Fiera Didacta Italia

Presentata oggi dalla Ministra Fedeli a Roma Fiera Didacta Italia, dal 27 al 29 settembre alla Fortezza da Basso
4.000 docenti iscritti, 90 workshop, 150 gli espositori su un’area estesa di 25.000 mq. Sono questi solo alcuni dei dati di partenza di Fiera Didacta Italia che è stata presentata oggi a Roma da Valeria Fedeli, Ministra dell’Istruzione, Cristina Grieco, Assessore Regione Toscana all’Istruzione, Dario Nardella, Sindaco di Firenze, Giovanni Biondi, Presidente Indire, Leonardo Bassilichi, Presidente Firenze Fiera e Wassilios E.Fthenakis, Presidente Didacta International.

La Fiera nasce con l’obiettivo di innovare la didattica, favorire il dibattito sul mondo dell’istruzione e creare un luogo di incontro tra le scuole e le aziende del settore. La manifestazione è rivolta in particolare a docenti, dirigenti scolastici, educatori, formatori oltre a professionisti e imprenditori del settore scuola e tecnologia.

Fiera Didacta Italia è organizzata da FirenzeFiera in collaborazione con Regione Toscana, Comune di Firenze, Camera di Commercio di Firenze e con Didacta International, grazie al supporto di Camera di Commercio italiana per la Germania (Itkam) e di Florence Convention & Visitors Bureau. Fiera Didacta Italia è patrocinato dal Miur, dal Dipartimento delle Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, dall’Ambasciata della Repubblica Federale Tedesca in Italia, dal Centro Italo-Tedesco Villa Vigoni, da Unioncamere e da Assocamerestero.

L’organizzazione dei workshop è curata dall’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa (Indire) che è partner scientifico della manifestazione mentre l’università telematica IUL è partner tecnico. La Fiera ospita aziende della filiera della scuola e dell’istruzione. La Fiera si sviluppa anche fuori le mura della Fortezza con Didacta Off, una serie di appuntamenti (seminari, spettacoli teatrali e cinema) rivolti principalmente ai giovani.

“Per l’Italia – dichiara il Presidente di Firenze Fiera Leonardo Bassilichi – è un grandissimo successo essere riusciti a portare, per la prima volta fuori dalla Germania, Fiera Didacta, non solo per la rilevanza dell’appuntamento, ma per i temi affrontati: innovazione della didattica, accesso alle nuove tecnologie e, di conseguenza, creare nuove connessioni fra il mondo della scuola e quello del lavoro sono le carte vincenti per dare impulso al Paese di domani. Diffondere nuovi metodi di formazione, scambiarsi esperienze e studiare le buone pratiche attivate in Italia e nel mondo in un settore così strategico è una straordinaria occasione di crescita per tutto il Paese. Sono contento che Firenze Fiera e la sua Fortezza da Basso sia stata giudicata il luogo ideale. A espositori, docenti e visitatori do un caloroso benvenuto. Così come desidero ringraziare tutti gli altri soggetti, pubblici e privati, che hanno consentito di trasformare una bella intuizione in realtà”.

Gelato Festival in Piazza del Carmine

Gelato Festival in Piazza del Carmine. Gelato Festival e Comune di Firenze insieme per un pomeriggio all’insegna della golosità per i più piccoli. L’appuntamento è domenica in piazza del Carmine, dalle 15,30 alle 18.
Algida, partner di questa iniziativa, occupa un posto speciale nel cuore e nella storia degli italiani, accompagnando le loro estati dal 1945. Proprio quest’anno in occasione del suo 70° anniversario, Algida ha deciso di festeggiare a Firenze omaggiando 2.500 golosissimi gelati a tutti i ragazzi under 12 che si presenteranno allo stand allestito da Gelato Festival nella piazza da poco restituita ai pedoni.
Una golosa anteprima in vista dell’apertura ufficiale del festival che prende il via al piazzale Michelangelo dal 30 aprile al 3 maggio (maggiori informazioni su www.gelatofestival.it).
L’appuntamento di domenica è l’anteprima del tour più goloso dell’estate, giunto alla sesta stagione. Il festival vede protagoniste la creatività dei maestri gelatieri, l’innovazione della tecnologia di produzione e l’alta qualità degli ingredienti, la voglia di gelato in tutte le sue forme.
L’evento che partirà da Firenze, e toccherà tutta Italia ed Europa sbarcando per la prima volta in Sicilia e replicando la presenza nella grandi città quali Roma, Torino, Milano e Amsterdam, durerà fino al 4 ottobre prossimo.

