Salva grazie al gps, donna finita con auto in un canale

Salva grazie al gps, donna finita con auto in un canale

Capalbio, in provincia di Grosseto, una donna è stata tratta in salvo dai vigili del fuoco del Comando di Grosseto, che sono intervenuti sulla statale Aurelia in località La Torba, dopo che era finita con la sua vettura entrando in un canale agricolo.

Momenti di terrore per la donna, in quanto a causa della pioggia, il livello del fosso si alzava e l’acqua invadeva l’abitacolo, ma la donna, rimasta incastrata tra le lamiere, non poteva uscire.

Fortunatamente dal dispositivo gps installato a bordo dell’auto partiva il il segnale di richiesta di soccorso alle forze dell’ordine che così hanno potuto attivare i vigili del fuoco, i quali sono arrivati in tempo per tagliare le portiere e portarla fuori dalla difficile situazione.

Sul posto anche personale del 118 e una pattuglia dei carabinieri di Orbetello. La donna è stata ricoverata all’ospedale di Orbetello per i traumi riportati nell’incidente stradale.

L'articolo Salva grazie al gps, donna finita con auto in un canale proviene da www.controradio.it.

Salva grazie al gps, donna finita con auto in un canale

Salva grazie al gps, donna finita con auto in un canale

Capalbio, in provincia di Grosseto, una donna è stata tratta in salvo dai vigili del fuoco del Comando di Grosseto, che sono intervenuti sulla statale Aurelia in località La Torba, dopo che era finita con la sua vettura entrando in un canale agricolo.

Momenti di terrore per la donna, in quanto a causa della pioggia, il livello del fosso si alzava e l’acqua invadeva l’abitacolo, ma la donna, rimasta incastrata tra le lamiere, non poteva uscire.

Fortunatamente dal dispositivo gps installato a bordo dell’auto partiva il il segnale di richiesta di soccorso alle forze dell’ordine che così hanno potuto attivare i vigili del fuoco, i quali sono arrivati in tempo per tagliare le portiere e portarla fuori dalla difficile situazione.

Sul posto anche personale del 118 e una pattuglia dei carabinieri di Orbetello. La donna è stata ricoverata all’ospedale di Orbetello per i traumi riportati nell’incidente stradale.

L'articolo Salva grazie al gps, donna finita con auto in un canale proviene da www.controradio.it.

Neonata morta, Regione attiva commissione esperti

Neonata morta, Regione attiva commissione esperti

Firenze, l’assessora della regione toscana al diritto alla salute Stefania Saccardi interviene sulla morte della neonata venuta alla luce pochi giorni fa all’ospedale di Grosseto e deceduta poi alle Scotte di Siena, dove era stata trasferita in seguito all’insorgere di complicazioni.

All’ospedale di Grosseto andrà nei prossimi giorni la commissione di esperti che da mesi sta rivedendo l’intero percorso nascita in tutti i punti nascita della regione, e che si attiva anche in situazioni gr. L’assessora ha chiesto che la commissione si attivasse anche in questo caso, gli esperti andranno a Grosseto e riferiranno all’assessora.

“Siamo vicini alla famiglia, ogni volta che muore un bambino è una ferita per tutta la comunità. È un dovere delle istituzioni capire se poteva essere fatto qualcosa per evitare che ciò accadesse, e mettere in atto tutte le azioni perché non accada di nuovo”.

“Riconfermiamo la nostra fiducia nei professionisti del Misericordia – sottolinea l’assessore – Quello di Grosseto è un buon punto nascita, ma noi abbiamo il dovere di capire come si sono svolti i fatti, anche nell’interesse dei professionisti stessi”.

L'articolo Neonata morta, Regione attiva commissione esperti proviene da www.controradio.it.

Capodanno, esplode Gpl mentre preparano cenone

Capodanno, esplode Gpl mentre preparano cenone

Grosseto, i Vigili del Fuoco del Comando cittadino, sono intervenuti in un appartamento situato nella zona dell’ospedale a causa di una esplosione, dovuta presumibilmente ad una perdita di gas Gpl.

Secondo accertamenti successivi è stato appunto appurato che la causa è stata una perdita dal flessibile del Gpl, con successivo innesco durante il montaggio di una nuova bombola.

Al termine dell’intervento non sono risultate persone ferite e nessun danno strutturale è occorso alle strutture del fabbricato, solo alcuni vetri rotti e la cucina che risulta al momento inagibile.

Secondo quanto appreso dai Vigili del Fuoco la famiglia era intenta a preparare il cenone di San Silvestro quando c’è stata l’esplosione.

L'articolo Capodanno, esplode Gpl mentre preparano cenone proviene da www.controradio.it.

Rubavano energia elettrica da 8 anni

Rubavano energia elettrica da 8 anni

Grosseto, da quasi 8 anni rubavano energia elettrica. Per questo tre persone, componenti dello stesso nucleo familiare, sono state denunciate dai Carabinieri di Pitigliano.

I tre, un 42enne, sua sorella 50enne e il compagno di quest’ultima, 45 anni, tutti già conosciuti alle forze dell’ordine, si erano allacciati alla rete elettrica bypassando il contatore della corrente.

I militari della stazione di Roccalbegna, al termine dell’indagine, li hanno denunciati come responsabili del reato continuato di furto aggravato in concorso tra loro.

I carabinieri hanno scoperto che i tre sottraevano energia alla rete, mediante un rudimentale ma ingegnoso allaccio alla cabina elettrica gestita dalla società, attraverso il quale convogliavano la corrente all’interno di una loro abitazione utilizzata come seconda casa.

L’illecita sottrazione di energia era iniziata nel 2010, ovvero da quando l’utenza regolamentare, intestata a uno di loro, era stata staccata per morosità.

Per permettere il definitivo distacco e la messa in sicurezza della rete si è poi reso necessario l’intervento dei tecnici specializzati della società elettrica.

L'articolo Rubavano energia elettrica da 8 anni proviene da www.controradio.it.