Salone di Firenze

Torna per la 18a volta il “Salone di Firenze” alla Fortezza Da Basso per nove giornate dal 7 al 15 marzo 2015 (orario: lun-ven 15-21; sab 10-23; dom 10-21). In programma una vasta esposizione d’arredamento e design di qualità, enogastronomia da tutto lo Stivale nei weekend 7-8 e 14-15 marzo, con tanto di degustazioni e poi show cooking, workshop, aperitivi con intrattenimento musicale, tutto a ingresso gratuito.

Salone di firenze

Le migliori soluzioni d’arredamento, saranno protagoniste grazie alla presenza di oltre 80 espositori tra produttori e rivenditori, artigiani e grandi marchi che proporranno classici e nuove tendenze di settore nel nome degli ottimi affari che solo una fiera può garantire.

Gli avventori che si troveranno a passeggiare nei Padiglioni Spadolini (piano terra) e nei Padiglioni Monumentali, si imbatteranno nelle migliori cucine di marca, nei bei lavori dei restauratori e dei decoratori d’interni, nella falegnameria artigianale che crea pezzi unici su misura, ma anche nelle sezioni dedicate ai complementi d’arredo di ogni tipo, agli infissi, ai pavimenti e all’arredo giardino. Inoltre spazio allo shopping, con la sezione dedicata ai prodotti per la persona e per la casa.

Immancabile, il gusto. Sapori da tutta Italia aspetteranno i visitatori al Padiglione Michelangelo, nei weekend 7-8 e 14-15 marzo, per un viaggio nell’enogastronomia tipica del Bel Paese. Pronti alla degustazione saranno quindi i prodotti delle aziende agricole del Nord e del Sud, i pregiati formaggi, gli arancini della Sicilia e le tipicità del Meridione e della Sardegna. E ancora la pasta di ottima qualità, panificati e prodotti da forno, ma anche i cannoli ungheresi e tanti altri dolci da abbinare allo stand dedicato al succo di arance siciliane. Ed infine un assaggio dei più buoni liquori.

E per scoprire qualche nuovo trucco in cucina, ecco gli show cooking gratuiti al Padiglione Spadolini. Tanti appuntamenti aperti ai visitatori, previa prenotazione che permetteranno di incontrare chef e operatori del settore che prepareranno in diretta un piatto o menù speciale. I partecipanti potranno interagire attraverso domande e quesiti durante e dopo la preparazione dei piatti per un momento conviviale nel nome dei buoni sapori e dello scambio di golosi consigli.
In programma lo show cooking di Enrico Panero chef di Eataly di Firenze, fresco del premio “miglior piatto dell’anno” al Congresso Identità Golose 2015. (giovedì 12, ore 16).

Il corso di cake design e sul brunch in compagnia di Dolce Lab (sabato 7, ore 11 e venerdì 13, ore 16), la cucina creativa firmata Cuisine Collectif (mercoledì 11, ore 16), le ricette degli chef Anna Cacioli e Andrea Bianchini della scuola Cordon Bleu di Firenze (giovedì 12, ore 18 e domenica 8 ore 16) e poi i segreti per realizzare una “Colazione senza glutine con gusto” con la blogger Gaia Murarolli di gingerglutenfree.com (Sabato 14, ore 16) e i consigli enogastronomici di Chiara Brandi fondatrice di forchettinagiramondo.com (venerdì 13, ore 18) che ci parlerà di una speciale ricetta “Quinoa, cibo sostenibile nel piatto e nel pianeta”, in compagnia di Lorenzo Ridi responsabile di Oxfam Italia, che nell’occasione presenterà alcuni progetti dell’Associazione Umanitaria che da oltre 30 anni è impegnata con programmi di sviluppo in molte regioni del mondo, per migliorare le condizioni di vita delle popolazioni locali.

Ma non finisce qui, spazio agli workshop, che quest’anno spazieranno dal tanto in voga wedding planning (domenica 8, ore 11), dedicato a tutti coloro che vogliono scoprire questa figura professionale e ricevere qualche consiglio per lavorare in questo settore in compagnia di Petali di Rosa weddings & events al nuovo Garden Design, un’occasione unica per scoprire come realizzare e curare, in modo corretto, il proprio giardino di casa o terrazzo e ricevere consigli e suggerimenti per le forme, i colori, i materiali e le tipologie di piante adatte ad ogni situazione, insieme ad Alessandro Trivisonno di Centro Servizi Giardini (martedì 10, ore 16 e domenica 15, ore 11).

