Le Murate contro la violenza sulle donne: “Gli ultimi saranno ultimi”

Le Murate contro la violenza sulle donne: “Gli ultimi saranno ultimi”

Domenica 25 novembre il Caffè Letterario Le Murate ospita Gaia Nanni che si esibirà in un monologo scritto da Massimiliano Bruno, “Gli ultimi saranno ultimi”

L’associazione culturale La Nottola di Minerva, nell’ambito del Festival dei diritti promosso dalla Direzione Cultura e Sport – Ufficio Giovani e Pari Opportunità del Comune di Firenze, presenta “Gli ultimi saranno ultimi”. Un monologo di Massimiliano Bruno con Gaia Nanni, sonorizzazioni dal vivo di Gabriele Doria e regia di Marco Contè.

Un’operaia incinta si ritrova disoccupata alla vigilia del parto. La donna è disperata e la sua reazione è improvvisa: irrompe sul posto di lavoro e prende in ostaggio la responsabile del suo licenziamento. Una vicenda vissuta tutta in una notte, in cui si incrociano i destini di uomini e donne normalmente distanti tra loro: una fredda dirigente d’azienda piegata alle leggi di mercato, un’ingenua poliziotta di provincia, un transessuale sarcastico e disilluso, una saggia donna delle pulizie fissata con le canzonette e un bambino che sta per nascere… e se decidesse di venire al mondo proprio quella notte? Una sola attrice in scena interpreta tutti i protagonisti di questa storia in un monologo esilarante e dissacrante. Un autentico capolavoro tragicomico, figlio dei nostri tempi, pronto a sorprendervi commossi e divertiti.

In un monologo esilarante e dissacrante, autentico capolavoro tragicomico figlio dei nostri tempi, una “malkovichiana” Gaia Nanni.

L'articolo Le Murate contro la violenza sulle donne: “Gli ultimi saranno ultimi” proviene da www.controradio.it.