Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 23 novembre 2021

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 23 novembre 2021

Controradio Infonews: ultim’ora, aggiornamenti, cronaca ed eventi in Toscana nella sintesi mattutina di Controradio. Per iniziare la giornata ‘preparati’

CONTRORADIO ONFONEWS – La procura di Firenze ha chiesto il rinvio a giudizio di Elona Kalesha, la 36enne accusata dell’omicidio volontario dei coniugi albanesi Shpetim e Teuta Pasho, scomparsi nel novembre del 2015 e i cui resti sono stati ritrovati nel dicembre del 2020 in alcune valigie abbandonate in un terreno alla periferia del capoluogo toscano, accanto al carcere di Sollicciano. In base alle indagini, la donna, ex fidanzata del figlio dei coniugi Pasho, li avrebbe uccisi per impedire che rivelassero che lei aspettava un bambino da un altro uomo. L’udienza preliminare è stata fissata per il 3 dicembre.
CONTRORADIO INFONEWS – Ha minacciato di morte la moglie e ha preso a calci la porta della stanza in cui si era chiusa per difendersi. Per questo un 55enne è stato arrestato a Firenze dalla polizia, intervenuta nell’appartamento della coppia. Secondo quanto ricostruito, in passato si era già reso protagonista di comportamenti aggressivi verso la donna, con episodi iniziati nel 2017 e diventati quasi giornalieri durante il lockdown dello scorso anno. Maltrattamenti in famiglia il reato contestato.
CONTRORADIO INFONEWS – Sono oltre 6.100 i toscani nella fascia tra i 40 e i 59 anni che nella giornata di ieri hanno ricevuto la terza dose di vaccino anti Covid. Lo fa sapere la Regione Toscana. La somministrazione è avvenuta negli hub vaccinali della Toscana con siero Moderna. Ad oggi, le prenotazioni sul portale regionale degli over40, aperte il 19 novembre scorso, sono oltre
31mila.
CONTRORADIO INFONEWS – Federico Gelli sarà il nuovo responsabile della Direzione sanità, diritti cittadinanza e coesione sociale della Regione Toscana. La nomina del già assessore regionale, ora dirigente Asl, capo del Cesvot e della Fondazione Italia in Salute decorrerà dal primo dicembre. Il governatore Eugenio Giani lo ha annunciato nel corso della riunione della Giunta regionale, dopo averne preventivamente informato l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini. Congratulazioni e apprezzamenti dall’ordine dei Medici di Firenze, dal Sindaco Nardella e dalla segretaria regionale del Pd Bonafè.
Terme di Montecatini, depositata la proposta per acquisire le quote di maggioranza relativa. A presentarla, nel giorno della scadenza dell’ultima proroga concessa per il bando, l’International tax advisors limited, società britannica con filiali negli Stati Uniti ed Hong Kong ed un ad di origini pistoiesi. E’ quanto comunica  l’assessore regionale Stefano Ciuoffo: nel corso della settimana l’offerta sarà aperta e valutata.
Sono 40 le strade illuminate a Firenze per il Natale 2021, con 192mila euro stanziati da Palazzo Vecchio: questi i risultati della partecipazione al bando del Comune (che si è chiuso sabato scorso) per i progetti natalizi in strade e piazze di tutta la città. L’anno scorso erano stati stanziati 120mila euro ed erano arrivate 27 domande, contro le 40 di quest’anno.

L'articolo Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 23 novembre 2021 da www.controradio.it.

