Entrando nei musei fiorentini: ritornano le visite in presenza

 

In concomitanza con la riapertura al pubblico dei Musei Civici Fiorentini, che permette nuovamente di scoprire e apprezzare le meraviglie del patrimonio cittadino, il Comune di Firenze e MUS.E offrono in tutti i musei un ricco programma di visite per adulti e di attività per famiglie.

In tutti i giorni di apertura, infatti, i mediatori MUS.E sono a disposizione del pubblico per condurre alla scoperta dell’arte e della storia dei musei e offrire spunti di comprensione e di riflessione. Ecco che in Palazzo Vecchio per i bambini sarà possibile attraversare le sale della Reggia medicea tornando indietro nel tempo (tutti i giorni alle 16), mentre gli adulti potranno fruire ogni giorno di visite qualificate e appassionanti (alle ore 10, 11, 12, 14, 15 e 16); presso il Museo Novecento i percorsi guidati permetteranno di apprezzare i tesori della collezione permanente ma anche le opere delle mostre temporanee – fra cui quelle dedicate al grande artista Henry Moore – (alle ore 11, 12, 13, 15, 16 e 17). Ancora, le visite alla Cappella Brancacci in Santa Maria del Carmine guideranno lo sguardo sui meravigliosi affreschi di Masaccio, Masolino e Filippino Lippi ampliando la riflessione all’intero convento carmelitano ed eventualmente combinandola con la visita alla preziosa collezione della Fondazione Salvatore Romano (alle ore 10.30, 11.30, 12.30, 14, 15 e 16); mentre quelle presso il Museo Stefano Bardini consentiranno di apprezzarne i grandi capolavori ma anche di cogliere la raffinata e suggestiva atmosfera d’insieme (alle ore 11, 12, 13, 14, 15 e 16). Da sabato 8 maggio si affiancano inoltre i percorsi guidati a Palazzo Medici Riccardi, fruibili tutti i fine settimana alle ore 11, 12, 13, 15, 16, e 17.

Tutte le iniziative sono possibili grazie al sostegno di American Express, di GIOTTO – love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini, Officina Profumo Farmaceutica Santa Maria Novella, Unicoop Firenze e Tenderly, brand di Lucart Spa. 

Tutte le proposte in presenza hanno una durata di 50 minuti, sono fruibili in lingua italiana, inglese, francese e in piccoli gruppi – in ottemperanza ai protocolli di contenimento del contagio – e necessitano della prenotazione: info@musefirenze.it e 055-2768224.

I costi sono di €2,50 (residenti Città Metropolitana di Firenze) e di €5,00 (non residenti Città Metropolitana di Firenze) oltre al biglietto di ingresso; la partecipazione è gratuita per i minori di 18 anni, per i possessori della Card del Fiorentino (nel limite di tre visite annue), per i membri ICOM, ICOMOS, ICCROM, per i disabili e loro accompagnatori. Le visite di Palazzo Medici Riccardi hanno invece un costo di €2,00 (residenti Città Metropolitana di Firenze) e di €4,00 (non residenti Città Metropolitana di Firenze) oltre al biglietto di ingresso.

>> Tutti gli appuntamenti necessitano della prenotazione anticipata.

Per informazioni e prenotazioni:
Mail info@musefirenze.it
Tel. 055-2768224
Il servizio è attivo dal lunedì al sabato dalle 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00. Domenica dalle 9.30 alle 12.30

Firenze riparte con la cultura: da mercoledì riaprono musei

La cultura segna la ripartenza di Firenze. Da mercoledì 28 aprile saranno nuovamente accessibili musei civici e sedi culturali che negli scorsi mesi hanno continuato a produrre, a fare ricerca, a sperimentare, a programmare mostre e che tra poche ore potranno riaprire al pubblico secondo le normative antiCovid vigenti.

I Musei Civici Fiorentini apriranno con orario completo compreso sabato e domenica. Di seguito il programma:

Da Mercoledi 28 aprile 

Museo di Palazzo Vecchio:
Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica con orario 9,00 – 19,00 (ultimo accesso h 18.00)
Giovedì con orario 9,00 – 14,00 (ultimo accesso h 13.00)

Torre di Arnolfo:
Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì,sabato e domenica con orario 9,00 – 17,00 (ultimo accesso h 16.00)
Giovedì con orario 9,00 – 14,00 (ultimo accesso h 13.00)

Museo Novecento:
Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, sabato e domenica, con orario 11,00 – 19,00 (ultimo accesso h 18.00)
Giovedì con orario 11,00 – 14,00 (ultimo accesso h 13.00)

