Musica e Parole. I Talk show di Controradio al Flower

Musica e Parole. I Talk show di Controradio al Flower

Al via gli incontri d’autore targati Controradio al Flower, Piazzale Michelangelo di Firenze. Ospiti Fabrizio Basciano autore del volume “Falsautori” con il cantautore L’Albero; Maria Antonietta che presenta il suo primo libro “Sette Ragazze Imperdonabili”, Marco Greganti autore di “Slasher” accompagnato dal live dei Mutzi Mambo, e lo speciale “Dylan 1962-1966 Letture e canzoni sulle tracce di una rivoluzione”, con Massimiliano Larocca, Stefano Solventi, Ivo Grande. Conduce Giustina Terenzi. Ingresso libero

 

LUNEDI’ 15 LUGLIO

Per Controradio Talk Show: “FALSAUTORI”, incontro con Fabrizio Basciano + L’Albero live. Conduce Giustina Terenzi.

Flower al Piazzale – l’estate fiorentina dalla terrazza piu’ bella del mondo.
Lunedì 15 Luglio, incontro con Fabrizio Basciano + L’Albero live, ore 21.30, Flower, Piazzale Michelangelo Firenze
Ingresso libero. L’incontro sarà trasmesso via diretta radio, streaming su www.controradio.it e diretta web tv su Faceboook Controradio Firenze 
 
Fabrizio Basciano, è musicologo, docente di musica e critico musicale e scrive per la nota testata nazionale “Il Fatto Quotidiano”, il suo libro è stato presentato dal direttore del quotidiano Marco Travaglio. Ha all’attivo un libro sui primi quattro album di Franco Battiato ma in questo “La Bottega dei Falsautori” ci invita a porre la nostra attenzione su tutti i ‘lavoratori nascosti’ del music business, quelli che stanno dietro le quinte.
La canzone è la forma d’arte più fruita in assoluto ma buona parte di quello che ascoltiamo è in realtà totalmente o parzialmente riferibile a veri e propri “ghost composer”, compositori fantasma il cui lavoro viene menzionato solo (e non sempre) nei minuscoli credits sul retro dei CD. E oggi che quasi tutta la musica che ascoltiamo è digitale, i nomi di quei compositori fantasma non compaiono da nessuna parte. «La bottega dei falsautori» si rivolge dunque al grande pubblico della canzone leggera con l’intento di  colmare un’enorme lacuna che media e critici di settore continuano ad alimentare.
L’Albero è il progetto solista in italiano di Andrea Mastropietro, voce e chitarra dei The Vickers. Con loro esibisce in centinaia di concerti in tutta Europa, tra cui il Primavera Sound di Barcellona. Nel 2015 Andrea decide di dar vita al suo progetto solista “l’Albero” esordendo con una cover di Lucio Battisti (Nel cuore, nell’anima). L’album di debutto “Oltre quello che c’è” è stato accolto positivamente da pubblico e critica, salutato come il risultato dell’unione di una vocazione musicale anglosassone con la tradizione musicale italiana. Il disco è stato prodotto dallo stesso Andrea, che ha suonato tutti gli strumenti. Nel 2018 è chiamato da Federico Fiumani per realizzare i cori e le controvoci nel disco dei Diaframma “L’abisso”. Attualmente è impegnato nella produzione di alcune band di Firenze e sta lavorando sul suo nuovo materiale.

LUNEDI’ 29 LUGLIO

Per Controradio Talk Show: “SETTE RAGAZZE IMPERDONABILI”, incontro con MARIA ANTONIETTA. Conduce Giustina Terenzi.

