Firenze: al via recupero facciate ex Tribunale

Firenze: al via recupero facciate ex Tribunale

Restauri: via libera a recupero facciate complesso S.Firenze. Previsto anche l’adeguamento normativo e funzionale

Il progetto prevede il restauro delle quattro facciate di piazza San Firenze, via dell’Anguillara, via Filippina e borgo de’ Greci. In programma anche l’adeguamento normativo e funzionale e la riqualificazione degli impianti condominiali, la bonifica e l’adeguamento funzionale interno del piano seminterrato e dei locali del secondo e terzo piano non assegnati.

il via libera della giunta comunale per completare il restauro e il recupero funzionale di Palazzo San Firenze, sede dell’ex tribunale nel centro del capoluogo toscano, deriva dall’approvazione della delibera presentata dall’assessore alla cultura Tommaso Sacchi che prevede un investimento di tre milioni di euro finanziati grazie al fondo per lo sviluppo e la coesione del Ministero della cultura.

La gara di appalto sarà conclusa entro il 2021 e i lavori dureranno un anno.

Gli interventi, fa sapere palazzo Vecchio sono “fondamentali per le nuove funzioni all’interno del complesso (le attività della Fondazione Zeffirelli con archivio e museo e l’Andrea Bocelli Foundation già insediate, l’Istituto Lorenzo de’ Medici che ci sarà a breve). Funzioni, dalla scuola per direttori d’orchestra alla prosa di eccellenza, fino alla sperimentazione di performance contemporanee, o i relativi corsi per arti figurative e di restauro, che richiedono tecnologie particolari e dedicate”.

“Entro il mandato – affermano il sindaco Dario Nardella e l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi – avremo finalmente completato questo grandioso progetto iniziato già da alcuni anni e che ora vede andare a posto l’ultimo tassello. Al posto di un contenitore vuoto avremo un palazzo polifunzionale dedicato all’arte, alla musica, alla cultura e alla formazione completamente riqualificato sia all’esterno che all’interno pronto ad accogliere visitatori e fiorentini per progetti e iniziative di qualità”.

L'articolo Firenze: al via recupero facciate ex Tribunale da www.controradio.it.

Arti e Spettacolo nell’ex tribunale di Piazza San Firenze

Arti e Spettacolo nell’ex tribunale di Piazza San Firenze

Firenze, l’Associazione Palazzo delle Arti e dello Spettacolo (aPAS), nata dalla collaborazione tra Istituto Lorenzo de’ Medici e società Fair Play, ha vinto un bando di gara del Comune di Firenze per la concessione di parte del secondo piano e dell’intero terzo piano del complesso immobiliare dell’ex tribunale in piazza San Firenze.

Lo riferisce in una nota l’aggiudicataria aggiungendo che “si tratta di un superficie complessiva di circa 3.200 metri quadri, di cui circa 2.000 utilizzabili, nella quale nasceranno un polo culturale delle arti e dello spettacolo per valorizzare l’inestimabile patrimonio artistico e locale su scala internazionale”.

“E’ una sfida che abbiamo deciso di affrontare consapevoli della complessità del percorso che intendiamo intraprendere – spiega Carla Guarducci, presidente dell’Associazione aPAS e dell’Istituto Lorenzo de’ Medici – e siamo certi che per realizzare ciò che abbiamo in mente servirà la collaborazione della città e dell’amministrazione comunale per rendere questo spazio sempre più centrale per la vita di Firenze. Da subito potremo contare sulla collaborazione della Fondazione Zeffirelli, con cui ci lega da tempo un proficuo rapporto, in particolare saremo felici di confrontarci il prima possibile anche con la Fondazione Bocelli con cui condivideremo parte del secondo piano”.

Parte fondamentale del progetto infatti sarà l’ulteriore valorizzazione delle attività che rientrano nella partnership avviata dall’istituto Lorenzo de’ Medici con la Fondazione Franco Zeffirelli onlus che interesserà gli “ambiti delle arti performative e visive così come della storia dell’arte, della letteratura, del teatro e dell’opera”.

Il progetto aPAS si concretizzerà in uno spazio didattico, di ricerca, di produzione culturale, e di innovazione sociale grazie a lezioni di pratica e teoria “Sarà un luogo dinamico – assicura Guarducci – Proporremo percorsi didattici in lingua inglese, workshop, seminari, esibizioni multimediali e laboratori interattivi. Ora cominceremo con le verifiche procedurali per poter avviare i lavori quanto prima. Compatibilmente con le procedure ci auguriamo di poterla inaugurare entro la fine del 2020”

L'articolo Arti e Spettacolo nell’ex tribunale di Piazza San Firenze proviene da www.controradio.it.