Cesvot “I Will!”: Nicholas Baldini è il vincitore

Cesvot “I Will!”: Nicholas Baldini è il vincitore

Nicholas Baldini, 22 anni, videomaker e fotografo diplomato al Liceo Artistico di Arezzo, è il vincitore del concorso “I Will!”, promosso dalla Fondazione Arezzo Wave Italia, grazie al contributo di Regione Toscana – Giovanisì in accordo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e con la collaborazione di Cesvot.

Con il video “Wake up!” il videomaker aretino si è guadagnato il premio che era stato messo in palio dagli organizzatori del concorso “I Will!”: 3mila euro per il miglior video spot dedicato al volontariato e alla solidarietà, realizzato da artisti toscani under 35. E’ stato Erriquez, il cantante della Bandabardò e testimonial del concorso, a consegnare, nella sede fiorentina di Cesvot, il premio e in merito alla sua partecipazione ha dichiarato: “quella di I Will è stata una bellissima esperienza. C’è bisogno di premiare la creatività solidale, l’immaginazione emotiva, la comunicazione amorosa. Il volontariato è gioia, orgoglio, soddisfazione. Diciamolo, filmiamolo, premiamolo!”.

Sono state l’efficacia del video e l’immediatezza del messaggio a decretare la vittoria di Nicholas Baldini: in 30 secondi il racconto di un giovane (l’attore Marco Bennati) che compie nell’arco di una giornata una serie di piccole azioni di responsabilità e solidarietà che ne cambiano lo stile di vita e lo rendono un ragazzo più soddisfatto e felice.

Federico Gelli, presidente di Cesvot, sottolinea: “il giovane Nicholas è riuscito con poche e semplici immagini a comunicare la grande forza del volontariato: agire il cambiamento per sé e per gli altri attraverso piccoli e grandi gesti che ti cambiano la vita e ti rendono una persona migliore. Ecco questo è un insegnamento per tutti, giovani e meno giovani, e dunque bravo Nicholas! A nome di Cesvot voglio anche ringraziare tutti coloro che hanno partecipato al concorso e che hanno voluto raccontare il loro punto di vista su un tema così importante”.

Al concorso hanno partecipato 29 video provenienti da tutta la Toscana, molti dei quali realizzati da ragazze e ragazzi ventenni ma non sono mancati partecipanti di 17 e 18 anni e anche bambini, come i piccoli alunni della scuola primaria di Anghiari che insieme agli insegnanti hanno realizzato il video “Share your time and help people”.

Tra i 10 finalisti, cinque sono aretini – oltre a Nicholas Baldini, Tommaso Caperdoni, Francesco Montefoschi, Matteo Belardini e Laura Elena Pascu – e poi Enrico Del Gamba di Livorno, Lara Del Freo di Monsummano (Pt), Simone Ducci di Prato, Elisa Cafazzo di Pisa e il gruppo Gli animali di Plastica di Fucecchio (Fi).

L’ufficio Giovanisì-Regione Toscana commenta: “Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani, da sempre sostiene l’impegno delle giovani generazioni nel mondo del volontariato. Con Giovanisì+, l’area progettuale dedicata alla partecipazione, cultura, legalità, al sociale e allo sport abbiamo voluto allargare l’orizzonte di Giovanisì promuovendo azioni di carattere ancora più trasversale che abbracciano sfere diverse e nuovi bisogni del mondo giovanile. “I Will!” rientra all’interno di “Giovani protagonisti per le comunità locali”, iniziativa inserita nell’area Giovanisì+, che ha l’obiettivo di accrescere la coesione sociale attraverso il protagonismo giovanile, coinvolgendo direttamente i giovani come attori di progettualità di rete fortemente radicate nelle comunità di appartenenza. Con questo concorso si vuole sensibilizzare i giovani ai temi dell’impegno, della solidarietà, dell’azione volontaria e dell’altruismo attraverso la realizzazione di brevi video-spot, modalità dinamica e immediata, che aiuta le nuove generazioni ad avvicinarsi a realtà che spesso vengono percepite come troppo lontane dal loro quotidiano”.

L'articolo Cesvot “I Will!”: Nicholas Baldini è il vincitore proviene da www.controradio.it.

Cesvot “I Will!”: Nicholas Baldini è il vincitore

Cesvot “I Will!”: Nicholas Baldini è il vincitore

Nicholas Baldini, 22 anni, videomaker e fotografo diplomato al Liceo Artistico di Arezzo, è il vincitore del concorso “I Will!”, promosso dalla Fondazione Arezzo Wave Italia, grazie al contributo di Regione Toscana – Giovanisì in accordo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e con la collaborazione di Cesvot.

