Firenze: netto aumento unioni civili, in calo invece i matrimoni

Firenze: netto aumento unioni civili, in calo invece i matrimoni

Da sabato 28 ottobre a mercoledì 1° novembre alla Fortezza da Basso la manifestazione Tutto Sposi, la festa del matrimonio.

Un anno e mezzo di preparativi, 20 mila euro di budget e una svolta decisamente green degli sposi, con attenzione al riciclo e alla fibra degli abiti, ovviamente naturale. Sono queste le tendenze per i matrimoni del 2018 secondo gli esperti del settore che parteciperanno a Tutto Sposi, la manifestazione in programma a Firenze, alla Fortezza da Basso da sabato 28 ottobre a mercoledì 1° novembre . Un’edizione particolare, quelle delle nozze d’argento: 25 anni in cui la fiera ha raccontato e raccolto mode e trend del giorno più bello.
Secondo i dati forniti dal Comune di Firenze c’è un netto aumento delle unioni civili: 49 nel 2016 contro le 87 celebrate da inizio 2017 a oggi. 548 invece i matrimoni celebrati quest’anno, erano 716 nel 2016.
Per un abito si spende in media 3mila euro. Il pizzo resta il primo amore, con una tendenza al country chic. C’è chi osa con i colori pastello, soprattutto rosa e celeste, ma è sempre il bianco a prevalere. Novità per l’uomo: dopo anni di tight, è tornato lo smoking, magari rivisitato con colli alla coreana, mentre per i colori vincono il blu e il bordeaux.
Il matrimonio dei fiorentini è romantico, organizzato in ville e agriturismi nelle colline immediatamente fuori città. Su una spesa media di 20mila euro, il catering incide per il 40% quasi tutte con proposte vegetariane. Il matrimonio più di tendenza ha un occhio di riguardo all’ambiente, con attenzione al riciclo e al riuso e per i più ecologisti, gli abiti sono fatti anche con fibre naturali, come la canapa. La classica partecipazione resiste al tempo, anche se molto spesso viene considerata una voce di spesa superflua e tagliata per i più pratici ma meno eleganti Facebook e WhatsApp.
La fiera Tutto Sposi. Appuntamento tra i più attesi per gli addetti ai lavori e per chi vuole organizzare il matrimonio seguendo le ultime tendenze. Si parte sabato mattina con il flash mob in piazza Signoria: 30 spose improvviseranno alle 11 un ballo tra turisti e i passanti. 120 gli espositori, provenienti da tutta la Toscana: atelier di vestiti, agenzie di viaggio, fioristi, fotografi, gioiellerie, catering e ricevimenti, pasticcerie, ristoranti, agriturismi, noleggio auto, tipografie, wedding planner, agenzie musicali e musicisti. Per la prima volta, quest’anno, ci sarà una sezione destinata esclusivamente all’offerta luxury. Durante l’evento sono in programma sfilate, concerti con musica da cerimonia e djset. Le modelle più belle si sfideranno per essere il volto della nuova campagna pubblicitaria di Tutto Sposi. Spazio anche al corso AAA Cercasi Wedding Planner. Tra gli ospiti Mikael Gremire, pilota ufficiale Lamborghini Squadra Corse,  e Francesca e Stefano, protagonisti di “Matrimonio a prima vista Italia 2”.
 “Le nozze d’argento per Tutto Sposi sono un traguardo importante e dopo tutti questi anni si conferma la vetrina più autorevole dell’Italia centro settentrionale per il mondo degli sposi – spiegano Laora Mecaj e Roberto Giustini, organizzatori della manifestazione – Sarà un’edizione ricchissima, attenta alle trasformazioni della società e in particolare alle unioni civili, con tanti ospiti, eventi e sfilate per dare una panoramica quanto più completa possibile sulle competenze e sulle professionalità necessarie a costruire il matrimonio dei sogni e a soddisfare tutte le esigenze degli sposi, seguendo le ultime tendenze. Ogni matrimonio è unico e noi aiutiamo tutte le  coppie a rendere quel giorno indimenticabile”.
“Festeggiamo le nozze d’argento per “Tutto sposi” – ha dichiarato Cecilia Del Re, assessore allo Sviluppo Economico del Comune di Firenze – manifestazione di rilevo nazionale con tantissime aziende del settore che propongono soluzioni per chi vuole sposarsi e, da quest’anno, anche per chi vuole unirsi civilmente. Firenze si conferma una location privilegiata per i matrimoni e viene scelta anche da molti stranieri che vengono in città per il loro giorno più bello. Le nozze sono anche una fonte di ricchezza per la città: penso per esempio al famoso matrimonio indiano di qualche anno fa che ha permesso di restaurare la fontana di piazza Santa Croce”.