“TASTE” alla Leopolda

Da domani sabato 7 a lunedì 9 marzo 2015, Pitti Immagine presenta la decima edizione di “TASTE” alla Leopolda di Firenze, il salone dedicato alle eccellenze del gusto, dell’Italian lifestyle e del design della tavola.

E la prossima edizione sarà un appuntamento ancora più speciale: nell’anno dell’Expo, in cui saranno sotto i riflettori mondiali l’alimentazione e il cibo di qualità, Taste celebra i suoi primi 10 anni e il percorso che lo ha portato a diventare il salotto italiano del mangiare e del bere di qualità, il luogo dove – tra cibi, vini, oggetti e idee – si danno appuntamento i migliori operatori internazionali dell’alta gastronomia, e il sempre più vasto e appassionato pubblico dei cultori del food. Nato dalla collaborazione di Pitti Immagine col gastronauta Davide Paolini, Pitti Taste presenterà i prodotti e le novità di circa 320 aziende, selezionate tra le migliori produzioni di nicchia e specializzate provenienti da tutta l’Italia negli spazi della Stazione Leopolda e nell’area Alcatraz, con uno speciale set di allestimento curato dall’architetto Alessandro Moradei. Un viaggio nei sensi e nelle idee, alla scoperta dei tanti modi in cui oggi si esprime e si sperimenta il gusto: tra tradizioni e innovazioni, tendenze e scuole di pensiero, attrezzature e tecniche professionali, food & kitchen design. Con uno spazio speciale, il Taste Shop, dove acquistare i prodotti in esposizione.

Merc’ANT a Palazzo Borghese-Aldobrandini

Merc’ANT a Palazzo Borghese-Aldobrandini. Da Venerdì 21 a Domenica 23 Novembre Palazzo Borghese-Aldobrandini (in Via Ghibellina 110 a Firenze) si trasformerà in una grande boutique solidale dove saranno esposti e offerti al pubblico articoli di abbigliamento, accessori, pelletteria messi a disposizione da oltre 90 aziende di moda allo scopo di raccogliere fondi a favore della Fondazione ANT,la ONLUS che si occupa di Merc’ANT a Palazzo Borghese-Aldobrandini. Il Merc’ANT è organizzato dalla Delegazione ANT di Firenze con il Patrocinio del Comune di Firenze.

Salvatore Ferragamo, Gucci, Max Mara, Roberto Cavalli, Bulgari, Emilio Pucci, Ermanno Scervino, Braccialini, Gianfranco Lotti, Tod’s e Montblanc sono solo alcune delle grandi firme protagoniste del Merc’ANT. Giunta alla sua XI edizione, la manifestazione di raccolta fondi si svolgerà nelle giornate del 21, 22 e 23 novembre in una location prestigiosa come Palazzo Borghese in orario continuato 10-19 con l’allestimento natalizio degli studenti del corso di design dell’Accademia Italiana, coordinati dalla professoressa Silvia Faggioni, al lavoro in questi giorni sul grande albero decorato in oro e rosso con tende e copritavolo rosso cipolla con ramage. Quest’anno sarà realizzato anche un corner di prodotti griffati vintage che sarà gestito dai volontari ANT grazie al cui impegno è possibile la realizzazione di questa importante manifestazione.

“Questa iniziativa, diventata ormai un appuntamento fisso – sottolinea Simone Martini, Delegato fiorentino di ANT – è una delle manifestazioni più importanti a favore di ANT, che ci permette di essere legati al territorio attraverso il coinvolgimento delle migliori eccellenze del mondo della moda, dell’arte e della cultura. Di questo dobbiamo ringraziare sia le tante aziende coinvolte per averci donato anche quest’anno i loro prodotti, sia Palazzo Borghese che ci ospita gratuitamente aprendo le porte di uno dei palazzi storici più belli e prestigiosi di Firenze. Mi fa piacere vedere che tematiche come l’assistenza domiciliare gratuita e la prevenzione oncologica incontrino la sensibilità di tante persone, perché è la testimonianza della fiducia in quello che facciamo. Giorno dopo giorno siamo presenti sempre più capillarmente sul territorio e questo comporta un sacrificio economico non indifferente, affinché nessun costo ricada sulle famiglie dei nostri assistiti”.

L’evento è possibile grazie al prezioso supporto di: Palazzo Borghese, Anteprima Florence,  Accademia Italiana Arte, Moda e design, Gandon, Omikron – per l’allestimento e l’illuminazione –  Roland’s, che domenica pomeriggio offrirà, a partire dalle 16, una degustazione di cioccolatini e David Glauso per le fotografie.

Tutti i fondi raccolti al Merc’ANT saranno destinati a sostenere il servizio di assistenza socio sanitaria domiciliare oncologica e i progetti di prevenzione che la Fondazione ANT porta avanti gratuitamente a Firenze, Prato e Pistoia.

