Arresti per serie rapine: Nardella, “neccessario centro rimpatrio in Toscana per criminali irregolari”

Arresti per serie rapine: Nardella, “neccessario centro rimpatrio in Toscana per criminali irregolari”

“Grazie all’Arma dei Carabinieri a nome di tutta la città per questa reazione immediata, forte e incisiva, che dimostra concretamente il funzionamento del sistema di controllo e repressione del crimine nella nostra città”. Così il sindaco di Firenze, Dario Nardella, commenta l’operazione eseguita dall’Arma dei Carabinieri, che la notte scorsa ha portato all’arresto di quattro nordafricani presunti autori di rapine in città.

“Continuiamo su questa strada senza abbassare la guardia di un millimetro per mantenere la sicurezza in città – continua il sindaco Nardella – che è l’obiettivo condiviso da tutti noi: amministrazione comunale e forze dell’ordine. Auguriamoci che questi criminali restino in carcere fino a quando non saranno espulsi e rimpatriati nei loro paesi”. “A tal proposito – prosegue Nardella -, ora più che mai, è urgente e necessario aprire in Toscana un Centro di rimpatrio per gli immigrati irregolari socialmente pericolosi come quelli arrestati questa notte”.

“Non possiamo permettere – conclude Nardella – che queste persone stiano nelle strade e nelle piazze della nostra città e non vengano espulse”.
Il sindaco Nardella ha parlato con l’ambasciatore del Marocco in Italia, Hassan Abouyoub, che si è impegnato a venire presto a Firenze per incontrare il sindaco e affrontare insieme la questione di una minoranza che rischia di connotare negativamente e ingiustamente la comunità marocchina presente in città.


L’articolo Arresti per serie rapine: Nardella, “neccessario centro rimpatrio in Toscana per criminali irregolari” proviene da www.controradio.it.