Flower al Piazzale – l’estate fiorentina dalla terrazza piu’ bella del mondo.
Lunedì 29 Luglio incontro con Maria Antonietta, ore 21.30, Flower, Piazzale Michelangelo Firenze
Ingresso libero. L’incontro sarà trasmesso via diretta radio, streaming su www.controradio.it e diretta web tv su Faceboook Controradio Firenze 

Dopo aver concluso il tour a supporto del suo terzo album, “Deluderti”, uscito lo scorso marzo via La Tempesta Dischi, Maria Antonietta si dedica al suo primo libro. Letizia Cesarini – questo il suo vero nome – ha pubblicato “Sette Ragazze Imperdonabili”  per Rizzoli Libri. La musicista pesarese lo definisce come “un omaggio alle mie sorelle maggiori” e “un libro di poesie, racconti e collages costruito come un libro d’ore medievale”.

 

LUNEDI’ 2 SETTEMBRE

Per Controradio Talk Show: “SLASHER”, incontro con Marco Greganti + Mutzhi Mambo live. Conduce Giustina Terenzi.

Flower al Piazzale – l’estate fiorentina dalla terrazza piu’ bella del mondo.
Lunedì 2 Settembre incontro con Marco Greganti + Mutzhi Mambo live, ore 21.30, Flower, Piazzale Michelangelo Firenze
Ingresso libero. L’incontro sarà trasmesso via diretta radio, streaming su www.controradio.it e diretta web tv su Faceboook Controradio Firenze 
 
Marco Greganti, classe 1976, è sceneggiatore televisivo e cinematografico. Ha lavorato per la lunga serialità in Rai firmando 400 episodi della soap opera Incantesimo, e ha scritto la sceneggiatura di Youtopia, film per il cinema con Matilda De Angelis. Ha pubblicato un romanzo young/adult, L’ultimo diario, con la Cut-up edizioni, fumetti con la Edizioni Inkiostro, e Slasher, un saggio sul cinema horror, con la Edizioni NPE. Attualmente scrive cartoni animati per la Rainbow di Iginio Straffi: 44 Gatti e Winx Club.  
 
Mutzhi Mambo, attivi dal 1998, hanno negli anni catalizzato l’attenzione del pubblico e della critica grazie ad alcuni album che ne hanno rivelato la straordinaria originalità nel mescolare rockabilly, surf, punk e blues acido con la loro grande passione per i b movie . Del 2002 l’esordio discografico con “La Terra Brucia” (Nicotine Records) recensito dalle più importanti riviste di settore. Nel 2006 il disco che li ha definitivamente consacrati nell’olimpo del rock indipendente italiano: “Storie Nere” (Billy’s Bones Records), realizzato insieme ai Bone Machine e definito da RockSound come un vero e proprio “must”. Dal giugno 2016 pubblicano, sulla loro pagina Facebook, “L’Almanacco Pulp”, una rubrica quotidiana con cui omaggiano di volta in volta personaggi legati all’immaginario pulp e rock’n’roll.

LUNEDI’ 9 SETTEMBRE

Per Controradio Talk Show: “DYLAN 1962-1966 Letture e canzoni sulle tracce di una rivoluzione”, incontro con Massimiliano Larocca, Stefano Solventi, Ivo Grande. Conduce Giustina Terenzi.

Flower al Piazzale – l’estate fiorentina dalla terrazza piu’ bella del mondo.

Lunedì 9 Settembre incontro con  

Massimiliano Larocca, Stefano Solventi, Ivo Grande

Ore 21.30, Flower, Piazzale Michelangelo Firenze

Ingresso libero. L’incontro sarà trasmesso via diretta radio, streaming su www.controradio.it e diretta web tv su Faceboook Controradio Firenze 

L’incontro, dal titolo “Bob Dylan 1962-1966. Letture e canzoni sulle tracce di una rivoluzione”, sarà una occasione per affrontare la rivoluzione e i misteri di ‘sua maestà’ Bob Dylan nel periodo ’62-’66. Imprevedibile, schivo, misterioso, sempre geniale, Bob Dylan ha cambiato il nostro modo di intendere la canzone, gli album, il folk e il rock, arrivando a mettere in discussione persino il concetto di poesia (il premio Nobel sta lì a dimostrarlo). Al Dylan più rivoluzionario, quello che lo vide arrampicarsi fino alle vette di un successo planetario dal 1962 al 1966, è dedicata la serata condotta attraverso letture, proiezioni di immagini e – soprattutto – canzoni, interpretate dal cantautore (nonché dylaniano DOC) Massimiliano Larocca.

