strade e le piazze del centro storico fiorentino offrendo party esclusivi ed eventi musicali; non dimentichiamoci, ovviamente, dell’apertura straordinaria dei negozi fino alle ore 23, che permetteranno non solo di fare shopping sotto le stelle, ma anche di incontrare alcuni dei più affermati stilisti di moda.

Se tutto questo sarà possibile, il merito è del direttore di Vogue Italia Franca Sozzani: “Siamo particolarmente contenti di far rivivere la magia della Vogue Fashion’s Night Out a una città dalla tradizione antica come Firenze che ha sempre risposto con entusiasmo e dove sono presenti molte eccellenze del made in Italy”. Durante la conferenza stampa di presentazione, ha poi voluto sottolineto l’importanza di creare un sistema moda insieme a Milano: “Perché farlo? Perché Firenze è l’altra città della moda ed era la cosa più naturale del mondo abbinarle”. Non poche le parole entusiaste rivolte a Firenze: “E’ una città magnifica, estremamente giovane e che vive continuamente di moda”.

La conferenza stampa è stata anche l’occasione per Nardella di togliersi qualche sassolino dalla scarpa, rispondendo a chi ha polemizzato nei giorni scorsi sul fatto che un sindaco non debba occuparsi di eventi di moda, ma dei “problemi reali” della città: “Io faccio il mio dovere: la moda non è qualcosa di effimero, ma rappresenta posti di lavoro, ingegno, creatività e Dio solo sa quanto l’Italia ne abbia bisogno oggi. Parlare di questi eventi permette all’Italia di tirar su la testa e farsi rispettare in tutto il mondo”.

Vogue Fashion’s Night Out sarà anche una notte solidale, perché darà l’occasione di partecipare attivamente a progetti charity: dalla prima edizione, i tanti brand che sono intervenuti all’evento, hanno realizzato oggetti “limited edition” firmati VFNO i cui ricavi delle vendite sono stati destinati a numerosi progetti benefici. Quest’anno i ricavati saranno devoluti sia a favore della Fondazione dell’Istituto Europeo di Oncologia (IEO) per contribuire alla formazione e allo sviluppo della ricerca clinica e sperimentale, che a favore dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze.

L’hashtag ufficiale della manifestazione sarà #VFNO2015.
Per restare aggiornati sulla Vogue Fashion’s Night Out: www.vogue.it

Pitti Immagine Filati

Pitti Immagine Filati, la manifestazione internazionale di riferimento del settore dei filati per maglieria, inizia oggi alla Fortezza da Basso di Firenze, fino al 24 gennaio 2014. Dove partono le nuove tendenze moda e lifestyle.L’appuntamento internazionale di riferimento del settore dei filati per maglieria. Laboratorio di ricerca ma anche osservatorio per le nuove tendenze del lifestyle globale, Pitti Filati presenta l’eccellenza della filatura su scala internazionale al suo pubblico, buyer provenienti da tutto il mondo e designer dei marchi più importanti del fashion business, che vengono a Firenze in cerca di suggestioni creative. 102 i marchi presenti di cui 18 quelli provenienti dall’estero, su una superficie espositiva di 20.000 metri quadrati. E sono 20 gli espositori dell’area Fashion at Work.

Laboratorio di ricerca e osservatorio per le tendenze lifestyle proiettate al futuro, Pitti Filati presenta l’eccellenza della filatura su scala internazionale al suo pubblico, buyer provenienti da tutto il mondo, rappresentanti degli uffici stile e designer dei marchi più importanti del fashion business, che vengono a Firenze in cerca di spunti creativi. Protagonista di questa 74esima edizione, l’anteprima mondiale primavera/estate 2015 delle collezioni di filati per maglieria, in scena all’interno di un’atmosfera unica, che combina business, alta tecnologia e intrattenimento, e lancia input imprescindibili per la moda di domani.
Quanta musica vive dentro la moda? E quanta moda nella musica? Con ROCK ME PITTI, tema dei saloni di Pitti di questa stagione, Pitti inserisce idealmente una monetina dentro un luccicante jukebox che produce suoni, parole e immagini, idee, spettacolo ed emozioni, business e creatività. Per fare con la musica quello che da sempre fa con la moda: scegliere il meglio, il più nuovo, il più interessante e rileggerlo con il suo stile, offrendo una dimensione di piacere e intrattenimento ai suoi visitatori.

Pitti Bimbo 16-18 gennaio

Dal 16 al 18 Gennaio 2014  la Fortezza da Basso ospita la 78° edizione di Pitti Bimbo.

