Saponi e cocaina, 8 arresti in blitz all’Elba

Saponi e cocaina, 8 arresti in blitz all’Elba

Firenze, procura e Guardia di Finanza di Livorno hanno stroncato un redditizio traffico di cocaina – con spaccio e consumo all’Elba – organizzato da un commerciante di saponi dell’isola che avrebbe affiancato alla sua lecita attività economica, peraltro autorizzata alla vendita anche con le restrizioni anti-Covid19, l’attività con gli stupefacenti.

Stamani con l’operazione ‘Soap & Drugs’, 27 militari delle Fiamme Gialle di Portoferraio e quattro cani anti-droga hanno eseguito un’ordinanza del gip mettendo agli arresti domiciliari otto persone. Le investigazioni, complesse, sono iniziate nel gennaio 2019 e portate avanti con intercettazioni telefoniche e ambientali nonché con una serie di blitz. Oltre al commerciante di saponi è stato arrestato un albergatore dell’isola e un uomo di Roma, che riforniva la cocaina ai referenti isolani.

Oltre agli arrestati ci sono altre 27 persone coinvolte nell’indagine: tre sono indagate ma restano a piede libero, 24 sono state segnalate alla prefettura di Livorno per l’assunzione di stupefacenti.

L'articolo Saponi e cocaina, 8 arresti in blitz all’Elba proviene da www.controradio.it.

Prefetto Lega: “Aumenteranno i controlli”

Prefetto Lega: “Aumenteranno i controlli”

Firenze, aumento dei controlli a largo raggio sul territorio metropolitano. Lo ha deciso il prefetto Laura Lega che ha tenuto oggi, in videoconferenza, una riunione tecnica di coordinamento con i vertici provinciali delle forze dell’ordine.

Il rafforzamento dei controlli riguarderà, in particolare, il settore delle imprese per verificare la veridicità di quanto dichiarato con le comunicazioni per la prosecuzione delle attività, trasmesse alla Prefettura, in base al DPCM 10 aprile 2020.

Le ispezioni già in atto verranno incrementate in modo massiccio. La Guardia di Finanza dispiegherà pattuglie aggiuntive che si recheranno nelle sedi delle aziende per effettuare i controlli.

L’Arma dei Carabinieri rafforzerà l’attuale dispositivo di sorveglianza per la tutela forestale, ambientale e del lavoro attraverso le unità specializzate, affiancate dai reparti del comando provinciale.

L'articolo Prefetto Lega: “Aumenteranno i controlli” proviene da www.controradio.it.

Prefetto Lega: “Aumenteranno i controlli”

Prefetto Lega: “Aumenteranno i controlli”

Firenze, aumento dei controlli a largo raggio sul territorio metropolitano. Lo ha deciso il prefetto Laura Lega che ha tenuto oggi, in videoconferenza, una riunione tecnica di coordinamento con i vertici provinciali delle forze dell’ordine.

Il rafforzamento dei controlli riguarderà, in particolare, il settore delle imprese per verificare la veridicità di quanto dichiarato con le comunicazioni per la prosecuzione delle attività, trasmesse alla Prefettura, in base al DPCM 10 aprile 2020.

Le ispezioni già in atto verranno incrementate in modo massiccio. La Guardia di Finanza dispiegherà pattuglie aggiuntive che si recheranno nelle sedi delle aziende per effettuare i controlli.

L’Arma dei Carabinieri rafforzerà l’attuale dispositivo di sorveglianza per la tutela forestale, ambientale e del lavoro attraverso le unità specializzate, affiancate dai reparti del comando provinciale.

L'articolo Prefetto Lega: “Aumenteranno i controlli” proviene da www.controradio.it.

Ventuno operai irregolari scoperti in azienda a Livorno

Ventuno operai irregolari scoperti in azienda a Livorno

Ventuno lavoratori irregolari sono stati scoperti dalla guardia di finanza di Livorno in una società di stoccaggio veicoli, che opera nella zona portuale. Secondo gli accertamenti dei finanzieri i lavoratori, tutti italiani, erano sprovvisti di contratto o impiegati oltre gli orari contrattualizzati. All’amministratrice unica dell’azienda è stata applicata una sanzione amministrativa di ottomila euro.

Incrociando le dichiarazioni dei dipendenti dell’impresa con le rilevazioni degli ingressi sul posto di lavoro, fanno sapere gli investigatori, è emerso che l’impresa, una società con sede legale nella zona centrale di Livorno, ha utilizzato, nell’anno in corso, quattro lavoratori ‘in nero’, ossia privi di contratto e diciassette dipendenti ‘irregolari’, ovvero persone che avevano prestato attività oltre gli orari indicati nel Libro Unico del Lavoro.

Gli addetti alla movimentazione delle macchine si occupavano di ritirare i veicoli dalle bisarche provenienti soprattutto dalla Germania, tenerli in deposito sui piazzali, in attesa di destinarli presso varie concessionarie italiane.

L'articolo Ventuno operai irregolari scoperti in azienda a Livorno proviene da www.controradio.it.

Cantiere navale non dichiara 480mila euro al Fisco, scoperto

Cantiere navale non dichiara 480mila euro al Fisco, scoperto

Un’azienda di Piombino, attiva nel settore dei cantieri nautici, ha omesso di dichiarare 480 mila euro derivanti a riparazioni e lavori di manutenzione su natanti effettuati ‘in nero’. E’ quanto è emerso nel corso di una verifica della Guardia di Finanza che ha, inoltre, constatato un’Iva evasa di 100 mila euro.

L’azienda, spiegano i finanzieri, occultando contabilmente questi ricavi, negli anni ha potuto denunciare al fisco redditi irrisori oppure perdite d’esercizio. La Gdf di Piombino, analizzando la documentazione reperita nei locali del cantiere, ha ricostruito una diversa capacità contributiva, che al termine degli incroci di dati, si è rivelata nettamente superiore a quella dichiarata.

L'articolo Cantiere navale non dichiara 480mila euro al Fisco, scoperto proviene da www.controradio.it.