Empoli: inaugurata nuova variante di Villanova

Empoli: inaugurata nuova variante di Villanova

Inaugurata oggi a Empoli (Firenze), con apertura al traffico, la nuova variante che collega lo svincolo Est della superstrada Firenze – Pisa – Livorno con il polo tecnologico di Villanova.

L’opera, attesa da anni, va a sopperire a una carenza della viabilità che, da tempo ormai, era inadeguata alla luce dell’arrivo nell’area di Empoli di alcune aziende che insieme raccolgono oltre 1.300 dipendenti.

La variante è una strada di collegamento di circa un chilometro realizzata in dieci mesi di lavori e provvista di due rotatorie. All’inaugurazione della variante, assieme alle autorità locali, anche gli assessori regionali Vittorio Bugli e Vincenzo Ceccarelli. L’opera ha avuto un costo di 2,4 milioni di euro di cui la gran parte finanziata dalla Regione, mentre 400mila euro sono stati a carico delle aziende interessate.

L'articolo Empoli: inaugurata nuova variante di Villanova proviene da www.controradio.it.

‘Maxi buca’ di Livorno, aggiudicati i lavori

‘Maxi buca’ di Livorno, aggiudicati i lavori

Aggiudicati in via definitiva i lavori per il ripristino della frana al km 79+865 della sgc Fi-Pi-Li, in corrispondenza della cosiddetta ‘maxi buca’ di via Quaglierini, nel Comune di Livorno

Con un decreto dirigenziale la Regione Toscana ha autorizzato la stipula del contratto con un raggruppamento temporaneo di imprese con sede legale a Pomarance (Pi).

La ‘maxi buca’ di Via Quaglierini ha compiuto da poco 11 anni, come hanno sottolineato alcuni cittadini livornesi con iniziative goliardiche.
E’ divenuta questione di  competenza regionale dal 2016. La Regione si è subito adoperata per accelerare la soluzione dei problemi ereditati dalla precedente gestione provinciale e per adeguare le procedure di gara al nuovo codice degli appalti, più volte modificato.

La gara di appalto è terminata lo scorso mese di febbraio, con un’aggiudicazione provvisoria alla quale ha fatto seguito un ricorso da parte delle aziende non vincitrici. Dopo il recente pronunciamento del Tar si è concluso l’iter del ricorso ed è stato possibile procedere all’aggiudicazione definitiva. Ora si attende l’apertura dei cantieri.

Il valore complessivo dei lavori è calcolato in 1.596.517 euro, di cui 55.920 destinati agli oneri per la sicurezza (cifre iva esclusa).

L'articolo ‘Maxi buca’ di Livorno, aggiudicati i lavori proviene da www.controradio.it.

Incidente mortale sulla Fi Pi Li, auto tampona mezzo pesante

Incidente mortale sulla Fi Pi Li, auto tampona mezzo pesante

E’ di un morto e di un ferito grave il bilancio di un incidente stradale avvenuto all’alba di oggi sulla Sgc Firenze-Pisa-Livorno poco dopo Montopoli Valdarno (Pisa) in direzione mare.

Il conducente di una Fiat Punto, un 22enne di nazionalità albanese residente a Livorno, che procedeva molto probabilmente a forte velocità ha perso il controllo del veicolo in fase di sorpasso, forse a causa del manto stradale reso viscido dalla pioggia. Il passeggero che viaggiava con lui è morto sul colpo.

Secondo una prima ricostruzione della polizia stradale, l’utilitaria ha prima sbattuto violentemente con il fianco sinistro sul guard rail centrale e poi si è letteralmente conficcata sotto un tir regolarmente parcheggiato in una piazzola di sosta sul lato opposto della carreggiata.

Il 22enne è stato estratto dai vigili del fuoco dall’abitacolo semidistrutto e consegnato in condizioni molto gravi al personale del 118. Per consentire le operazioni di soccorso la Sgc è rimasta temporaneamente chiusa in entrambe le direzioni di marcia. Ora però il traffico è tornato regolare.

L'articolo Incidente mortale sulla Fi Pi Li, auto tampona mezzo pesante proviene da www.controradio.it.

