Peretola, Renzi: se bloccano nuova pista per far dispetto a me, sono pazzi

Peretola, Renzi:  se bloccano nuova pista per far dispetto a me, sono pazzi

Lo ha scritto su facebook Matteo Renzi, ex presidente del Consiglio, a proposito delle prese di posizione di esponenti del governo contrarie al progetto di potenziamento dello scalo. Il senatore di Fratelli d’Italia, Giovanbattista Fazzolari: scalo Firenze/Pisa non esiste, qualifica ‘strategico’ è bluff”

“Ieri il ministro dell’Agricoltura Centinaio  ha detto che l’aeroporto di Firenze non si deve fare. Come aveva già fatto capire il ministro delle Infrastrutture, l’immenso Toninelli. L’accusa? E’ l’aeroporto voluto da Renzi. Sono anni che tutta Firenze parla di una nuova pista dell’aeroporto. Tutte le categorie sono d’accordo. Questo aeroporto è l’aeroporto di una città, non di una persona” ha scritto Renzi. Che accusa: ” se non lo fanno per fare dispetto a me, sono tecnicamente impazziti”.

Con la nuova pista “solo a Firenze ci saranno duemila nuovi posti di lavoro”, sostiene l’ex presidente del consiglio ed ex sindaco mentre “il danno economico sarà enorme” se non viene realizzata. “Ci sarà qualche elettore grillino o leghista – conclude – che prima o poi si fermerà a riflettere e a domandare a questi scienziati: ma cosa state facendo? Oppure sono tutti ad aspettare che quei duemila potenziali lavoratori facciano domanda per il reddito di cittadinanza?”.

“Oggi finalmente sulla vicenda dell’aeroporto di Firenze Matteo Renzi confessa l’ignobile inganno che perpetrò quando era premier. Una ‘porcata’ commessa nel 2015 quando, pur di classificare come strategico il piccolo aeroporto di Firenze, si inventò l’esistenza di un fantomatico unico scalo denominato Pisa/Firenze. Una vera e propria prepotenza istituzionale indegna di una Nazione civile, visto che è di tutta evidenza che non esiste, nè è mai esistito, un aeroporto Pisa/Firenze ma esistono invece due scali e ben distinti, e quindi non ci sono mai stati i presupposti per classificare Firenze quale aeroporto strategico, con tutti i benefici, anche economici, che questo comporta. Ed infatti oggi Renzi quando chiede al governo finanziamenti per il progetto di potenziamento dell’aeroporto, fa riferimento soltanto allo scalo della città di Firenze e non anche a Pisa. E’ quindi giunto il tempo di fare luce su questa vergognosa vicenda che purtroppo, suo malgrado, ha coinvolto anche il Capo dello Stato, visto che la legge prevede che sia un decreto del presidente della Repubblica, sulla base di uno schema di decreto predisposto dal governo, a classificare gli aeroporti nazionali, come di fatti avvenne con il n. 201 del 17 settembre 2015. Presenterò, quindi, urgentemente un’interrogazione parlamentare per fare chiarezza su questo scandalo, sulla vergogna di un premier che, come avviene nel Terzo mondo, sfrutta il suo potere per imporre privilegi non dovuti all’aeroporto di casa sua a discapito di altri scali ben più grandi e importanti”. Lo afferma il senatore di Fratelli d’Italia, Giovanbattista Fazzolari.

L'articolo Peretola, Renzi: se bloccano nuova pista per far dispetto a me, sono pazzi proviene da www.controradio.it.