Spazio inoltre all’arte, con il progetto Vertigo a cura di Day One Associazione Culturale: un percorso espositivo circolare che costeggerà le grandi pareti all’interno del Padiglione Spadolini dove le opere di artisti italiani e internazionali si susseguiranno in un’alternanza di sezioni dedicate. Un vortice d’immagini dai diversi linguaggi espressivi ma profondamente legate tra loro, dalla volontà di esprimere il mondo che ci circonda.

Ed infine, nei weekend 7-8 e 14-15 Marzo, largo all’intrattenimento serale con gli aperitivi in programma nel Padiglione Michelangelo. Dalle ore 18.30, infatti, i visitatori potranno concludere la loro visita al Salone con un ottimo buffet a tema, accompagnato da musica live con i migliori musicisti e dj del panorama musicale toscano.

Per ulteriori informazioni: www.salonedifirenze.com

Cucine di Strada

Sarà il Tepidarium all’interno del Giardino dell’Orticoltura (via Vittorio Emanuele II), ad accogliere le cucine di strada italiane e straniere, per la prima edizione di “Cucine di Strada – Beer&Street Food”, che dal 21 al 23 novembre 2014, celebrerà il matrimonio tra la migliore tradizione del cibo di strada e le eccellenze birrarie nostrane e straniere.

sito-testata-02

Un’occasione unica per assaporare gustose prelibatezze realizzate sul momento da cucine esperte, selezionate dal gastronomade Chef Kumalé, provenienti da ogni regione d’Italia e persino dall’estero: dagli arancini siciliani al fiorentino lampredotto, dalle olive ascolane ai tacos e burritos messicani, dal cous cous marocchino alle porchette umbre e toscane scelte da Porchettiamo, il festival delle Porchette d’Italia. Senza escludere dolci tentazioni come necci, cannoli e il gelato artigianale. Protagonista anche la buona birra, con circa trenta birre artigianali alla spina selezionate da Fermento Birra tra affermate realtà regionali e nazionali, senza dimenticare la tradizione tedesca, inglese e belga presente con un corner dedicato. E se tra gli svariati colori, profumi e sapori il visitatore rischia di perdersi, ci penseranno gli stessi mastri birrai a servire e raccontare le loro creature. Un evento animato da show cooking, per scoprire i segreti della cucina con la birra, da degustazioni guidate all’insegna del miglior abbinamento tra cibo di strada e birra, impreziosito da presentazioni ed incontri con esperti del settore.
Cucine di Strada è un evento, inserito nel programma della Biennale Enogastronomica Fiorentina 2014.

Romanze e cene barocche a Casa Martelli

Romanze e cene barocche a Casa Martelli,si susseguono gli appuntamenti del giovedì a Casa Martelli, che spaziano tra diversi temi legati all’arte.
Giovedì 22 maggio il museo di via Zannetti 8, a Firenze, ospiterà alle ore 16 la tavola rotonda e la presentazione del volumeMusica e immagine nelle “romanze” del XIX secolo. Francesco Masini e Ciro Pinsuti tra Parigi e Londraa cura di Biancamaria Brumana, edito dalla Società Bibliografica Toscana. Francesco Masini e Ciro Pinsuti furono due compositori toscani dell’Ottocento, attivi a Parigi e a Londra rispettivamente.

Giovedì 29 maggio, alle ore 19, il Museo di Casa Martelli ospiterà “1692: Rinfresco a Casa Martelli Cena barocca e messa in scena della tavola di Niccolò Martelli”, a cura della Delegazione di Firenze del Club del Fornello di Rivalta e l’incontro con Giovanna Giusti che parlerà sul tema “Dalla pittura alla mensa: lettura storico artistica e gastronomica del dipinto di Bonaventura Gandi”. Si tratta della messa in scena di un rinfresco barocco con la presentazione della tavola imbandita e di piatti della tradizione secentesca eseguiti secondo le indicazioni dei più famosi cuochi del tempo. Il dipinto di Bonaventura Gandi datato 1692, e presente nella quadreria del museo, è stato lo spunto per proporre una ricostruzione effimera della tavola e di una cena a palazzo secondo i piatti della tradizione presenti sulla tavola del signore in età tardo barocca: pasticci, cappon magro, piedini, ciambelle, pan pepato, selvaggina, verdure, erbette e formaggi. A concludere dolci mostaccioli, bonnet, torte, cotognato e colorati “geli” di frutta. Si tratta di un’occasione particolare ed unica realizzata nelle sale del museo dove si parlerà di arte e cucina e si assaggeranno leccornie in una cornice resa unica dalla ricostruzione di un vero e proprio tableau vivant. L’invito è riservato ai soci o a chi si associa nell’occasione (tessera valida per la sola manifestazione € 5). Posti limitati prenotazione obbligatoria entro il 23 maggio con pagamento di € 30 da effettuarsi presso il punto informativo di Casa Martelli (martedì, giovedì e venerdì ore 10-12). Info 055/216287 – 216725; info@amicidavanzatimartelli.it