Con il video “Wake up!” il videomaker aretino si è guadagnato il premio che era stato messo in palio dagli organizzatori del concorso “I Will!”: 3mila euro per il miglior video spot dedicato al volontariato e alla solidarietà, realizzato da artisti toscani under 35. E’ stato Erriquez, il cantante della Bandabardò e testimonial del concorso, a consegnare, nella sede fiorentina di Cesvot, il premio e in merito alla sua partecipazione ha dichiarato: “quella di I Will è stata una bellissima esperienza. C’è bisogno di premiare la creatività solidale, l’immaginazione emotiva, la comunicazione amorosa. Il volontariato è gioia, orgoglio, soddisfazione. Diciamolo, filmiamolo, premiamolo!”.

Sono state l’efficacia del video e l’immediatezza del messaggio a decretare la vittoria di Nicholas Baldini: in 30 secondi il racconto di un giovane (l’attore Marco Bennati) che compie nell’arco di una giornata una serie di piccole azioni di responsabilità e solidarietà che ne cambiano lo stile di vita e lo rendono un ragazzo più soddisfatto e felice.

Federico Gelli, presidente di Cesvot, sottolinea: “il giovane Nicholas è riuscito con poche e semplici immagini a comunicare la grande forza del volontariato: agire il cambiamento per sé e per gli altri attraverso piccoli e grandi gesti che ti cambiano la vita e ti rendono una persona migliore. Ecco questo è un insegnamento per tutti, giovani e meno giovani, e dunque bravo Nicholas! A nome di Cesvot voglio anche ringraziare tutti coloro che hanno partecipato al concorso e che hanno voluto raccontare il loro punto di vista su un tema così importante”.

Al concorso hanno partecipato 29 video provenienti da tutta la Toscana, molti dei quali realizzati da ragazze e ragazzi ventenni ma non sono mancati partecipanti di 17 e 18 anni e anche bambini, come i piccoli alunni della scuola primaria di Anghiari che insieme agli insegnanti hanno realizzato il video “Share your time and help people”.

Tra i 10 finalisti, cinque sono aretini – oltre a Nicholas Baldini, Tommaso Caperdoni, Francesco Montefoschi, Matteo Belardini e Laura Elena Pascu – e poi Enrico Del Gamba di Livorno, Lara Del Freo di Monsummano (Pt), Simone Ducci di Prato, Elisa Cafazzo di Pisa e il gruppo Gli animali di Plastica di Fucecchio (Fi).

L’ufficio Giovanisì-Regione Toscana commenta: “Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani, da sempre sostiene l’impegno delle giovani generazioni nel mondo del volontariato. Con Giovanisì+, l’area progettuale dedicata alla partecipazione, cultura, legalità, al sociale e allo sport abbiamo voluto allargare l’orizzonte di Giovanisì promuovendo azioni di carattere ancora più trasversale che abbracciano sfere diverse e nuovi bisogni del mondo giovanile. “I Will!” rientra all’interno di “Giovani protagonisti per le comunità locali”, iniziativa inserita nell’area Giovanisì+, che ha l’obiettivo di accrescere la coesione sociale attraverso il protagonismo giovanile, coinvolgendo direttamente i giovani come attori di progettualità di rete fortemente radicate nelle comunità di appartenenza. Con questo concorso si vuole sensibilizzare i giovani ai temi dell’impegno, della solidarietà, dell’azione volontaria e dell’altruismo attraverso la realizzazione di brevi video-spot, modalità dinamica e immediata, che aiuta le nuove generazioni ad avvicinarsi a realtà che spesso vengono percepite come troppo lontane dal loro quotidiano”.

L'articolo Cesvot “I Will!”: Nicholas Baldini è il vincitore proviene da www.controradio.it.

Cesvot “I Will!”: Nicholas Baldini è il vincitore

Cesvot “I Will!”: Nicholas Baldini è il vincitore

Nicholas Baldini, 22 anni, videomaker e fotografo diplomato al Liceo Artistico di Arezzo, è il vincitore del concorso “I Will!”, promosso dalla Fondazione Arezzo Wave Italia, grazie al contributo di Regione Toscana – Giovanisì in accordo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale e con la collaborazione di Cesvot.

Con il video “Wake up!” il videomaker aretino si è guadagnato il premio che era stato messo in palio dagli organizzatori del concorso “I Will!”: 3mila euro per il miglior video spot dedicato al volontariato e alla solidarietà, realizzato da artisti toscani under 35. E’ stato Erriquez, il cantante della Bandabardò e testimonial del concorso, a consegnare, nella sede fiorentina di Cesvot, il premio e in merito alla sua partecipazione ha dichiarato: “quella di I Will è stata una bellissima esperienza. C’è bisogno di premiare la creatività solidale, l’immaginazione emotiva, la comunicazione amorosa. Il volontariato è gioia, orgoglio, soddisfazione. Diciamolo, filmiamolo, premiamolo!”.

