Marcheschi, candidato sindaco di Firenze per FdI

Marcheschi, candidato sindaco di Firenze per FdI

FdI propone Paolo Marcheschi come candidato, ma nel centrodestra gira anche il nome di Cesara Buonamici, giornalista televisiva.

“Domani arriverà il coordinatore nazionale Guido Crosetto” per “scommettere una fiche su Paolo Marcheschi, segno che questa candidatura non è una provocazione ma è stata scelta con i nostri vertici nazionali”, mentre sulla possibilità di un ingresso in campo della giornalista Cesara Buonamici, nome che circola a Firenze da qualche giorno come altra opzione per un possibile candidato sindaco del centrodestra, “domani avremo la risposta al tavolo regionale. Mi auguro che domani si arrivi ad un nome condiviso”.

Lo ha detto il capogruppo in consiglio comunale di Fdi-Firenze in movimento Francesco Torselli, a margine di una conferenza stampa in cui il candidato Marcheschi ha illustrato sue proposte per Firenze.

“La Buonamici – ha anche detto Torselli – è un candidato che tutti conoscono, entra tutte le sere nelle case dei fiorentini da anni”, riferendosi pure ai suoi esordi televisivi nelle emittenti fiorentine negli anni ’80.

Lega e Forza Italia, ha continuato, “sono ottimi alleati. Troveremo una sintesi”.

 

Gimmy Tranquillo ha intervistato il candidato sindaco Paolo Marcheschi:

L'articolo Marcheschi, candidato sindaco di Firenze per FdI proviene da www.controradio.it.

Liliana Segre diventa cittadina onoraria di Firenze

Liliana Segre diventa cittadina onoraria di Firenze

Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Firenze dopo il Sì unanime in Consiglio Comunale. A Silvano ‘Pillo’ Sarti, storico partigiano fiorentino scomparso venerdì scorso, verrà conferito il Fiorino d’Oro e l’intitolazione di una strada o piazza.

Una mozione per conferire la cittadinanza onoraria alla senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta ad Auschwitz e testimone dell’Olocausto. L’atto, formalizzato dal Pd e sottoscritto dal Mdp, Firenze riparte a sinistra e Potere al Popolo, e’ stato approvato all’unanimita’ dall’aula.

Il Consiglio approva a maggioranza anche la mozione, presentata da Mdp e appoggiata dal Pd, che impegna la giunta all’intitolazione di una strada, una piazza o un luogo a Silvano Sarti, storico volto della resistenza fiorentina scomparso lo scorso venerdi’. Il documento, inoltre, invita la giunta a conferire al partigiano ‘Pillo’, nome di battaglia dentro la brigata Sinigaglia, la massima onorificenza cittadina, il Fiorino d’Oro.

Critico, sulla mozione Sarti, Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia: “Massimo rispetto per i morti e per chi ha combattuta per la difesa di un’idea. Per questo ho grande rispetto per la figura di Silvano Sarti. Ne ho meno per il signor Silvano Sarti, presidente di Anpi e attivista politico”.

Torselli attacca il Pd: “Avete talmente tanta fifa delle elezioni di maggio che” ieri, alle cerimonia in piazza Signoria per Sarti, “avete fatto strumentalizzazione politica anche davanti ad una bara”. Critico anche Jacopo Cellai, capogruppo di Forza Italia, che elenca tutti i momenti di contrasto politico, anche aspro, avuti in passato con Sarti.

L'articolo Liliana Segre diventa cittadina onoraria di Firenze proviene da www.controradio.it.

Arianna Xekalos lascia il M5S per la destra

Arianna Xekalos lascia il M5S per la destra

Firenze, in una conferenza stampa nella quale si sarebbe dovuto trattare tutt’alto argomento, quella che è ora la ex capogruppo del M5S in consiglio comunale, Arianna Xekalos, ha annunciato la sua fuoriuscita dal M5S.

Arianna Xekalos ha fatto quindi sapere che sarà a capo di una nuova lista chiamata ‘Firenze in movimento’ ideologicamente vicina al centro destra e per la precisione a Fratelli d’Italia.

Secondo la Xekalos, il motivo principale del suo allontanamento dal M5S, sarebbe la mancanza di volontà dei pentastellati di cambiamento e la loro ‘vicinanza’ all’attuale sindaco Dario Nardella.

