🎧 “È Solo Rock N’ Roll” il romanzo di Andrea Pieroni

🎧 “È Solo Rock N’ Roll” il romanzo di Andrea Pieroni

“È Solo Rock N’ Roll” è il  primo romanzo di Andrea Pieroni CEO di Vertigo, società leader in Italia nella produzione ed organizzazione di concerti di artisti nazionali ed internazionali. Davide Agazzi lo ha intervistato

Andrea Pieroni è il CEO di Vertigo. In passato è stato ai vertici di Live Nation Italia, filiale nazionale della multinazionale americana, principale competitor di Eventim a livello mondiale. Tra gli artisti rappresentati in esclusiva e di cui Andrea Pieroni ha organizzato i tour italiani, si ricordano David Gilmour, Iron Maiden, My Chemical Romance, Deep Purple, The Chemical Brothers, Imagine Dragons, Scorpions, Metallica e moltissimi altri.

E’ il produttore esclusivo del tour mondiale di Eros Ramazzotti, con oltre 90
concerti in tutto il mondo nell’anno 2019, oltre che rappresentante esclusivo di numerosi
artisti italiani, tra i quali Subsonica, Negrita, Afterhours, Ermal Meta, Calibro 35, Coma
Cose e tanti altri. Andrea Pieroni è anche il manager di Manuel Agnelli, sia per quanto riguarda la sua carriera musicale, oltre che televisiva, cinematografica e letteraria.
Menzione particolare merita il fatto che Andrea Pieroni è l’ideatore di alcuni tra i
maggiori festival rock italiani, tra i quali Gods Of Metal e Rock The Castle, entrambi
riconosciuti a livello internazionale come due dei maggiori festival del panorama mondiale.
Questo lo rende un personaggio conosciuto e amato all’interno della comunità dei rock
fans italiani.

“È Solo Rock N’ Roll “ è il suo primo romanzo.

L’intervista a cura di Davide AgazziÈ SOLO ROCK N’ ROLL
Andrea Pieroni
Note
Il romanzo, che ha una struttura narrativa e temporale non lineare, ma che richiama a
strutture tipiche del cinema tarantiniano come Pulp Fiction, offre uno spaccato del mondo
musicale da una prospettiva decisamente originale e poco conosciuta: quella del promoter.

È SOLO ROCK N’ ROLL
Andrea Pieroni
Note:
Il romanzo, che ha una struttura narrativa e temporale non lineare, ma che richiama a
strutture tipiche del cinema tarantiniano come Pulp Fiction, offre uno spaccato del mondo
musicale da una prospettiva decisamente originale e poco conosciuta: quella del promoter.

L'articolo 🎧 “È Solo Rock N’ Roll” il romanzo di Andrea Pieroni da www.controradio.it.

‘Muse’ a Firenze Rocks: classici e assaggio dell’ultimo album

‘Muse’ a Firenze Rocks: classici e assaggio dell’ultimo album

Firenze, un mix di classici ed un piccolo assaggio, in anteprima, del nuovo album che uscirà in agosto, questa la scelta della scaletta della band britannica di Matt Bellamy che ha attirato decine di migliaia di fan, arrivati da tutto il Paese, per l’unica data italiana di questo tour estivo dei Muse.

La seconda serata del Firenze Rocks è stata tutta per il trio inglese che mancava dal capoluogo toscano dal 2007, anno del concerto al piazzale Michelangelo. I Muse, si sono presentati al Firenze Rocks alle 21:30.

A scaldare il pubblico nel pre-serata c’era stata un’altra formazione britannica di tutto rispetto: i Placebo, band che ha lasciato un segno nel rock degli anni 2000, grazie anche al suo carismatico leader Brian Molko, che lo scorso marzo era tornato in prima linea sulla scena mondiale pubblicando, dopo ben nove anni, il suo nuovo disco, Never Let Me Go.

Nel pomeriggio, mentre i fan iniziavano a entrare numerosi nel parco delle Cascine, sono saliti sul palco anche i Ramona Flowers, formazione della nuova scena indipendente targata Uk e, per la prima volta in Italia, i The Mysterines.

I fan dei Muse, accorsi a Firenze perché incuriositi dall’imminente uscita del nuovo album, sono subito stati accontentati: il live si è aperto infatti con Will of the people, titolo omonimo del prossimo disco che debutterà a fine agosto.

I membri della band sono saliti sul palco vestiti completamente di nero e con una grossa maschera metallica a coprire il loro volto: lo spettacolo, con molti effetti speciali, è cosÏ iniziato.

Durante il concerto i Muse hanno anche fatto un omaggio a Foxey Lady di Jimi Hendrix. Altri assaggi dell’ultimo lavoro targato Matthew Bellamy e company sono arrivati dal palco con Won’t Stand Down e Kill or be killed.

