Fiesole, riaprono area archeologica e biblioteca

Fiesole, riaprono area archeologica e biblioteca

Fiesole, sabato 23 maggio riaprirà al pubblico l’area archeologica di Fiesole, che sarà aperta tutti i giorni dalle 10 alle 19.

Come oramai è tradizione, precisa una nota, per i residenti a Fiesole, l’ingresso è gratuito. Dallo stesso giorno sarà aperto anche l’Ufficio Informazioni turistiche, mentre da lunedì 25 sarà la volta della biblioteca comunale e dell’archivio comunale.

La riattivazione dei servizi bibliotecari sarà graduale: Nella prima settimana, 25 – 31 maggio, sarà possibile restituire libri e ritirare quelli prenotati (senza accesso degli utenti alle sale). Fino al 31 maggio sarà attivo il servizio di prestito a domicilio, avviato il 29 aprile scorso.

Nel periodo 1-15 giugno si potranno effettuare le restituzioni e il prestito con riapertura parziale delle sale e accesso degli utenti. Dal 16 giugno in poi si andrà verso una riapertura di tutte le sale e verso la riattivazione di altri servizi. L’Archivio comunale sarà accessibile e consultabile su prenotazione.

“E’ una grande soddisfazione poter ripartire – dice il sindaco Anna Ravoni -, mettere di nuovo a disposizione di tutti un luogo speciale come l’area archeologica di Fiesole, perché la possano visitare i turisti ma anche le tante persone che abitano a Fiesole, a Firenze e nei Comuni vicini. Altrettanto importante reputo la riapertura della biblioteca e dell’archivio, servizi così vicini ai cittadini, in particolare ai giovani”.

L'articolo Fiesole, riaprono area archeologica e biblioteca proviene da www.controradio.it.

Temporali anche domani, allerta gialla dalle 9 alle 21

Temporali anche domani, allerta gialla dalle 9 alle 21

Dopo un temporaneo miglioramento nella nottata una nuova perturbazione interesserà tutta la Toscana ad eccezione della costa grossetana e l’arcipelago, portando rovesci e temporali sparsi localmente intensi, in particolare nel pomeriggio sulle zone interne.

Lo spiega una nota della sala operativa della protezione civile regionale avvisando della possibilità di forti colpi di vento e grandinate. Prolungato dunque il codice giallo per rovesci e temporali domani 23 agosto in Toscana, dalle 9 alle 21, la misura si aggiunge a quella già in vigore oggi, dalle 13 alle 21, sulle zone centro meridionali della regione.

Il codice giallo interesserà anche Firenze per la possibilità di temporali violenti e per il rischio idrogeologico-idraulico nel cosiddetto ‘reticolo minore’ che comprende i corsi d’acqua secondari: in particolare Ema, Mugnone e Terzolle.
Lo segnala il Centro funzionale regionale (Cfr) nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda sia il Comune di Firenze che quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa.

L'articolo Temporali anche domani, allerta gialla dalle 9 alle 21 proviene da www.controradio.it.

Maltempo: Firenze, allerta gialla 22/8 per temporali forti

Maltempo: Firenze, allerta gialla 22/8 per temporali forti

Possibilità di temporali violenti e rischio idrogeologico-idraulico nel cosiddetto ‘reticolo minore’ che comprende i corsi d’acqua secondari: in particolare Ema, Mugnone e Terzolle.

Lo segnala in un’allerta Gialla il Centro funzionale regionale (Cfr). Si tratta del nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda sia il Comune di Firenze che quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa.

L’allerta scatterà alle 13 di giovedì 22 agosto e si concluderà alle 21.

L'articolo Maltempo: Firenze, allerta gialla 22/8 per temporali forti proviene da www.controradio.it.

Dal 21 al 28 luglio arriva la 20° edizione di “Italian Brass Week”

Dal 21 al 28 luglio arriva la 20° edizione di “Italian Brass Week”

La ventesima edizione del festival internazionale ‘Italian Brass Week’ si svolgerà tra i comuni di Firenze, Fiesole e Vinci, dal 21 al 28 luglio 2019.

‘Italian Brass Week’ 2019 sarà un’edizione ispirata al genio di Leonardo da Vinci, nel 500esimo anniversario dalla sua morte. Saranno ripercorse le tappe esistenziali musicualmente pià affascinanti del genio morto nel 1519. I pilastri del festival saranno: la Bellezza, il Sublime, la Genialità ai quali si uniranno l’Internazionalità, il Talento, l’Ingegno e la Passione.

Il concerto di inaugurazione, ‘Lunar Love’ il 21 luglio, sarà al teatro del Maggio Musicale Fiorentino alle ore 20. Vedrà protagonisti gli Ottoni del Maggio e Apulian Youth Symphony Orchestra, sotto la direzione della bacchetta rosa Teresa Satalino.

