Proiettile sparato su panchina Galluzzo (Fi), era di pistola

Proiettile sparato su panchina Galluzzo (Fi), era di pistola

Indagini dei carabinieri a Firenze per un misterioso sparo esploso nell’abitato di Galluzzo due giorni fa: un proiettile si è conficcato in una panchina, rischiando di colpire una delle persone che stavano seguendo gli allenamenti di una squadra di calcio giovanile.

Ultime valutazioni dell’Arma hanno stabilito che si tratta di un proiettile calibro 7,65 sparato da una pistola e non, come sembrava in un primo momento, sparato per errore dal fucile di
un cacciatore impegnato in una caccia selettiva al cinghiale.
Inoltre, sempre le ultime ricostruzioni dell’Arma hanno individuato la direzione da cui è provenuto lo sparo e hanno ipotizzato una distanza di tiro tra i 50 e i 100 metri dal punto
di partenza del colpo. L’ogiva recuperata sul posto ha rigature che sono la ‘firma’ dell’arma che ha sparato: ciò potrà eventualmente permettere la comparazione con la pistola che ha
sparato qualora un giorno ne venga sequestrata una calibro 7,65. Inoltre il calibro della pistola fa anche pensare a un’arma regolarmente detenuta per difesa personale. Ulteriori
accertamenti balistici potranno determinare con dettaglio la linea di tiro.
Sui motivi che hanno innescato l’episodio, tra gli investigatori resta in primo piano quello di uno sparo esploso contro selvaggina che dalla campagna circostante si avvicina
alle case: non allo scopo di uccidere gli animali – considerato il piccolo calibro utilizzato -, ma per allontanarli.

Mentre invece al momento, secondo quanto appreso, non emerge nessun
elemento per cui si possa attribuire lo sparo ‘misterioso’ alla volontà di colpire qualcuno in particolare fra gli adulti che assistevano all’allenamento dei giovani calciatori.
I presenti hanno sentito un rumore secco, uno schiocco, quando il proiettile ha raggiunto la panchina, vicina a una delle porte del campo di viale Tanini. Notevole lo spavento, che
perdura anche oggi, tra i frequentatori dell’impianto sportivo.

L'articolo Proiettile sparato su panchina Galluzzo (Fi), era di pistola proviene da www.controradio.it.

Restituisce borsello con 1650 euro

Restituisce borsello con 1650 euro

Firenze,trova per strada un borsello pieno di contanti ed un libretto postale e, con l’aiuto della polizia municipale, lo restituisce al proprietario, un pensionato di 80 anni.

Il fatto è accaduto venerdì mattina al Galluzzo, dove al posto mobile impiegato nell’ambito dei servizi sperimentali di vigile di quartiere si è presentato un uomo che aveva appena trovato in terra un borsello in tela con all’interno un portafogli contenente 1650 euro e un libretto postale.

Di lì a poco si è poi presentato un anziano di 80 anni, disperato per aver smarrito il proprio portafoglio dove c’erano i soldi della pensione, appena ritirati.

Un bel gruzzolo che però l’anonimo cittadino non ha pensato nemmeno un attimo di tenere per sè.

Il Comune di Firenze ha fatto sapere che il progetto del vigile di quartiere, che al momento viene portato avanti in modalità sperimentale, entro la fine del mese, sarà diffuso capillarmente su tutto il territorio.

L'articolo Restituisce borsello con 1650 euro proviene da www.controradio.it.

Firenze, trovato cadavere mummificato in casa

Firenze, trovato cadavere mummificato in casa

Scoperto cadavere a due mesi dalla morte, di un uomo di 58 anni. Pm dispone autopsia, indagini in corso.

Il cadavere mummificato di un uomo di 58 anni è stato trovato in una casa al Galluzzo, alle porte di Firenze. Il decesso sarebbe avvenuto circa due mesi fa ed il corpo è stato trovato in posizione seduta, su una poltrona della cucina.

Il corpo era in uno stato di estrema decomposizione al punto che la testa si è disarticolata
dal corpo. Il ritrovamento è stato effettuato dopo che i vicini, non vedendo l’uomo da tempo e percependo un insistente cattivo odore da diversi giorni, hanno chiamato i carabinieri.

Da primi riscontri si potrebbe trattare di morte naturale, tuttavia il pm Ester Nocera ha disposto l’autopsia ed esami medico-legali che dovranno studiare le larve trovate sul posto.

Nell’appartamento non ci sono segni di effrazione, l’uomo viveva da solo.

Per entrare sono state usate maschere di ossigeno.

Ad allarmare i vicini è stato anche il continuo andirivieni di un gatto da una finestra che era rimasta aperta e che sbatteva in continuazione per i transiti dell’animale. Rilevata anche la presenza di ratti.

L'articolo Firenze, trovato cadavere mummificato in casa proviene da www.controradio.it.

Bibliopassi Cammina e leggi

Bibliopassi Cammina e leggi.  In una parola: “Bibliopassi”, passeggiate alla scoperta del territorio e delle biblioteche. Per quattro sabati – il 29 marzo, 31 maggio, 13 settembre e 25 ottobre – sono in programma altrettante camminate con partenza e arrivo alle biblioteche comunali del Galluzzo (fino a Poggio alla Scaglia), Orticoltura (fino al Parco di Villa Fabbricotti), Pietro Thouar (fino al Piazzale Michelangelo), Mario Luzi (fino a Settignano).