Una proiezione sempre più internazionale per Pitti Bimbo, con tantissime domande di partecipazione dall’estero e 450 collezioni attese – di cui 177 estere – oltre 7.200 i compratori e un totale di oltre 10.000 visitatori all’ultima edizione invernale. Unico salone che dà una rappresentazione completa dell’universo della moda bimbo a livello globale, Pitti Bimbo è anche una straordinaria piattaforma di tendenze lifestyle, dove scouting, ricerca e selezione sono principichiave. E a questa edizione, con l’obiettivo di intercettare sempre di più i buyer internazionali, la manifestazione amplifica l’apertura al mondo degli accessori e del design, rispecchiando le evoluzioni di un settore in grande trasformazione. Dalle grandi aziende di Pitti Bimbo alla creatività dei marchi indipendenti di New View e EcoEthic, dallo sportswear di Sport Generation alle atmosfere urban di SuperStreet e alle collezioni all’avanguardia di Apartment, fino agli accessori, ai toys e ai complementi d’arredo legati al mondo dei piccoli.
Quanta musica vive dentro la moda? E quanta moda nella musica? “Con ROCK ME PITTI, tema dei saloni di Pitti di questa stagione – dice Agostino Poletto, vice-direttore generale di Pitti Immagine – Pitti introduce idealmente una monetina dentro un luccicante jukebox che produce suoni, parole e immagini, idee, spettacolo ed emozioni, business e creatività. Per fare con la musica quello che da sempre fa con la moda: scegliere il meglio, il più nuovo, il più interessante e rileggerlo con il suo stile, offrendo una dimensione di piacere e intrattenimento ai suoi visitatori”. Durante i giorni di Pitti Bimbo, la Fortezza da Basso si animerà, nei suoi luoghi strategici – come le sezioni Apartment e New View ma anche il programma Alternative Set – di performance e installazioni, immagini e oggetti di culto che al mondo della musica si riferiscono. All’insegna di un nuovo sound, declinato attraverso le diverse anime della moda for kids a cui Pitti Bimbo dà voce. Set design a cura di Oliviero Baldini.

Vintage Selection

Da mercoledì 22 a domenica 26 gennaio 2014 torna VINTAGE SELECTION alla Stazione Leopolda a riempierà gl’immensi spazi dellavecchia stazione ferroviaria di Firenze lasciando che istantanee di moda, fascino e stile d’antan, prendano vita.

VS23

Questa ventitreesima edizione avrà come tema il RETROGAMING, predecessori delle più tecnologiche console di oggi, intramontabili come Atari2600, Commodore64, per dirne alcune, rappresenteranno l’anello di congiunzione tra VINTAGE SELECTION e PITTI FILATI, il salone di Pitti Immagine che si svolgerà in contemporanea alla Fortezza da Basso e che ha scelto “PLAY” come tema per il proprio SPAZIO RICERCA.
VINTAGE SELECTION da sempre si contraddistingue per la partecipazione di partner eterogenei e diversificati, nell’intento comune di offrire al pubblico e al settore prodotti ed accessori vintage e remake originali e di alta qualità. Una ricerca che si estende dalla moda allo stile, alla riscoperta e rilettura delle tendenze che hanno avuto più successo. Oltre all’abbigliamento con gli oltre sessanta espositori, tornerà, infatti, VINTAGE TOUR, la mostra di mezzi a due o a quattro ruote che ritroviamo nei film d’autore come nelle fotografie di famiglia: Vespe, Lambrette, Ciao, oggi miti estemporanei. E a proposito di fotografie, il set di LAMPIMPOSA darà l’occasione di sentirsi addosso l’atmosfera di una mise en scene d’altri tempi con una polaroid un po’speciale: vintage si, ma digitale.
Nello stile di Stazione Leopolda, luogo ideale per la fusione tra arte, cultura, industria, tecnologia e informazione, VINTAGE SELECTION è l’occasione per assistere all’espressione del talento di artisti poliedrici come Rodolfo Lacquaniti che all’interno dello spazio Alcatraz e sul piazzale esterno di Stazione Leopolda, allestirà la mostra “THE GARBAGE REVOLUTION”. In quest’ultima rappresentazione, Lacquaniti, presenterà al pubblico 100opere nate a partire da scarti, rifiuti e oggetti svalutati.
Ma la grande novità dell’edizione invernale 2014 di VINTAGE SELECTION è lo spazio dedicato al VINTAGE FOOD & BEVERAGE per riconoscere prodotti e sapori che hanno attraversato i tempi.

Pitti Bimbo dal 16 al 18 gennaio

Edizione numero 78 di Pitti Bimbo dal 16 al 18 gennaio.Una proiezione sempre più internazionale per Pitti Bimbo, con tantissimi partecipanti dall’estero e 450 collezioni attese – di cui 177 estere – oltre 7.200 i compratori e un totale di oltre 10.000 visitatori all’ultima edizione invernale. Unico salone che dà una rappresentazione completa dell’universo della moda bimbo a livello globale, Pitti Bimbo è anche una straordinaria piattaforma di tendenze lifestyle, dovescouting, ricerca e selezione sono principi chiave.

E a questa edizione, con l’obiettivo di intercettare sempre di più i buyer internazionali, la manifestazione amplifica l’apertura al mondo degli accessori e del design, rispecchiando le evoluzioni di un settore in grande trasformazione. Dalle grandi aziende di Pitti Bimbo alla creatività dei marchi indipendenti di New View e EcoEthic, dallo sportswear di Sport Generation alle atmosfere urban di SuperStreet e alle collezioni all’avanguardia di Apartment, fino agli accessori, ai toys e ai complementi d’arredo legati al mondo dei piccoli.