Fi-Pi-Li, saranno rimossi i cartelli come quello caduto nel pisano

Fi-Pi-Li, saranno rimossi i cartelli come quello caduto nel pisano

La decisione presa in via prudenziale dalla Città Metropolitana con Avr.

La Città Metropolitana di Firenze, alla luce di una riunione congiunta con Avr sul cedimento di un cartello sulla Fi-Pi-Li, ha stabilito in via prudenziale la rimozione di tutte e venti le strutture uguali a quella caduta e poste sulla strada di grande comunicazione.

I lavori saranno eseguiti di notte, a partire dalla prossima settimana.

L'articolo Fi-Pi-Li, saranno rimossi i cartelli come quello caduto nel pisano proviene da www.controradio.it.

Crollo Genova scatena reazione di controlli a Firenze e Versilia

Crollo Genova scatena reazione di controlli a Firenze e Versilia

Il crollo di Genova viene recepito come un incoraggiamento alla manutenzione. Al via a Firenze e Versilia alle opere di controllo infrastrutturale del territorio metropolitano, “Lo scopo è agire tempestivamente e in via preventiva” sottolinea il prefetto Laura Lega.

Fissato per il prossimo 30 agosto un vertice in prefettura a Firenze per fare il punto situazione delle infrastrutture del territorio metropolitano, dopo il crollo del viadotto Morandi a Genova.

L’incontro, presieduto dal prefetto Laura Lega, consentirà di fare un check sullo stato delle varie opere, dei viadotti e degli edifici strategici, individuando gli interventi più urgenti da fare per la loro messa in sicurezza.

“Lo scopo è agire tempestivamente e in via preventiva”, sottolinea il prefetto Lega “innalzando il livello dei controlli da parte di tutti gli enti competenti, ma senza ingenerare allarmismi”. “Garantiremo”, prosegue il prefetto “la massima attenzione e un’azione esemplare di squadra per il bene di tutti, effettuando uno screening completo e analitico del territorio che ci consenta la stesura di un piano strategico di intervento”.

All’incontro sono stati invitati il presidente della Regione Toscana, il sindaco del comune e della città metropolitana di Firenze, il presidente di Anci Toscana, i vertici delle forze dell’ordine e dei vigili del fuoco, il provveditore alle opere pubbliche, i responsabili fiorentini del IV tronco autostradale per l’Italia, di Anas, della Fi-Pi-Li e di Rfi.

Anche i comuni della Versilia si uniscono nel sostenere e affrontare assieme i più delicati temi che investono il comprensorio: la sicurezza delle infrastrutture viarie, l’edilizia scolastica, la gestione ambientale e la difesa del territorio.

Occhi puntati, in modo particolare, sul cavalcaferrovia di Querceta, che attraversa l’Aurelia, per il quale viene chiesto che partano senza indugio gli interventi previsti, e sugli istituti scolastici di competenza provinciale.

Questo, in sintesi, l’esito dell’incontro tenutosi oggi a Seravezza tra i rappresentanti delle municipalità versiliesi, convocato dal vicepresidente della Provincia di Lucca e sindaco di Stazzema, Maurizio Verona, per attivare un coordinamento su questi temi.

Per quanto riguarda le scuole su tutti attenzione per il ‘Galileo Chini’ di Lido di Camaiore, lo ‘Stagio Stagi’ di Pietrasanta, il ‘Guglielmo Marconi’ di Viareggio e Seravezza, il ‘Michelangelo’ di Forte dei Marmi.

Sono intervenuti alla riunione, oltre a Verona, il sindaco di Seravezza Riccardo Tarabella, con gli assessori Valentina Salvatori, Giuliano Bartelletti e Dino Vené, il vicesindaco di Massarosa Damasco Rosi, l’assessore Francesca Bresciani con il capo di gabinetto Adamo Bernardi per il Comune di Pietrasanta, il vicesindaco Marcello Pierucci per il Comune di Camaiore, l’assessore Enrico Ghiselli per il Comune di Forte dei Marmi.

Il Presidente e i tecnici della Provincia di Lucca saranno la prossima settimana in Versilia per un sopralluogo con lo scopo di accelerare le procedure per la messa in sicurezza di infrastrutture ed edifici scolastici.

L'articolo Crollo Genova scatena reazione di controlli a Firenze e Versilia proviene da www.controradio.it.