Tramvia: rottura tra GEST e sindacati, è sciopero

Tramvia: rottura tra GEST e sindacati, è sciopero

I sindacati CGIL-CISL-UIL-FAISA proclamato uno sciopero di 4 ora in data ed orari da definire dopo il fallimento del secondo tentativo di conciliazione che si è svolto oggi. Al centro dello scontro turni, qualità del lavoro e agevolazioni per familiari

Questa mattina si è svolto con esito negativo il tentativo di conciliazione previsto dalle procedure di raffreddamento, presso la Prefettura di Firenze, tra i sindacati CGIL-CISL-UIL-FAISA e la Dirigenza di Gest Spa che gestisce il servizio della tramvia a Firenze.

“Sugli argomenti oggetto della vertenza, da parte aziendale c’è stata una timida apertura soltanto sulla questione del rinnovo delle Carte di Qualificazione del Conducente (nel numero di 8 totali nel 2019), ma comunque sempre subordinata all’esito di una futura trattativa in merito da iniziare a settembre; mentre c’è stata molta incertezza sulla risoluzione delle altre questioni, quelle riguardanti le modalità di accesso dei dipendenti al capolinea di Peretola da Guidoni, la migliore organizzazione dei turni per favorire la conciliazione dei tempi vita-lavoro, le agevolazioni tariffarie sugli abbonamenti al trasporto pubblico dei familiari” denucniano i sindacati in un comunicato. .

“Davvero troppo poco per un’azienda così importante e solida. Davvero troppo poco per sbloccare una vertenza che i lavoratori stessi hanno sostenuto fino ad oggi con due assemblee partecipate ed infuocate” diconoCGIL-CISL-UIL-FAISA.

Che stigmatizzano anche il comportamento delle amministrazioni comunali di Firenze e Scandicci che, seppur invitate al tavolo prefettizio “per garantire il loro apporto istituzionale e politico nella ricerca di una soluzione” non hanno partecipato all’incontro.

 

L'articolo Tramvia: rottura tra GEST e sindacati, è sciopero proviene da www.controradio.it.

Tramvia Firenze, Gest: ‘90% utenti soddisfatto’

Tramvia Firenze, Gest: ‘90% utenti soddisfatto’

I pro della tramvia: regolarità, comodità e velocità. Note dolenti solo per affollamento e verificatori titoli.

Oltre il 90% dei passeggeri è soddisfatto del servizio della tramvia di Firenze, e le qualità più apprezzate sono puntualità e regolarità, comodità e velocità, mentre gli aspetti più critici sono rappresentanti dall’affollamento e dalla presenza di controlli a bordo. E’ quanto emerge dall’annuale indagine di gradimento realizzata da Gest, gestore della tramvia, che dal 16 al 30 gennaio 2019 ha intervistato un campione rappresentativo di 874 passeggeri a bordo dei tram della Linea T1 Leonardo.

Il 90% degli intervistati, spiega una nota, dice di scegliere la tramvia per la comodità, affidabilità e certezza dei tempi che il servizio garantisce. Il 97% ne apprezza la regolarità e la puntualità e il 90% la qualità e sicurezza del viaggio e la condizione dei mezzi insieme alla quantità e diffusione di informazioni alla clientela (giudicate buone ed ottime dal 85%). L’affollamento è uno degli aspetti critici segnalati dal 27% degli intervistati, cosa che ha portato anche ad una riduzione della comodità del viaggio, di cui il 15% degli intervistati si dicono insoddisfatti. Nel 2018 il servizio è stato utilizzato da 19 milioni di utenti e secondo l’indagine coloro che prendono il tram raramente si è ridotto al solo 4% degli intervistati mentre l’anno precedente erano il 19%. Al tempo stesso i passeggeri chiedono più controlli e più cortesia da parte dei verificatori.

“Siamo più che soddisfatti del gradimento degli utenti, che conferma una gestione attenta e incentrata sul passeggero – commenta Jean-Luc Laugaa, ad di Gest -. Tanto che questo successo ha fatto emergere il problema dell’affollamento, oltre le aspettative, che ci obbliga a porre attenzione su questo tema”.

L'articolo Tramvia Firenze, Gest: ‘90% utenti soddisfatto’ proviene da www.controradio.it.

Ghiaccio a Firenze: tramvia ripartita dopo stop, treni in ritado

Ghiaccio a Firenze: tramvia ripartita dopo stop, treni in ritado

Il Servizio T1 si è interrotto questa mattina nel tratto tra Arcipressi e Villa Costanza  a causa delle rigide temperature che hanno congelato le linee elettriche. Il tram è tornato in funzione poco dopo le 9.00 Forti rallentamenti anche per la circolazione dei treni.