L'articolo Firenze: netto aumento unioni civili, in calo invece i matrimoni proviene da www.controradio.it.

Tramvia: lavori “mangiano” 300 mq parco villa Vittoria

Tramvia: lavori “mangiano” 300 mq parco villa Vittoria

Tagliati anche decine di alberi, servono per sede tramviaria zona stazione.

Iniziati da oggi, nell’ambito dei lavori per la realizzazione delle nuove linee tramviarie a Firenze, gli interventi per “ridurre” il parco di villa Vittoria, in zona stazione a Firenze. L’operazione, prevista da anni nei piani per la costruzione dell’infrastruttura, prevede l’arretramento dell’area a verde lungo via Valfonda, in modo da garantire lo spazio per la sede della tramvia e per il passaggio dei mezzi di soccorso: complessivamente, il giardino perderà circa 300 metri quadrati.
Verranno inoltre tagliate alcune decine di alberi presenti da molti anni nello spazio ora interessato dai lavori: non verrà però toccato il grande cedro secolare del parco, vincolato dalla Sovrintendenza.
L’intervento durerà fino al termine previsto dal programma per la conclusione delle nuove linee, individuato dal Comune entro la fine di febbraio. Villa Vittoria è un edificio ottocentesco, collocato tra la stazione ferroviaria e la fortezza da Basso, attualmente sede di Firenze Fiera, del Palazzo degli Affari e del Palazzo dei Congressi.

L'articolo Tramvia: lavori “mangiano” 300 mq parco villa Vittoria proviene da www.controradio.it.

Tramvia: ci saranno disagi cantieri avvio scuole

Tramvia: ci saranno disagi cantieri avvio scuole

Il sindaco Dario Nardella avvisa i fiorentini.

Arriverà questa sera nelle case dei fiorentini il messaggio telefonico del sindaco Dario Nardella per avvisare dei possibili disagi alla circolazione, legati all’avanzamento dei cantieri della tramvia, in vista dell’avvio dell’anno scolastico. Come già avvenuto nel 2016 e nello scorso marzo (quando oltre all’alert system erano stati distribuiti volantini nella zona del Comune), Palazzo Vecchio ha deciso di predisporre l’alert system per questo particolare momento dell’anno.

“Firenze Alert System” ha la funzione di inviare telefonicamente dei messaggi vocali e raggiungere contemporaneamente tutti i residenti o una parte di essi, in funzione alle effettive esigenze, per informazioni di pubblica utilità come allerta meteo, chiusure delle strade, chiusura delle scuole, segnalazioni di pericoli sul territorio comunale, interruzioni dei servizi pubblici, ecc… Il progetto ha come obiettivo quello di ridurre i rischi e i disagi a favore della collettività.

Nel messaggio si sottolinea che i lavori delle linee 2 e 3 sono arrivati al rush finale con l’obiettivo di terminare gli interventi a febbraio. E che i cantieri che comportano le maggiori ripercussioni alla circolazione si concentrano nella zone Stazione, Fortezza e viale Belfiore-Porta a Prato. Nel messaggio anche l’appello a informarsi presso i consueti canali: la rete civica del Comune www.comunef.i.it, il contact center 055055, l’infopoint tranvia al Parterre.
Intanto stasera dalle 21 scatterà la modifica del cantiere in viale fratelli Rosselli, dove torneranno tre le corsie a disposizione dei veicoli, e domani pomeriggio sarà riaperta al transito la direttrice piazza della Costituzione-via XX Settembre dopo i lavori di rifacimento della pavimentazione stradale.