L'articolo Musica e Parole. I Talk show di Controradio al Flower proviene da www.controradio.it.

A Monteriggioni la XXIX edizione della Festa Medievale

A Monteriggioni la XXIX edizione della Festa Medievale

Nelle giornate del 4, 5, 6, 7, 12, 13, 14 luglio torna la Festa Medievale di Monteriggioni con la sua XXIX edizione. Tema di quest’anno è “…La donna al tempo di Dante: Quella che ‘mparadisa la mia mente”.

L’inizio della festa, che da 5 anni è guidata dal direttore artistico Eraldo Ammannati, è prevista per il 4 luglio con il Banchetto medievale, evento molto suggestivo al Castello, dove si intrecciano sapori e intrattenimento. Il Banchetto sarà un magnifico prologo della festa medievale ed avrà luogo in una tra le più suggestive piazze d’Italia. Il banchetto ripercorre la storia del Castello attraverso antiche pietanze.

In questa edizione si terranno rievocazioni storiche tutti i giorni della festa, la ricostruzione del matrimonio al tempo di Dante e la presenza di tanti gruppi storici delle città amiche. Tanti gli artisti protagonisti coinvolti in queste giornate di festa figurano:  Les Danseuses de Sheherazade, Safya (Danza del Ventre), Giullari Ciarlatani, Topi Dalmata, Devil’s Parade, Le Lupe di Bacco, I Nipoti di Merlino, Giochi della Torre – Sbandieratori, Le Melusine, Acrobati del Borgo, Lisetta Luchini – Canti di Terra Toscana, Errabundi Musici, Giochi Medievali – Rioni di Castellina Scalo, Dante – Monteriggioni, Il Gobbo, L’Agresto Rievocazione Storica, Vita Nova – Corpo di ballo, I Sonagli di Tagatam, I Leoni Bianchi – Rievocazione Storica, Fuochi d’artificio sulle mura del Castello, I Tamburini di Monteriggioni, Messer Lurinetto, Novus Amor, I Giullari del Carretto, Compagnia dell’Atto Comico.

I gruppi musicali di punta della prossima edizione sono i I Folkstone, gli Errabundi Musici ed i I Sonagli di Tagatam. I Folkstone nascono verso la fine del 2004 con un progetto che accosta l’hard rock a strumenti che la tradizione solitamente vuole in veste acustica: gli strumenti protagonisti della scena diventano cornamuse, bombarde, arpa, cittern, bouzouki, ghironda e flauti.

Errabundi Musici è un progetto nato nel 2001 che si interessa di repertori musicali inusuali, lungo un periodo storico che va dal Medioevo fino al Rinascimento. Nei loro spettacoli alternano momenti strumentali a balli e forme di animazione con declamazioni di testi antichi.

I Sonagli di Tagatam, Gruppo di musica medievale facente parte della sezione Musici e Tamburini dell’Associazione Culturale “Centro Storico Del Finale”, è composto da cinque cornamuse, rauschpfeifen, davul, jambè, bodhram, tamburo e cimbali e nel suo repertorio si possono ascoltare ballate tradizionali medievali e musica antica.

Grande spazio sarà dedicato al mercatino medievale, agli artisti di strada e al coinvolgimento del pubblico, non solo visivo, ma anche esperenziale.

