Coronavirus: Cgil, contagi agenti e sanitari carcere Pisa

Coronavirus: Cgil, contagi agenti e sanitari carcere Pisa

“Rilevanti inadempienze al contenimento della diffusione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19” all’interno del carcere Don Bosco di Pisa. Lo denunciano Fp Cgil e Silp Cgil in una diffida inviata al direttore, Francesco Ruello, e alla dg del’Asl Toscana Nord ovest, Maria Letizia Casani, e inoltrata per conoscenza anche al prefetto Giuseppe Castaldo, con la quale riferiscono anche di contagi tra agenti e personale sanitario interno.

Secondo il sindacato ci sono “gravi responsabilità” del direttore “sul piano della sicurezza e della salute dei lavoratori, che violano ogni principio di precauzione e di buon senso dato lo stato di emergenza, come ad esempio il non aver fornito mascherine chirurgiche al personale della polizia penitenziaria e al personale sanitario e delle funzioni centrali”. La Cgil riferisce di avere “appreso che nella casa circondariale sono stati riscontrati casi di Covid-19 conclamati sia fra il personale sanitario che fra quello della polizia penitenziaria” senza che Ruello “abbia preso alcuna decisione e provvedimento in merito alla gestione di questa emergenza sanitaria, né in ordine alla predisposizione di tamponi per il personale venuto a contatto con gli ammalati, né alla sanificazione degli ambienti di lavoro, né in ordine al rispetto delle misure minime di sicurezza (comprese le distanze interpersonali)”.
La Cgil sottolinea che “non si è previsto tamponi per tutti gli operatori; non è stata predisposta nessuna sanificazione degli ambienti di lavoro, nemmeno di quelli più affollati,
frequentati, di passaggio e in particolare quelli frequentati dai lavoratori risultati positivi al contagio da Covid-19; nei locali mensa chi serve i pasti è privo di Dpi e ammessi al lavoro sebbene abbia raffreddore e tosse; continuano a essere permessi assembramenti di personale nei pressi di portineria, spaccio, apparecchio marcatempo, uffici della direzione”. Per questo il sindacato intima che siano immediatamente ripristinate “le condizioni minime di sicurezza a tutela della salute pubblica e attuare il complesso di norme emanate per fronteggiare l’emergenza coronavirus”.

L'articolo Coronavirus: Cgil, contagi agenti e sanitari carcere Pisa proviene da www.controradio.it.

Allarme sulle strutture Socio Sanitarie in Toscana: mancano i dispositivi di protezione

Allarme sulle strutture Socio Sanitarie in Toscana: mancano i dispositivi di protezione

L'articolo Allarme sulle strutture Socio Sanitarie in Toscana: mancano i dispositivi di protezione proviene da www.controradio.it.

Allarme sulle strutture Socio Sanitarie in Toscana: mancano i dispositivi di protezione

Allarme sulle strutture Socio Sanitarie in Toscana: mancano i dispositivi di protezione

L'articolo Allarme sulle strutture Socio Sanitarie in Toscana: mancano i dispositivi di protezione proviene da www.controradio.it.

Allarme sulle strutture Socio Sanitarie in Toscana: mancano i dispositivi di protezione

Allarme sulle strutture Socio Sanitarie in Toscana: mancano i dispositivi di protezione

L'articolo Allarme sulle strutture Socio Sanitarie in Toscana: mancano i dispositivi di protezione proviene da www.controradio.it.

Importante accordo con i sindacati raggiunto al Meyer

Importante accordo con i sindacati raggiunto al Meyer

“Dopo dieci anni, all’Azienda Ospedaliera Universitaria Meyer di Firenze, è stato sottoscritto stamani, da tutte le sigle sindacali, un accordo con la Direzione che prevede che nei prossimi tre anni la totalità dei dipendenti potranno fare le progressioni economiche orizzontali. La Fp Cgil: <<Prima risposta per il riconoscimento della professionalità di lavoratrici e lavoratori che tutti i giorni operano garantendo alti livelli di qualità verso i pazienti>> “

La CGIL nel comunicato stampa, riporta: “Con questo accordo – che giunge dopo mesi di iniziative fatte di trattative aziendali, volantinaggi, iniziative di sensibilizzazione verso la Regione Toscana, assemblee che hanno portato nel mese di maggio a proclamare lo stato di agitazione – si segna un punto di svolta nelle trattative in quanto si sono sbloccate le trattative per la valorizzazione del personale del Meyer. La questione dei mancati scatti infatti costava a un migliaio dei circa 1.300 dipendenti del Meyer da 80 a oltre 100 euro al mese.

Inoltre, grazie alle iniziative messe in campo in questi mesi, i dipendenti del Meyer potranno beneficiare di un progetto, concordato tra parte sindacale e Direzione Aziendale e finanziato dalla Regione Toscana, che valorizzerà l’operato delle lavoratrici e dei lavoratori che grazie alla loro professionalità hanno fatto diventare il Meyer punto di riferimento nazionale per le cure pediatriche.

<<In quadro di regole nazionali ancora bloccato, riteniamo che l’accordo sottoscritto questa mattina sia una prima risposta per il riconoscimento della professionalità di lavoratrici e lavoratori che tutti i giorni operano garantendo alti livelli di qualità verso i pazienti in un sistema sanitario definanziato da troppi anni>>, dice la Fp Cgil.”

“Valorizzare le risorse umane dell’ospedale, anche sotto il profilo economico: è questo l’obiettivo dell’accordo aziendale siglato questa mattina al Meyer tra la Direzione e i Sindacati. Un accordo importante per il pediatrico fiorentino, che riconosce il ruolo strategico del personale del comparto nell’ambito del progetto di sviluppo in atto da tempo nell’ospedale. Nell’ultimo triennio, il Meyer ha visto aumentare la sua produttività su tutti i fronti, con innalzamento dei livelli di complessità delle prestazioni rese ai piccoli pazienti. Una crescita che ha comportato un forte impegno da parte di tutti. Ora le cose sono pronte a cambiare: anche grazie al sostegno della Regione Toscana, questo accordo segna una svolta nella politica aziendale di sviluppo per tutto il personale dipendente, mettendo a disposizione 2 milioni di euro per il triennio 2020-2022.” E’ quanto riportato invece dal comunicato stampa dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Meyer.

L'articolo Importante accordo con i sindacati raggiunto al Meyer proviene da www.controradio.it.