Bullismo: unanimità su legge pervenzione e contrasto

Bullismo: unanimità su legge pervenzione e contrasto

Approvata all’unanimità la legge regionale per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo. Attenzione particolare a scuole, luoghi di aggregazione, ambito sportivo, quei luoghi in cui si tutela la crescita. “La proposta viene dai giovani”, ha sottolineato la consigliera Ilaria Giovannetti.

Il testo approvato in Consiglio regionale prevede, tra le altre cose, l’attivazione di programmi di formazione per il personale scolastico ed educativo; azioni rivolte ai minori e alle famiglie finalizzate all’uso consapevole degli strumenti informatici; azioni di monitoraggio del fenomeno del bullismo e dell’efficacia delle misure di contrasto realizzate.
La Regione dovrà inoltre promuovere e sostenere protocolli di intesa con i soggetti istituzionali che svolgono un ruolo formativo e culturale nei confronti dei minori.
Prevista anche l’istituzione del ‘Comitato regionale per la lotta al bullismo e al cyber bullismo’, che avrà il compito di elaborare progetti e coordinare le azioni nei confronti della Giunta toscana. La consigliera Giovannetti, prima firmataria della legge, ha spiegato che “questa proposta nasce proprio dai giovani che, attraverso il Parlamento regionale degli studenti ci hanno posto qualche tempo fa il problema di arrivare a una normativa toscana. C’è stato un lungo lavoro, che ha visto la collaborazione e l’ascolto di esperti, personalità e amministratori”. Gli interventi coinvolgeranno la scuola, il mondo dello sport, l’associazionismo, la rete Internet ed il mondo dei social network.

L'articolo Bullismo: unanimità su legge pervenzione e contrasto proviene da www.controradio.it.

Bullismo: unanimità su legge pervenzione e contrasto

Bullismo: unanimità su legge pervenzione e contrasto

Approvata all’unanimità la legge regionale per la prevenzione e il contrasto del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo. Attenzione particolare a scuole, luoghi di aggregazione, ambito sportivo, quei luoghi in cui si tutela la crescita. “La proposta viene dai giovani”, ha sottolineato la consigliera Ilaria Giovannetti.

Il testo approvato in Consiglio regionale prevede, tra le altre cose, l’attivazione di programmi di formazione per il personale scolastico ed educativo; azioni rivolte ai minori e alle famiglie finalizzate all’uso consapevole degli strumenti informatici; azioni di monitoraggio del fenomeno del bullismo e dell’efficacia delle misure di contrasto realizzate.
La Regione dovrà inoltre promuovere e sostenere protocolli di intesa con i soggetti istituzionali che svolgono un ruolo formativo e culturale nei confronti dei minori.
Prevista anche l’istituzione del ‘Comitato regionale per la lotta al bullismo e al cyber bullismo’, che avrà il compito di elaborare progetti e coordinare le azioni nei confronti della Giunta toscana. La consigliera Giovannetti, prima firmataria della legge, ha spiegato che “questa proposta nasce proprio dai giovani che, attraverso il Parlamento regionale degli studenti ci hanno posto qualche tempo fa il problema di arrivare a una normativa toscana. C’è stato un lungo lavoro, che ha visto la collaborazione e l’ascolto di esperti, personalità e amministratori”. Gli interventi coinvolgeranno la scuola, il mondo dello sport, l’associazionismo, la rete Internet ed il mondo dei social network.

L'articolo Bullismo: unanimità su legge pervenzione e contrasto proviene da www.controradio.it.

Cyberbullismo, Toscana: da Pd proposta legge per prevenzione

Cyberbullismo, Toscana: da Pd proposta legge per prevenzione

Una proposta di legge per contrastare bullismo e cyberbullismo con azioni di prevenzione e sensibilizzazione: a presentarla i consiglieri regionali del Pd Ilaria Giovannetti, prima firmataria, e Stefano Scaramelli, presidente della commissione sanità insieme all’assessore regionale alla presidenza Vittorio Bugli.

Il testo, che dovrebbe andare in commissione sanità il 30 ottobre, prevede che la Regione finanzi interventi rivolti alle scuole, ai luoghi di aggregazione giovanile, anche di ambito sportivo, volti alla realizzazione di campagne di sensibilizzazione e di informazione rivolte agli studenti e alle loro famiglie; all’organizzazione di corsi di formazione rivolti a gruppi di studenti finalizzati alla creazione di occasioni di ascolto e confronto e programmi di formazione per il personale scolastico ed educativo. La proposta di legge prevede anche l’istituzione di un ‘Comitato regionale per la lotta al bullismo e al cyberbullismo’, con funzioni propositive nei confronti della giunta toscana.

“Questa proposta – ha spiegato Ilaria Giovannetti – nasce proprio dai giovani che, attraverso il Parlamento regionale degli studenti ci hanno posto qualche tempo fa il problema di arrivare a una normativa toscana. L’aspetto più importante – ha aggiunto Giovannetti – è forse quello dell’istituzione del Comitato che assumerà il compito di elaborare progetti e coordinare le azioni”. Per Scaramelli “la sfida è essenzialmente di carattere culturale. Vuol dire aprire una breccia dentro un tema che molte volte non si vuole affrontare, e farlo con una legge in una regione come questa è importante”. Bugli ha ricordato che “la Regione Toscana ha già proprie azioni di contrasto al bullismo e al cyberbullismo. Ma non vi è dubbio che il fenomeno ha assunto una tale dimensione che vi è il bisogno di dotarci di una norma a livello regionale”.

L'articolo Cyberbullismo, Toscana: da Pd proposta legge per prevenzione proviene da www.controradio.it.