Il tema dell’edizione di quest’anno sarà “…La donna al tempo di Dante: Quella che ‘mparadisa la mia mente”: da un lato l’immagine della donna idealizzata, con caratteri angelici e capacità di salvare l’animo dell’uomo; una “donna angelo”, salvifica, che con la sua luce sana ogni imperfezione ed il cui modello è Beatrice che ha la possibilità di intercedere presso la Madonna e da lei far arrivare la sua richiesta di aiuto per Dante fino a Dio. Altri modelli sono le donne storiche, che appartengono all’immaginario individuale e collettivo: per esempio facendo riferimento alla Divina Commedia, nell’Inferno troviamo l’adultera Francesca, nel Purgatorio la casta Pia dei Tolomei e infine, nel Paradiso, troviamo solo donne che hanno raggiunto la perfezione e il cui modello assoluto è la Vergine Maria. Dall’altro lato il mondo femminile reale, in cui la donna era considerata un essere inferiore, definita dai Padri della Chiesa “la porta dell’Inferno”.

La donna tardo medievale era votata a due sole attività: le cure casalinghe e la procreazione. L’educazione femminile era quasi totalmente trascurata e le ragazze vivevano sempre chiuse in casa, fatta eccezione per i momenti in cui accompagnavano la madre nella chiesa parrocchiale. La ragazza medievale viveva tutta la sua vita in sudditanza: giunta all’età giusta, se non era inviata in convento, la ragazza veniva data in sposa ad un uomo prescelto dal loro genitore, passando dalla tutela paterna a quella del coniuge.

