Livorno: al via la seconda edizione del festival “Educazione, Scuola e Consumo”

Livorno: al via la seconda edizione del festival “Educazione, Scuola e Consumo”

La seconda edizione del festival si terrà dal 18 al 20 ottobre in Fortezza Vecchia, al Cisternino di Città e ai Bottini dell’Olio

Giovedì 18 ottobre prenderà il via la seconda edizione del Festival ”Educazione, Scuola e Consumo” promosso dal Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia ( SciFoPsi) dell’Università di Firenze con il patrocinio e il contributo dell’Autorità Portuale, del Comune di Livorno e di Slow Food.

Il Festival, che rientra nella programmazione del Settembre Pedagogico, proseguirà nelle giornate di venerdì 19 e sabato 20 ottobre alternando momenti seminariali e accademici a percorsi per le scuole e per i cittadini con approfondimenti culturali e scientifici. L’obiettivo è promuovere e stimolare la discussione sul rapporto tra il consumo, l’educazione e il mondo della scuola, confrontando la ricerca scientifica con le pratiche e con le policies.

Il festival prevede conferenze, convegni, workshop e presentazioni di libri che si alterneranno in luoghi diversi della città: in Fortezza Vecchia ma anche nella sala conferenze della Biblioteca dei Bottini dell’Olio (Polo Culturale Bottini dell’Olio – quartiere de La Venezia) e al Cisternino di Città (Ex Casa della Cultura – Largo del Cisternino).
Da segnalare nel fitto programma di appuntamenti previsto per le tre giornate. Giovedì 18 ottobre nella sala Ferretti della Fortezza Vecchia l’apertura del convegno ”Consumo, identità e educazione. Dialoghi per un approccio interdisciplinare” . Rivolto agli insegnanti di ogni ordine e grado e agli studenti universitari, il convegno si svolgerà per tutto l’arco della giornata e vedrà la partecipazione di numerosi docenti universitari.
Altro appuntamento da segnalare: venerdì 19 ottobre (ore 9.30) sempre nella sala Ferretti della Fortezza Vecchia, ”Vivere fra la plastica” con la biologa Federica Bertocchini (Institute of Biomedicine and Biotechnology of Cantabria) famosa tra l’altro per aver scoperto il bruco ”mangia plastica”. Nel pomeriggio del 19 premiazione dei Nonni Ortolani. Slow Food premierà pubblicamente gli aiutanti ortolani, molto spesso trovati tra i nonni appunto, che offrono un grande aiuto nel portare avanti in città il progetto Orto in Condotta.
Sabato 20 ottobre sarà l’occasione per parlare della raccolta rifiuti porta-a-porta con il presidente di Zero Waste Italy Rossano Ercolini ed il sindaco di Livorno Filippo Nogarin (Fortezza Vecchia orario 10-13) mentre il pomeriggio sarà dedicato alle ”Politiche locali del cibo” a cura del Consiglio del Cibo di Livorno in collaborazione con la Rete Italiana per le Politiche locali del cibo. Introdurrà la vice sindaco Stella Sorgente.

L'articolo Livorno: al via la seconda edizione del festival “Educazione, Scuola e Consumo” proviene da www.controradio.it.

Livorno: al via la seconda edizione del festival “Educazione, Scuola e Consumo”

Livorno: al via la seconda edizione del festival “Educazione, Scuola e Consumo”

La seconda edizione del festival si terrà dal 18 al 20 ottobre in Fortezza Vecchia, al Cisternino di Città e ai Bottini dell’Olio

Giovedì 18 ottobre prenderà il via la seconda edizione del Festival ”Educazione, Scuola e Consumo” promosso dal Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia ( SciFoPsi) dell’Università di Firenze con il patrocinio e il contributo dell’Autorità Portuale, del Comune di Livorno e di Slow Food.

Il Festival, che rientra nella programmazione del Settembre Pedagogico, proseguirà nelle giornate di venerdì 19 e sabato 20 ottobre alternando momenti seminariali e accademici a percorsi per le scuole e per i cittadini con approfondimenti culturali e scientifici. L’obiettivo è promuovere e stimolare la discussione sul rapporto tra il consumo, l’educazione e il mondo della scuola, confrontando la ricerca scientifica con le pratiche e con le policies.