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 23 novembre 2021

Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 23 novembre 2021

Controradio Infonews: ultim’ora, aggiornamenti, cronaca ed eventi in Toscana nella sintesi mattutina di Controradio. Per iniziare la giornata ‘preparati’

CONTRORADIO ONFONEWS – La procura di Firenze ha chiesto il rinvio a giudizio di Elona Kalesha, la 36enne accusata dell’omicidio volontario dei coniugi albanesi Shpetim e Teuta Pasho, scomparsi nel novembre del 2015 e i cui resti sono stati ritrovati nel dicembre del 2020 in alcune valigie abbandonate in un terreno alla periferia del capoluogo toscano, accanto al carcere di Sollicciano. In base alle indagini, la donna, ex fidanzata del figlio dei coniugi Pasho, li avrebbe uccisi per impedire che rivelassero che lei aspettava un bambino da un altro uomo. L’udienza preliminare è stata fissata per il 3 dicembre.
CONTRORADIO INFONEWS – Ha minacciato di morte la moglie e ha preso a calci la porta della stanza in cui si era chiusa per difendersi. Per questo un 55enne è stato arrestato a Firenze dalla polizia, intervenuta nell’appartamento della coppia. Secondo quanto ricostruito, in passato si era già reso protagonista di comportamenti aggressivi verso la donna, con episodi iniziati nel 2017 e diventati quasi giornalieri durante il lockdown dello scorso anno. Maltrattamenti in famiglia il reato contestato.
CONTRORADIO INFONEWS – Sono oltre 6.100 i toscani nella fascia tra i 40 e i 59 anni che nella giornata di ieri hanno ricevuto la terza dose di vaccino anti Covid. Lo fa sapere la Regione Toscana. La somministrazione è avvenuta negli hub vaccinali della Toscana con siero Moderna. Ad oggi, le prenotazioni sul portale regionale degli over40, aperte il 19 novembre scorso, sono oltre
31mila.
CONTRORADIO INFONEWS – Federico Gelli sarà il nuovo responsabile della Direzione sanità, diritti cittadinanza e coesione sociale della Regione Toscana. La nomina del già assessore regionale, ora dirigente Asl, capo del Cesvot e della Fondazione Italia in Salute decorrerà dal primo dicembre. Il governatore Eugenio Giani lo ha annunciato nel corso della riunione della Giunta regionale, dopo averne preventivamente informato l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini. Congratulazioni e apprezzamenti dall’ordine dei Medici di Firenze, dal Sindaco Nardella e dalla segretaria regionale del Pd Bonafè.
Terme di Montecatini, depositata la proposta per acquisire le quote di maggioranza relativa. A presentarla, nel giorno della scadenza dell’ultima proroga concessa per il bando, l’International tax advisors limited, società britannica con filiali negli Stati Uniti ed Hong Kong ed un ad di origini pistoiesi. E’ quanto comunica  l’assessore regionale Stefano Ciuoffo: nel corso della settimana l’offerta sarà aperta e valutata.
Sono 40 le strade illuminate a Firenze per il Natale 2021, con 192mila euro stanziati da Palazzo Vecchio: questi i risultati della partecipazione al bando del Comune (che si è chiuso sabato scorso) per i progetti natalizi in strade e piazze di tutta la città. L’anno scorso erano stati stanziati 120mila euro ed erano arrivate 27 domande, contro le 40 di quest’anno.

L'articolo Controradio Infonews: le principali notizie dalla Toscana, 23 novembre 2021 da www.controradio.it.

Toscana, sanità: Federico Gelli a capo direzione regionale

Toscana, sanità:  Federico Gelli a capo direzione regionale

La nomina decorrerà dal primo dicembre. Il governatore Eugenio Giani lo ha annunciato nel corso della riunione della Giunta regionale, dopo averne preventivamente informato l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini.

Federico Gelli sarà il nuovo responsabile della Direzione sanità, diritti cittadinanza e coesione sociale della Regione Toscana. La nomina decorrerà dal primo dicembre. Il governatore Eugenio Giani lo ha annunciato nel corso della riunione della Giunta regionale, dopo averne preventivamente informato l’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini. La nomina, spiega una nota, avviene in ottemperanza all’avviso pubblico della Regione e secondo la normativa che presiede alla nomina stessa, rimessa al decreto del presidente della Giunta.

