Torna la campagna Fse-Giovanisì

Torna la campagna Fse-Giovanisì

Firenze, per il secondo anno consecutivo la Regione, con il progetto Giovanisì, promuove una campagna di informazione che si snoderà lungo i 23 appuntamenti musicali previsti in Toscana da luglio a dicembre.

L’obiettibo della campagna è andare nei luoghi di aggregazione più frequentati dai giovani, per informarli delle opportunità messe la disposizione dal Fondo sociale europeo nell’ambito del progetto regionale Giovanisì.

La campagna infatti si realizzerà in alcuni dei tanti Festival che affollano centri storici, piazze, parchi, borghi e luoghi della cultura della nostra regione : dal Pistoia Blues Festival al Festival delle Colline (Prato) e  al Festival delle Colline Etrusche (Cortona); e poi ancora il Festival Teatro delle Rocce  (Gavorrano), Barga Jazz e  Metarock (Livorno e Pisa).

I concerti “The Best of Rock Contest” a Firenze, che ospiteranno alcuni dei migliori artisti delle passate edizioni dell’omonima iniziativa, saranno il preludio estivo della fase autunnale della campagna che si dispiegherà all’interno della 30esima edizione del talent scouting nazionale per band giovanili emergenti.

“Gli strumenti per il tuo talento” è il titolo del video e della cartolina ai quali è affidato il messaggio che la  campagna vuol far penetrare nei giovani: il talento è un potenziale che che è dentro di noi e che abbiamo la responsabilità di individuare e utilizzare al meglio.

Un obiettivo per raggiungere il quale la Toscana ha scelto di destinare il 35% della dotazione finanziaria di 732 milioni di euro della programmazione (2014-2020) del Fondo Sociale Europeo, alle politiche a favore dei giovani.

“Formazione professionale e alta formazione, borse di studio, apprendistato, servizio civile, tirocini, opportunità per giovani professionisti, sostegno per la creazione di impresa – è il commento dell’assessore all’istruzione, formazione e lavoro Cristina Grieco – rappresentano il perimetro strategico del progetto Giovanisì della Regione Toscana e le possibilità concrete che vogliamo far conoscere ai giovani”.

L'articolo Torna la campagna Fse-Giovanisì proviene da www.controradio.it.

Creazione d’impresa, Ciuoffo: 20 milioni in arrivo

Creazione d’impresa, Ciuoffo: 20 milioni in arrivo

Firenze, nuove risorse (20 milioni di euro) per la creazione di impresa in favore di giovani, donne e destinatari di ammortizzatori sociali (compresi i liberi professionisti) sotto forma di microcredito. Approvati inoltre i nuovi indirizzi per l’attivazione dei relativi aiuti agli investimenti.

Il provvedimento riguarda il bando attivato nel 2017 e finanziato dal POR FESR 2014-2020 Azione 3.5.1 per agevolare l’impresa e la nascita di nuove aziende giovanili, femminili e di destinatari di ammortizzatori sociali nei settori manifatturiero, commercio turismo e terziario.

La delibera, presentata dall’assessore regionale alle attività produttive Stefano Ciuoffo, è stata approvata dalla giunta comunale di Firenze nell’ultima seduta.

La misura rientra nell’ambito di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani.

Oltre all’incremento della dotazione finanziaria del microcredito per la creazione di impresa, sono stati approvati anche i nuovi indirizzi per l’accesso alla misura, per adeguarli alle nuove linee guida dei bandi e alla nuova legge regionale 71 del 2017 che disciplina il sistema regionale degli interventi di sostegno alle imprese.

In particolare, si segnala una modifica del requisito di destinatari di ammortizzatori sociali, che devono aver usufruito di un periodo minimo di 6 mesi nei 36 mesi precedenti la data di costituzione dell’impresa.

Per quanto infine riguarda l’Azione 311 sub a1, Fondo rotativo per il sostegno agli investimenti in RIS 3, Research and Innovation Strategy for Smart Specialisation ovvero la Strategia regionale per l’innovazione e la ricerca, si segnala l’attivazione del procedimento a sportello al fine di semplificare la fase istruttoria, oltre alla possibilità di sostenere investimenti immateriali in Industria 4.0 su sistemi di produzione esistenti.