Ma il concerto dei Muse, oltre un’ora e mezzo di rock-progressive cantato a squarciagola, ha regalato agli spettatori anche gli immancabili classici del loro repertorio come l’ipnotica Madness, Time is Running out, l’intramontabile Uprising e Prelude into starlight. Intorno alle 23:00 le luci si sono spente, ma il pubblico non si è mosso, i fan sapevano che lo spettacolo non era ancora finito.

Il trio è tornato infatti in scena per gli ‘encore’, suonati tutti d’un fiato: la chiusura con Knights of Cydonia è risultata essere all’altezza delle aspettative dei fan che, dopo un lungo applauso che ha accompagnato i ringraziamenti del frontman, lasciano la Visarno Arena di Firenze, chiudendo la seconda serata del Firenze Rocks.

L'articolo ‘Muse’ a Firenze Rocks: classici e assaggio dell’ultimo album da www.controradio.it.

Firenze Rocks: servizio tramvia attivo fino alle 2 di notte

Firenze Rocks: servizio tramvia attivo fino alle 2 di notte

Firenze – In occasione dei concerti per il Firenze Rocks alla Visarno Arena, la tramvia fiorentina garantirà un servizio straordinario come ha già fatto per il concerto di Vasco Rossi che lo scorso 3 giugno ha inaugurato il ritorno dei grandi eventi musicali in presenza nel parco cittadino.

Per agevolare al massimo il deflusso alla fine dei concerti, spiega una nota, Gest, la societĂ  che gestisce il servizio della tramvia, garantirĂ  il servizio fino alle 2 di notte per tutti gli eventi di Firenze Rocks in cartellone: il 16 giugno Green Day e Weezer; il 17 Muse, Placebo, The Mysterines, The Ramona Flowers; il 18 Red Hot Chili Peppers, Nas, Tedua, Remi Wolf, Savana Funk; il 19 Metallica, Greta Van Fleet, Jerry Cantrell.

Sarà quindi esteso anche ai giorni 16 e 19 giugno (rispettivamente giovedì e domenica) il servizio notturno prolungato che di norma viene svolto solo durante il venerdì e il sabato. L’azienda Gest garantirà inoltre passaggi più frequenti nelle ore di maggiore richiesta con corse notturne. Le frequenze saranno, dalle 23 fino alla fine del servizio, dai 5 ai 6,30 minuti. Saranno garantite circa 10-13 corse all’ora in entrambe le linee e per ciascuna direzione. Nei momenti di massima affluenza, il sistema-tram offrirà una capacità di circa 6.000-7.500 passeggeri per linea.

Per tutte le info sul Firenze Rocks, qui l’articolo di Controradio.

L'articolo Firenze Rocks: servizio tramvia attivo fino alle 2 di notte da www.controradio.it.

Firenze Rocks, dal 16 al 19 giugno al parco delle Cascine

Firenze Rocks, dal 16 al 19 giugno al parco delle Cascine

Conto alla rovescia per Firenze Rocks, dal 16 al 19 giugno alla Visarno Arena – Parco delle Cascine. Con Green Day, Placebo, Muse, Metallica, Red Hot Chili Peppers e molti altri…

Firenze Rocks si inaugura giovedì 16 giugno con i GREEN DAY. Dopo trent’anni di carriera, coronata da 5 Grammi Awards e l’ingresso nella mitica Rock and Roll Hall of Fame, il gruppo californiano guidato da Billie Joe Amstrong porta in Italia il suo ultimo album, Father of All Motherfuckers. Preceduti sul palco da un’altra band americana che ha legato la sua storia a quella dell’alternative rock mondiale: i WEEZER, capitanati da Rivers Cuomo, che proprio nel 2022 hanno annunciato l’uscita di quattro nuovi album, ciascuno dedicato a una stagione dell’anno e di cui il primo capitolo, Spring, è stato pubblicato lo scorso marzo.

Venerdì 17 – in esclusiva per l’Italia – saliranno sul palco i MUSE, la band britannica di Matt Bellamy, legatissima al nostro Paese e in particolare alla città di Firenze, sarà anticipata da un’altra delle formazioni più importanti della scena musicale inglese: i PLACEBO.  Nella stessa giornata, arriveranno sul palco di Firenze Rocks altre due incredibili band: gli esplosivi Ramona Flowers, formazione di punta nella nuova scena indipendente targata UK  e per la prima volta in Italia i The Mysterines, quartetto di Liverpool trainato dalla potente voce della cantante Lia Metcalfe e che ha appena esordito con l’album Reeling, un mix tra grunge, garage e classic rock.

