Coldiretti: il gelo ha fatto strage di vigneti e frutteti

Coldiretti: il gelo ha fatto strage di  vigneti e frutteti

Le temperature, monitorate durante  l’ondata di maltempo da l’istituto Coldiretti, indicano un calo delle minime di due gradi rispetto alla media storica per la prima decade di Dicembre.

Lo sbalzo termico è l’ultima anomalia di un 2017 segnato da un andamento climatico caratterizzato da siccità alternata a violenti temporali. Il clima estremo ha avuto pesanti effetti sull’agricoltura italiana che negli ultimi dieci anni, secondo l’istituto Coldiretti, ha subito danni per 14 miliardi di euro tra alluvioni e siccità.

L’ultimo fenomeno causato dall’ondata di maltempo è il gelicidio, il rapido congelamento delle pesanti piogge dovuto alle temperature più basse del solito. ”Il gelicidio ha fatto strage – annuncia Coldiretti – di boschi, vigneti e alberi da frutta per colpa delle basse temperature, con minime inferiori di 2,8 gradi sotto lo zero al nord Italia”

A preoccupare gli agricoltori è il fatto che, con temperature a lungo sotto lo zero, sono a rischio le coltivazioni invernali in campo come cavoli, verze e broccoli. I danni del freddo si aggiungono a quelli provocati dal vento e dalle alluvioni con centinaia di ettari di campagna finiti sott’acqua.

L'articolo Coldiretti: il gelo ha fatto strage di vigneti e frutteti proviene da www.controradio.it.