Sciopero clima: Greta posta video di un flash mob a Pisa 

Sciopero clima: Greta posta video di un flash mob a Pisa 

Greta Thunberg ha postato sul suo profilo Facebook il video di un flash mob a Pisa di 6 classi elementari, in occasione dello sciopero del clima organizzato dal suo movimento, Fridays For Future. Greta, che si trova su una barca a vela in mezzo all’Atlantico, per rientrare in Europa dall’America a zero emissioni, ha ripreso un post di Fridays For Future Pisa.

L’attivista sedicenne svedese ha ripreso sul suo profilo video e foto di manifestazioni in tutto il mondo: quella di Pisa è l’unica italiana. “Lo hanno pensato, progettato, organizzato e realizzato, chiedendo ai “grandi” di integrarlo nella manifestazione per il clima – ha scritto il comitato pisano del movimento nel post ripreso da Greta -. Sono sei classi elementari di #Pisa e #Latignano, 120 bambini, con i loro insegnanti. Per un quarto d’ora hanno bloccato Ponte di Mezzo componendo un mondo gigantesco, che poi diventa un mondo in fiamme. Poi si sono uniti al corteo per Block the Planet! – quarto sciopero globale per il clima a Pisa, cantando e ballando. Bravissimi bimbi, tra qualche anno vi aspettiamo tra i “grandi” dei #FridaysForFuture!!!”. (ANSA).
SEC/ S57 QBXX

L'articolo Sciopero clima: Greta posta video di un flash mob a Pisa  proviene da www.controradio.it.

Sciopero clima: Greta posta video di un flash mob a Pisa 

Sciopero clima: Greta posta video di un flash mob a Pisa 

Greta Thunberg ha postato sul suo profilo Facebook il video di un flash mob a Pisa di 6 classi elementari, in occasione dello sciopero del clima organizzato dal suo movimento, Fridays For Future. Greta, che si trova su una barca a vela in mezzo all’Atlantico, per rientrare in Europa dall’America a zero emissioni, ha ripreso un post di Fridays For Future Pisa.

L’attivista sedicenne svedese ha ripreso sul suo profilo video e foto di manifestazioni in tutto il mondo: quella di Pisa è l’unica italiana. “Lo hanno pensato, progettato, organizzato e realizzato, chiedendo ai “grandi” di integrarlo nella manifestazione per il clima – ha scritto il comitato pisano del movimento nel post ripreso da Greta -. Sono sei classi elementari di #Pisa e #Latignano, 120 bambini, con i loro insegnanti. Per un quarto d’ora hanno bloccato Ponte di Mezzo componendo un mondo gigantesco, che poi diventa un mondo in fiamme. Poi si sono uniti al corteo per Block the Planet! – quarto sciopero globale per il clima a Pisa, cantando e ballando. Bravissimi bimbi, tra qualche anno vi aspettiamo tra i “grandi” dei #FridaysForFuture!!!”. (ANSA).
SEC/ S57 QBXX

L'articolo Sciopero clima: Greta posta video di un flash mob a Pisa  proviene da www.controradio.it.

Sciopero clima: a Firenze mille giovani al ‘Block Friday’

Sciopero clima: a Firenze mille giovani al ‘Block Friday’

Un migliaio di persone hanno partecipato a Firenze al ‘Block Friday’, presidio organizzato da Fridays For Future “per sensibilizzare su clima e consumismo” e protestare contro la giornata commerciale del ‘Black Friday’.

Block Friday

Tanti i giovani che si sono dati appuntamento in piazza della Repubblica, nonostante il maltempo. Sono stati esposti numerosi striscioni tra cui ‘Salva il pianeta, batti il capitalismo’, ‘Sventurata la Terra che ha bisogno di eroi’, ‘Basta inceneritori e discariche, ricicliamo tutto’ e ‘Lasciamo un pianeta sano ai nostri ragazzi’.

Block Friday

“Oggi è il ‘Black Friday’, noi invece proponiamo il ‘Block Friday’ – ha detto Antonio Cattaruzza, uno degli organizzatori -. Diciamo basta, portiamo in piazza una contestazione contro un modello che pensiamo sia quello della società del consumo. Il ‘Black Friday’ è l’ennesimo tentativo di portare a consumare una serie di materie di cui non abbiamo bisogno, significa dare ancora energia ad un modello di economia che non siamo più disponibili a supportare e che vogliamo sovvertire, è necessario fermare questi crimini che stanno distruggendo ogni possibilità di vita sul nostro pianeta”.