Su Facebook Gelli scrive che “sarà un lavoro complesso e impegnativo e metterò tutte le mie energie al servizio della sanità toscana e dell’assessorato regionale guidato da Simone Bezzini in un momento così decisivo”. “Questo incarico lo considero soprattutto un riconoscimento a tutte le lavoratrici e lavoratori del servizio sanitario pubblico della Regione Toscana – aggiunge – che in questi ultimi due anni hanno dimostrato di avere non solo capacità professionali riconosciute ovunque ma anche uno spirito di servizio e una umanità eccezionali, elementi indispensabili per mettere il paziente al centro di ogni politica sanitaria. A loro il mio più sentito ringraziamento”. Da Gelli un ringraziamento anche “al presidente della Giunta regionale Eugenio Giani per la fiducia accordata”.

Il nostro augurio di buon lavoro a Federico Gelli, nominato dal presidente della Regione Toscana Eugenio Giani direttore del Dipartimento regionale di sanità”. Così il presidente dell’Ordine dei medici di Firenze Pietro Dattolo. “E’ un momento in cui la sanità regionale, come quella nazionale – aggiunge -, saranno chiamate a scelte decisive per il futuro di milioni di persone. Siamo convinti che il ‘nostro iscritto’ Gelli, per l’esperienza maturata in questi anni di attività all’interno dell’azienda sanitaria, per la sua capacità manageriale e per il suo profilo professionale, rappresenti la persona ideale per aiutare il Servizio sanitario regionale e la nostra Regione ad affrontare questo momento decisivo. Il nostro augurio di buon lavoro da parte mia e di tutto l’Ordine dei medici di Firenze”.

L'articolo Toscana, sanità: Federico Gelli a capo direzione regionale da www.controradio.it.

🎧 Cesvot presenta ‘I care, studiamo insieme’

🎧 Cesvot presenta ‘I care, studiamo insieme’

Firenze, presentato il progetto di volontariato ‘I Care: studiare insieme’, che nasce dalla volontà di Cesvot e di Fondazione CR Firenze di ridurre le carenze educative scolastiche emerse in tempo di pandemia. Collaborano l’associazione Meeting Point, la scuola secondaria di primo grado “P. Calamandrei”, la Scuola di Giurisprudenza e la Scuola di Economia e Management dell’Università degli Studi di Firenze.

Seguendo il progetto di Cesvot due pomeriggi la settimana, 30 alunni e alunne della scuola secondaria di primo grado “P. Calamandrei” saranno affiancati da studenti dell’Università di Firenze per lo svolgimento dei compiti e l’approfondimento delle materie scolastiche.

In podcast l’intervista a Federico Gelli, presidente di Cesvot, a cura di Gimmy Tranquillo.

L’obiettivo è anche far acquisire agli alunni e alle alunne autonomia e senso di responsabilità. Gli obiettivi di I Care sono: offrire una risposta concreta per aiutare gli studenti che frequentano la scuola secondaria di primo grado e realizzare esperienze di volontariato fra gli studenti dell’Università di Firenze.

I partecipanti verranno dotati di un computer portatile, che resterà in omaggio a chi parteciperà con continuità agli incontri formativi. I pc sono la prima concreta attuazione dell’accordo firmato alcuni giorni fa tra l’Amministratore delegato TIM Luigi Gubitosi e il Presidente di Fondazione CR Firenze Luigi Salvadori che ha consentito la donazione alla Fondazione di oltre 600 pc e laptop destinati espressamente alla formazione digitale dei giovani che vivono in famiglie in difficoltà.

I 30 studenti universitari, che ad oggi hanno aderito al progetto, sono iscritti alle Scuole di Giurisprudenza ed Economia e Management dell’Università di Firenze ed hanno già partecipato alla giornata di formazione.

La partecipazione al progetto garantirà loro il riconoscimento di Crediti Formativi Universitari, e avranno un bonus di 50 euro per l’acquisto di libri presso la “Libreria Campus”.

Per i ragazzi è previsto anche un servizio di accompagnamento gratuito, a cura dell’associazione Meeting Point, fino alle aule di studio messe a disposizione all’interno del First Lab del Polo Universitario di Novoli. Gli incontri di studio si svolgeranno da ottobre 2021 a maggio 2022 due volte alla settimana dalle 15 alle 17.