PROGRAMMA

1° Fine Settimana 5-6-7

Venerdì 5 Luglio

18.00 Apertura della festa con giullari, musici e saltimbanchi per le vie del Castello.

19.00 Rievocazione storica: “La donna nel Medioevo: il matrimonio”

20.00 I Sonagli Tagatam – Musici itineranti

21.00 Monteriggioni Ensamble- Musica, danza e duelli spettacolari

22.00 I Giullari Ciarlatani – Spettacolo di giocoleria

23.00 Compagnia dell’Accademia Creativa – sfilata sui trampoli per le vie del borgo

Sabato 6 Luglio

17.00 Apertura della festa con giullari, musici e saltimbanchi per le vie del Castello

18.00 I Topi dalmata- Animazioni itineranti

19.00 La magica Truffa- Artisti di strada

20.00 Messer Lurinetto – Improvvisazioni in rima

21.00 Monteriggioni Ensamble- Musica, danza e duelli spettacolari

22.00 Lisetta Luchini – La canzone toscana nel Medioevo

22.30 I Sonagli Tagatam – Concerto

Domenica 7 Luglio

17.00 Apertura della festa con giullari, musici e saltimbanchi per le vie del Castello

18.00 Il saluto del Castellano, accompagnato dalla sfilata in costume storico per le vie del Borgo

19.00 Rievocazione storica: “La donna nel Medioevo: il matrimonio”

20.00 Sbandieratori del Gruppo “Gioco della Torre”

21.00 Sheherazade- Viaggio attraverso le danze orientali

22.00 I Giullari Ciarlatani – Spettacolo di giocoleria

23.00 I Sonagli Tagatam- concerto

2° Fine Settimana 12-13-14

Venerdì 12 Luglio

18.00 Apertura della festa con giullari, musici e saltimbanchi per le vie del Castello.

19.00 Il saluto del Castellano, accompagnato dalla sfilata in costume storico per le vie del Borgo

20.00 Messer Lurinetto- Poeta Rimatore estemporaneo

21.00 Compagnia dell’Atto Comico – Artisti di strada itineranti

22.00 I Giullari del carretto – spettacolo di giocoleria ed equilibrismo

23.00 Folkstone- Concerto

Sabato 13 Luglio

17.00 Apertura della festa con giullari, musici e saltimbanchi per le vie del Castello

18.00 Gli Acrobati del Borgo – spettacolo di giocoleria ed equilibrismo

19.00 Rievocazione storica: “La donna nel Medioevo: il matrimonio”

20.00 I Topi dalmata- Animazioni itineranti

21.00 Monteriggioni Ensamble- Musica, danza e duelli spettacolari

22.00 Sheherazade- Viaggio attraverso le danze orientali

23.00 Errabundi Musici – Concerto

Domenica 14 Luglio

17.00 Apertura della festa con giullari, musici e saltimbanchi per le vie del Castello

18.00 Il saluto del Castellano, accompagnato dalla sfilata in costume storico per le vie del Borgo

19.00 Rievocazione storica: “La donna nel Medioevo: il matrimonio”

20.00 Gli sbandieratori di Castiglion Fiorentino

21.00 Gli Acrobati del Borgo – spettacolo di giocoleria ed equilibrismo

22.00 I Giullari del carretto – spettacolo di giocoleria ed equilibrismo

23.00 Fuochi d’artificio nel Castello

Per ulteriori informazioni consultare il sito: www.monteriggionimedievale.com

L'articolo A Monteriggioni la XXIX edizione della Festa Medievale proviene da www.controradio.it.

32° Tignano Festival per l’Ambiente e Incontro tra i Popoli a Barberino Tavernelle

32° Tignano Festival per l’Ambiente e Incontro tra i Popoli a Barberino Tavernelle

Al Castello di Tignano, nel comune di Barberino Tavernelle, si terrà la 32° edizione del Tignano Festival per l’Ambiente e l’Incontro tra i Popoli. Patrocinata da Regione Toscana e Città Metropolitana, mette quest’anno con forza l’accento su alcuni grandi temi di salvaguardia ambientale e sul cambiamento interiore che ognuno di noi può affrontare per favorire la pace, in tutte le sue declinazioni. Dal 3 Dal 3 al 20 luglio otto appuntamenti tra musica, cinema, teatro e incontri culturali. Premi al regista Thomas Torelli e allo scienziato Stefano Mancuso.

La kermesse vede tra gli altri la partecipazione di ISDE – Medici per l’Ambiente, Federbio, Zero Waste Italy, Centro Rifiuti Zero di Capannori, Cambia la Terra, Un Altro Mondo, Biodistretto del Montalbano e LINV – International Laboratory of Plant Neurobiology.

Inaugurazione il 3 luglio ore 21:30 con un concerto lirico in favore dell’associazione S.C.I.E. – Sul Cammino in Evoluzione aps, a favore di iniziative di aiuto psicologico per i malati oncologici nell’azienda USL Toscana Centro. La soprano Sofia Folli e il baritono Alessandro Martinello saranno accompagnati al pianoforte da Alice Manuguerra. Ingresso € 10,00.

Venerdì 5 luglio ore 21:30 il Premio Incontro tra i Popoli a Thomas Torelli, regista, autore e produttore indipendente, per il film documentario “Choose Love”. L’Amore in ogni gesto quotidiano come strategia di cambiamento ed evoluzione; il valore del perdono, i suoi benefici per la salute fisica, mentale e spirituale. Interviste di Anna Polin. Ingresso € 5,00

Domenica 7 luglio ore 21:30 l’incontro “Rifiuti Zero” con Rossano Ercolini, Goldman Environmental Prize (Nobel alternativo per l’Ambiente) nel 2013, presidente di Zero Waste Europe e Zero Waste Italy. Interventi a cura di Laura Lo Presti del Centro Rifiuti Zero di Capannori. Ingresso libero.

Il Pubblico del Tignano Festival 2018

Mercoledì 10 luglio ore 21:30 sarà la volta di “Canzoni per Madre Terra” con Federico Sirianni, cantautore, autore, storyteller, uno dei più quotati esponenti della canzone d’autore italiana, erede della storica generazione della “scuola genovese”. Insieme a lui Liana Marino, cantante, chitarrista, autrice e interprete raffinata. Ingresso libero.

Teatro e musica giovedì 11 luglio ore 21:30 con “L’Uomo che piantava gli alberi” dal racconto di Jean Jono. Narratore Andrea Bruni, ambientazione sonora a cura di Gigi Biolcati e Alessandro Luchi. Introduzione allo spettacolo di Dario Boldrini. Ingresso € 5,00.