La struttura sanitaria della Fondazione ANT nella regione Toscana è composta da 8 medici, 4 infermieri e 2 psicologi.

Per informazioni contattare il numero 055-5000210.

Salone dell’Arte e del Restauro

Dal 13 al 15 novembre 2014 si svolgerà alla Fortezza da Basso la quarta edizione del Salone
dell’Arte e del Restauro, evento culturale di portata nazionale e internazionale, di grande
rilevanza ai fini della conservazione del patrimonio culturale mondiale e che conferma il
ruolo leader dell’Italia – e del capoluogo toscano in particolare – nel settore. Non a caso,
infatti, la nuova edizione del Salone dell’Arte e del Restauro di Firenze si preannuncia
come vetrina privilegiata per le novità del settore, alcune delle quali di straordinaria
importanza nei vari ambiti della tutela delle opere d’arte in occasione di calamità naturali
(eventi sismici) e per quanto riguarda le mille problematiche legate al restauro dei beni
archeologici.

La manifestazione – che sarà presentata nella conferenza stampa di martedì 11
novembre, alle ore 12 in Palazzo Vecchio, a Firenze – si terrà negli spazi del
Padiglione Cavaniglia della Fortezza da Basso e già nelle settimane che precedono
l’evento, l’Associazione no Profit – ISTUR CHT (segreteria organizzativa) d’intesa con PLS
Educational Spa (segreteria commerciale), hanno potuto delineare un incremento
numerico rispetto al passato.
L’INAUGURAZIONE E IL PROGRAMMA
Il Salone dell’Arte del Restauro di Firenze sarà inaugurato giovedì 13 novembre alle
9.30 nella Sala della Scherma, all’interno della Fortezza da Basso, alla presenza, tra
gli altri, del Sindaco di Firenze, Dario Nardella, del Sottosegretario dei beni e delle
attività culturali, Ilaria Borletti Buitoni, del Direttore Generale per la Valorizzazione
del Patrimonio Culturale, Anna Maria Buzzi, del Presidente del Comitato di
Presidenza dell’Associazione Civita, Gianni Letta, e del Presidente del Salone,
Franco Sottani.

SOS RESTAURO: UN PERCORSO TRA MOSTRE, CONVEGNI E VISITE
La crescente attenzione sui beni culturali, e i tanti pericoli cui sono esposti per cause
naturali e non, pongono sempre più in primo piano le problematiche legate alla
conservazione del patrimonio che rappresenta la memoria di una civiltà. Sarà proprio alle
tante domande emergenti da questo scenario, che il Salone dell’Arte e del Restauro di
Firenze tenterà di dare risposte certe. Lo farà attraverso l’organizzazione di due diversi
momenti riuniti dall’etichetta “SOS Restauro” che si terranno nel Talking Corner del
Padiglione Cavaniglia.
Il primo è previsto venerdì 14 alle 11: si tratterà di una tavola rotonda dal titolo “SOS
Restauro. Emergenze e soluzioni tecnologiche” in cui si discuterà di come si affrontano
nel breve, medio e lungo periodo le emergenze relative ai beni culturali vittime di terremoti,
alluvioni e altri eventi naturali. In funzione di questo incontro, come indicato, nello stand
del MiBACT saranno visibili due opere d’arte “vittime” di eventi sismici e provenienti da
L’Aquila e da Mirandola (MO).
Inoltre, grazie alla disponibilità del personale dell’Opificio delle Pietre Dure di Firenze,
nell’ambito della tavola rotonda i visitatori del Salone avranno la possibilità di
accedere al vicino Laboratorio Restauri della Fortezza e di ammirare – per la prima
volta dopo 48 anni – le cinque tavole in restauro dell’Ultima cena di Giorgio Vasari,
dipinto della Basilica di Santa Croce che fu alluvionato nel 1966. Le tre visite guidate,
per un massimo di 20 persone ciascuna – sono previste venerdì 14 novembre alle 16, alle
16.30 e alle 17 e saranno appannaggio esclusivo dei visitatori del Salone; le prenotazioni
si effettueranno telefonicamente al n. +39-055-217940 dal lunedì al venerdì (dalle 10 alle
13.30 e dalle 14.30 alle 18), a partire dal 3 novembre; non saranno ammesse più di due
prenotazioni per ogni telefonata.
Il secondo incontro, più tecnico, si intitola “SOS Restauro. La valutazione del rischio
vibrazione e sismico nel processo di movimentazione ed esposizione delle opere
d’arte”, proporrà alcune interessanti novità ed è previsto per sabato 15, sempre alle 11.