Maggio Musicale Fiorentino, i sindacati proclamano lo stato di agitazione

Maggio Musicale Fiorentino, i sindacati proclamano lo stato di agitazione

Pubblichiamo il testo della lettera inviata al Sovrintendente Chiarot, a cui viene chiesto un incontro urgente.

Le Rsa del Maggio Musicale Fiorentino, a seguito delle decisioni assunte dall’Assemblea Generale congiunta che ha avuto luogo il 16 novembre; tenuto conto del fatto che dal confronto tra le Organizzazioni Sindacali nazionali e l’Anfols non è ad oggi emersa un’intesa che porti ad una soluzione per la situazione che stanno vivendo lavoratori e lavoratrici con contatti a tempo determinato presso le Fondazioni; posto che le recenti scelte assunte dalla Fondazione Maggio Musicale Fiorentino prevedono in diversi casi il grave mancato rispetto delle graduatorie vigenti e dei diritti di precedenza maturati dai lavoratori e che ciò per molte persone ha già significato restare senza lavoro ovvero analogo destino che, in prospettiva, potrebbero subire coloro che hanno contratti a termine in scadenza; considerato che in simile condizione, unitamente allo stato di grave crisi in cui permangono le FLS per carenza di risorse e di un impianto legislativo che ne regoli e garantisca le funzioni invece di minacciarne l’esistenza, si delinea una situazione profondamente inaccettabile, aggravata dal fatto che norme ed interventi legislativi e giuridici atti ad impedire l’abuso dei contratti a tempo determinato, ovvero la permanenza in una condizione ingiustificata di precariato di tanti lavoratori, oggi vengano indicati come ragioni atte a giustificarne il loro mancato impiego; confidando e sollecitando un idoneo intervento legislativo del Governo che non si dimostri lesivo dei diritti dei lavoratori; consapevoli che, in sede locale, almeno una parte del problema potrebbe essere risolto con un percorso che porti ad un’attenta analisi delle Pianta Organica Funzionale; pur rinnovata la piena disponibilità ad un confronto con la Sovrintendenza a cui richiedono con urgenza la convocazione di un incontro, proclamano lo stato di agitazione riservandosi di mettere in atto ogni ulteriore azione necessaria per la salvaguardia dei posti di lavoro e dei diritti.

Le Rsa del Maggio Musicale Fiorentino Slc Cgil, Fistel Cisl, Uil Uilcom, Fials Cisal

L'articolo Maggio Musicale Fiorentino, i sindacati proclamano lo stato di agitazione proviene da www.controradio.it.

Sindacati denunciano: “Maggio Fiorentino non rinnova contratti a termine”

Sindacati denunciano: “Maggio Fiorentino non rinnova contratti a termine”

Nel dettaglio, precisano i sindacati, al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino già circa una dozzina di contratti a termine scaduti a novembre non sono stati rinnovati, mentre a dicembre un numero ancora più elevato di contratti a termine scadrà e molto probabilmente non saranno rinnovati: si tratta, in questo caso, di personale tecnico.

La sentenza della Corte di Giustizia Europea ha accolto il ricorso di una ballerina precaria dell’Opera di Roma, disponendone l’assunzione.
Lo stato d’agitazione, sostengono i sindacati, “dovrà essere propedeutico ad azioni volte a recuperare interlocuzioni politico-istituzionali oltre al dialogo con la parte datoriale per la ricerca di soluzioni prospettiche per il rilancio e il futuro del settore. I sindacati hanno ricevuto mandato di intraprendere un percorso con la Sovrintendenza al fine di trovare soluzioni che tutelino i diritti delle lavoratrici e dei lavoratori”

Questa la denuncia di Slc-Cgil, Fistel-Cisl Uilcom-Uil, Fials-Cisal,riguardo alla situazione dei contratti a termine del Maggio Musicale Fiorentino. che lamentano “scelte operate unilateralmente” in risposta alla sentenza della Corte di giustizia europea dello scorso 25 ottobre e all’entrata in vigore del decreto Dignità.

L’assemblea dei lavoratori del Maggio “ritiene inaccettabile che lavoratrici e lavoratori con anni di precariato alle spalle, che hanno permesso al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino di continuare a produrre e sui quali il peso della crisi si è scaricato in modo pesante, possano ritrovarsi da un momento all’altro senza lavoro e senza sostegno economico”.

Inoltre, concludono i sindacati, “la crisi e la ristrettezza delle risorse, gli interventi legislativi, l’incertezza della natura giuridica e la difficoltà di interlocuzione delle rappresentanze dei lavoratori con il Governo e le controparti, fanno ritenere che non sia più rinviabile la proclamazione di uno stato di agitazione a livello nazionale”

L'articolo Sindacati denunciano: “Maggio Fiorentino non rinnova contratti a termine” proviene da www.controradio.it.

Sciopero dei lavoratori ‘TheSpace’ di Livorno

Sciopero dei lavoratori ‘TheSpace’ di Livorno

Livorno, sabato 2 settembre sciopero dei lavoratori di TheSpace per chiedere di “Reinserire in azienda tutti i lavoratori licenziati”, i lavoratori saranno in sciopero anche domenica 2.

Lo sciopero dei lavoratori di TheSpace è stato indetto dai sindacati per protestare contro “Licenziamenti individuali e atti unilaterali effettuati dai vertici dell’azienda.

“Livorno, Bari, Salerno – si legge in un comunicato dei sindacati –  l’azienda continua a aggirare le leggi sui licenziamenti collettivi. Ribadiamo con decisione che non è questo il modo per affrontare le criticità del settore e le difficoltà di mercato. Nel quadro dello stato di agitazione, già dichiarato, che prevede la sospensione di tutte le prestazioni accessorie, è ancor più necessario procedere con ulteriori iniziative. Le segreterie nazionali Slc-Cgil, Uilcom-Uil e Fistel-Cisl hanno pertanto deciso di indire uno sciopero nazionale dei lavoratori di The Space Cinema nei giorni 31 agosto e 1 e 2 settembre per complessive 6 ore. Le modalità e la collocazione dell’astensione saranno stabilite a livello di sito o territorio. Lo scorso mese l’azienda licenziò 4 lavoratori del cinema di Livorno, tra i quali una rsu Cgil: ‘Licenziamenti profondamente ingiusti. Chiediamo con fermezza che tutti i 4 lavoratori siano reinseriti in azienda’ dichiara Graziano Benedetti, segretario generale Slc-Cgil provincia di Livorno”.

L'articolo Sciopero dei lavoratori ‘TheSpace’ di Livorno proviene da www.controradio.it.