Pausa Caffè Festival

Quali sono le nuove tendenze e tecnologie dedicate al mondo del caffè, come si definisce un caffè di qualità, chi è il migliore “cup taster” (assaggiatore) in Italia e quali i dati del mercato caffeicolo italiano? Sono alcuni degli argomenti che saranno trattati da mercoledi 7 a venerdi 9 maggio 2014 a Firenze per la 3° edizione di “Pausa Caffè Festival”, manifestazione dedicata alla diffusione della cultura del caffè di qualità, nata con lo scopo di valorizzare l’eccellenza e la cultura del Made in Italy.http://www.pausacaffefestival.it/public/f44c86a6-2353-4593-861b-dd70f8246d59.jpg

L’evento, che si terrà per la prima volta in Piazza della Repubblica, nel centro storico del capoluogo toscano, e presso la Biblioteca delle Oblate e la terrazza vista Duomo della caffetteria, proporrà circa 30 eventi in 3 giorni, tra percorsi del gusto (con 20 caffè speciali in degustazione gratuita, alcuni presentati al pubblico per la prima volta), workshop, incontri, spettacoli, campionati baristi. La direzione artistica dell’iniziativa è del campione italiano di caffetteria Francesco Sanapo (vincitore del titolo nel 2010, 2011 e 2013), e del coffee expert Andrej Godina, dottore di ricerca in scienza tecnologia ed economia nell’industria del caffè, da poco ospite della trasmissione televisiva Report per l’indagine sulla situazione caffeicola in Italia.

Il festival, ad ingresso libero, è dedicato a tutti, dagli appassionati, ai professionisti, ai ‘cultori’ della bevanda più amata al mondo, seconda, per consumi, solo all’acqua. L’evento, che coinvolgerà 30 realtà del settore provenienti da tutta Italia, è organizzato da NEM – Nuovi Eventi Musicali, con il contributo del Comune di Firenze – Assessorato alla cultura e varie realtà del mondo caffeicolo nazionale, tra cui il World of Coffee, il grande expo dedicato al mondo del caffè che si terrà a Rimini il prossimo 10-12 giugno, Dalla Corte e Dini Caffè.

Forte del supporto di molti operatori del settore, il festival si è inserito sin da subito con successo nello scenario italiano e internazionale, divenendo un appuntamento fisso di confronto e crescita. Nel programma (completo sul sito www.pausacaffefestival.it), si terrà ogni giorno, dalle ore 10.00 alle ore 19.00, in Piazza della Repubblica, ‘Il Percorso del gusto’, un viaggio sensoriale alla scoperta dei caffè speciali, monorigine, miscele e decaffeinati, da degustare con le più moderne tecniche di preparazione. Non solo espresso, quindi, ma anche filtro, aeropress e metodo ‘pour over’, per assaggiare infusi di caffè.

Ai percorsi del gusto saranno affiancati alcuni campionati nazionali: mercoledi 7 maggio, dalle ore 10.00 alle ore 17.00, si terranno le finali del 7° Campionato italiano ‘World Cup Tasters Championship’, ovvero di assaggiatori di caffè (www.worldcuptasters.org). La gara consisterà nell’indovinare su 8 terne, composte ognuna da 3 tazze di caffè di differenti monorigini, quale, tra le tre, sia quella diversa. Il vincitore volerà quale rappresentante italiano alla finale mondiale World Cup Tasters Championship, che si terrà dal 15 al 18 maggio a Melbourne, in Australia.

Giovedì dalle ore 10.00 alle ore 17.00, si terranno le finali italiane del 1° Campionato italiano ‘World Brewers Cup’ (www.worldbrewerscup.org), metodo di preparazione proprio dei paesi nordici, degli Stati Uniti e paesi asiatici, che si sta diffondendo anche in Italia. I caffè saranno erogati dai concorrenti con i cosiddetti metodi manuali di ‘pourover’, ovvero con sistemi di filtrazione dove il barista, manualmente, verserà l’acqua calda sulla polvere di caffè che sarà trattenuta da un filtro. I partecipanti, che prepareranno 3 bevande a testa da servire a 3 giudici sensoriali, dovranno cercare di ottenere non solo un buon caffè ma anche prepararlo correttamente con un valore di solidi che sarà misurato dai giudici con il ‘refrattometro’.

Venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 14.00, si svolgerà invece il 3° Campionato ‘Latte Challenge Dalla Corte’, gara di cappuccini decorati con la tecnica del Latte Art, in cui i concorrenti si sfideranno per ottenere il cappuccino migliore da un punto di vista tecnico ed artistico.

Inoltre, ogni giorno, dalle ore 10.00 alle ore 12.00 si terrà la colazione ‘Cappuccino latte art con il campione’, con i vincitori delle passate gare nazionali; durante il festival, in vari orari, ci saranno workshop di formazione dove sarà spiegato il lungo percorso della filiera del caffè (in ‘Dalla pianta alla tazzina’), come ottenere cappuccini ‘perfetti’, si insegnerà a degustare il caffè di qualità e si parlerà della tradizione del caffè all’italiana, ‘Moka, napoletana, espresso’.

Per la parte culturale del festival, mercoledì 7 maggio, dalle ore 17.00 alle ore 19.00, presso la terrazza delle Oblate, si terrà il laboratorio di scrittura creativa e sensoriale ‘Coffee writing’, a cura di Filippo Belacchi: sarà un’introduzione ad un nuovo metodo di scrivere di cibo in maniera innovativa e appropriata, usando i cinque sensi (ingresso libero, su prenotazione a turismo@archeologia.it). A seguire, alle ore 19.30, si terrà lo spettacolo, in prima assoluta, ‘La ballata del caffè’ con l’attore Gianluigi Tosto, nuova produzione pensata dai NEM per il festival, che racconterà la cultura del caffè in Italia attraverso la storia, i ricordi, le canzoni e i luoghi del nostro Paese. Ad accompagnare Tosto ci saranno la cantante Sara Battaglini, Francesco Nigi alle tastiere, Michele Andriola alla batteria, Francesco Zampini alle chitarre. Completano il programma alle Oblate la tavola rotonda ‘L’eccellenza del caffè espresso in Italia’, alla presenza degli esperti del comparto italiano del sistema espresso (venerdi 9 maggio, ore 11.00-13.00, sala conferenze), e gli aperitivi al caffè (mercoledi e giovedi, dalle ore 19.00 alle ore 22.00).

La chiusurà del festival sarà venerdì 9 maggio, alle ore 20.00 presso Ditta Artigianale, nuovo concept bar dedicato al consumo consapevole di caffè, e micro torrefazione, diretta da Francesco Sanapo (via dei Neri 32,R) con ‘No Choice dinner’, cena a buffet con tapas al caffè (a pagamento, solo su prenotazione pausacaffefirenze@gmail.com). Inoltre, il festival distribuirà una mappa dei caffè, in cui saranno suggeriti alcune caffetterie, di qualità certificata, dove poter andare a fare la colazione prima dell’apertura della manifestazione.

Infine, sul Facebook del festival, è già attivo #stopandcoffee, un photocontest gratuito dove gli utenti potranno caricare e far votare, fino all’11 maggio, le proprie foto tramite il link http://bit.ly/stopandcoffee, dando vita ad una mostra digitale di pause e momenti di relax intorno ad un caffè. In premio settimane di colazioni e corsi di latte art, in collaborazione con SOwhat, digital agency fiorentina specializzata in Social Media Marketing (www.sowhatfactory.it).

Apre Mercato Centrale Firenze

Firenze si riappropria di uno spazio della tradizione e lo trasforma in un nuovo centro dedicato all’aggregazione e al buon cibo. Infatti oggi apre Mercato Centrale Firenze, inaugurazione ore 18,che si candida a diventare una nuova destinazione del gusto di valore europeo, nonchè simbolo dell’eccellenza enogastronomica toscana e italiana.

Mercato Centrale Firenze : 3000 metri di superficie, 500 posti a sedere, 12 botteghe dedicate a realtà artigianali di qualità, un ristorante alla carta, una pizzeria, una scuola di cucina, una eno-scuola, una libreria, uno sportello bancario virtuale, un Fiorentina store e molto altro ancora all’interno di un contesto straordinario che coniuga l’ottocentesca struttura del mercato con il design d’autore.