Patrizia Gentilini, oncologa di 67 anni che investiga gli effetti dei pesticidi sulla salute umana. Pistoia, Toscana, Italia, luglio 2016.

Domenica 14 luglio ore 21:30 l’incontro “Pesticidi e salute” con gli esperti Patrizia Gentilini, Giunta nazionale ISDE Medici per l’Ambiente, Maria Grazia Mammuccini, vice presidente di Federbio, Edoardo Prestanti, sindaco del Comune di Carmignano (libero da pesticidi) e rappresentante del Biodistretto del Montalbano, Stefano Santarelli, direttore di Gal Start. Ingresso libero.

Giovedì 18 luglio ore 21:30 il Premio per l’Ambiente a Stefano Mancuso, biologo e curatore de La Nazione delle Piante. Neurobiologo vegetale e appassionato divulgatore, è stato inserito dal «New Yorker» nella classifica dei “world changers” ed è una tra le massime autorità mondiali impegnate a studiare e divulgare una nuova verità sulle piante. Ingresso libero.

Chiusura del festival sabato 20 luglio ore 21:30 con “Le Quattro Stagioni” di Antonio Vivaldi interpretate dall’Orchestra da Camera Fiorentina. Ingresso € 5,00.

Informazioni: 338 86.80.595, www.tignano.it

L'articolo 32° Tignano Festival per l’Ambiente e Incontro tra i Popoli a Barberino Tavernelle proviene da www.controradio.it.

L’Estate di Manifattura Tabacchi con musica, cinema e video arte

L’Estate di Manifattura Tabacchi con musica, cinema e video arte

Nel programma di luglio alla Manifattura: installazioni digitali, proiezioni cinematografiche e sonorizzazioni di pellicole di culto del muto, laboratori per famiglie e tanta musica internazionale. Tra gli ospiti musicali Boiler Room, Erlend Øye dei Kings Of Convenience, il dj britannico A Guy Called Gerald per il Bosconifest, i Bowland, il rapper Murubutu…

200 eventi per 85 giorni consecutivi di programmazione culturale, con concerti, proiezioni cinematografiche, installazioni artistiche, festival di approfondimento, laboratori per famiglie e sonorizzazioni di pellicole di culto. È l’estate di Manifattura Tabacchi (accesso da via delle Cascine, 33), alle porte del Parco delle Cascine di Firenze che attiva i suoi spazi rinnovati attraverso un’intensa programmazione di eventi e iniziative rivolte alla città.

Creatività, contemporaneità e sostenibilità sono le parole chiave della proposta artistica, che punta sulla ricerca e l’innovazione. In programma 30 festival e main event, 50 film, 40 dj set, 30 concerti, 25 installazioni artistiche, 10 live performance, 10 talk, 10 reading, 5 mostre e 9 bike tour, in collaborazione con il Comune di Firenze, nell’ambito dell’Estate Fiorentina 2019.

Tra gli appuntamenti, sabato 29 giugno il BosconiFest, serata firmata dall’omonima etichetta fiorentina, famosa in tutto il mondo per i suoi vinili tra house sofisticata e beat downtempo. Si alterneranno in consolle il dj britannico A Guy Called Gerald, pioniere dell’acid sound di Manchester, la formazione BSS – Bosconi Soundsystem con Fabio Della Torre, Mass Prod e Rufus. Completano la lineup i live set di Life’s Track, Minimono e Nas1.

