Zeffirelli: domenica metropolitana in Fondazione

Zeffirelli: domenica metropolitana in Fondazione

La Fondazione Zeffirelli nell’arco di soli nove giorni (3, 7, 12 febbraio) propone tre eventi: la proiezione di due documentari diretti quasi 30 anni fa dal Maestro, l’archivio mai visto dedicato a Elisir d’amore di Donizetti, e l’ormai consueto appuntamento con il compleanno di Franco Zeffirelli (il 12 febbraio) che quest’anno propone anche il concerto di un vincitore di “Amadeus Factory”, primo e unico talent show italiano dedicato alla musica classica e al jazz.

Come ogni prima domenica del mese, anche durante l’intera giornata del prossimo 3 febbraio (dalle 10 alle 18) per tutti i residenti nell’area metropolitana di Firenze sarà gratuito l’ingresso nel Museo Zeffirelli, che in 22 sale propone testimonianze della settantennale carriera del Maestro Zeffirelli. Inoltre alle 11 e alle 16 nella Sala della Musica saranno proiettati i documentari Firenze e Toscana diretti dal Maestro Zeffirelli.

Firenze è l’episodio facente parte del progetto intitolato “12 registi per 12 città”, prodotto in occasione dei campionati mondiali di calcio in Italia del 1990. In questo cortometraggio, di quasi 10 minuti di durata, sono state ricostruite le fasi precedenti una partita di Calcio Storico Fiorentino (o Calcio in costume), di cui comunque si vedranno alcune immagini riprese dal vivo. La fotografia è di Daniele Nannuzzi (AIC) e le musiche di Ennio Morricone.

Il secondo documentario, dal titolo Toscana, venne realizzato nel 1991 da Franco Zeffirelli su commissione della Regione per promuovere il turismo in Toscana. Il Maestro racconta la bellezza e la storia della Regione attraverso le immagini delle città toscane, della natura che le circonda e delle opere d’arte che la rendono unica nel mondo.

Primo appuntamento del 2019 con Archivio mai visto, l’appuntamento con il patrimonio di appunti e ricordi che il Maestro Zeffirelli ha donato a Firenze e che si apre per scoprire i segreti del suo straordinario lavoro.

Giovedì 7 febbraio, alle 17.30 (ritrovo ore 17.15 davanti la biglietteria) è in programma Archivio mai visto, la visita esclusiva all’archivio personale del Maestro alla scoperta dei materiali inediti, dei bozzetti e degli schizzi che Franco Zeffirelli ha prodotto per la realizzazione delle messe in scena dell’opera buffa di Donizetti, l’Elisir d’amore. Durante la sua carriera, Zeffirelli si è occupato due volte dell’Elisir d’amore, prestando la sua arte a quel raffinato intreccio, comico e sentimentale.

Il percorso è a cura di Maria Alberti, storica dello spettacolo e della scenografia. I visitatori saranno condotti nelle sale del Museo Zeffirelli dedicate all’opera e avranno l’esclusiva opportunità di visitare la biblioteca e l’archivio personali del Maestro: qui conosceranno da vicino i materiali usati da Zeffirelli per il suo lavoro, i libri consultati, i documenti con le annotazioni, gli schizzi autografi e i bozzetti preliminari delle produzioni del ’54 e del ’61.

In occasione del 96° compleanno di Franco Zeffirelli, la Fondazione che porta il suo nome per tutta la giornata (dalle 10 alle 18) apre gratuitamente le sale del Museo a tutti i cittadini di Firenze e dell’area metropolitana che vorranno scoprire la ricchissima collezione, da poco rinnovata con la presenza di nuovi costumi di scena.

Nella mattina (alle ore 11) e nel pomeriggio (alle ore 16,30) i visitatori potranno partecipare alla visita guidata a cura del personale del Museo.

La giornata di appuntamenti in onore del Maestro si concluderà alle 20,30 nella Sala della Musica con il concerto di fisarmonica del giovanissimo talento Lorenzo Albanese, vincitore di “Amadeus Factory” 2017, primo e unico talent show in Italia dedicato alla musica classica e al jazz. Il programma propone un’ampia scelta di brani fra trascrizioni da Pachelbel e Rossini (il celebre “Largo al factotum” dal Barbiere di Siviglia) e originali di Angelis, Voytenko, Pusharenko, Semionow, espressamente scritti per fisarmonica. Quest’ultimo appuntamento conferma la vocazione della Fondazione Zeffirelli a promuovere i giovani artisti per farli affermare nel mondo delle arti dello spettacolo, e segna l’inizio della nuova serie dei “Concerti di San Firenze” organizzati da Francesco Ermini Polacci, direttore artistico della attività culturali.

INFO:

Centro Internazionale per le Arti dello Spettacolo – Fondazione Franco Zeffirelli onlus – Piazza San Firenze 5 – Firenze

www.fondazionefrancozeffirelli.cominfo@fondazionefrancozeffirelli.com

biglietteria e prenotazioni visite guidate tel. 055-2658435

http://met.cittametropolitana.fi.it/news.aspx?n=284694

L'articolo Zeffirelli: domenica metropolitana in Fondazione proviene da www.controradio.it.

Fondazione Zeffirelli ospita Giornata contro leucemie: Ail Firenze sceglie opera Bernabei per rappresentare il momento 

Fondazione Zeffirelli ospita Giornata contro leucemie: Ail Firenze sceglie opera Bernabei per rappresentare il momento 

Sarà il Centro internazionale per le arti dello spettacolo della Fondazione Franco Zeffirelli ad ospitare domani, mercoledì 20 giugno, per la sezione fiorentina, la Giornata nazionale contro leucemie, linfomi e mieloma.

La Giornata, promossa dall’Associazione italiana contro le leucemie, linfomi e mieloma, e posta sotto l’Alto Patronato del presidente della Repubblica, rappresenta un’occasione molto importante per promuovere l’attenzione e l’informazione sulla cura delle malattie del sangue, sottolineando i grandi progressi della ricerca scientifica e delle terapie.

L’evento fiorentino sarà patrocinato da Regione Toscana e Comune di Firenze e sarà realizzato grazie alla generosità di due aziende. Per rappresentare simbolicamente questo momento Ail Firenze ha scelto un’opera di Pietro Antonio Bernabei, medico ematologo da sempre e studioso anche di pittura. L’opera, che sarà messa all’asta nel corso della serata, rappresenta un invito alla speranza riposta nella ricerca scientifica nel trovare soluzioni alle manifestazioni patologiche delle malattie del sangue e, come afferma lo stesso Bernabei, “si sviluppa intorno al valore estetico dell’immagine biologica nel contesto di ‘Bioarte'”, termine coniato dallo stesso ematologo per indicare l’ambito di contaminazione tra arte e scienze della vita.

Dalle 17.30 previste visite al Museo Zeffirelli, alle ore 18.30 sono in programma i saluti istituzionali con l’intervento del professor Pierluigi Rossi Ferrini e alle 19 un light dinner nella corte interna di Palazzo San Firenze. Durante la serata, condotta da Anna Maria Tossani, ci sarà anche l’esibizione Bandierai degli Uffizi. L’evento sarà anche un’occasione di raccolta fondi da destinare alle attività dell’Ail.

L'articolo Fondazione Zeffirelli ospita Giornata contro leucemie: Ail Firenze sceglie opera Bernabei per rappresentare il momento  proviene da www.controradio.it.