Bimbo ucciso a Firenze, padre condannato a 20 anni di carcere

Bimbo ucciso a Firenze, padre condannato a 20 anni di carcere

Il gup di Firenze ha condannato a 20 anni di reclusione l’uomo per l’omicidio del figlio di un anno, durante una lite in famiglia, il 17 settembre 2018 a Scarperia.

Il gup ha invece assolto il 34enne dall’accusa di tentato omicidio della figlia di 7 anni, “perche il fatto non sussiste”. La procura aveva chiesto per l’indagato, difeso dagli avvocati Federico Bagattini e Stella Manni, la condanna all’ergastolo.

L'articolo Bimbo ucciso a Firenze, padre condannato a 20 anni di carcere proviene da www.controradio.it.

Abusò di due minorenni, condannato a 8 anni 

Abusò di due minorenni, condannato a 8 anni 

Un 40enne residente nel Fiorentino  è stato condannato a 8 anni di reclusione dal gup di Firenze con rito abbreviato. L’accusa è quella di aver abusato di due ragazzine, minorenni all’epoca dei fatti, dopo aver somministrato loro un mix di metadone e cocaina. L’uomo era accusato di violenza sessuale aggravata, cessione di stupefacenti e minacce aggravate. Il pm Giacomo Pestelli aveva chiesto 12 anni.

Per l’accusa il 40enne sarebbe entrato in confidenza prima con una delle giovani e poi con la sua amica. Le giovani infatti si sarebbero recate piu’ volte a casa sua per fumare spinelli forniti da lui. Le violenze sarebbero avvenute nell’abitazione dell’uomo, nell’estate del 2016.
La sera in cui sarebbero avvenuti gli abusi sarebbe stato presente anche un coetaneo delle vittime che è sentito oggi come testimone, ma ha saputo fornire elementi utili per ricostruire i presunti abusi. Le indagini sono scattate diverso tempo dopo il fatto, quando la madre di una delle ragazzine ha raccontato tutto ai carabinieri.

L'articolo Abusò di due minorenni, condannato a 8 anni  proviene da www.controradio.it.

Abusò di due minorenni, condannato a 8 anni 

Abusò di due minorenni, condannato a 8 anni 

Un 40enne residente nel Fiorentino  è stato condannato a 8 anni di reclusione dal gup di Firenze con rito abbreviato. L’accusa è quella di aver abusato di due ragazzine, minorenni all’epoca dei fatti, dopo aver somministrato loro un mix di metadone e cocaina. L’uomo era accusato di violenza sessuale aggravata, cessione di stupefacenti e minacce aggravate. Il pm Giacomo Pestelli aveva chiesto 12 anni.

Per l’accusa il 40enne sarebbe entrato in confidenza prima con una delle giovani e poi con la sua amica. Le giovani infatti si sarebbero recate piu’ volte a casa sua per fumare spinelli forniti da lui. Le violenze sarebbero avvenute nell’abitazione dell’uomo, nell’estate del 2016.
La sera in cui sarebbero avvenuti gli abusi sarebbe stato presente anche un coetaneo delle vittime che è sentito oggi come testimone, ma ha saputo fornire elementi utili per ricostruire i presunti abusi. Le indagini sono scattate diverso tempo dopo il fatto, quando la madre di una delle ragazzine ha raccontato tutto ai carabinieri.

L'articolo Abusò di due minorenni, condannato a 8 anni  proviene da www.controradio.it.