Le interviste a cura di Gimmy Tranquillo

L'articolo Sciopero clima: a Firenze mille giovani al ‘Block Friday’ proviene da www.controradio.it.

Fridays for Future: il 29 studenti in piazza per quarto sciopero globale

Fridays for Future: il 29 studenti in piazza per quarto sciopero globale

Il prossimo 29 Novembre, in occasione del quarto sciopero globale per il clima lanciato da Fridays for Future gli studenti annunciano che scenderanno in piazza per chiedere di invertire la rotta per salvare il pianeta.

“Gli studenti e le studentesse si stanno preparando a un’altra giornata di mobilitazione – afferma Camilla Guarino, coordinatrice nazionale di Link Coordinamento Universitario – In moltissime università italiane, stiamo organizzando una settimana di dibattiti e assemblee, momenti di socialità e notti bianche, per confrontarci assieme, discutere, incontrarci e diventare sempre di più in una battaglia che riguarda tutte e tutti, in una lotta che non può più aspettare”.

“Dobbiamo comprendere assieme come contrastare il grave problema dei cambiamenti climatici tramite l’Università e la Ricerca, con ciò che studiamo quotidianamente ogni giorno, per costruire un’università e una società del futuro, per tutte e tutti sono previste iniziative già a Roma Tre, Sapienza, Cosenza, Padova, Firenze, Bologna, Bari e tante altre università. Stiamo chiedendo a tutte le università di sospendere la didattica in quella giornata e di rescindere gli accordi con le società e le aziende inquinanti – conclude Guarino – C’è bisogno di tagliare immediatamente i sussidi ambientalmente dannosi per rifinanziare la ricerca e il suo apporto nella transizione ecologica. Vogliamo costruire un’Università del Futuro per il futuro del paese!”.

L'articolo Fridays for Future: il 29 studenti in piazza per quarto sciopero globale proviene da www.controradio.it.

Il Comune di Pisa ha dichiarato emergenza Climatica

Il Comune di Pisa ha dichiarato emergenza Climatica

Il Consiglio Comunale accoglie all’unanimità la mozione presentata dagli attivisti di Fridays For Future, che impegna all’azzeramento delle emissioni entro il 2030 e di dichiarare lo stato di emergenza climatica.

Come si legge nel comunicato rilasciato da Fridays For Future, oltre a dichiarare lo stato di emergenza climatica, “la mozione approvata impegna il Consiglio Comunale a dar avvio a un percorso che tenda a ridurre a zero le emissioni locali nette di gas serra entro il 2030 sul territorio comunale, oltre a riconoscere la lotta al riscaldamento globale e la transizione ad un’economia sostenibile come priorità strategiche dell’azione comunale per i prossimi 10 anni”.

“Un risultato che rende giustizia all’impegno profuso quest’anno da migliaia di giovani – afferma Gabriele Moretti, Fridays For Future Pisa e primo firmatario della mozione – Questo segna l’avvio di un percorso pratico e culturale per la nostra città”.

“Dopo una lunga discussione – continua Moretti -, in cui abbiamo tuttavia dovuto ancora rispondere a posizioni che negavano il coinvolgimento dell’uomo nel riscaldamento globale, tutti i consiglieri hanno evidentemente riconosciuto il carattere propositivo e fondato delle nostre proposte. L’emergenza climatica dovuta alla CO2 e ai gas serra è una realtà suffragata dalla quasi totalità della comunità scientifica, su cui non può esserci più alcun dubbio. Adesso è tempo di agire”.

Il gruppo di attivisti chiede “un’azione concreta su temi chiave come l’efficientamento energetico ed il trasporto sostenibile, e di avviare tutte le azioni di mitigazione degli effetti che il cambiamento climatico comunque avrà”.

“Il comune si è impegnato nella costruzione di un percorso partecipato – prosegue Moretti – che coinvolga non solo Fridays For Future, ma anche tutte le associazioni e le organizzazioni da tempo attive per il clima e l’ambiente, e che sia trasparente e verificabile per tutta la cittadinanza. Questo è solo il primo passo. Noi vigileremo affinchè adesso alle parole seguano i fatti”.

L'articolo Il Comune di Pisa ha dichiarato emergenza Climatica proviene da www.controradio.it.