Firenze: si riunisce oggi la prima seduta del Consiglio Comunale, le prime valutazioni

Firenze: si riunisce oggi la prima seduta del Consiglio Comunale, le prime valutazioni

Si è tenuto oggi, nel salone dei Dugento in Palazzo Vecchio il primo consiglio comunale con la nuova giunta espressa dalle elezioni del 26 maggio scorso. Il Presidente Luca Milani si è detto soddisfatto di questo primo giorno, anche con il confronto con le opposizioni.

“Un consiglio comunale che si è rinnovato – ha affermato Luca Milani -, con consiglieri giovani. Questo ha dato spazio a tanti ragazzi nuovi, che si sono misurati nelle realtà di quartiere e adesso hanno voglia di far bene. Stare nel salone dei Dugento,  come rappresentanti dei cittadini, fa un bell’effetto”.

“Il Partito Democratico, insieme alla lista Nardella – ha aggiunto Milani -, ha un’ampia maggioranza che gli consentirà di governare con assoluta tranquillità questi 5 anni. Questo servirà per dare continuità alle opere che devono essere concluse.”

Rispetto alla passata consiliatura ci sarà un’opposizione più debole per quanto riguarda la sinistra, su questo il presidente del consiglio comunale ha spiegato che: “Ci sarà la possibilità di fare un confronto aperto, franco, con le opposizioni, senza pregiudizi di sortala. Ritengo che la maggioranza sia ampiamente robusta per portare a termine il mandato del sindaco. I nuovi arrivati sono sei della Lega: penso siano persone assolutamente di grande valore e rispettose dei ruoili. Abbiamo iniziato nel migliore dei modi, con il massimo rispetto delle differenze”, ha concluso Luca Milani.

Dalle opposizioni arriva la voce di Jacopo Cellai, capogruppo in Consiglio di Forza Italia. “Il centro destra stavolta è molto più forte – afferma Cellai -, numericamente parlando contiamo dieci componenti tra Fi, Fratelli d’Italia, Lega e Ubaldo Bocci, che era il nostro candidato a sindaco. Grazie alla nostra azione e alla nostra proposta abbiamo fondato il coordinamento del centrodestra, quindi abbiamo dato un segnale chiarissimo di come vogliamo fare opposizione, saremo tutti insieme nel segno della coalizione con Ubaldo Bocci come punto di riferimento di questo gruppo. Credo che abbiamo una possibilità di incidere maggiormente sia nel fare un opposizione forte di controllo sia anche nel fare un opposizione di indirizzo sulle cose da fare.”

Riguardo alla convivenza con i consiglieri della Lega, Cellai ha spiegato che “La convivenza mi sembra ottima in questo momento, onestamente io sono uno di quelli che pensa che le differenze, anche in campo nazionale, sono molte meno di quelle che si dicono, di quelle che si raccontano.”

“Secondo me il centrodestra esiste prima di tutto nell’elettorato – ha concluso Cellai -, fra la propria gente e poi nelle realtà locali specie dove i problemi concreti li abbiamo portati avanti nel programma elettorale, quindi credo che non avremo grandi problemi in questo senso. Siamo uniti  e mi sembra che però oggi lo dimostrano i fatti.”

 

Gimmy Tranquillo ha intervistato il Presidente del Consiglio Comunale Luca Milani per una valutazione politica.

 

L’intervista al capogruppo di Forza Italia, Jacopo Cellai.

 

L'articolo Firenze: si riunisce oggi la prima seduta del Consiglio Comunale, le prime valutazioni proviene da www.controradio.it.

Allerta arancione meteo, lunedì in Toscana

Allerta arancione meteo, lunedì in Toscana

Firenze, un’allerta arancione, dalle ore 7:00 e fino alle ore 21:00 di domani, lunedì 15 luglio, per forti temporali a carattere diffuso in Arcipelago, a carattere sparso lungo la costa centrale e meridionale in rapida estensione alla costa e alle zone Appenniniche, e successivamente nel corso della mattinata anche alle zone interne del territorio, è stata emessa dalla Sala Operativa Unificata della Protezione civile regionale della Toscana.