Per quanto riguarda l’Azione 3.5.1 (concessione di microcredito fino all’importo massimo di 24,500 euro a tasso zero rimborsabile in 7 anni; erogabile in anticipo fino all’80% dell’importo senza presentazione di garanzia) la dotazione iniziale ammonta a circa 16,4 mln di euro; 915 le domande presentate e 444 quelle ammesse per un totale di finanziamenti concessi pari a 9,4 mln e quasi 5 mln erogati.

Invece per l’Azione 3.1.1 a2 (concessione di microcredito fino all’importo massimo di 25,000 euro a tasso zero rimborsabile in 7 anni; erogabile in anticipo fino al 50% dell’importo senza presentazione di garanzia) la dotazione iniziale è di 22 mln di euro però finora sono state solo 9 le domande ammesse per un totale di 165 mila euro di finanziamenti concessi.

Di qui la decisione di riprogrammare la dotazione delle risorse alle due azioni del POR.

L'articolo Creazione d’impresa, Ciuoffo: 20 milioni in arrivo proviene da www.controradio.it.

Poli tecnico-professionali: ok risorse 7 progetti

Poli tecnico-professionali: ok risorse 7 progetti

La Giunta regionale della Toscana ha approvato la graduatoria dei progetti per la realizzazione di interventi rafforzativi dei poli tecnico-professionali, finanziati con risorse del Por Fse 2014-20 e che fanno parte del progetto Giovanisì per l’autonomia dei giovani.

Tutti i progetti sono finanziati, per un importo complessivo di 630 mila euro dal fondo Por Fse 2014-20. “Con questi finanziamenti – commenta l’assessore a formazione, istruzione e lavoro Cristina Greco – scuole, imprese ed agenzie formative potranno sviluppare attività congiunte come poli tecnico-professionali, in modo da rendere più efficace la rete che questi soggetti formano e valorizzando l’apporto di ciascun soggetto allo sviluppo della sinergia per ciascuna area territoriale di riferimento”.

Si tratta in tutto di sette progetti scelti in coerenza con gli indirizzi definiti dalla Regione Toscana nell’ambito della strategia Industria 4.0, circa cento gli studenti destinatari per ogni progetto finanziato. Quattro interventi riguardano poli operanti due in provincia di Pisa e due in quella di Livorno, mentre un progetto per provincia è relativo ad Arezzo, Pistoia e Siena.

“Si tratta di progetti – aggiunge Greco – che riguardano azioni finalizzate a realizzare quanto previsto dalle linee di sviluppo regionale. Prevedono lo sviluppo di una azione formativa rivolta a ragazze e ragazzi che frequentano gli istituti scolastici coinvolti per l’accrescimento delle competenze e le conoscenze sulle innovazioni tecnologiche che stanno cambiando il mondo della produzione, in particolare quelle relative al paradigma Industria 4.0”.

E’ la seconda graduatoria approvata, per questa linea di finanziamento, nella programmazione del Por Fse in vigore. Con la prima, risalente a ottobre scorso, sono stati finanziati otto progetti per complessivi 720 mila euro, proposti da poli tecnico-professionali operanti, per l’esattezza, due in provincia di Lucca e uno ciascuno in quelle di Firenze, Grosseto, Livorno, Pisa, Prato e Siena.

I sette progetti che verranno ora finanziati, che vedono come capofila istituti tecnici o professionali, sono composti da ampi partenariati che comprendono, oltre alle scuole dei vari territori coinvolti, anche agenzie formative ed aziende che fanno parte dei poli tecnico-professionali di riferimento.

Per la precisione, saranno finanziati: il progetto ‘La cultura del turismo tra costa ed arcipelago toscano’ dell’Itgc di Portoferraio in provincia di Livorno; il progetto ‘Super yacht accademy’ dell’Iis Buontalenti Cappellini Orlando di Livorno; il progetto del polo tecnico-professionale della Valdera dell’Iti Marconi di Pontedera in provincia di Pisa; il progetto ‘Agralpi, agribusiness’ dell’Iis Santoni di Pisa; il progetto del polo tecnico-professionale della filiera meccanica Ittss Fedi Fermi di Pistoia; il progetto ‘Turismo e cultura’ dell’istituto professionale Caselli di Siena; il progetto ‘Oro e moda, produzione, servizi e promozione’ dell’Isis Valdarno di San Giovanni Valdarno in provincia di Arezzo.