Commenta Federico Gelli, presidente di Cesvot: “Come dimostra l’ultimo rapporto a cura dell’Osservatorio della Caritas di Firenze, la povertà educativa fra gli studenti è in pesante crescita, sia sotto il profilo dell’apprendimento sia sotto quello delle competenze relazionali. Si tratta di una condizione aggravata dalla pandemia. L’aumento della povertà economica delle famiglie si è spesso tradotto in povertà educativa dei minori. È necessario intervenire. Con il progetto I care vogliamo sperimentare un modello replicabile, che possa contribuire a far studiare con tranquillità bambine e bambini, grazie alla forza del volontariato di giovani studenti universitari disponibili a donare il loro tempo, il loro sapere e la loro capacità di relazione”.

“Abbiamo molto a cuore questo progetto – ha dichiarato il Direttore Generale di Fondazione CR Firenze Gabriele Gori – perché interviene nell’ambito educativo che è stato tra i più colpiti dalla pandemia e verso il quale la nostra Fondazione si sta impegnando moltissimo. In questa occasione non solo assistiamo ad una bellissima collaborazione tra Istituzioni e associazioni ma possiamo distribuire degli apparati tra quelli che ci sono stati donati da TIM e che sono stati opportunamente rigenerati in modo da renderli perfettamente efficienti e ridurre gli impatti ambientali connessi al loro smaltimento. Una operazione che ha dunque molteplici valenze e che dimostra che, se c’è la volontà e c’è una buona idea, ci sono i mezzi e le persone che hanno la capacità di attuarla’’.

Alla presentazione del progetto I care erano presenti Lucia di Giovanni, professoressa e dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Calamandrei di Firenze; Paola Lucarelli, presidente della Scuola di Giurisprudenza e docente ordinaria di Diritto Commerciale all’Università degli Studi di Firenze; Marco Bellandi, presidente della Scuola di Economia e Management e professore ordinario di Economia applicata del Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa dell’Università degli Studi di Firenze; Marco Pierini, professore ordinario di progettazione meccanica e costruzione di macchine del Dipartimento di Ingegneria Industriale di Unifi, prorettore di Unifi al trasferimento tecnologico, attività culturali e impatto sociale; Sara Funaro, assessora Educazione e Welfare del Comune di Firenze; Luigi Paccosi per l’Associazione Meeting Point

L'articolo 🎧 Cesvot presenta ‘I care, studiamo insieme’ da www.controradio.it.

Spettacolo: “Riprendiamcoci la Scena”, dal Cesvot un festival itinerante per ripartire.

Spettacolo: “Riprendiamcoci la Scena”, dal Cesvot un festival itinerante per ripartire.

Undici gli appuntamenti in cartellone, uno per ciascuna delle 11 delegazioni territoriali di Cesvot. Tra gli ospiti Michele Serra, Alessandro Benvenuti, Lorenzo Baglioni, Bobo Rondelli. la direzione artistica affidata a Daniela Morozzi

“Riprendiamoci la scena” sarà un vero festival itinerante, curato dall’associazione culturale Lo Stanzone delle Apparizioni, con la direzione artistica di Matteo Marsan e Daniela Morozzi, che presenterà tutte le serate. Gli spettacoli si svolgeranno all’aperto (ore 21,30) l’ingresso sarà gratuito con prenotazione obbligatoria (vedi dettaglio di ogni evento). Tutte le informazioni su www.cesvot.it. Gli spettacoli saranno inseriti nei cartelloni di festival locali, in sinergia con gli enti locali che li promuovono.

La rassegna si aprirà venerdì 25 giugno in Piazza Gramsci ad Agliana (Pistoia) con lo  show comico Like del livornese Stefano Santomauro, che racconta manie e nevrosi dell’era delle comunicazioni social. La chiusura della rassegna Cesvot  è invece affidata a Michele Serra che sabato 28 agosto al Teatro Romano di Fiesole (Firenze) presenterà lo spettacolo L’amaca di domani. Considerazioni in pubblico alla presenza di una mucca. Le parole, con le loro seduzioni e le loro trappole, sono le protagoniste di questo monologo teatrale impudico e coinvolgente nel quale Serra apre allo spettatore la sua bottega di scrittura.