Oltre alla allerta arancione nelle zone su citate, dalla mattinata di domani, c’è inoltre la possibilità di isolati temporali anche sulle rimanenti zone della regione dovuti ad un rapido e marcato peggioramento delle condizioni meteo.

Nel corso della serata poi, ci sarà la tendenza ad un graduale miglioramento, a partire dalle zone settentrionali, con precipitazioni in lenta attenuazione-cessazione.

Sempre domani, lunedì, al mattino vento moderato di Scirocco con possibili raffiche fino a 70 km/h in Arcipelago. Dal pomeriggio rotazione dei venti a nord est con possibili raffiche fino a 60-70 km/h in Appennino, lungo la costa e sui crinali dei rilevi collinari centrali, fino a 50 km/h sulle pianure settentrionali.

Per i mari da domani moto ondoso in aumento fino a mare molto mosso o temporaneamente agitato al largo.

Per i giorni successivi è previsto un miglioramento, con tempo stabile tra martedì e mercoledì.

INFO: http://www.regione.toscana.it/allertameteo

L'articolo Allerta arancione meteo, lunedì in Toscana proviene da www.controradio.it.

Attenzione ai ladri camuffati da Forze dell’Ordine

Attenzione ai ladri camuffati da Forze dell’Ordine

Firenze, i Carabinieri della Compagnia di Signa sono intervenuti rispettivamente a Signa e Lastra a Signa per due diversi casi di furto in abitazione perpetrati da ladri camuffati da personale delle Forze dell’Ordine.

In entrambi i casi, le vittime prescelte dai ladri camuffati, sono state due anziane coppie del posto che sono state avvicinate dai 2 malfattori che erano travestiti in un caso, da operaio e da vigile urbano, mentre nell’altro da carabiniere e da operaio.

Il copione, spiega l’Arma dei carabinieri, è sempre stato lo stesso: i malviventi hanno citofonato per segnalare il rischio di contaminazione di mercurio nelle tubature dell’acqua, a questo punto, le vittime, rassicurate dalla presenza dell’uomo in divisa, hanno aperto e seguito le istruzioni dei ladri.

Curiosa poi la strategia, che i loschi figuri hanno seguito per derubare le coppie di anziani, i ladri hanno infatti istruito i malcapitati di mettere denaro e preziosi in frigorifero per evitare che si deteriorassero.

Arraffata la refurtiva infine i ladri si dileguavano utilizzando un pretesto, in entrambi i casi sono stati portati via contanti e preziosi.

L'articolo Attenzione ai ladri camuffati da Forze dell’Ordine proviene da www.controradio.it.

Caos edilizia, Del Re: “Proposto accordo ad Italia Nostra”

Caos edilizia, Del Re: “Proposto accordo ad Italia Nostra”

Firenze, “Ho incontrato nuovamente i rappresentanti di Italia Nostra e ho proposto loro, come possibile accordo a fronte di una rinuncia al ricorso – ha dichiarato l’assessore all’urbanistica del Comune di Firenze Cecilia Del Re – una mozione da sottoporre al Consiglio comunale contenente degli atti di indirizzo per il nuovo Piano urbanistico che dovremo adottare il prossimo anno”.

“Sarà infatti proprio il Consiglio comunale – ha poi aggiunto la Del Re – a dover poi approvare il nuovo piano e dunque è l’organo più appropriato ad esprimersi e a dare garanzie per il lavoro che ci aspetterà. Nella mozione potranno essere contenuti indirizzi condivisi e giuridicamente sostenibili. I tempi di una nuova variante sarebbero lunghi, e si arriverebbe molto dopo la pronuncia del Tar e pressoché insieme al nuovo piano”.