Il festival prevede conferenze, convegni, workshop e presentazioni di libri che si alterneranno in luoghi diversi della città: in Fortezza Vecchia ma anche nella sala conferenze della Biblioteca dei Bottini dell’Olio (Polo Culturale Bottini dell’Olio – quartiere de La Venezia) e al Cisternino di Città (Ex Casa della Cultura – Largo del Cisternino).
Da segnalare nel fitto programma di appuntamenti previsto per le tre giornate. Giovedì 18 ottobre nella sala Ferretti della Fortezza Vecchia l’apertura del convegno ”Consumo, identità e educazione. Dialoghi per un approccio interdisciplinare” . Rivolto agli insegnanti di ogni ordine e grado e agli studenti universitari, il convegno si svolgerà per tutto l’arco della giornata e vedrà la partecipazione di numerosi docenti universitari.
Altro appuntamento da segnalare: venerdì 19 ottobre (ore 9.30) sempre nella sala Ferretti della Fortezza Vecchia, ”Vivere fra la plastica” con la biologa Federica Bertocchini (Institute of Biomedicine and Biotechnology of Cantabria) famosa tra l’altro per aver scoperto il bruco ”mangia plastica”. Nel pomeriggio del 19 premiazione dei Nonni Ortolani. Slow Food premierà pubblicamente gli aiutanti ortolani, molto spesso trovati tra i nonni appunto, che offrono un grande aiuto nel portare avanti in città il progetto Orto in Condotta.
Sabato 20 ottobre sarà l’occasione per parlare della raccolta rifiuti porta-a-porta con il presidente di Zero Waste Italy Rossano Ercolini ed il sindaco di Livorno Filippo Nogarin (Fortezza Vecchia orario 10-13) mentre il pomeriggio sarà dedicato alle ”Politiche locali del cibo” a cura del Consiglio del Cibo di Livorno in collaborazione con la Rete Italiana per le Politiche locali del cibo. Introdurrà la vice sindaco Stella Sorgente.

L'articolo Livorno: al via la seconda edizione del festival “Educazione, Scuola e Consumo” proviene da www.controradio.it.

Livorno: porti, siglato accordo per la sicurezza

Livorno: porti, siglato accordo per la sicurezza

Firmato oggi a Livorno nella sede dell’Autorità di sistema l’accordo per la sicurezza del lavoro nel porto e nelle industrie dell’area portuale

E’ stato firmato oggi a Livorno il ‘Protocollo per la promozione della sicurezza del lavoro nel porto di Livorno e negli stabilimenti industriali dell’area portuale’. L’accordo prevede una cabina di regia e un nucleo operativo tra le istituzioni per la periodica stesura e attuazione di un ‘Piano di attività’ per la sicurezza sul lavoro in ambito portuale.

Il protocollo è stato sottoscritto dal sindaco Filippo Nogarin insieme a Enrico Rossi governatore della Toscana, e i rappresentanti di Direzione marittima di Livorno, Autorità di sistema, Ispettorato del lavoro, Inail Toscana, vigili del fuoco, Comune di Collesalvetti, Arpat e Asl Toscana Nord Ovest.

“Il 28 marzo scorso – ha commentato Nogarin – Livorno ha pianto la morte di due operai della Labromare. Avevo detto allora che ai lavoratori che operano in ambiente portuale la politica doveva risposte coraggiose in materia di sicurezza e la firma di questo protocollo è un primo passo importante”.

“Con questo atto – ha aggiunto il sindaco – mettiamo insieme tutti gli attori che partecipano all’attività di prevenzione e controllo in materia di sicurezza sul lavoro, promuovendo il coordinamento delle attività e anche la formazione congiunta.Alzeremo così l’asticella di quantità e qualità della sicurezza nel porto e negli stabilimenti industriali che operano all’interno dell’area portuale, con un monitoraggio semestrale dei progressi ottenuti”.

“Tra le particolarità di questo atto voglio sottolinearne una – ha concluso Nogarin – l’organo di coordinamento dei soggetti sottoscrittori, la cabina di regia, potrà essere convocato anche su iniziativa delle associazioni di categoria, inclusi sindacati confederali e sindacati autonomi. Un aspetto sul quale la nostra amministrazione ha voluto puntare”.