Cappella Brancacci:
Mercoledì, giovedì e venerdì, con orario 10,00 – 17,00 ( ultimo accesso h 16.15)

Da Venerdi 30 aprile 

Museo Stefano Bardini:
Lunedì, venerdì, sabato e domenica con orario 11,00 – 17,00 ( ultimo accesso h 16.00)

Museo del Ciclismo Gino Bartali
Venerdì e sabato con orario 10,00 – 13,00( ultimo accesso h 12.00)
Domenica con orario 10,00 – 16,00( ultimo accesso h 15.00) 

Da Sabato 1 maggio

Percorso cumulativo Cappella Brancacci/Fondazione Romano
Lunedì e sabato con orario 10,00 – 17,00
Domenica con orario 13,00 – 17,00 (ultimo accesso h 16.15)

INFO:

Gli ingressi sono contingentati e si possono prenotare online da mercoledì 28 aprile contestualmente all’acquisto dei biglietti sul sito bigliettimusei.comune.fi.it, scrivendo a info@musefirenze.it, oppure telefonando allo 0552768224.

Nei giorni di sabato e festivi l’accesso ai musei è consentito solo previa prenotazione obbligatoria entro il giorno precedente alla visita. Nei giorni feriali i biglietti possono essere acquistati anche direttamente presso le biglietterie fisiche dei musei. La prenotazione è fortemente consigliata al fine di evitare di non trovare posto nell’immediato.

Anche I possessori della Card del Fiorentino devono prenotare il loro accesso acquistando un biglietto gratuito su www.bigliettimusei.comune.fi.it scegliendo la data e l’orario di ingresso al museo o scrivendo a info@musefirenze.it, oppure telefonando allo 055 2768224.

Per la card del Fiorentino

Dal 28 aprile sarà possibile acquistare la Card del Fiorentino. Come sempre può essere acquistata esclusivamente dai residenti di Firenze e dei comuni della città metropolitana presso:

Per motivi di contingentamento e per evitare attese  e assembramenti per procedere all’acquisto è necessaria la prenotazione.

La prenotazione può essere effettuata telefonando al numero 055 2768224 dal lunedì al sabato dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 o scrivendo a info@musefirenze.it  specificando Nome Cognome, comune di residenza, contatto telefonico e museo dove si desidera acquistarla.

Le biglietterie dei musei dove è possibile acquistarla o ritirarla sono:

  • Museo di Palazzo Vecchio (Lun-Ven 9.00-17.00; Gio 9.00-12.30),
  • Museo Novecento (Lun-Ven 11.00-17.30; Gio 11.00-12.30),
  • Cappella Brancacci (Lun-Ven10.00-16.00: Martedì chiuso)

ricordiamo di presentare un documento di identità ( carta di identità o passaporto) in corso di validità anche ai fini della certificazione della propria residenza.
*Si prega di controllare giorni e orari di apertura dei singoli musei prima di recarvisi.

>> La Card del Fiorentino 

Mezz’ora d’arte – alla scoperta del centro storico e dei segreti di Palazzo Vecchio

Il calendario di marzo e aprile degli appuntamenti digitali gratuiti alla scoperta del centro storico fiorentino e dei segreti di Palazzo Vecchio tra Dante, Eleonora di Toledo e Cosimo I.

Fra marzo e aprile si torna – almeno virtualmente – all’interno di Palazzo Vecchio con Mezz’ora d’arte, il calendario di appuntamenti digitali fruibili gratuitamente (su piattaforma Zoom) curati dai Musei Civici Fiorentini e da MUS.E. Una serie di focus tematici per scoprire dettagli, capolavori, curiosità e respirare la vita del palazzo civico e del centro fiorentino nel corso dei secoli.

Tutti i martedì, dal 23 marzo fino al termine di aprile, permetteranno di approfondire temi e opere di Palazzo Vecchio. Si comincia martedì 23 marzo con la celebre maschera di Dante, intorno alla quale è nato anche il romanzo Inferno, e al legame che il sommo poeta ha intessuto con il governo civico, e si prosegue il 30 marzo con un’indagine botanica e faunistica delle decorazioni che ornano gli ambienti del palazzo, dove la natura vive rigogliosa da secoli. L’appuntamento del 6 aprile è invece dedicato allo straordinario ciclo di arazzi con le Storie di Giuseppe destinati al Salone de’ Dugento, mentre i due incontri seguenti (13 e 20 aprile) approfondiscono stanze e ambienti di pertinenza della duchessa Eleonora di Toledo, fra cui la meravigliosa cappella privata affrescata da Agnolo Bronzino; infine, il mese di aprile si chiude – il 27 – con un approfondimento sulla vita di corte di metà Cinquecento, restituendo nomi, volti e vicende ai personaggi che ne hanno fatto parte, tra artisti, maestri, consiglieri e nani alla corte di Cosimo I.