File:Veduta di settignano dalla gamberaia.JPG

“Bibliopassi” è un progetto che si pone l’obiettivo di amplificare il circuito informativo sulle attività di cammino, trekking e walking, di promuovere programmi di sensibilizzazione sugli stili di vita e di integrazione ai bisogni di salute, di implementare l’offerta esistente realizzando nuove proposte che creano un legame
tra il territorio e la “sua“ biblioteca quale luogo da ”scoprire“, dove trovare suggerimenti di lettura e momenti di socializzazione. Le azioni sono rivolte a favorire il movimento fornendo stimoli ed informazioni per il mantenimento ed il miglioramento della salute personale, ampliando così i benefici legati al benessere psicofisico. Le Biblioteche Comunali interessate sono il “campo base” degli itinerari, contribuiscono a dare una caratteristica originale all’intero progetto, un valore aggiunto: offrire ai partecipanti la documentazione sulla storia del territorio, uno scaffale tematico di invito alla lettura da consultare e prendere in prestito, un’ulteriore occasione per conoscere le biblioteche e i suoi servizi. L’iniziativa è promossa dal Comune di Firenze (direzione cultura turismo e sport, direzione servizi sociali, servizio biblioteche, biblioteche comunali, Società della Salute, Azienda Sanitaria Firenze, Cral Dipendenti Comunali. Il primo appuntamento è per il 29 marzo: dalla Biblioteca del Galluzzo a Poggio alla Scaglia, con itinerario piazza Acciaioli-viale Tanini-via Vecchia di Pozzolatico-via del Lastrico-via del Poggio alla Scaglia-Strada vicinale-via della Luigiana-viaSenese-biblioteca. Lunghezza 4 km, durata prevista 2 ore. Partenza ore 09.30m al rientro breve visita alla biblioteca.
L’iscrizione deve essere inviata al Cral Dipendenti del Comune di Firenze con mail: segreteria.cral@comune.fi.it fax: 055/7130416. Indicare il percorso prescelto, nome e cognome, luogo e data di nascita, riferimento telefonico (i dati, necessari per attivare l’assicurazione, saranno trattati ai sensi della legge sulla privacy). Le liste dei partecipanti rispetteranno l’ordine di arrivo delle domande.  Per informazioni tel. 055/700420 (lunedì-giovedì 9-12 e 15.30-18, venerdì 9-12). Equipaggiamento essenziale abbigliamento e scarpe comode. La partecipazione alle passeggiate è gratuita

Biblioteca del Galluzzo

Il Punto lettura del Galluzzo, in via Senese poco lontano dalla piazza Acciaiuoli nei locali dell’ex anagrafe, si amplia e si rinnova e diventa una vera e propria biblioteca di quartiere. La struttura nasce nel 1998 per accogliere una parte dei libri dopo il trasferimento della Biblioteca del Quartiere 3 da Piazza Elia della Costa a Villa Bandini. Grazie all’attenzione e all’interesse dei cittadini che hanno mantenuto vivo questo luogo, il Comune ha così deciso di ristrutturare e riorganizzare gli spazi con un restyling architettonico e un arredamento adeguato a una vera e propria biblioteca, forte di circa 5.500 volumi e 3 periodici per una superficie complessiva di 125 metri quadrati. Tra i servizi disponibili, prestito, internet, sala lettura, emeroteca, servizi riservati a bambini e ragazzi con una zona riservata anche alla lettura ad alta voce. Il patrimonio librario si suddivide principalmente in narrativa italiana e straniera per adulti e narrativa per bambini e ragazzi. I lavori sono durati 10 mesi, per un costo di 25 mila euro. Gli arredi sono stati ‘riciclati’ dalle aule del vecchio tribunale.
Oggi c’è stata l’inaugurazione, alla presenza del sindaco Matteo Renzi, dell’assessore alla cultura Sergio Givone, del presidente del quartiere 3 Andrea Ceccarelli, e di Monica Pierleoni, figlia di Paolo, scomparso nel 2012, che ha donato circa 460 volumi proprio al punto lettura del Galluzzo in vista della riapertura. In totale la famiglia Pierleoni ha destinato oltre 1200 volumi alle biblioteche fiorentine.
“Ringraziamo Monica Pierleoni – ha detto Renzi – che ha regalato i libri alla biblioteca in un momento in cui per i Comuni è difficile acquistare nuovi volumi, ma anche l’associazione di volontari ‘La scatola’ che darà una mano nella gestione. Qui al Galluzzo ci sono ancora tanti problemi aperti, dal bypass all’Esselunga, ma oggi è anche la dimostrazione che piano piano l’amministrazione le cose le fa anche in periferia, non solo in centro”.
Orario: lunedì: 14.00-19.00; martedì e giovedì: 9.00-19.00; mercoledì e venerdì: 9.00-13.00; sabato chiusa. Info: 055 2321765 – 055 2321759;