Castelfiorentino: 2 agosto due percorsi di scoperta lungo l’Elsa

Castelfiorentino: 2 agosto due percorsi di scoperta lungo l’Elsa

Castelfiorentino in bici o a piedi: due percorsi di scoperta lungo il fiume Elsa aperti a tutti, “Un’opportunità per riscoprire la bellezza del nostro fiume” afferma l’assessore D’Alessio, “sono itinerari che consentono di raggiungere in modo sicuro le frazioni dal centro urbano, ed hanno anche un elevato valore ambientale” aggiunge il sindaco Falorni.

Castelfiorentino: In bici o a piedi, alla scoperta del territorio con Giracastello.
Giovedì 2 agosto doppio itinerario in pianura lungo l’Elsa, alla portata di tutti.
Ritrovo dei partecipanti al Parco Urbano (ore 18.00).

Un doppio itinerario, da percorrere a piedi oppure in bicicletta, lungo l’asse fluviale del fiume Elsa. Una escursione alla scoperta della Valdelsa, agevole, senza salite, alla portata di tutti.

Questo il biglietto da visita di Giracastello 2018, evento promosso dal Comune e dalla Proloco in collaborazione con l’associazione Vallerbike, che si svolgerà giovedì pomeriggio (ore 18.00) con ritrovo al Parco Urbano di viale Roosevelt.

Sportivi, appassionati ma anche semplici amanti della vita all’aria aperta sono invitati a partecipare a questa escursione, che presenta due diversi itinerari: uno in direzione di Granaiolo (itinerario A) e l’altro in direzione di Petrazzi (itinerario B).

Nel primo caso (itinerario A, km 13,4), il percorso si snoda lungo le sponde dello scolmatore in direzione di Dogana (dove è anche possibile allungare il tracciato per oltre un km attraversando il centro abitato) virando poi in prossimità della “steccaia” e seguendo il percorso spondale della Cassa di Espansione, fino a raggiungere il campo gara di Granaiolo. Da qui, servendosi del cavalcavia, l’itinerario prosegue verso San Matteo (con un breve tratto della srt 429) per poi riprendere il percorso lungo il fiume, attraversare Cambiano fino ad arrivare alla Stazione ferroviaria di Castelfiorentino.

Nel secondo caso (itinerario B, km 6,1), il percorso si snoda lungo le sponde dello scolmatore in direzione “PraticellI” fino ad arrivare alle “Vecchiarelle”. Un breve collegamento con la S.P. Volterrana permette quindi di intercettare via del Pettinamiglio e, seguendo le indicazioni, la frazione di Petrazzi. Il ritorno al Parco Urbano seguirà il medesimo percorso.

“Un’opportunità per riscoprire la bellezza del nostro fiume”, sottolinea l’Assessore al Turismo Gianluca D’Alessio “che offre dei percorsi agevoli, adatti a tutti, grazie alle opere di regimazione idraulica che ne hanno consentito la messa in sicurezza, come lo scolmatore e la cassa di espansione. Un’occasione per fare un po’ di movimento, e anche per conoscere più a fondo il nostro territorio, che ha delle notevoli potenzialità, anche a livello turistico”.

“E’ davvero un bel passo in avanti”, sottolinea il Sindaco, Alessio Falorni “per chi vuole fruire del nostro territorio in bici; sono itinerari che consentono di raggiungere in modo sicuro le frazioni dal centro urbano, ed hanno anche un elevato valore ambientale. Il nostro progetto è quello di espandere progressivamente la rete ciclabile su Castelfiorentino, e lo faremo attraverso innovazioni significative anche nel nostro centro urbano. Questo è senz’altro un primo passo, che introduce alcuni chilometri di percorsi ciclabili sul nostro territorio. Ne siamo contenti, e proseguiremo in questa direzione”.

http://met.cittametropolitana.fi.it/news.aspx?n=273082

L'articolo Castelfiorentino: 2 agosto due percorsi di scoperta lungo l’Elsa proviene da www.controradio.it.

“Capodanno toscano 2018”: camminata alla scoperta del patrimonio culturale

“Capodanno toscano 2018”: camminata alla scoperta del patrimonio culturale

Inizia oggi, sabato 31 marzo, l’evento “Capodanno toscano 2018”, promotore della riscoperta del patrimonio culturale del territorio, organizzato dal Feisct: prevede la visita a tappe “da Museo a Museo” di cinque itinerari spirituali, attraverso la Francigena di Valle, punto di partenza del percorso.