Gimmy Tranquillo ha intervistato la consigliera Xekalos, il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio Comunale Francesco Torselli ed il consigliere della regione Toscana di Fratelli d’Italia Giovanni Donzelli

L'articolo Arianna Xekalos lascia il M5S per la destra proviene da www.controradio.it.

Xekalos e Torselli: cresce accattonaggio con animali

Xekalos e Torselli: cresce accattonaggio con animali

Secondo Arianna Xekalos (M5S) e Francesco Torselli (FdI) a Firenze cresce il fenomeno dell’accattonaggio con uso di animali e le conseguenti segnalazioni; ma il Comune non fa niente.

Crescita a dismisura dell’accattonaggio con uso di animali secondo Xekalos e Torselli, i capogruppo del Movimento 5 stelle e di Fratelli d’Italia. Commentano: “Solo ad agosto erano oltre 700 le sanzioni per accattonaggio e di queste una sola sanzione. Siam o molto preoccupati per come questo fenomeno stia crescendo a dismisura nell’impotenza della Polizia Municipale”.
Davanti a questa situazione, secondo i due capogruppo, la Polizia Municipale non ha gli strumenti concreti per poter far fronte ad un’emergenza simile.
“Per questo abbiamo presentato già da tempo una mozione ed una risoluzione per modificare la L.R. n. 59/2009 ed il Regolamento per la tutela degli animali del Comune di Firenze, che ad oggi non prevedono la possibilità dell’allontanamento dell’animale da colui che lo utilizzi per attività di accattonaggio.”
Concludono Xekalos e Torselli: “La verità è che la Polizia non ha gli strumenti necessari per leggere “in tempo reale” il microchip dell’animale utilizzato in operazioni di accattonaggio, e né la Regione né il Comune hanno intenzione di procurarglieli”.

L'articolo Xekalos e Torselli: cresce accattonaggio con animali proviene da www.controradio.it.

Cascina, si dimette assessora autrice video contro Parodi

Cascina, si dimette assessora autrice  video contro Parodi

L’assessore Sonia Avolio, di Fratelli d’Italia, ha rimesso le deleghe dopo la bufera scatenata dal video offensivo diffuso su facebook in cui se la prendeva, con toni abbastanza grevi,  con Critina Parodi ‘rea’ di aver criticato gli elettori della  Lega

Si è dimessa Sonia Avolio, assessore del comune di Cascina in quota a Fratelli d’Italia, finita al centro delle polemiche dopo avere postato su facebook un video  in cui attaccava pesantemente la giornalista Cristina Parodi per aver sostenuto che gli elettori leghisti non brillano in quanto a cultura.

“Ho lavorato due anni da assessore – ha dichiarato  Avolio – mettendo sempre al primo posto della mia azione amministrativa i cittadini di Cascina, iniziando dai più deboli, dagli ultimi, dai più bisognosi. A loro rivolgo oggi le mie scuse più sentite, qualora si fossero sentiti offesi e traditi dalle polemiche che mi hanno travolto negli ultimi giorni”.

“Nella vita sono sempre stata abituata a difendere le mie idee e le mie scelte con tutta me stessa, senza mai optare per la via più breve e più agevole (…) Questo mio essere sempre schietta, sincera e coerente, mi porta anche a riconoscere gli errori che, inevitabilmente e come tutti, commetto”

Dimissioni accettate e solidarietà da Francesco Torselli e Giorgio Vannozzi, rispettivamente Portavoce Regionale e Provinciale di Fratelli d’Italia “In un mondo, quello della politica, dove le dimissioni sono merce sempre più rara -scivono i due in un comunicato- , non ci resta che riconoscere a Sonia tutta la serietà e la dignità che spetta solo a chi è giudice inflessibile con sé stesso e chi riesce ad ammettere i propri errori”.

“Ora che sono arrivate le scuse di Sonia – aggiungono  Torselli e Vannozzi – aspettiamo con ansia quelle di una dipendente del servizio pubblico che, mentre percepisce uno stipendio pagato con i soldi degli italiani, si permette di offenderne una bella fetta, dando loro degli ignoranti”.

L'articolo Cascina, si dimette assessora autrice video contro Parodi proviene da www.controradio.it.