Toscana: Consiglio regionale intitola Media Center a David Sassoli

Toscana: Consiglio regionale intitola Media Center a David Sassoli

Ringraziamenti per il Media center sono arrivati dalla moglie di Sassoli, Alessandra Vittorini che attraverso una lettera inviata a Mazzeo si è detta “profondamente onorata di questo importante riconoscimento.

“Oggi scriviamo una nuova pagina della Toscana. Il Media center segnerà un pezzo della nostra storia, profondamente radicato nei nostri valori e ideali, ma rivolto ad un grande uomo delle istituzioni, un grande politico, un grande giornalista. Il Consiglio regionale deve diventare sempre più una ‘casa di vetro’ per tutte le cittadine e i cittadini. Un consiglio più digitale vuol dire più accessibile, più trasparente, più efficiente”. Lo ha dichiarato  il presidente del Consiglio regionale Antonio Mazzeo nell’intitolare a David Sassoli, il presidente del Parlamento europeo scomparso l11 gennaio scorso, il nuovo Media center del Consiglio regionale della Toscana, uno spazio a disposizione della stampa e dei gruppi consiliari per conferenze e interviste.

Ringraziamenti per il Media center sono arrivati dalla moglie di Sassoli, Alessandra Vittorini che attraverso una lettera inviata a Mazzeo si è detta “profondamente onorata di questo importante riconoscimento. La prego – si legge nella missiva – di accogliere i nostri sentimenti di gratitudine e di portare il nostro personale saluto e i nostri ringraziamenti ai rappresentanti delle istituzioni e a tutti i presenti”.

Per il presidente della commissione per le politiche europee Francesco Gazzetti “grazie a questa sala a disposizione di tutti gli operatori della comunicazione e dell’informazione e dei gruppi consiliari, l’Assemblea legislativa della Toscana continua nel solco del dialogo che ha sempre contraddistinto Sassoli”. Di “bella occasione per ricordare Sassoli nelle sue due vite, da giornalista e da politico” ha infine parlato l’eurodeputata Simona Bonafè.

il consiglio Tosvano ha anche anninciato che istituirà tre premi di laurea sul tema ‘L’Europa, le Regioni e i cittadini’ in memoria di David Sassoli,
I premi di laurea sono destinati a residenti in Toscana che abbiano conseguito un diploma di laurea magistrale (secondo ciclo) o laurea magistrale a ciclo unico dal settembre 2021 fino alla data di scadenza del bando negli Atenei toscani. Il bando verrà pubblicato il Primo agosto. Al vincitore del primo premio saranno assegnati 5mila euro, al secondo 3mila e al terzo 2mila.
“Noi siamo figli di 70 anni di pace, questo è il più grande dono dell’Europa unita – ha detto Mazzeo -. È l’eredità che Altiero Spinelli ci ha lasciato col suo ‘Sogno Europeo’ nato sull’isola di Ventotene. Un sogno e un patrimonio di libertà di cui noi dobbiamo essere non solo testimoni ma, soprattutto, custodi. Ancora di più oggi, mentre la guerra vorrebbe portarci al passato, lanciamo un messaggio chiaro di speranza nei confronti delle nuove generazioni anche con questi premi di laurea dedicati a David Sassoli. Un investimento sulla formazione e sulle nuove generazioni fatto con le risorse della Giornata dell’Europa”.

L'articolo Toscana: Consiglio regionale intitola Media Center a David Sassoli da www.controradio.it.

Livorno: muore 73enne in un incidente stradale, alla guida dell’auto consigliere regionale

Livorno: muore 73enne in un incidente stradale, alla guida dell’auto consigliere regionale

Roberto Zagni, volontario della Misericordia di Montenero, è morto questa mattina a causa di un incidente stradale accaduto intorno alle 7.45 all’altezza dell’incrocio con via Lopez. L’anziano viaggiava in sella a uno scooter che si è scontrato con l’auto guidata dal consigliere regionale.

Sul posto è subito intervenuta un’ambulanza della Misericordia, ma nonostante tutte le manovre di rianimazione per l’uomo non c’è stato niente da fare e il medico del 118 non ha potuto far altro che constatarne il decesso. Alla guida dell’auto, un Suv, c’era il consigliere regionale del Pd Francesco Gazzetti.

Lo stesso Gazzetti ha poi pubblicato un post di cordoglio su Facebook ai familiari della vittima. “Stamani in un incidente stradale nel quale sono coinvolto ha perso la vita un uomo. È accaduto a Livorno. È una giornata tragica e tremenda e non ci sono parole in grado di descriverla. Ai familiari della persona che ha perso la vita va il mio più profondo e totale cordoglio così come a tutti i suoi conoscenti e amici e all’associazione di volontariato alla quale apparteneva. Sono ore durissime e drammatiche e il mio pensiero è rivolto soltanto a loro”.

L'articolo Livorno: muore 73enne in un incidente stradale, alla guida dell’auto consigliere regionale proviene da www.controradio.it.

Siria: Toscana approva due mozioni in difesa popolo curdo

Siria: Toscana approva due mozioni in difesa popolo curdo

Approvate oggi due mozioni a sostegno del popolo curdo contro l’aggressione turca. Il Consiglio regionale toscano condanna infatti l’intervento militare della Turchia nella Siria nordorientale e l’operazione, definita da molti consiglieri, di “pulizia etnica e invasione territoriale”, ai danni del popolo curdo.

La prima mozione del Consiglio regionale Toscana è sintesi di atti di Pd, Lega e Sì-Toscana a sinistra. Essa impegna la giunta regionale a “commemorare, nelle forme ritenute più opportune, la figura di Hevrin Khalaf”, già ricordata con un minuto di silenzio in apertura di lavori. Nel testo, illustrato dal consigliere Pd Francesco Gazzetti, si chiede alla giunta regionale di “rafforzare il ruolo di coordinamento degli attori del territorio che operano nella cooperazione internazionale. Il fine è di implementare tutte le azioni possibili finalizzate alla difesa del popolo curdo, perseguire la possibilità di mettere in atto forme di aiuto concreto alla popolazione curda, a partire dalla cooperazione sanitaria sul campo, continuare ogni azione volta a sensibilizzare l’opinione pubblica”.
L’atto chiede inoltre di attivarsi nei confronti del Governo per “l’interruzione della fornitura di armi, corrente e futura”. La mozione presentata da Sì-Toscana sinistra, e firmata anche da Gazzetti, impegna la Giunta a promuovere gemellaggi con le città curde di Diyarbakir, Mardin e Van per diffondere e difendere i valori e i principi del multiculturalismo, dell’integrazione tra popoli e religioni diverse. “Quella in atto è una vera e propria sostituzione etnica”, ha detto il consigliere Tommaso Fattori. “Si tratta di un’azione criminale. La Turchia va sanzionata e disarmata, ne va della stabilità dell’Europa tutta”, ha concluso.

L'articolo Siria: Toscana approva due mozioni in difesa popolo curdo proviene da www.controradio.it.