Rissa con lancio di piatti e bicchieri in centro a Firenze

Rissa con lancio di piatti e bicchieri in centro a Firenze

Firenze, tre uomini e una donna, secondo le testimonianze, avrebbero dato luogo ad una una rissa intorno a mezzanotte nel centro di Firenze.

I quattro si sarebbero affrontati anche lanciandosi piatti e bicchieri presi dai tavolini all’aperto di un ristorante, da quanto ricostruito dalla polizia la rissa sarebbe iniziata in via Panzani con lancio di oggetti, per poi continuare in via del Giglio dove uno avrebbe buttato a terra uno scooter.

Infine l’epilogo in piazza S.M.Novella, dove uno dei partecipanti avrebbe cercato rifugio nel ristorante per poi uscire e tirare contro proprietario e cameriera un posacenere colpendo a una mano la donna, mentre gli altri si tiravano piatti e bicchieri

Sul posto è arrivata la polizia ma quando gli agenti sono intervenuti i quattro, , si erano dileguati. Sul posto anche un’ambulanza, intervenuta dopo la segnalazione di un ferito a terra poi non trovato.

L'articolo Rissa con lancio di piatti e bicchieri in centro a Firenze proviene da www.controradio.it.

Rossi punta a zero emissioni nette entro il 2050

Rossi punta a zero emissioni nette entro il 2050

Firenze, dopo lo sciopero mondiale dei ragazzi contro i cambiamenti climatici, il presidente della Regione Toscana interviene sul protagonismo delle piazze toscane con una lettera al direttore del quotidiano La Nazione per chiarire il suo impegno: “La politica più che aderire deve fare”.

“Retorica e strumentalizzazioni lasciano il tempo che trovano – scrive il presidente Rossi – Chi governa o aspira a farlo deve prendere impegni a dare risposte. È quello che proverò a fare nei prossimi giorni puntando a zero emissioni nette entro il 2050. Considerato che il Piano dell’energia e del clima presentato dal governo è insufficiente, noi toscani faremo le nostre scelte grazie anche alla forte spinta che arriva dall’Europa”.

Rossi poi sintetizza gli impegni che la giunta regionale può mettere nero su bianco sin dalle prossime settimane, a partire da un sostegno ancora più spinto alle energie rinnovabili, dal fotovoltaico alla geotermia, ad una lotta più forte al consumo di suolo; dall’approvazione di una legge sull’economia circolare per ridurre i rifiuti al contrasto dell’emergenza plastiche iniziando dal mare e dagli stessi uffici regionali, per dare l’esempio.

“Insisto molto proprio sul contrasto alla dispersione energetica. Grazie a questi investimenti le imprese sono diventate più sensibili e attive. Da tempo la Toscana è impegnata con risposte locali a problemi globali. Uno studio dell’Università di Pisa (Toscana Green 2050) indica che è possibile il pareggio tra produzione regionale e fabbisogno di energia elettrica. Per diventare carbon free entro il 2050 sarà necessario generare in autonomia, grazie a fonti rinnovabili, più del 50% del fabbisogno elettrico regionale. Ne deriverà anche una riduzione di impatti ambientali e un contrasto al consumo di suolo”.

“È necessario cambiare strategia e visione del futuro – si legge in conclusione della lunga lettera qui riassunta – La terra ci è data in prestito dai nostri figli”.

L'articolo Rossi punta a zero emissioni nette entro il 2050 proviene da www.controradio.it.

Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo

Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo

Firenze, la ministra della salute Giulia Grillo ha dichiarato che vorrebbe sviluppare “un’app sulla maternità con informazioni certificate” e dalla Regione Toscana arriva l’offerta di utilizzare hAPPyMamma.

hAPPyMamma è la app che accompagna le future madri durante le fasi del percorso nascita, dalla gravidanza fino a tutto il primo anno di vita del bambino, con indicazioni e informazioni per facilitare l’accesso e la fruizione dei servizi offerti dal Servio Sanitario regionale.

La app è attiva dal 1° marzo scorso ed è stata realizzata per conto della Regione dal Laboratorio Management e Sanità dell’Istituto di Management della Scuola Sant’Anna di Pisa.

L’assessora regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi nell’offrire la disponibilità della app ha aggiunto: “Si tratta di uno strumento innovativo e pensato per per promuovere la salute della mamma e del bambino, offre indicazioni georeferenziate sui servizi consultoriali e ospedalieri relativi al percorso nascita, permette anche di avere il libretto di gravidanza in formato digitale. Nel rispetto della filosofia del riutilizzo di software fra gli enti italiani, del risparmio e per una diffusione di conoscenze e buone pratiche, credo che la ministra Grillo possa accettare il nostro regalo, rodato e già disponibile sui principali store per tablet, smartphone e pc”.

L'articolo Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo proviene da www.controradio.it.

Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo

Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo

Firenze, la ministra della salute Giulia Grillo ha dichiarato che vorrebbe sviluppare “un’app sulla maternità con informazioni certificate” e dalla Regione Toscana arriva l’offerta di utilizzare hAPPyMamma.

hAPPyMamma è la app che accompagna le future madri durante le fasi del percorso nascita, dalla gravidanza fino a tutto il primo anno di vita del bambino, con indicazioni e informazioni per facilitare l’accesso e la fruizione dei servizi offerti dal Servio Sanitario regionale.

La app è attiva dal 1° marzo scorso ed è stata realizzata per conto della Regione dal Laboratorio Management e Sanità dell’Istituto di Management della Scuola Sant’Anna di Pisa.

L’assessora regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi nell’offrire la disponibilità della app ha aggiunto: “Si tratta di uno strumento innovativo e pensato per per promuovere la salute della mamma e del bambino, offre indicazioni georeferenziate sui servizi consultoriali e ospedalieri relativi al percorso nascita, permette anche di avere il libretto di gravidanza in formato digitale. Nel rispetto della filosofia del riutilizzo di software fra gli enti italiani, del risparmio e per una diffusione di conoscenze e buone pratiche, credo che la ministra Grillo possa accettare il nostro regalo, rodato e già disponibile sui principali store per tablet, smartphone e pc”.

L'articolo Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo proviene da www.controradio.it.

Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo

Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo

Firenze, la ministra della salute Giulia Grillo ha dichiarato che vorrebbe sviluppare “un’app sulla maternità con informazioni certificate” e dalla Regione Toscana arriva l’offerta di utilizzare hAPPyMamma.

hAPPyMamma è la app che accompagna le future madri durante le fasi del percorso nascita, dalla gravidanza fino a tutto il primo anno di vita del bambino, con indicazioni e informazioni per facilitare l’accesso e la fruizione dei servizi offerti dal Servio Sanitario regionale.

La app è attiva dal 1° marzo scorso ed è stata realizzata per conto della Regione dal Laboratorio Management e Sanità dell’Istituto di Management della Scuola Sant’Anna di Pisa.

L’assessora regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi nell’offrire la disponibilità della app ha aggiunto: “Si tratta di uno strumento innovativo e pensato per per promuovere la salute della mamma e del bambino, offre indicazioni georeferenziate sui servizi consultoriali e ospedalieri relativi al percorso nascita, permette anche di avere il libretto di gravidanza in formato digitale. Nel rispetto della filosofia del riutilizzo di software fra gli enti italiani, del risparmio e per una diffusione di conoscenze e buone pratiche, credo che la ministra Grillo possa accettare il nostro regalo, rodato e già disponibile sui principali store per tablet, smartphone e pc”.

L'articolo Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo proviene da www.controradio.it.