Sono state l’efficacia del video e l’immediatezza del messaggio a decretare la vittoria di Nicholas Baldini: in 30 secondi il racconto di un giovane (l’attore Marco Bennati) che compie nell’arco di una giornata una serie di piccole azioni di responsabilità e solidarietà che ne cambiano lo stile di vita e lo rendono un ragazzo più soddisfatto e felice.

Federico Gelli, presidente di Cesvot, sottolinea: “il giovane Nicholas è riuscito con poche e semplici immagini a comunicare la grande forza del volontariato: agire il cambiamento per sé e per gli altri attraverso piccoli e grandi gesti che ti cambiano la vita e ti rendono una persona migliore. Ecco questo è un insegnamento per tutti, giovani e meno giovani, e dunque bravo Nicholas! A nome di Cesvot voglio anche ringraziare tutti coloro che hanno partecipato al concorso e che hanno voluto raccontare il loro punto di vista su un tema così importante”.

Al concorso hanno partecipato 29 video provenienti da tutta la Toscana, molti dei quali realizzati da ragazze e ragazzi ventenni ma non sono mancati partecipanti di 17 e 18 anni e anche bambini, come i piccoli alunni della scuola primaria di Anghiari che insieme agli insegnanti hanno realizzato il video “Share your time and help people”.

Tra i 10 finalisti, cinque sono aretini – oltre a Nicholas Baldini, Tommaso Caperdoni, Francesco Montefoschi, Matteo Belardini e Laura Elena Pascu – e poi Enrico Del Gamba di Livorno, Lara Del Freo di Monsummano (Pt), Simone Ducci di Prato, Elisa Cafazzo di Pisa e il gruppo Gli animali di Plastica di Fucecchio (Fi).

L’ufficio Giovanisì-Regione Toscana commenta: “Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani, da sempre sostiene l’impegno delle giovani generazioni nel mondo del volontariato. Con Giovanisì+, l’area progettuale dedicata alla partecipazione, cultura, legalità, al sociale e allo sport abbiamo voluto allargare l’orizzonte di Giovanisì promuovendo azioni di carattere ancora più trasversale che abbracciano sfere diverse e nuovi bisogni del mondo giovanile. “I Will!” rientra all’interno di “Giovani protagonisti per le comunità locali”, iniziativa inserita nell’area Giovanisì+, che ha l’obiettivo di accrescere la coesione sociale attraverso il protagonismo giovanile, coinvolgendo direttamente i giovani come attori di progettualità di rete fortemente radicate nelle comunità di appartenenza. Con questo concorso si vuole sensibilizzare i giovani ai temi dell’impegno, della solidarietà, dell’azione volontaria e dell’altruismo attraverso la realizzazione di brevi video-spot, modalità dinamica e immediata, che aiuta le nuove generazioni ad avvicinarsi a realtà che spesso vengono percepite come troppo lontane dal loro quotidiano”.

L'articolo Cesvot “I Will!”: Nicholas Baldini è il vincitore proviene da www.controradio.it.

Cesvot al voto: 2mila realtà fiorentine del terzo settore alle urne

Cesvot al voto: 2mila realtà fiorentine del terzo settore alle urne

Il Cesvot rinnova le sue squadre delle delegazioni territoriali e per la prima volta, come indica il Codice del terzo settore, all’assemblea e al voto sono inviati oltre alle associazioni di volontariato anche gli enti che hanno volontari e sede sul territorio e che risultino iscritti ai registri regionali delle associazioni di promozione sociale e delle cooperative sociali oppure all’anagrafe Onlus della Toscana.

L’invito a partecipare all’assemblea che si terrà sabato 30 marzo ore 10 all’Hotel Albani, Via Fiume 12 a Firenze, che vedrà la partecipazione anche del sindaco di Firenze Dario Nardella, è quindi esteso a tutte le duemila realtà del terzo settore dell’area fiorentina: alle 691 associazioni di volontariato, alle 633 associazioni di Promozione sociale, alle 148 cooperative sociali e ai 528 enti iscritti all’anagrafe delle Onlus.

Il nuovo direttivo della delegazione fiorentina del Centro Servizio per il Volontariato della Toscana avrà il compito di individuare le esigenze del territorio fiorentino contribuendo alla definizione degli indirizzi e degli obiettivi del programma annuale di attività del Cesvot, impegnato a dare servizi gratuiti per promuovere, sostenere e sviluppare il volontariato in Toscana.

Per partecipare al voto è necessario iscriversi, a partire da mercoledì 30 gennaio e fino a tre giorni prima della data di svolgimento dell’assemblea, compilando il modulo online sul sito www.cesvot.it. Al termine dell’iscrizione, il sistema consentirà di stampare il certificato elettorale che, insieme ad un valido documento di identità, autorizzerà ad essere accreditati in assemblea per esercitare il diritto di elettorato attivo e passivo.