Sabato 18 giugno protagonisti della giornata sono i RED HOT CHILI PEPPERS che festeggiano il ritorno nel gruppo di Jack Frusciante, una delle colonne portanti del loro inconfondibile sound funk rock. Una serata sold out di fortissimo impatto dove la band simbolo della California, che in Italia manca dal 2018, sarà preceduta dall’esibizione di una leggenda dell’hip hop mondiale: NAS. Considerato tra i migliori MC contemporanei, nel 2021 si è aggiudicato il suo primo Grammy Award per il miglior album rap con King’s Disease. A fargli da apripista il rapper italiano Tedua, protagonista della Nuova Scuola Genovese e uno dei volti più importanti del rap italiano degli ultimi anni, e – nella stessa giornata – la coloratissima energia della popstar californiana Remi Wolf, nuovo idolo della generazione Z. La Visarno Arena sarà la dimensione ideale anche per apprezzare live la presenza scenica dei travolgenti Savana Funk, band bolognese che unisce funk, rock e blues con jam incendiarie, groove irresistibili e sonorità multiculturali.

Domenica 19 giugno, a chiusura del Festival, sarà la volta dei METALLICA. Con più di 100 milioni di dischi venduti al mondo e innumerevoli premi ricevuti in oltre 40 anni di carriera, la band di San Francisco e il suo storico frontman James Hetfield non hanno bisogno di presentazioni. A cedergli il testimone dell’heavy metal mondiale ci saranno sul palco i Greta Van Fleet, che con questa data italiana riprenderanno il tour del loro ultimo album The Battle at Garden’s Gate, uscito nel 2021. Sarà un live imperdibile di quest’ultima giornata l’esibizione di uno dei più celebri chitarristi della storia, Jerry Cantrell. Fondatore e leader degli Alice in Chains, Cantrell arriva in Italia con Brighten, il suo terzo progetto da solista.

Tutte le informazioni utili sul festival, aggiornate in tempo reale, sono disponibili sul sito www.firenzerocks.it, l’app ufficiale del festival e i canali social.

Quest’anno Firenze Rocks introdurrà diverse iniziative eco-friendly con l’obiettivo di ridurre gli sprechi di acqua, plastica, cibo ed energia, sensibilizzando inoltre il pubblico sull’importanza della raccolta differenziata e di opzioni di trasporto sostenibile.Si rinnova la collaborazione annuale con Frecciarossa anche per questa stagione. Grazie all’offerta ‘Speciale Eventi’, sarà infatti possibile di usufruire di sconti fino al 50% sui collegamenti ad Alta Velocità di Trenitalia per viaggiare con Le Frecce e a Firenze durante i giorni di Firenze Rocks. Ritorna anche quest’anno a Firenze Rocks l’iniziativa “Riciclare è rock” con i volontari “green” per sensibilizzare il pubblico sul tema della raccolta differenziata nell’area della Visarno Arena. L’iniziativa, inoltre, quest’anno si arricchisce della collaborazione con il team Green Evo al fine di migliorare il coordinamento e la supervisione del corretto smaltimento nei rifiuti nelle venue dei concerti. INFO FESTIVAL

L'articolo Firenze Rocks, dal 16 al 19 giugno al parco delle Cascine da www.controradio.it.

Placebo al Firenze Rocks 2022

Placebo al Firenze Rocks 2022

I Placebo si aggiungono alla lineup dell’edizione Firenze Rocks 2022. Saranno sul palco prima dei Muse nella seconda giornata del festival, venerdì 17 giugno.

Firenze Rocks continua a  svelare i nomi delle grandi band internazionali che saliranno sul palco della Visarno Arena di Firenze il prossimo giugno. Si aggiungono alla lineup dell’edizione 2022 anche i Placebo, sul palco prima dei Muse nella seconda giornata del festival, venerdì 17 giugno.

Si tratta di un grande ritorno dopo 5 anni per la storica band, che era stata giĂ  ospite del festival alla sua prima edizione del 2017.

In attività dal 1994, i Placebo hanno rivoluzionato la storia del rock e dell’elettronica portando sul palco generi diversi e fusi tra di loro per creare un sound unico. Con oltre 14 milioni di dischi venduti e milioni di stream su Spotify, il nuovo album Never Let Me Go, in uscita il 25 marzo 2022, incanala tutte le loro competenze da scrittori e produttori in una musica che soddisfa il loro brutale appetito di espressione, ma che cerca allo stesso tempo un’attinenza furiosa al mondo degli anni ’20 del nuovo millennio caratterizzato dalla pandemia, da scenari di intolleranza, divisione, saturazione tecnologica e catastrofi climatiche.

Headliner della giornata del 17 giugno: i MUSE.

Conosciuti in tutto il mondo per i loro spettacoli live “rivoluzionari” e ‘’altamente futuristici e tecnologici’’, per i Muse questo appuntamento non farà eccezione e si preannuncia epico e ambizioso per dare ai propri fan – ormai abituati a veri e propri concerti evento – un’esperienza sempre più “totale”, dal suono alle luci, dal palco ai video.

I biglietti per tutte le giornate del festival sono disponibili su www.firenzerocks.it/tickets e in tutti i punti vendita autorizzati.

 

L'articolo Placebo al Firenze Rocks 2022 da www.controradio.it.