L'articolo Livorno: porti, siglato accordo per la sicurezza proviene da www.controradio.it.

Alluvione Livorno, Nogarin a Governo: prevedere più fondi 

Alluvione Livorno, Nogarin a Governo: prevedere più fondi 

“Vedrei opportuno ridurre i criteri di esclusione e prevedere più fondi. Ne parleremo col Presidente Conte e col Capo Dipartimento Borrelli durante l’incontro che abbiamo richiesto”: così il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin (M5s) all’avvio delle procedure per i contributi statali per i privati colpiti dall’alluvione del 10 settembre 2017, in riferimento ad una comunicazione inviata oggi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

“L’amministrazione comunale – spiega – è all’opera da questa mattina per garantire il miglior supporto possibile a chi vuole fare domanda di contributo statale per l’alluvione. Questo pomeriggio terremo anche una riunione coi rappresentanti degli ordini professionali per tentare di concordare le migliori condizioni per i cittadini con danni agli immobili che dovranno rivolgersi ai loro iscritti per la perizia asseverata obbligatoria”.

“Stiamo facendo tutto il possibile – prosegue Nogarin – davanti ad una procedura statale che attribuisce al Comune numerosi compiti operativi. Se saranno necessari faremo anche degli incontri informativi nei quartieri colpiti”. “Questa fase – precisa – è dedicata ai soggetti privati che hanno subìto danni e li hanno segnalati nella scheda B, mentre più avanti nel tempo sarà la Regione ad attivare le procedure per i contributi dedicati alle attività economiche, cercando di chiudere il cerchio”.

“Rispetto ad altri comuni colpiti nel recente passato da eventi calamitosi simili al nostro – aggiunge – Livorno ha ottenuto l’avvio della procedura di contributo con tempi più brevi, seppure 12 mesi possano sembrare tanti, e di questo ringraziamo il Governo. Al di là della tempistica ci pare comunque necessario stimolare l’intervento del legislatore per migliorare questo tipo di percorsi di aiuto alle vittime di calamità naturali”.

L'articolo Alluvione Livorno, Nogarin a Governo: prevedere più fondi  proviene da www.controradio.it.

Alluvione Livorno, Nogarin a Governo: prevedere più fondi 

Alluvione Livorno, Nogarin a Governo: prevedere più fondi 

“Vedrei opportuno ridurre i criteri di esclusione e prevedere più fondi. Ne parleremo col Presidente Conte e col Capo Dipartimento Borrelli durante l’incontro che abbiamo richiesto”: così il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin (M5s) all’avvio delle procedure per i contributi statali per i privati colpiti dall’alluvione del 10 settembre 2017, in riferimento ad una comunicazione inviata oggi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

“L’amministrazione comunale – spiega – è all’opera da questa mattina per garantire il miglior supporto possibile a chi vuole fare domanda di contributo statale per l’alluvione. Questo pomeriggio terremo anche una riunione coi rappresentanti degli ordini professionali per tentare di concordare le migliori condizioni per i cittadini con danni agli immobili che dovranno rivolgersi ai loro iscritti per la perizia asseverata obbligatoria”.

“Stiamo facendo tutto il possibile – prosegue Nogarin – davanti ad una procedura statale che attribuisce al Comune numerosi compiti operativi. Se saranno necessari faremo anche degli incontri informativi nei quartieri colpiti”. “Questa fase – precisa – è dedicata ai soggetti privati che hanno subìto danni e li hanno segnalati nella scheda B, mentre più avanti nel tempo sarà la Regione ad attivare le procedure per i contributi dedicati alle attività economiche, cercando di chiudere il cerchio”.

“Rispetto ad altri comuni colpiti nel recente passato da eventi calamitosi simili al nostro – aggiunge – Livorno ha ottenuto l’avvio della procedura di contributo con tempi più brevi, seppure 12 mesi possano sembrare tanti, e di questo ringraziamo il Governo. Al di là della tempistica ci pare comunque necessario stimolare l’intervento del legislatore per migliorare questo tipo di percorsi di aiuto alle vittime di calamità naturali”.

L'articolo Alluvione Livorno, Nogarin a Governo: prevedere più fondi  proviene da www.controradio.it.