Covid, Aiom: l’attività di screening dei tumori stenta a ripartire

Covid, Aiom: l’attività di screening dei tumori stenta a ripartire

Questo l’allarme lanciato dagli oncologi dall’Associazione italiana di oncologia medica (Aiom), in una conferenza stampa virtuale di Foce,  la Confederazione degli oncologi, cardiologi ed ematologi.

“In estate avevamo perso 1 milione e 400mila esami – spiega il vicepresidente Foce e presidente Aiom Giordano Beretta – fondamentali per la diagnosi precoce di neoplasie molto diffuse, come il tumore del seno e del colon retto. Ma questo numero si è ormai alzato a dismisura, perché gli screening non sono ancora ripartiti nella stragrande maggioranza della penisola. Non solo, almeno il 30 per cento degli interventi chirurgici (circa 400mila) e delle prestazioni sono saltati: dobbiamo sviluppare progetti seri e omogenei in tutto il paese di telemedicina, favorire una maggiore integrazione con la medicina del territorio, sviluppare le reti oncologiche regionali”.

“Il fatto che siano completamente interrotti gli screening in alcune realtà – aggiunge Beretta –  comporterà che una serie di adenomi, lesioni pre-cancerose, non verranno asportati e diventeranno tumori: una sospensione di poche settimane non avrebbe probabilmente comportato danni reali, ma il problema è che in molte parti del paese non si è ripartiti dalla fine di febbraio. Dopo molti mesi ci troveremo con forme che sono diventate tumore o che erano una neoplasia in fase iniziale e sono in uno stadio più avanzato”.

“Passati i primi due mesi di marzo e aprile -prosegue – lo screening avrebbe potuto ripartire dappertutto. E in questa seconda ondata si sarebbe potuto comunque mantenere in tante realtà l’attività di screening”.

“È fondamentale-conclude Beretta – creare percorsi separati tra trattamento malattie croniche e quello delle fasi emergenziali. Bisogna poi creare una logistica accettabile, perché in alcune parti di Italia gli screening non sono ripartiti perché il personale amministrativo delle ASL non inviava gli inviti perché impegnato con i tamponi”.

L'articolo Covid, Aiom: l’attività di screening dei tumori stenta a ripartire proviene da www.controradio.it.