Il programma di marzo e aprile si arricchisce inoltre di una serie di appuntamenti speciali, elaborati grazie alla collaborazione con l’Ufficio Patrimonio Mondiale del Comune di Firenze in occasione della World Heritage Week, che si svolge dal 22 al 28 marzo non solo a Firenze ma anche nei siti Patrimonio Mondiale di Porto, Bordeaux, Edimburgo e Santiago de Compostela (Week of Urban World Heritage Sites in the Atlantic Area) nell’ambito del progetto europeo AtlaS.WH. L’ultima settimana di marzo dedica infatti un’attenzione speciale al centro storico fiorentino, straordinario “museo diffuso” che evoca ancora oggi le memorie della storia della città e che grazie alle possibilità del digitale sarà possibile ripercorrere, ma anche alla figura di Dante Alighieri, di cui nel 2021 si celebrano i settecento anni dalla morte e che con la città di Firenze ha avuto un legame più che speciale. Ecco che nei giorni 25, 26 e 27 marzo sarà possibile addentrarsi nel dedalo della Firenze tardoduecentesca in cui Dante ha vissuto, ma anche ammirare i fasti delle architetture medicee e vivere il forte impulso urbanistico offerto dagli anni in cui Firenze è stata capitale d’Italia.

Tutte le iniziative – gratuite con prenotazione obbligatoria – sono a cura di MUS.E e sono possibili grazie al sostegno di American Express, di GIOTTO – love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini, Mukki, Officina Profumo Farmaceutica Santa Maria Novella, Unicoop Firenze e Tenderly, brand di Lucart Spa.

Di seguito il dettaglio degli appuntamenti:

  • Arte a domicilio – Scorci fiorentini
    25 marzo h18 – Alla scoperta della Firenze di Dante
    26 marzo h18 – Alla scoperta della Firenze medicea
    27 marzo h18 – Alla scoperta di Firenze capitale
  • Mezz’ora d’arte – Esplorando Palazzo Vecchio
    23 marzo h18 – Intorno alla maschera di Dante
    30 marzo h18 – La natura dipinta
    6 aprile  h18 – Gli arazzi con le storie di Giuseppe
    13 aprile h18  – Le stanze di Eleonora di Toledo
    20 aprile h18 – La Cappella di Eleonora di Toledo
    27 aprile h18  – Artisti, maestri, consiglieri e nani alla corte di Cosimo I

Prenotazioni: via mail a info@muse.comune.fi.it indicando nome, cognome, giorno scelto. Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00, si prega di attendere conferma via mail dell’avvenuta prenotazione. La partecipazione è gratuita, fino a esaurimento dei posti disponibili. La prenotazione è obbligatoria. Sarà possibile prenotare solo un incontro per volta. Si prega di prenotare solo in caso di effettiva e certa partecipazione alla visita. Qualora sorgessero impedimenti non previsti è necessario disdire entro le 14.00 del giorno stesso della visita, al fine di liberare eventuali disponibilità.

Come partecipare: I prenotati, dopo una prima mail di conferma, riceveranno una seconda mail entro le 17.00 del giorno della visita virtuale con le credenziali per poter accedere a Zoom, da computer, tablet o smartphone. Si può partecipare alle visite scaricando la APP Zoom sul proprio dispositivo e registrandosi gratuitamente. Una volta installata, basterà cliccare sul link ricevuto per partecipare alla visita. In alternativa sarà possibile accedere nella sezione “join a meeting” direttamente dal sito Zoom, inserendo il meeting ID e la password ricevuti.

Per informazioni e prenotazioni MUS.E
Tel. +39 055 2768224 (da lunedì a sabato h 9.30-13.00 e h 14.00-17.00; domenica e festivi h 9.30-12.30)
Mail: info@muse.comune.fi.it

Talking about museums: per raccontare i musei insieme ai loro protagonisti

Dalla poetica dei musei ai mondi virtuali, dalla sostenibilità economica al dialogo con i pubblici: nei mesi di marzo e aprile tornano i talk di MUS.E per raccontare i musei insieme ai loro protagonisti.