“Riprendiamoci la scena vuole essere un segnale di rinascita, un modo per ricominciare da ciò che di più prezioso abbiamo: la nostra arte, la nostra cultura e la sensibilità che in tal senso dimostrano molte amministrazioni locali toscane – spiega Federico Gelli, presidente di Cesvot – dopo un anno e mezzo di sospensione delle iniziative pubbliche, che da sempre hanno rappresentato una parte importante delle attività di Cesvot, affidiamo alla cultura il compito di aiutarci a tornare sui territori. Con questa iniziativa abbracciamo idealmente e concretamente il mondo dello spettacolo che tanto ha sofferto in questo periodo di pandemia e dedichiamo questa rassegna alle volontarie, ai volontari, alle comunità locali”.

Domenica 4 luglio, all’Anfiteatro Fonte Mazzola di Peccioli (Pisa – interamente realizzato con materiali eco-compatibili), l’attrice e cantautrice Margherita Vicario, accompagnata dall’Orchestra Multietnica di Arezzo, ci farà conoscere alcune delle donne straordinarie descritte in Storie della buonanotte per bambine ribelli, libro cult che con oltre un milione di copie vendute in tutto il mondo è diventato un movimento globale e un simbolo di libertà.

Il duo musicale Musica Nuda composto da Petra Magoni alla voce e Ferruccio Spinetti al contrabbasso sarà lunedì 12 luglio ai Giardini del Torrione di Santa Brigida – Empoli (Firenze) con un best del suo migliore repertorio, che comprende l’ultimo album Verso Sud, un viaggio musicale nel sud dell’Italia e del mondo in puro stile Musica Nuda e cioè con “Istinto” e “Libertà” sia nello scegliere il repertorio sia nel modo di interpretarlo, con leggerezza ma mai senza rispetto.

Il nuovo album Cuore libero che Bobo Rondelli presenterà in concerto al Teatro all’aperto di Monte San Savino (Arezzo) sabato 17 luglio è “dedicato a chi gioca d’azzardo all’amore, puntando il cuore sulle stelle, roulette dei desideri”. Un viaggio intimo e profondo dentro ai pensieri e ai ricordi di Bobo dove il tema ricorrente è l’amore, il perdono, lo spazio e l’intero universo.

Una serata all’insegna del divertimento alla Rocca Ariostesca di Castelnuovo Garfagnana (Lucca), martedì 20 luglio, con lo spettacolo Lorenzo Baglioni show, nel quale l’attore/cantante/comico fiorentino propone – in una inedita formazione a tre – molte delle canzoni e degli stornelli che lo hanno reso celebre sul web. Non solo musica però, anche tante risate con i monologhi comici scritti da Lorenzo insieme al fratello Michele.

Nel giardino di Villa Giamari a Montemurlo, venerdì 23 luglio Stefano “Cocco” Cantini e Antonello Salis sorprenderanno il pubblico con ArDuo, un concerto dove musiche originali, improvvisazioni e brani di levatura internazionale si uniscono in un continuo interplay dei due musicisti. Quella che lega Salis e Cantini è una vera e propria simbiosi musicale, una magia che coinvolge sax, pianoforte e fisarmonica.

Lunedì 26 luglio sarà la volta di Alessandro Benvenuti che al Teatro Le Ferriere di Follonica (Grosseto) presenterà il nuovo spettacolo Panico ma rosa. Un testo battuto al tempo presente quello dell’artista toscano, raccontato in prima persona con intensità, verità e comicità. Nei giorni della pandemia da Covid 19 Benvenuti racconta la propria esperienza del lockdown, raccolta giorno per giorno nelle pagine di un diario.

