Buratti (Pd) primo fortemarmino alla Camera. Subentra a Ermini, eletto in Csm 

Buratti (Pd) primo fortemarmino alla Camera. Subentra a Ermini, eletto in Csm 

L’ ex sindaco di Forte dei Marmi (Lucca) Umberto Buratti subentrerà alla Camera dei Deputati al collega di partito David Ermini, che è divenuto membro laico del Consiglio superiore di magistratura.

Soddisfazione per l’ingresso in Parlamento da parte di Buratti e della Federazione del Pd della Versilia. “Il lavoro svolto per le candidature – si legge in una nota -, anche in accordo con la Federazione di Lucca, che ha voluto almeno un rappresentante del territorio nella rosa delle candidature, trova così una sua giusta ricompensa”.

Il Pd di Forte dei Marmi e il segretario Riccardo Brocchini si dicono “sicuri che Umberto Buratti rappresenterà al meglio le istanze della Versilia, sempre in relazione con il Pd e la sua dirigenza locale: rinnoviamo a lui la nostra stima ed esprimiamo la nostra soddisfazione per il risultato ottenuto”.

Soddisfazione anche da parte del sindaco di Forte dei Marmi Bruno Murzi e dall’amministrazione. “Siamo certi – sottolinea il Municipio – che saprà svolgere un ottimo lavoro, anche nell’interesse della Versilia e di Forte dei Marmi in particolare”.

L'articolo Buratti (Pd) primo fortemarmino alla Camera. Subentra a Ermini, eletto in Csm  proviene da www.controradio.it.

Forte dei Marmi: operaio si ferisce con frullino

Forte dei Marmi: operaio si ferisce con frullino

Incidente sul lavoro in un cantiere edile a Forte dei Marmi, operaio si ferisce gravemente.

Un operaio è rimasto ferito in modo grave mentre lavorava in un cantiere edile in via Ponchielli a Forte dei Marmi (Lucca): secondo quanto emerso l’uomo si sarebbe semiamputato un avambraccio mentre stava utilizzando un frullino.

Sul posto è intervenuta una ambulanza e l’automedica del 118 e l’elicottero Pegaso che ha trasferito poi l’operaio in codice rosso all’ospedale Cisanello di Pisa.

L'articolo Forte dei Marmi: operaio si ferisce con frullino proviene da www.controradio.it.

Benigni dedica premio Satira, a chi non c’è più, al Pd

Benigni dedica premio Satira, a chi non c’è più, al Pd

Forte dei Marmi, in provincia di Lucca, Roberto Benigni ha salutato la platea di Villa Bertelli, ritirando dalle mani di Serena Dandini il premio Satira 2018 alla carriera.

“Ringrazio tutti per questo premio – ha detto Benigni dal palco – e come si fa sempre in queste occasioni anche io voglio dedicare questo premio a chi non c’è più e per questo lo dedico al Pd”.

“Qui si premia la satira ma la satira si fa quando c’è la politica e qui non succede nulla. È proprio vero – ha aggiunto strappando applausi e una lunga standing ovation – che il tempo vola quando ci si diverte. È già un mese che c’è il governo e guarda che risate”.

Poi guardando la riproduzione del murale del bacio tra Di Maio e Salvini) di Tvboy, lo street artist premiato anche lui stasera, Benigni ha scherzato: “Non ci piacciono quelli che saltano dall’altra parte a noi del M5S non piacciono quelli che saltano sul carro del vincitore”.

“Ora c’è questo problema dei 49 milioni di euro della Lega che sono spariti, ma se l’anno prossimo Cristiano Ronaldo dovesse giocare nella Lega avremmo capito dove sono finiti. Avete letto – ha proseguito – ci sono state transazioni finanziarie molto sofisticate, estero su estero, cose complicatissime quindi Matteo Salvini dovrebbe essere innocente. Roba troppo complicata per lui”. Sempre prendendo di mira il leader del Carroccio, il premio Oscar ha aggiunto: “La satira deve far ridere ma anche riflettere: dici Salvini e scoppi a ridere, poi aggiungi ministro dell’Interno e allora rifletti”.

“Avete visto che situazioni durante le consultazioni al Quirinale per formare il governo? Gente che andava a piedi, col trolley, in ciabatte, ognuno per conto suo. Mattarella ha chiamato anche me e io gli ho risposto, guardi presidente la ringrazio ma io non so niente di politica. Benissimo, mi ha risposto lui”.

L'articolo Benigni dedica premio Satira, a chi non c’è più, al Pd proviene da www.controradio.it.

Ritorna la passeggiata a Mare di Forte dei Marmi

Ritorna la passeggiata a Mare di Forte dei Marmi

Forte dei Marmi, in provincia di Lucca, il celebre viale Franceschi ritorna alla sua storica destinazione, quella di Passeggiata lungo il mare.

Lo rende noto il Comune della celebre località turistica toscana, in attesa di avviare la colorazione della pista ciclabile di viale Franceschi ed inserire tutta la segnaletica stradale infatti, la polizia municipale ha emesso un’ordinanza per cui il controviale a mare diverrà per la parte carrabile, ‘zona 30’, e vi verranno istituiti sensi unici con direzione alternata da ogni accesso al viale: ciò per evitare che le auto possano acquisire troppa velocità sul viale.

Una Zona 30 è un’area della rete stradale urbana dove il limite di velocità è di 30 chilometri orari invece dei consueti 50 previsti dal codice stradale in ambito urbano, con la minore velocità massima consentita si dovrebbe realizzare una migliore convivenza tra auto, biciclette e pedoni.

Le auto potranno quindi transitare solo per accedere alle attività commerciali come ristoranti e stabilimenti balneari, ed è inoltre stabilito il divieto completo della sosta.

Inoltre, sul fronte strada di piazza Navari verrà istituito il divieto di sosta permanente con rimozione forzata, tranne che per i velocipedi o le macchine di disabili.

Il controviale tornerà quindi ad avere la sua originale destinazione di passeggiata in un’ottica di riduzione della presenza di auto in sosta nel centro cittadino.

L'articolo Ritorna la passeggiata a Mare di Forte dei Marmi proviene da www.controradio.it.