Gest ha comunicato l’attivazione questa mattina di bus sostitutivi che da Arcipressi portano  a Villa Costanza, a causa dell’interruzione temporanea del servizio. Servizio rallentato nel tratto da “Villa Costanza” a “Careggi” e nel tratto che da “Careggi” porta ad “Arcipressi”. “Il servizio riprenderà regolarmente appena sarà risolto il problema tecnico. Ci scusiamo per il disagio”, scrive Gest in una nota.

Trenitalia annuncia che a causa delle avverse condizioni meteo, con neve e ghiaccio in diverse zone della Toscana, numerosi treni in arrivo o in transito da Firenze stanno subendo ritardi consistenti. I ritardi riguardano sia i treni regionali che quelli ad alta velocità. Maggiori informazioni sul sito web e sui canali social di Trenitalia.

L'articolo Ghiaccio a Firenze: tramvia ripartita dopo stop, treni in ritado proviene da www.controradio.it.

Trasporti e servizi. Giornata di disagi oggi a Firenze

Trasporti e servizi. Giornata di disagi oggi a Firenze

Disagi a Firenze. Per la giornata di oggi sarà sospeso dalle 10 alle 16 il servizio di trasporto pubblico della tramvia a Firenze, tra le fermate Alamanni e Strozzi-Fallaci, per il taglio dell’albero nel giardino di Villa Vittoria, nella zona adiacente alla linea tranviaria in via Valfonda.

L’intervento, concordato con la Soprintendenza, è motivato dall’instabilità della pianta e i collegati rischi per la sicurezza. L’aera verde sarà oggetto di un complessivo progetto di sistemazione a verde richiesto dalla stessa Soprintendenza.

I disagi saranno limitati con attivazione di bus sostitutivi, ogni 5 minuti, sull’itinerario da Valfonda a Strozzi-Fallaci. E’ inoltre prevista una fermata intermedia in piazza Indipendenza, nel tragitto di ritorno verso Valfonda.

Alle fermate sarà presente il personale di GEST per fornire informazioni ai passeggeri.

Disagi anche nel quartiere dell’Isolotto dove è stato aperto un cantiere per sistemare la voragine che si è formata in via Viani a partire dal pomeriggio di ieri quando i residenti della zona hanno visto dalle finestre una buca al centro della strada che piano piano si è allargata. Immediato l’allarme a vigili del fuoco e polizia municipale, oltre alla polizia.

Il cedimento è stato causato dalla rottura di un tubo dell’acqua: l’infiltrazione ha fatto cedere il manto stradale. Subito al lavoro le squadre di Publiacqua, che, in una nota, spiega che ad essere sostituiti saranno dodici metri di tubo danneggiato.

Il lavoro di riparazione, annuncia Publiacqua, comporterà possibili forti abbassamenti di pressione e mancanze d’acqua in via Viani, nel tratto da via Signorini a via Torcicoda, in via Torcicoda, in via Lega, in via Vagnetti, in via Soffici e via Borrani. Alla fine di questo intervento sarà iniziato immediatamente il lavoro di ripristino stradale che, salvo imprevisti, terminerà nella serata di oggi.

L'articolo Trasporti e servizi. Giornata di disagi oggi a Firenze proviene da www.controradio.it.

Natale e Capodanno in tramvia. Piano straordinario a Firenze

Natale e Capodanno in tramvia. Piano straordinario a Firenze

La tramvia di Firenze non va in vacanza e viaggia anche il 25 e il 26 dicembre, la notte dell’ultimo dell’anno, a Capodanno e il 6 gennaio.

La linea uno della tramvia Scandicci-Firenze-Careggi si prepara per le feste: circolerà regolarmente a Natale, Santo Stefano e no-stop nella notte tra il 31 dicembre e Capodanno. Gest, la società che gestisce il servizio, ha fatto scattare il piano straordinario in vista del periodo natalizio.

Tra il 25 dicembre 2018 e il 6 gennaio 2019 i tram circoleranno dalle 5 del mattino fino alle 00.30 della notte. Durante questo periodo è prevista una corsa ogni 4 o 5 minuti nei giorni feriali e ogni 7-8 minuti nei festivi. Confermato il prolungamento del servizio fino alle 2 di notte il venerdì e sabato sera, mentre per la notte in cui si festeggia il Capodanno il servizio sarà no-stop.

A partire dalle 20.30 dell’ultimo dell’anno, la tramvia viaggerà senza interruzioni, fino alle 5 del mattino, con una corsa ogni 9 minuti. Poi dalle 5 del mattino del primo gennaio inizierà il servizio consueto con diverse fasce orarie per la frequenza delle corse: 12 minuti di attesa dalle ore 5.00 alle 6.30 e dalle 20.00 a mezzanotte e mezzo; 8 minuti dalle 6.30 alle 20.00.

L’assessore alla Mobilità Stefano Giorgetti

L'articolo Natale e Capodanno in tramvia. Piano straordinario a Firenze proviene da www.controradio.it.