Sarà in scena al Giardino Palazzo Fantoni Bononi di Fivizzano (Massa Carrara), sabato 31 luglio, Novecento lo straordinario monologo di Alessandro Baricco, scritto per l’attore Eugenio Allegri: uno dei maggiori successi del teatro italiano degli ultimi decenni, in scena dal 1994 con oltre 600 repliche e più di 250 mila spettatori. Un successo clamoroso, trasposto poi in versione cinematografica dal regista premio Oscar, Giuseppe Tornatore (La leggenda del pianista sull’oceano).

In un ambiente unico come quello del Lago Alberto nella tenuta Bellavista Insuese di Guasticce – Collesalvetti (Livorno) sabato 21 agosto si potrà godere del suggestivo spettacolo lirico Mimì e le altre: un viaggio attraverso le più belle arie delle eroine della lirica, tra un pizzico di ironia, nostalgia e musica con 4 voci soliste, un’orchestra di 12 elementi e l’attrice Daniela Morozzi nei panni di una sarcastica commentatrice.

Venerdì 27 agosto, nel cuore del borgo di Monteriggioni (Siena) l’ensemble d’archi ORT Attack presenta in Tango 2021 #Piazzolla! programma esclusivo dedicato al grande compositore argentino nel centenario della nascita: tanghi, milonghe e i più bei brani di Astor Piazzolla insieme ad un medley delle musiche di Carlos Gardel, re del tango argentino.

Daniela Morozzi che presenterà le serate insieme ai presidenti delle delegazioni territoriali di Cesvot, racconta così il suo entusiasmo per questo progetto: “Quando Cesvot mi ha offerto la direzione artistica di una rassegna estiva di teatro e musica, con ben 11 date che toccassero tutte le province, ho pensato di essere davvero molto fortunata. A 53 anni è la prima volta che mi viene affidato un progetto così importante. Il 2021 è un anno complesso e fragile di cui tutte e tutti portiamo i segni. Mi ha appassionato il senso profondo che ha animato questa idea di Cesvot: investire in cultura per ripartire sostenendo lo spettacolo dal vivo, uno fra i settori più colpiti dalla pandemia. Con questa iniziativa nasce un’alleanza fra la comunità culturale e quella sociale. Non avrei potuto intraprendere questo viaggio se non coinvolgendo l’amico e collega Matteo Marsan e, con lui, tutti gli amici dell’associazione culturale Lo Stanzone delle Apparizioni. Se mai c’è stato un tempo in cui il mondo ha avuto bisogno dell’arte, questo tempo è ora”.

Secondo Leonardo Rossi, consigliere Cesvot e rappresentante delle delegazioni: “Il mondo del volontariato della nostra regione è da anni abituato a ritrovarsi nelle piazze in occasione delle feste organizzate dalle delegazioni territoriali di Cesvot. Quest’anno, nel rispetto delle regole dovute alla pandemia, è invitato a scegliere i suoi spettacoli preferiti all’interno del cartellone proposto da Riprendiamoci la scena. Sarà anche questo un modo per ritrovarci, per diffondere la conoscenza di Cesvot e per promuovere il volontariato”.

La cartella stampa con foto, video, manifesto e schede spettacolo è scaricabile a questo link: https://we.tl/t-IxjfTCNcNR

Cesvot è una organizzazione di volontariato (art.32 D.lgs. 117/2017) che svolge attività di interesse generale (art. 5) prevalentemente in favore di terzi. Cesvot svolge funzioni di Centro Servizi per il volontariato per il territorio della Toscana. Secondo il Codice del Terzo settore (D.lgs. 117/2017), i Centri di Servizio per il volontariato hanno il ruolo di organizzare, gestire ed erogare servizi di supporto tecnico, formativo ed informativo al fine di promuovere e rafforzare la presenza e il ruolo dei volontari negli enti del terzo settore con particolare riguardo alle organizzazioni di volontariato (art. 63). A tale scopo è assicurato loro un finanziamento stabile attraverso il Fun – Fondo unico nazionale, alimentato dai contributi delle fondazioni di origine bancaria. Sul territorio Cesvot è presente con 11 Delegazioni territoriali.

L'articolo Spettacolo: “Riprendiamcoci la Scena”, dal Cesvot un festival itinerante per ripartire. da www.controradio.it.