Gli enti che intendono candidare un proprio rappresentante nel direttivo dovranno presentare alla Delegazione territoriale di riferimento la candidatura a firma del legale rappresentante per email su carta intestata/carta timbrata dell’ente.

L’assemblea eleggerà 18 componenti del direttivo, di cui almeno 10 espressione di organizzazioni di volontariato. Ogni votante potrà esprimere fino ad un massimo di 16 preferenze.

“Si tratta di una grande occasione di confronto per tutto il nostro mondo – commenta Federico Gelli, presidente Cesvot – perché per la prima volta si apre non solo a tutte le associazioni di volontariato, ma anche le cooperative sociali, alle associazioni di promozione sociale e alle onlus che potranno votare per eleggere i loro rappresentanti nelle delegazioni di Cesvot. Uno straordinario esercizio di democrazia che assume un significato ancora più importante proprio perché avviene in una fase in cui c’è chi pensa che la mediazione delle rappresentanze sociali possa essere superata dalle istituzioni politiche. Siamo un mondo reale e non artificiale perché tutti i giorni costruiamo con i fatti un diffuso welfare di comunità per persone che altrimenti rimarrebbero fuori dalla protezione pubblica. Il nostro futuro insomma dipende da noi, per questo è necessaria la più ampia partecipazione”.

L'articolo Cesvot al voto: 2mila realtà fiorentine del terzo settore alle urne proviene da www.controradio.it.

Cesvot al voto: 2mila realtà fiorentine del terzo settore alle urne

Cesvot al voto: 2mila realtà fiorentine del terzo settore alle urne

Il Cesvot rinnova le sue squadre delle delegazioni territoriali e per la prima volta, come indica il Codice del terzo settore, all’assemblea e al voto sono inviati oltre alle associazioni di volontariato anche gli enti che hanno volontari e sede sul territorio e che risultino iscritti ai registri regionali delle associazioni di promozione sociale e delle cooperative sociali oppure all’anagrafe Onlus della Toscana.

L’invito a partecipare all’assemblea che si terrà sabato 30 marzo ore 10 all’Hotel Albani, Via Fiume 12 a Firenze, che vedrà la partecipazione anche del sindaco di Firenze Dario Nardella, è quindi esteso a tutte le duemila realtà del terzo settore dell’area fiorentina: alle 691 associazioni di volontariato, alle 633 associazioni di Promozione sociale, alle 148 cooperative sociali e ai 528 enti iscritti all’anagrafe delle Onlus.

Il nuovo direttivo della delegazione fiorentina del Centro Servizio per il Volontariato della Toscana avrà il compito di individuare le esigenze del territorio fiorentino contribuendo alla definizione degli indirizzi e degli obiettivi del programma annuale di attività del Cesvot, impegnato a dare servizi gratuiti per promuovere, sostenere e sviluppare il volontariato in Toscana.

Per partecipare al voto è necessario iscriversi, a partire da mercoledì 30 gennaio e fino a tre giorni prima della data di svolgimento dell’assemblea, compilando il modulo online sul sito www.cesvot.it. Al termine dell’iscrizione, il sistema consentirà di stampare il certificato elettorale che, insieme ad un valido documento di identità, autorizzerà ad essere accreditati in assemblea per esercitare il diritto di elettorato attivo e passivo.

Gli enti che intendono candidare un proprio rappresentante nel direttivo dovranno presentare alla Delegazione territoriale di riferimento la candidatura a firma del legale rappresentante per email su carta intestata/carta timbrata dell’ente.

L’assemblea eleggerà 18 componenti del direttivo, di cui almeno 10 espressione di organizzazioni di volontariato. Ogni votante potrà esprimere fino ad un massimo di 16 preferenze.

“Si tratta di una grande occasione di confronto per tutto il nostro mondo – commenta Federico Gelli, presidente Cesvot – perché per la prima volta si apre non solo a tutte le associazioni di volontariato, ma anche le cooperative sociali, alle associazioni di promozione sociale e alle onlus che potranno votare per eleggere i loro rappresentanti nelle delegazioni di Cesvot. Uno straordinario esercizio di democrazia che assume un significato ancora più importante proprio perché avviene in una fase in cui c’è chi pensa che la mediazione delle rappresentanze sociali possa essere superata dalle istituzioni politiche. Siamo un mondo reale e non artificiale perché tutti i giorni costruiamo con i fatti un diffuso welfare di comunità per persone che altrimenti rimarrebbero fuori dalla protezione pubblica. Il nostro futuro insomma dipende da noi, per questo è necessaria la più ampia partecipazione”.

L'articolo Cesvot al voto: 2mila realtà fiorentine del terzo settore alle urne proviene da www.controradio.it.