I musei e il loro rapporto con il virtuale; il dialogo e le relazioni che si possono – in ogni contesto – attivare con i diversi pubblici; la poetica dei musei, in omaggio al pensiero sul museo del grande Orhan Pamuk; la tenuta delle istituzioni museali in questo anno pandemico. Di questo e altro si parlerà negli appuntamenti di marzo e aprile di Talking about museums in partenza mercoledì 10 marzo, ciclo di incontri digitali ideati col fine di condividere riflessioni, strategie e – perché no – difficoltà dei musei e di chi vi opera ogni giorno e presentati in diretta live sulla pagina Facebook di MUS.E Firenze (https://www.facebook.com/musefirenze). A condurli Valentina Zucchi, responsabile della mediazione culturale di MUS.E, che ogni volta sarà in dialogo con grandi esperti e professionisti della cultura per discutere sul recente passato, sull’attualità e sul prossimo futuro dei musei, mettendo in rete politiche e pratiche per la fruizione dei musei in questo difficile periodo. Il programma si inserisce nella più ampia proposta digitale che i Musei Civici Fiorentini e MUS.E hanno elaborato e continuamente rinnovano per affiancare le diverse fasce della società con il ristoro e il sostegno che la cultura può offrire: fra le diverse iniziative, si ricordano le attività digitali rivolte alle scuole di ogni ordine e grado, fruibili in forma gratuita e tese a vivere, pur virtualmente, l’esperienza dell’incontro con l’arte e con la storia di Firenze – e gli ormai irrinunciabili appuntamenti riuniti dal titolo Mezz’ora d’arte e dedicati al grande pubblico. 

Gli appuntamenti in programma per il format Talking about museumsil mercoledì alle ore 16, a cadenza bimensile – sono un’occasione per curiosi e appassionati, che avranno modo di ascoltare importanti protagonisti del mondo della cultura e dei musei italiani ed europei. Il 10 marzo si parlerà di “Musei e mondo virtuale” con Antonella Guidazzoli di CINECA Visit LAb, grande consorzio interuniversitario che da anni lavora, con sapienza non solo tecnologica, sulla creazioni di realtà virtuali per la cultura, e Maria Grazia Mattei Presidente di MEET, centro internazionale di cultura digitale, spazio fisico e virtuale per il quale l’innovazione è parola d’ordine. Nell’appuntamento successivo del 24 marzo si parlerà invece di come i musei abbiano governato, dal punto di vista economico e strategico, questo anno pandemico e quali possano essere i passi per il prossimo futuro con Antonello Cherchi, giornalista del Sole 24 Ore e Guido Guerzoni, docente dell’Università Bocconi di Milano. Ancora, mercoledì 7 aprile il focus sarà sulla relazione fra “Musei e pubblici”, ospiti Giovanna Brambilla, responsabile dei servizi educativi di Gamec, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo, e Francesco Mannino, presidente di Officine Culturali: entrambi fautori di una proposta culturale sempre più ampia, pervasiva e inclusiva verso la società contemporanea. Chiude il ciclo primaverile l’appuntamento del 21 aprile, che vedrà Vittorio Iervese, professore di sociologia dei processi comunicativi all’Università di Modena e Reggio Emilia e Laura Lombardi, docente all’Accademia di Brera e storica firma del Giornale dell’Arte, indagare la “Poetica del museo” nel tempo e nello spazio traendo spunto dal Modesto Manifesto per i musei e dalla riflessione intorno al museo elaborata dal grande scrittore Orhan Pamuk: un’occasione per ripensare a quanto i musei possano intrecciarsi alla nostra storia e alle nostre storie e quanto parlino, sempre e comunque, di noi: d’altronde, come aveva già profeticamente scritto Pamuk, “il futuro dei musei è dentro le nostre case”. Letteralmente.

Per assistere ai dibattiti basta accedere alla pagina Facebook di MUS.E Firenze (https://www.facebook.com/musefirenze); per rivedere gli incontri dei mesi passati si può visitare la pagina facebook.com/watch/talkingaboutmuseums.

Il calendario degli appuntamenti digitali curato dai Musei Civici Fiorentini, da Palazzo Medici Riccardi e da MUS.E è possibile grazie al prezioso sostegno di American Express, di GIOTTO – love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini, Mukki, Officina Profumo Farmaceutica Santa Maria Novella, Unicoop Firenze e Tenderly, brand di Lucart Spa.

