Suona francese alle Murate

Nell’ambito della rassegna Suona francese alle Murate concerto dal vivo di Sandro Joyeux e la sua band oggi 10 aprile con inizio alle 22,30.

SANDRO JOYEUX
Sandro Joyeux | chitarra, voce
Antonio Ragosta | chitarra
Sergio Dileo | basso, krakebs
Bifalo Kouyate | percussioni, voce, n’gonì, jeli n’gonì
Giovanni Mamadì Maione | percussioni
Musicista giramondo, Sandro Joyeux getta un ponte tra la canzone francese e i ritmi del mondo, mescola musica di viaggi, di danza e di condivisione. I suoi concerti sono itinerari attraverso i ritmi del deserto e le strade polverose del West Africa, le banlieues parigine e il reggae dei ghetti giamaicani. Le sue canzoni parlano di città lontane, raccontano storie di villaggi di bambini soldato, di fiumi e di foreste in pericolo.
Il suo essere un one man band e la sua devozione per l’autostop gli hanno permesso negli anni di suonare in diverse parti del mondo, da Brooklyn a Bamako, nelle situazioni più disparate incontrando musicisti e maestri con cui ha arricchito il suo stile musicale. Il suo primo disco, registrato tra Napoli, Roma e Lille nel 2012, vede la partecipazione di tredici musicisti provenienti da cinque diversi Paesi, tra questi Daniele Sepe al sax, Madya Diebaté alla kora, Moussa Traore alle percussioni e la voce di Ilaria Graziano. La sua ispirazione fortemente votata al racconto di un mondo che migra e si trasforma, ne rende il messaggio quanto mai importante ed attuale. A seguito della publicazione del disco, ha girato un bellissimo video-clip a Roma con i bambini della Scuola Pisacane ( la scuola più multietnica d’Italia).
E impegnato da qualche anno nell’Antischiavitour, un progetto di denuncia e sostegno della condizione dei migranti nelle campagne italiane a ritmo di musica africana. Ha suonato e cantato nello spettaccolo di Pino Daniele ‘tutta n’ata storia’ replicato con grande successo per due anni al Palapartenope di Napoli.
In questa occasione imperdibile Sandro Joyeux è ospite con la sua band al Caffè Letterario per una tappa, delle tre in programma con Milano e Palermo, nell’ambito del Festival Suona Francese, presente dal 20 marzo al 30 giugno in 40 città italiane per promuovere la multiculturalità francofona nel mondo, organizzato dall’Institut Français Italia e dall’Ambasciata Francese italiana.