Ricordiamo che il sindaco di Firenze, Dario Nardella aveva dichiarato ieri di aver posto piena fiducia “nel lavoro che sta portando avanti l’assessore Del Re, “Dobbiamo assolutamente bilanciare – ha detto Nardella – questi due interessi perché Firenze ha bisogno di coniugare la conservazione con la trasformazione. Il Comune ha dimostrato grande attenzione, l’assessore Del Re sta aprendo un confronto nuovo anche con Italia Nostra. Ringrazio tutti i soggetti che si stanno adoperando per uscire da questo stallo, penso all’Ordine degli architetti, al mondo delle imprese, al mondo delle istituzioni”.

“Io faccio un appello a coniugare tutti gli interessi che ci sono in gioco. Da un lato c’è un interesse a tutelare il patrimonio storico-artistico e noi siamo convintissimi di questa esigenza, dall’altro c’è un interesse altrettanto importante di non bloccare l’economia di questa città, di non azzerare i posti di lavoro, di non mandare in crisi o in fallimento intere aziende e ditte”.

“Io faccio un appello a coniugare tutti gli interessi che ci sono in gioco. Da un lato c’è un interesse a tutelare il patrimonio storico-artistico e noi siamo convintissimi di questa esigenza, dall’altro c’è un interesse altrettanto importante di non bloccare l’economia di questa città, di non azzerare i posti di lavoro, di non mandare in crisi o in fallimento intere aziende e ditte”.

L'articolo Caos edilizia, Del Re: “Proposto accordo ad Italia Nostra” proviene da www.controradio.it.

Tramvia Libertà-Bagno a Ripoli sarà, in parte, ‘senza fili’

Tramvia Libertà-Bagno a Ripoli sarà, in parte, ‘senza fili’

La Regione Toscana con una delibera approvata a voti unanimi dalla Giunta ha accettato di coprire per intero l’adeguamento del costo della progettazione definitiva della nuova linea della tramvia e delle opere ad essa connesse, necessario per la validazione, la progettazione dei parcheggi scambiatori e per costruire parte dell’estensione secondo la tecnologia ‘catenary free’ (cioè senza ‘linea di contatto aerea’ per l’alimentazione del tram) in modo da consentire un migliore inserimento nel contesto urbano.

Il costo complessivo della progettazione definitiva della tramvia 3.2 è stato aggiornato a 3.960.000 euro. La differenza tra la prima stima dei costi e quella attuale è di 650.000 euro e sarà interamente anticipata dalla Regione Toscana.

“L’estensione a sud, verso Bagno a Ripoli, della linea tranviaria fiorentina rappresenta un obiettivo di primaria importanza per il miglioramento della qualità dell’aria e per la soluzione dei problemi legati al traffico nel capoluogo regionale – ha spiegato l’assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli – a vantaggio anche di tutti i Comuni che gravitano a sud di Firenze e che vedono quotidianamente centinaia di lavoratori e studenti entrare in città utilizzando mezzi privati.”

“Il nostro obiettivo è dotare al più presto anche l’area a sud di un mezzo di trasporto efficiente – ha spiegato ancora Ceccarelli -, puntuale ed ecologicamente sostenibile come il tram, che siamo certi potrà migliorare la qualità della vita e degli spostamenti dei pendolari, così come accaduto lungo le direttrici delle linee Scandicci Careggi e Stazione-Peretola, dove l’uso del mezzo pubblico per gli spostamenti quotidiani è cresciuto o ltre le migliori previsioni. Se la realizzazione questa estensione del sistema tranviario fiorentino con tecnologie più moderne ed avanzate rispetto alle precedenti, comporta un aumento dei costi ma può garantire un risultato migliore a livello di inserimento nel contesto urbano, la Regione è pronta a fare la propria parte”.

A seguito della delibera approvata dalla Regione, dunque, i costi per la progettazione della linea Piazza Libertà–Bagno a Ripoli saranno coperti dalla Regione Toscana per 3.150.000 euro, dal Comune di Firenze per 690.000 euro e dal Comune di Bagno a Ripoli per 120.000 euro.

L'articolo Tramvia Libertà-Bagno a Ripoli sarà, in parte, ‘senza fili’ proviene da www.controradio.it.