L’inaugurazione è dedicata alla luna, nel 50esimo anniversario dell’atterraggio lunare dell’Apollo 11 del 1969, celebrandone il cratere dedicato a Leonardo da Vinci. Il poema sinfonico per grande orchestra ‘The Great Leap’ sarà il brano composto su commissione del festival M° Francesco Traversi, eseguito in prima mondiale sul palcoscenico fiorentino. La composizione ripercorre idealmente le fasi salienti della missione Apollo 11 del 1969.

La giornata di chiusura del Festival, domenica 28 luglio, si aprirà alle 10,30, nell’Aula Magna dell’Ospedale di Careggi, con la performance Armonia apollinea dei Bayres Horns, secondo appuntamento ospedaliero, nato dalla collaborazione con Careggi e A.Gi.Mus. In seguito, alle 18,30 si chiuderà la 20esima edizione con ‘Leonardo on The Boat’, il concerto in Arno. Un happening sulle barche storiche dei Renaioli fiorentini. 3 barche, 100 soliti Brass e 2 direttori daranno vita all’evento.

Il Festival, per la prima volta nella sua storia, si fa portavoce del legame tra Musica e Medicina grazie alle sinergie con le strutture sanitarie Fondazione Don Gnocchi e Ospedale Careggi di Firenze. “Ci sarà, infatti – fanno sapere dall’organizzazione -, la kermesse di concerti mattutini ‘Armonia apollinea’ negli Ospedali, certi della valenza catartica della Musica, nella sua misteriosa capacità di liberare l’anima e la psiche dalle pulsioni negative, curando corpo e anima proprio grazie a questo suo segreto fascino”.

Sentiamo il direttore artistico del festival Luca Benucci intervistato da Lorenzo Braccini.

 

Qui tutti gli eventi in programma.

https://italianbrass.com/it/

L'articolo Dal 21 al 28 luglio arriva la 20° edizione di “Italian Brass Week” proviene da www.controradio.it.

Firenze: da 1/7 abbonamento ‘Unico’ per mezzi pubblici Piana

Firenze: da 1/7 abbonamento ‘Unico’ per mezzi pubblici Piana

Unico metropolitano è l’abbonamento mensile che consente di utilizzare con un solo titolo di viaggio tutti i mezzi pubblici di trasporto Trenitalia, Ataf&Linea e Gest (tramvia) a Firenze e in molti comuni del Fiorentino.

Entra in vigore il primo luglio con l’biettivo di “favorire e rendere più conveniente l’uso del mezzo pubblico”. L’abbonamento arriva con un mese di ritardo rispetto a quanto annunciato in precedenza a causa di un allungamento nei tempi tecnici per l’adeguamento dei sistemi informativi aziendali delle biglietterie.

A partire dal 26 giugno, spiega una nota, sarà possibile caricare su Carta unica Toscana l’abbonamento mensile, recandosi presso le biglietterie Trenitalia di Signa e Sesto Fiorentino, quella di Ataf Gestioni a Firenze Smn e al ticket point di via Alamanni, oltre alle emettitrici automatiche.

A partire dall’1 agosto l’acquisto sarà possibile presso tutte le biglietterie e da tutte le emettitrici automatiche. Il nuovo abbonamento, ideato dalla Regione Toscana per agevolare i lavoratori e gli studenti pendolari che abbinano più mezzi di trasporto e che, dunque, fino ad ora hanno dovuto acquistare più tipi di biglietti, costerà 50 euro come tariffa mensile ordinaria e 41 euro per chi ha diritto alla tariffa agevolata Isee tpl.

“L’obiettivo è favorire e rendere più conveniente l’uso del mezzo pubblico – spiega l’assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli -. Con la sperimentazione di ‘Unico metropolitano’ viene proposta una soluzione semplice, pensata per chi viene a lavorare a Firenze con il treno e poi utilizza i bus urbani Ataf o la tramvia per spostarsi in città”, “con un risparmio medio di 20-30 euro al mese”.

Il nuovo titolo di viaggio permetterà di utilizzare:

  • autobus Ataf e Linea che transitano nei Comuni di Firenze, Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Impruneta, Lastra a Signa, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa e Vaglia
  • treni che fermano nelle stazioni a Firenze Santa Maria Novella, Firenze Rovezzano, Firenze Campo Marte, Firenze Statuto, Firenze Rifredi, Firenze Castello, Firenze Le Piagge, Firenze San Marco Vecchio, Firenze Le Cure, Firenze Porta al Prato, Calenzano, Pratignone, S. Donnino, Compiobbi, Caldine, Pian del Mugnone, Lastra a Signa, Il Neto, Sesto Fiorentino, Zambra, Signa
  • i tram della Linea T1 Leonardo e della Linea T2 Vespucci

Se la sperimentazione dovesse funzionare ed incontrare i favori dell’utenza, saranno potenziati i collegamenti bus con le stazioni ferroviarie interessate e si valuterà l’estensione della validità del biglietto anche alle linee extraurbane ed essere proposto come singoli biglietti validi per tutta l’area.

L'articolo Firenze: da 1/7 abbonamento ‘Unico’ per mezzi pubblici Piana proviene da www.controradio.it.