Denso il programma di luglio: il 6 e il 7 luglio spazio a Many Possible Cities, festival che coniuga concerti, talk e laboratori nel segno della rigenerazione urbana, tra nuovi spazi polifunzionali e comunità fluide con attività dedicate ai bambini e presentazioni di progetti tra autocostruzione e design. All’interno dell’evento saranno ospitate anche la mostra dedicata ai primi 3 anni di Street Book Magazine, progetto a cura di Three Faces, e la presentazione del numero 02 della rivista di architettura Scarto con talk e dibattito tra gli autori, a cura di Filoferro. Tra gli eventi: il live del rapper emiliano Murubutu, il concerto live di Bowland, trio iraniano-fiorentino esploso nell’ultima edizione di X Factor, il twin stage a cura di Fiore sul Vulcano che vedrà come protagonisti Frigo, Loren, Lupineri, Tonno, Tutte Le Cose Inutili e Addio Proust e il live delle nuove leve dell’etichetta Futurissima: AVEX, Ekowave, Jathson, Babatunde, Il Male e Apple B. Prima del live di Futurissima gli artisti racconteranno le loro esperienze di giovani artisti italiani di seconda generazione e del potere della musica di abbattere confini e barriere.

Il 13 luglio il musicista e producer norvegese Erlend Øye, metà dei Kings Of Convenience, salirà sul palco del Cortile della Ciminiera con la sua band, gli italiani La Comitiva. La loro collaborazione ha all’attivo date in tutto il mondo, tra sperimentazioni sonore in acustico e l’immancabile ukulele.

Per la sezione cinema, dall’1 al 28 luglio, in programma il Cinema Puccini Garden, a cura di Teatro Puccini, Centrale dell’Arte e Pupi di Stac. Tra film e documentari, la ricchezza narrativa del vicino Teatro Puccini si trasforma in un programma estivo che si rivolge ad un pubblico di ogni età. Quattro ambiti tematici, Storie Stravaganti, Storie di Musica, Storie di visionari e Storie d’Islanda. In programma anche spettacoli per bambini con i burattini dell’associazione culturale Pupi di Stac e i Racconti sotto la tenda a cura di Centrale dell’Arte, che racconterà storie da tutto il mondo, con echi di musiche lontane e momenti di gioco. Tra gli appuntamenti, la prima toscana del documentario sul teatro povero di Monticchiello di Jeff Malmberg e Chris Shellen, alla presenza del direttore artistico Andrea Cresti, e Il flauto magico di Piazza Vittorio, in cui l’opera di Mozart viene reinterpretata da tutte le culture musicali dell’Orchestra di Piazza Vittorio. La proiezione, alla presenza dei registi Mario Tronco e Gianfranco Cabiddu, è in collaborazione con Festival au Desert Firenze(10/07).

Da segnalare anche LiveSoundtracking, rassegna che ibrida cinema e musica con le sonorizzazioni dal vivo di alcune pellicole di culto del cinema muto. In programma, la contrabbassista jazz Caterina Palazzi su Nosferatu il vampiro di Friedrich Wilhelm Murnau del 1922 (28 giugno); il chitarrista Cabeki, già Baustelle e Le Luci della Centrale Elettrica, con Umanità di Elvira Giallanella del 1919 (5 luglio); il sound designer ravennate Luca Maria Baldini con L’uomo meccanico di Henri André Augustin Chapais (12 luglio); il compositore Gianluca Verlingieri su Pinocchio di Giulio Antamoro del 1911 (19 luglio).

Il 20 luglio, in programma il Boiler Room Party in diretta streaming mondiale. La serata in collaborazione con Boiler Room, broadcaster leader internazionale della club culture e 4:3 (Four by Three) piattaforma innovativa soprannominata “Netflix for the underground”, celebrano la chiusura dell’inedito progetto di contaminazione tra musica e arte Plastic Dreams, un percorso di 9 video installazioni ospitate negli spazi inediti di Manifattura Tabacchi. Tra gli artisti Weirdcore per Aphex Twin, Aïsha Devi & Tianzhuo, Chen, Daniel Lopatin & Jon Rafman, Hannah Perry, Holly Herndon & Jlin, Jacolby Satterwhite, Jeremy Deller & Cecilia Bengolea, Lafawndah & Reba Mayburye Mark Leckey. A corredo del progetto, Cinema programme, la rassegna a cura di 4:3 con la proiezione di Synthetic Pleasures di Lara Lee il 30 giugno e Kuso di Flying Lotus il 14 luglio.