L'articolo Tramvia: ci saranno disagi cantieri avvio scuole proviene da www.controradio.it.

Università di Firenze: in 2000 per test di medicina

Università di Firenze: in 2000 per test di medicina

Circa 2000 studenti hanno preso parte stamani al test d’accesso di medicina e odontoiatria a Firenze, che si è svolto in un grande padiglione della Fortezza da Basso.

Il test di medicina si è svolto regolarmente e senza ritardi o intoppi: al momento, a quanto si apprende, non sono state riscontrate irregolarità nè risulta annullata la prova di alcun candidato.

Difficoltà non irrilevante per il test di medicina, ma comunque affrontabile secondo il giudizio complessivo degli allievi: “E’ stata più difficile dello scorso anno, soprattutto su logica e biologia – dice Greta, che ha tentato di entrare anche nel 2016 – ma il resto era comunque fattibile”.

Un’opinione condivisa anche da Ludovica: “Penso sia andata discretamente, e non mi è sembrato un test molto complicato; di sicuro mi aspettavo di rispondere a meno domande. Ci sono stati tanti controlli per verificare che nessuno facesse il furbo, questo va detto”.

L'articolo Università di Firenze: in 2000 per test di medicina proviene da www.controradio.it.

Firenze: ‘Didacta’ Italia, il grande evento per la scuola

Firenze: ‘Didacta’ Italia, il grande evento per la scuola

Didacta Italia: dal 27 al 29 settembre a Firenze il grande evento dedicato all’istruzione.

Didacta, la fiera scientifica sul mondo dell’istruzione e della formazione che da oltre mezzo secolo attrae più di centomila visitatori all’anno in Germania e che ha scelto l’Italia e Firenze per uscire per la prima volta dai confini tedeschi.

Didacta Italia si svolgerà dal 27 al 29 settembre alla Fortezza da Basso di Firenze su un’area espositiva di oltre 15.000 mq.

La Regione Toscana, che è parte del comitato organizzatore dell’edizione italiana, sarà presente con un proprio stand di oltre 230 mq, finanziato con risorse del Fondo sociale europeo.

Lo stand sarà realizzato seguendo un preciso obiettivo, promuovere il successo scolastico e formativo attraverso gli interventi finanziati con il Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo 2014-2020. Tramite degli specifici percorsi video e grafici, infatti, saranno ricostruite le politiche e le strategie per l’educazione e l’istruzione dei bambini, il sistema della formazione professionale, i progetti di robotica, l’alternanza scuola e lavoro.

Protagoniste, inoltre, saranno le eccellenze della scuola toscana con i progetti e le iniziative realizzate, così come protagonisti saranno gli studenti, che si alterneranno nello stand con dimostrazioni pratiche, in particolare in ambito musicale ed enogastronomico.

La Regione coordinerà quattro specifici workshop, che rientrano nel programma scientifico curato da Indire, sull’educazione prescolare da zero a sei anni, sull’innovazione didattica, sulla dispersione scolastica ed i Pez (progetti educativi zonali) ed infine sul sistema formativo regionale ed il sistema duale.

La fiera rappresenta un’occasione unica per gli insegnanti di ogni ordine e grado, sia sotto il profilo formativo che di aggiornamento, su tutto quello che ruota intorno al mondo della scuola. Didacta Italia è stata infatti inserita dal Miur tra gli eventi previsti dal piano pluriennale di formazione dei docenti, che avranno la possibilità di partecipare ad incontri di grande rilievo con esperti italiani ed internazionali.

L'articolo Firenze: ‘Didacta’ Italia, il grande evento per la scuola proviene da www.controradio.it.