Dalla Via Francigena alla Via Lauretana. Dalla Via Clodia alla Via del Volto Santo, per finire con il cammino di Santa Giulia. Cinque itinerari ricchi di spiritualità e di un legame speciale con l’Annunciazione e la figura di Maria. Inizia da Castelfiorentino, sabato 31 marzo, il primo dei cinque cammini storici della Toscana promossi dal Feisct (Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici) in collaborazione con i Comuni interessati e il contributo del Consiglio Regionale della Toscana per celebrare il “Capodanno toscano 2018”, ricorrenza istituita per ricordare che l’anno civile in Toscana (fino al 1749) iniziava il  25 marzo.

Le attività sono completamente gratuite e per partecipare (o avere maggiori informazioni) basta prenotarsi scrivendo a questo indirizzo: feisct@libero.it.

Il primo appuntamento in programma, sabato 31 marzo (ore 15.30-19.30), riguarda Castelfiorentino e propone un itinerario da “Museo a Museo” attraverso la Francigena di Valle. Un percorso alla scoperta del patrimonio artistico del territorio con ritrovo al Santuario di Santa Verdiana e una prima visita al Museo di Arte Sacra, ricco di opere d’arte fra cui l’Annunciazione di Mariano d’Agnolo Romanelli, risalente alla fine del XIV secolo. Seguirà un breve trekking urbano pieno di storia e curiosità fino al Museo Be.Go., che raccoglie due preziosi affreschi di Benozzo Gozzoli (Il Tabernacolo della Visitazione e il Tabernacolo di Madonna della Tosse) con immagini dell’Annunciazione. Qui la visita non sarà però da semplici spettatori: ai partecipanti sarà infatti chiesto di diventare testimoni attivi, raccontando la loro esperienza attraverso le immagini. Un contest fotografico, insomma, per descrivere Castelfiorentino.

“E’ per noi motivo di orgoglio – sottolinea l’Assessore al Turismo, Gianluca D’Alessio – aprire le festività pasquali con questa camminata alla scoperta del nostro patrimonio culturale, una iniziativa rivolta ai turisti ma anche a tutti i cittadini che desiderano saperne di più sulla nostra storia. Un evento gratuito per il quale ringrazio in primo luogo la Federazione Europea degli Itinerari Storici Culturali e Turistici alla quale il nostro Comune ha aderito un anno fa, nella consapevolezza che “fare rete” sia la carta vincente per incentivare il turismo nel nostro territorio”.

“Un lavoro corale – dichiara Sabrina Busato, presidente Feisct – realizzato grazie alla collaborazione ed all’entusiasmo dei Comuni, degli Enti e delle associazioni coinvolte, che si sono adoperati per favorire la costruzione di un calendario ricco di proposte interessanti. Vogliamo ringraziare i Comuni di Asciano, Castelfiorentino, Fivizzano, Montaione, Torrita di Siena, Vicopisano, Villa Basilica, il Parco Nazionale delle Colline Metallifere Grossetane, ISVAST (Istituto per la Valorizzazione delle Abbazie Storiche Toscane), l’associazione Toscana Hiking Experience e soprattutto il Consiglio della Regione Toscana per aver concesso il sostegno alle iniziative”.

La prossima tappa lungo la via Francigena sarà a Montaione sabato 7 aprile (ore 14.00-18.00). Questo il calendario completo: Via Lauretana (Asciano e Torrita di Siena) domenica 1 aprile; Via Clodia (Parco delle colline metallifere, Gavorrano) lunedì 3 aprile; Via del Volto Santo (Fivizzano) venerdì 6 aprile; Il Cammino di Santa Giulia (Vicopisano e Villa Basilica) sabato 7 aprile. In tutte le iniziative che prevedono passeggiate e visite guidate sarà chiesto ai partecipanti di fotografare i luoghi e postarli sui social utilizzando l’hastag #CapodannoToscano per poter promuovere i luoghi dell’evento, rendendo i visitatori parte attiva dell’iniziativa.

Il Capodanno Toscano 2018 è organizzato in collaborazione con i Comuni di Asciano, Castelfiorentino, Fivizzano, Montaione, Torrita di Siena, Vicopisano, ed inoltre Toscana Hiking Experience, Villa Basilica, Isvast, Parco Nazionale Colline Metallifere.

L'articolo “Capodanno toscano 2018”: camminata alla scoperta del patrimonio culturale proviene da www.controradio.it.