Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo

Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo

Firenze, la ministra della salute Giulia Grillo ha dichiarato che vorrebbe sviluppare “un’app sulla maternità con informazioni certificate” e dalla Regione Toscana arriva l’offerta di utilizzare hAPPyMamma.

hAPPyMamma è la app che accompagna le future madri durante le fasi del percorso nascita, dalla gravidanza fino a tutto il primo anno di vita del bambino, con indicazioni e informazioni per facilitare l’accesso e la fruizione dei servizi offerti dal Servio Sanitario regionale.

La app è attiva dal 1° marzo scorso ed è stata realizzata per conto della Regione dal Laboratorio Management e Sanità dell’Istituto di Management della Scuola Sant’Anna di Pisa.

L’assessora regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi nell’offrire la disponibilità della app ha aggiunto: “Si tratta di uno strumento innovativo e pensato per per promuovere la salute della mamma e del bambino, offre indicazioni georeferenziate sui servizi consultoriali e ospedalieri relativi al percorso nascita, permette anche di avere il libretto di gravidanza in formato digitale. Nel rispetto della filosofia del riutilizzo di software fra gli enti italiani, del risparmio e per una diffusione di conoscenze e buone pratiche, credo che la ministra Grillo possa accettare il nostro regalo, rodato e già disponibile sui principali store per tablet, smartphone e pc”.

L'articolo Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo proviene da www.controradio.it.

Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo

Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo

Firenze, la ministra della salute Giulia Grillo ha dichiarato che vorrebbe sviluppare “un’app sulla maternità con informazioni certificate” e dalla Regione Toscana arriva l’offerta di utilizzare hAPPyMamma.

hAPPyMamma è la app che accompagna le future madri durante le fasi del percorso nascita, dalla gravidanza fino a tutto il primo anno di vita del bambino, con indicazioni e informazioni per facilitare l’accesso e la fruizione dei servizi offerti dal Servio Sanitario regionale.

La app è attiva dal 1° marzo scorso ed è stata realizzata per conto della Regione dal Laboratorio Management e Sanità dell’Istituto di Management della Scuola Sant’Anna di Pisa.

L’assessora regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi nell’offrire la disponibilità della app ha aggiunto: “Si tratta di uno strumento innovativo e pensato per per promuovere la salute della mamma e del bambino, offre indicazioni georeferenziate sui servizi consultoriali e ospedalieri relativi al percorso nascita, permette anche di avere il libretto di gravidanza in formato digitale. Nel rispetto della filosofia del riutilizzo di software fra gli enti italiani, del risparmio e per una diffusione di conoscenze e buone pratiche, credo che la ministra Grillo possa accettare il nostro regalo, rodato e già disponibile sui principali store per tablet, smartphone e pc”.

L'articolo Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo proviene da www.controradio.it.

Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo

Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo

Firenze, la ministra della salute Giulia Grillo ha dichiarato che vorrebbe sviluppare “un’app sulla maternità con informazioni certificate” e dalla Regione Toscana arriva l’offerta di utilizzare hAPPyMamma.

hAPPyMamma è la app che accompagna le future madri durante le fasi del percorso nascita, dalla gravidanza fino a tutto il primo anno di vita del bambino, con indicazioni e informazioni per facilitare l’accesso e la fruizione dei servizi offerti dal Servio Sanitario regionale.

La app è attiva dal 1° marzo scorso ed è stata realizzata per conto della Regione dal Laboratorio Management e Sanità dell’Istituto di Management della Scuola Sant’Anna di Pisa.

L’assessora regionale al diritto alla salute Stefania Saccardi nell’offrire la disponibilità della app ha aggiunto: “Si tratta di uno strumento innovativo e pensato per per promuovere la salute della mamma e del bambino, offre indicazioni georeferenziate sui servizi consultoriali e ospedalieri relativi al percorso nascita, permette anche di avere il libretto di gravidanza in formato digitale. Nel rispetto della filosofia del riutilizzo di software fra gli enti italiani, del risparmio e per una diffusione di conoscenze e buone pratiche, credo che la ministra Grillo possa accettare il nostro regalo, rodato e già disponibile sui principali store per tablet, smartphone e pc”.