Dal 24 al 27 luglio, invece, riflettori puntati sul Florence Folk Festival, tre giorni dedicati alla musica tra tradizione popolare e ritmi di oggi.

Anche l’arte contemporanea è presente nel cortile della Ciminiera con TOAST Project Space, il micro-spazio indipendente curato dall’artista Stefano Giuri dove giovani artisti di provenienza internazionale sono invitati a produrre opere site specific a cadenza bimestrale.

Dj set ogni giorno: i lunedì di Beats soffici con il dj Stefano Mazza e ospiti alla scoperta di hip-hop e beatmaking; i martedì di musica funk con Dj Calzino; i mercoledì world music con Disco Safari, diretto da Biga; i giovedì soul e jazz di BuZz JaZz con band ospiti.

La domenica protagoniste le famiglie con i laboratori per bambini e i tour in bicicletta alla scoperta delle molte anime della città e dei suoi quartieri.

Manifattura Tabacchi è aperta tutti i giorni dalle 10:00 alle 02:00.  INFO

L'articolo L’Estate di Manifattura Tabacchi con musica, cinema e video arte proviene da www.controradio.it.

Middle East Now festival presenta la rassegna “Global Connections”

Middle East Now festival presenta la rassegna “Global Connections”

“Global Connections” la rassegna di proiezioni per l’Estate Fiorentina apre martedì 2 luglio nel Piazzale degli Uffizi. Connessioni fisiche e digitali: cinema oltre i confini in Medio Oriente: Afghanistan 2 luglio, Siria 9 luglio, Gaza 23 luglio, Iran 30 luglio

“Global Connections”, la rassegna che Middle East Now festival presenta a Firenze in occasione dell’Estate Fiorentina vuole riflettere sul Medio Oriente come punto di collegamento sulla scena globale, e sulla connettività fisica e digitale che caratterizzano le società contemporanee del Middle East, così come la nostra. Una selezione di film e documentari che invitano a superare i confini delle nazioni e delle identità culturali: superare i limiti e le contraddizioni per aspirare a un futuro migliore.

4 serate speciali di proiezioni (2, 9, 23, 30 luglio), ognuna dedicata a un paese del Medioriente, nella bellissima location del PIAZZALE DEGLI UFFIZI e inserite nel programma di Apriti Cinema!, progetto strategico dell’Estate Fiorentina 2019 organizzato da Quelli della Compagnia di Fondazione Sistema Toscana e associazione Quelli dell’Alfieri. Ingresso libero – film in lingua originale con sottotitoli in italiano

Martedì 2 luglio ore 22.00 “MIDNIGHT TRAVELLER” di Hassan Fazili  (Qatar, Canada, Stati Uniti, Regno Unito, 2019, 86’)
v.o. sottotitoli italiano, inglese

“Midnight Traveler” è uno straordinario esempio di cinema-verità ai tempi della rinascita dei nazionalismi. Da quando i talebani hanno messo una taglia sulla testa di suo padre, il regista Hassan Fazili, lei e la sua famiglia sono in viaggio verso l’Europa. Attraverso le riprese di un cellulare, il regista racconta in prima persona la tragedia di chi è costretto a fuggire dal proprio Paese in cerca di qualcosa che forse non c’è più. Gran Premio della Giuria al festival di Sundance, una testimonianza incredibile che ha il potere di smuovere e agitare le coscienze. Anteprima italiana

Martedì 9 luglio “AZIZA” di Soudade Kaadan (Libano, Siria, 2019, 12’) v.o. sottotitoli italiano, inglese.

Ayman, rifugiato siriano in Libano, insegna a sua moglie a guidare la macchina, unica cosa rimasta dal suo paese. La lezione prende però una piega inaspettata, di follia e nostalgia.

L'articolo Middle East Now festival presenta la rassegna “Global Connections” proviene da www.controradio.it.