Calendario dei prossimi appuntamenti:

  • Mercoledì 10 marzo ore 16: Musei e mondo virtuale
    Antonella Guidazzoli, CINECA
    Maria Grazia Mattei, MEET
  • Mercoledì 24 marzo ore 16: La tenuta dei musei
    Antonello Cherchi, Sole 24 Ore
    Guido Guerzoni, Università Bocconi
  • Mercoledì 7 aprile ore 16: Musei e pubblici
    Giovanna Brambilla, GAMEC
    Francesco Mannino, Officine Culturali
  • Mercoledì 21 aprile ore 16: La poetica del museo
    Vittorio Iervese, Università Modena e Reggio Emilia
    Laura Lombardi, Accademia di Brera e Giornale dell’Arte

Per informazioni
Tel. +39 055 2768224 (da lunedì a sabato h 9.30-13.00 e h 14.00-17.00; domenica e festivi h 9.30-12.30)
e.mail: info@muse.comune.fi.it

Riapertura dei Musei Civici Fiorentini: via anche alle mostre e alle visite guidate

Dal 16 gennaio 2021 Musei Civici Fiorentini hanno riaperto le loro porte ai visitatori, in ottemperanza alle disposizioni contenute nel dpcm in vigore.

Il Museo di Palazzo Vecchio e la Torre di Arnolfo, il Museo Novecento, il Museo Stefano Bardini, la Cappella Brancacci e la Fondazione Romano, il Museo di Santa Maria Novella, il Museo del ciclismo Gino Bartali e il Memoriale di Auschwitz, questi gli spazi riaperti al pubblico, nel rispetto delle norme anti-contagio.

Distanziamento, obbligo di indossare la mascherina e invito a igienizzarsi le mani di frequente con soluzioni idroalcoliche sono le condizioni indispensabili per accedere ai percorsi museali.

Gli ingressi sono contingentati, le visite si possono prenotare (contestualmente all’acquisto dei biglietti) on line su http://bigliettimusei.comune.fi.it/ o presso le biglietterie fisiche dei musei.

In concomitanza con la ripresa delle attività nei musei, sono state inoltre riattivate le visite guidate su prenotazione – della durata di 50 minuti – in piccoli gruppi e in assoluta sicurezza(Prenorazione obbligatoria. Info: 055-2768224 o info@muse.comune.fi.it) che si vanno ad aggiungere all’offerta digitale per la fruizione a distanza del patrimonio civico a cui si può accedere consultando il sito di MUS.E (www.musefirenze.it).

Contestualmente alla riapertura dei musei civici sono ripartite anche le mostre Raffaello e Firenze, video installazione immersiva nella Sala d’Arme di Palazzo Vecchio a cura di Valentina Zucchi e Sergio Risaliti (prorogata fino al 10 marzo 2021) e Dante 700 – Un ritratto di Dante e i luoghi del poeta nelle fotografie di Massimo Sestini, nell’ex refettorio del complesso monumentale di Santa Maria Novella (prorogata fino al 31 marzo 2021).

Di seguito gli orari di apertura di ciascuno spazio museale:

Museo di Palazzo Vecchio
Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì con orario 9,00 – 19,00 
Giovedì con orario 9,00 – 14,00

Torre di Arnolfo
Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì con orario 9,00 – 17,00 
Giovedì con orario 9,00 – 14,00

Museo Novecento
Lunedì, martedì, mercoledì, venerdì, con orario 11,00 – 19,00
Giovedì con orario 11,00 – 14,00

Museo Stefano Bardini
Lunedì e venerdì con orario 11,00 – 17,00

Cappella Brancacci
Mercoledì, giovedì e venerdì con orario 10,00 – 17,00

Cappella Brancacci/Fondazione Romano, percorso cumulativo
Lunedì con orario 10,00 – 17,00

Museo di Santa Maria Novella
Giovedì e venerdì con orario 10,00 – 17,00

Museo del Ciclismo Gino Bartali
Venerdì con orario 10,00 – 13,00

Memoriale di Auschwitz
Lunedì e venerdì con orario 10,00 – 13,00 (visite orarie)

  • Le visite sono gratuite per i possessori della Card del fiorentino (nel numero massimo di tre annue), per i disabili e accompagnatori, per i minori di 18 anni, per guide turistiche e per membri ICOM, ICOMOS e ICCROM; per i residenti della Città Metropolitana di Firenze hanno un costo di €2,50, per i non residenti di €5,00.

Tutte le proposte di visite e di attività, sia fisiche sia virtuali, sono possibili anche in virtù del prezioso sostegno di American Express, di GIOTTO – love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini, Mukki, Officina Profumo Farmaceutica Santa Maria Novella, Unicoop Firenze e Tenderly, brand di Lucart Spa.

Per informazioni MUS.E
Tel. +39 055 2768224 (da lunedì a sabato h 9.30-13.00 e h 14.00-17.00; domenica e festivi h 9.30-12.30)
e.mail: info@muse.comune.fi.itwww.musefirenze.it

loghi