 

L'articolo Poli tecnico-professionali: ok risorse 7 progetti proviene da www.controradio.it.

Progetti di formazione strategica, pubblicati sei bandi per 13 milioni di euro

Progetti di formazione strategica, pubblicati sei bandi per 13 milioni di euro

 

Approvati e pubblicati dalla Regione cinque avvisi pubblici che incentivano la realizzazione di progetti di formazione strategica sulle filiere produttive toscane ed un avviso pubblico per incentivare la riconversione professionale.

La dotazione finanziaria complessiva è di 13 milioni di euro e le domande possono essere presentate fino al prossimo 15 giugno. Obiettivo dei bandi, che rientrano nel progetto regionale Giovanisì, che punta a promuovere l’autonomia giovanile, è rafforzare la struttura economica e produttiva toscana. Gli avvisi sono finanziati con risorse del POR FSE 2014-2020.

Cinque dei sei bandi riguardano progetti formativi strategici riguardanti le seguenti filiere: Moda, Nautica e Logistica, ICT, Chimica e Farmaceutica, Multifiliera (questa a sua volta comprende le filiere Agribusiness, Marmo, Meccanica ed Energia, Turismo e Cultura, Trasversale). Il sesto avviso è invece per progetti formativi strategici di Riconversione professionale. In tutti i casi vengono concessi finanziamenti nell’ambito dell’attuazione del POR FSE 2014-2020 obiettivo “Investimenti a favore della crescita e dell’occupazione”.

I progetti possono essere presentati e devono essere attuati da un’associazione temporanea di imprese o di scopo (ATI/ATS), costituita o da costituire a finanziamento approvato, composta obbligatoriamente dai seguenti soggetti: almeno un organismo formativo accreditato o che si impegna a farlo entro la data stabilita dall’avviso, in qualità di capofila; almeno un’impresa, che non ha finalità formativa, avente un’unità produttiva nel territorio regionale il cui ambito di operatività sia coerente con la filiera considerata.

Possono partecipare anche Istituti di Istruzione Superiore, Università e Fondazioni ITS, aventi sede nel territorio regionale e Associazioni di categoria, in coerenza con la filiera considerata.

Tutti i dettagli sono consultabili o sul sito regionale o su quello di Giovanisì.

L'articolo Progetti di formazione strategica, pubblicati sei bandi per 13 milioni di euro proviene da www.controradio.it.

Giovanisì Live: giovedì speciale diretta Facebook con “Mai in silenzio”

Giovanisì Live: giovedì speciale diretta Facebook con “Mai in silenzio”

Puntata speciale giovedì 19 aprile, alle 14, della diretta Facebook di “Giovanisì Live”. In questo decimo appuntamento si parlerà infatti di ‘Mai in Silenzio: la musica contro la violenza di genere‘, il concorso rivolto a giovani artisti e gruppi musicali per la scrittura e la diffusione di brani originali composti sul tema della violenza di genere.

Il progetto è realizzato dall’emittente Controradio con il sostegno della Regione Toscana nell’ambito di Giovanisì e il contributo di Siae e Unipol.
L’idea è quella di innestare un circolo virtuoso ideale dove la musica non sia soltanto elemento di socializzazione e di comunicazione, ma divenga processo culturale al servizio di un’etica, contrastando idee e luoghi comuni spesso ispiratori di comportamenti di violenza di genere.

La diretta durerà circa 15 minuti, durante i quali la giornalista di Controradio Chiara Brilli, affiancata dallo staff di Giovanisì, fornirà informazioni sul bando ‘Mai in silenzio‘ (attivo fino all’8 maggio 2018) e risponderà ad eventuali commenti degli utenti.

L’obiettivo di “Giovanisì Live”, appuntamento mensile inaugurato nel 2017, è ampliare sempre più gli strumenti a disposizione dei giovani per aggiornarsi sul progetto regionale, affiancando canali tradizionali come Numero verde, mail e newsletter, a quelli più innovativi e youth friendly come Telegram, Facebook Messenger, o appunto Facebook Live.

 

L'articolo Giovanisì Live: giovedì speciale diretta Facebook con “Mai in silenzio” proviene da www.controradio.it.