L'articolo Toscana propone ‘hAPPyMamma’ alla ministra Grillo proviene da www.controradio.it.

Rossi contro Salvini: ‘Vuole consenso no-vax ed ignora salute bambini’

Rossi contro Salvini: ‘Vuole consenso no-vax ed ignora salute bambini’

Enrico Rossi, governatore della Toscana: “La Toscana ha già superato la soglia di copertura vaccinale che è in grado di mettere al riparo tutta la popolazione”.

“L’intento di Salvini è chiaro: strappare il consenso dei no vax ai suoi gregari del Movimento 5 Stelle e chissenefrega della salute dei bambini”. Lo afferma il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi dopo che il ministro dell’Interno Matteo Salvini ha sollecitato il ministro della Salute Giulia Grillo a fare un decreto per consentire di andare a scuola anche ai bambini non vaccinati.

“La Toscana ha già superato la soglia di copertura vaccinale che è in grado di mettere al riparo tutta la popolazione – sottolinea Rossi -. Ma i cittadini devono saperlo che, se l’opinione di leghisti e 5 stelle avesse prevalso, l’Italia sarebbe stata messa all’indice in Europa per quanto riguarda la copertura vaccinale. Ma tanto, per Salvini, chissenefrega dell’Europa”.

L'articolo Rossi contro Salvini: ‘Vuole consenso no-vax ed ignora salute bambini’ proviene da www.controradio.it.

Livorno: nas chiude due mense scolastiche per gravi carenze igieniche

Livorno: nas chiude due mense scolastiche per gravi carenze igieniche

Sono due le mense scolastiche a Livorno finite nel mirino dei carabinieri del Nas, per gravi carenze igieniche.

A livorno nel mese di ottobre è stato sanzionato il responsabile di un centro cottura per la preparazione dei pasti per le scuole di un comune per aver mantenuto il deposito alimenti e il magazzino dove venivano consevati materiali e oggetti a contatto di alimenti (utensili, stoviglie da cucina, involucri) in carenti condizioni igienico-strutturali. Per questa mensa è stata disposta la sospensione. Mentre a novembre una cooperativa che gestisce un centro cottura per la preparazione dei pasti delle scuole è stata sospesa per aver mantenuto i locali dell’attività in pessime condizioni igienico-strutturali.

I controlli sono stati effettuati nei mesi scorsi dal comando per la tutela della salute insieme al ministero della Salute, che dall’inizio dell’anno scolastico ha svolto in tutt’Italia un monitoraggio sui servizi di ristorazione nelle scuole di ogni ordine e grado. Su 224 mense ispezionate in tutta Italia, sette sono state chiuse per la grave situazione igienico-strutturale rilevata. In tre mesi sono state elevate sanzioni per oltre 576 mila euro e sequestrate due tonnellate di alimenti: pesci, carni, formaggi, frutta, verdura, olio, pane, tutti prodotti privi di indicazioni di tracciabilità e provenienza, trattenuti in ambienti inadeguati, spesso scaduti.

“Cibi scaduti, gravi carenze igieniche, perfino topi e parassiti vari: un film dell’orrore – ha dichiarato la ministro della Salute, Giulia Grillo – Come madre e come ministro mi indigna pensare che sulle tavole dei nostri figli, a scuola, possano finire escrementi, muffe o alimenti di dubbia origine.Oggi chi lavora nel settore delle mense sa benissimo che vi sono regole chiare da seguire e tutti i mezzi possibili per garantire tracciabilità, igiene e correttezza di conservazione degli alimenti.”

“Per questo non possiamo permettere il menefreghismo di chi stipula contratti ben precisi e poi fa il furbo o peggio. A maggior ragione quando è in gioco la salute dei più piccoli e vulnerabili: i bambini. Grazie ai nostri Carabinieri del Nas per l’ottimo lavoro e per la grande dedizione e scrupolosità con cui effettuano le ispezioni. A loro va la mia totale gratitudine e quella di tutti i genitori”, conclude Giulia Grillo.

L'articolo Livorno: nas chiude due mense scolastiche per gravi carenze igieniche proviene da www.controradio.it.