Rogo di Sesto, Rossi dalle 8.30 di domani ospite di Agorà su Rai3

FIRENZE - Domani mattina, a partire dalle ore 8.30 il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi sarà ospite di Agorà, programma in onda su Rai 3. Al centro della puntata il rogo di Sesto Fiorentino, l'immigrazione e l'accoglienza.

Sarà possibile seguire la trasmissione anche in diretta streaming all'indirizzo web: http://www.raiplay.it/dirette/rai3

Stamani Enrico Rossi ospite a “Omnibus” su La7

FIRENZE - Oggi giovedì 5 gennaio, a partire dalle 8.00, il presidente della Regione Toscana  Enrico Rossi sarà ospite di "Omnibus" su La7.

Al centro della puntata la gestione dei flussi migratori, il dibattito sulla riapertura dei Cie, i modelli di accoglienza dei richiedenti asilo. Sarà possibile seguire la trasmissione anche in streaming all'indirizzo

http://www.la7.it/dirette-tv

Dalle 15 il presidente Rossi ospite di Rai News 24 su migranti e accoglienza

FIRENZE – Oggi, mercoledì 4 gennaio, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi sarà ospite della trasmissione "Newsroom Italia", in onda su Rai News 24 dalle 15.00 alle 16.00.

Al centro della trasmissione la gestione dei flussi migratori, i modelli di accoglienza dei richiedenti asilo e la riapertura dei Cie.

Rossi, che sarà in collegamento dalla sede Rai di Firenze, si confronterà con Mario Ajello (Il Messaggero), Gabriella Guido (Onlus "Lasciateci entrare") e Gianrico Carofiglio (scrittore).

Sarà possibile seguire la trasmissione sul canale 48 del digitale terrestre, sul canale 508 del satellitare, oppure in streaming all'indirizzo: http://www.rainews.it/.

Francigena toscana, attivati 80 punti di accesso wifi in 25 Comuni

FIRENZE – Si allarga e si potenzia la copertura wifi free del tratto toscano della Via Francigena grazie al progetto ‘Via Francigena WiFi', realizzato da Regione Toscana: sono arrivati ad 80 i punti di accesso dislocati sul tracciato e 25 i Comuni coperti che si trovano lungo il cammino. Per la realizzazione dell'intervento la Regione ha messo a disposizione 400 mila euro di fondi PAR-FAS 2007-2013.

"Un 2016, anno che il Ministero dei beni e delle attività culturali ha proclamato anno nazionale dei Cammini, che si conclude positivamente per la Toscana – ha detto l'assessore al turismo Stefano Ciuoffo – che ha visto tante le persone scegliere questo itinerario per fare la propria esperienza di viaggio. Un itinerario che rappresenta uno snodo fondamentale e un punto di riferimento per quel tipo di turismo, lento ed esperienziale, che vogliamo promuovere e valorizzare. Il rilevante investimento fatto in questi anni, oltre 16 milioni di euro, ci ha permesso di creare un'infrastruttura sicura, accessibile, ben segnalata e ricca di luoghi di accoglienza per viandanti e turisti che colloca il tracciato toscano tra i migliori d'Europa. Ovviamente diventa importante offrire la possibilità di fruire di tutto questo in piena autonomia e la creazione di una rete wifi libera, comune ed efficiente era una condizione irrinunciabile. Il risultato raggiunto ad oggi è importante ma il lavoro proseguirà per aumentare sempre di più la copertura"

I Comuni Interessati al progetto sono: Abbadia San Salvatore, Bagnone, Carrara, Filattiera, Fucecchio, Gambassi Terme, Lucca, Massa, Massarosa, Montaione, Montalcino, Montecarlo, Monteriggioni, Monteroni d'Arbia, Montignoso, Pietrasanta, Ponte Buggianese, Pontremoli, Porcari, Radicofani, San Gimignano, San Miniato, Seravezza, Siena, Villafranca in Lunigiana. La copertura in questi comuni riguarda i punti di interesse come chiese, ostelli, punti di sosta, monumenti etc. I pellegrini possono registrarsi autonomamente al sistema via web, la rete si chiama "Francigena-Toscana", e dopo la registrazione verrà inviato un sms contenente username e password per il login. La Regione ha fornito ai comuni l'infrastruttura di diffusione del segnale (gli hotspot) e l'infrastruttura centrale di autenticazione, localizzata al TIX. I pellegrini che hanno usufruito del servizio ad oggi sono oltre 24.400 ed hanno totalizzato oltre 347.000 accessi.

La Via Francigena si inserisce all'interno del programma degli Itinerari culturali del Consiglio d'Europa. Secondo una recente ricerca realizzata dall'Associazione Europea Vie Francigene sarebbero circa 40 mila le persone che l'hanno percorsa almeno per qualche giorno nel 2016. La fascia maggiormente rappresentata è quella dai 40 ai 60 anni, ma sono tanti anche i giovani, anche under 18. Il tempo di percorrenza medio varia da 7 giorni a due settimane. Riguardo al tratto toscano, negli ultimi 3 anni oltre la metà dei camminatori lo sceglie come "destinazione" a sé stante, in quanto maggiormente strutturato con accoglienza, segnaletica, percorso in sicurezza: un pellegrino su due oggi cammina lungo i 380km di percorso in Toscana, senza arrivare a Roma. Le principali città per la partenza sono risultate Losanna, Pavia, Fidenza, Lucca e Siena.

Il 2015-2016 ha visto il forte incremento di strutture per pellegrini lungo la Via Francigena, molte inaugurate in Toscana che ha inserito l'implementazione della ricettività pellegrina all'interno delle politiche di sviluppo territoriale. La Toscana, con 6 mln di euro di fondi Fas, ha finanziato nel 2016 la realizzazione di 14 ostelli per un totale di 490 posti letto.

Il prossimo gennaio si incontreranno gli assessori al Turismo e alla Cultura delle regioni italiane attraversate dalla Francigena per studiare azioni comuni per la valorizzazione del Cammino e per la candidatura a patrimonio Unesco, il 27 e 28 gennaio 2017 invece il complesso monumentale di Abbadia Isola a Monteriggioni (SI) ospiterà un importante appuntamento, il IV forum ‘Comuni in Cammino - Francigena: l'Europa dei Comuni', al quale parteciperà anche l'assessore al turismo Stefano Ciuoffo. E sempre per i primi mesi del 2017 la Regione sta lavorando all'organizzazione di un grande evento dedicato alla Francigena che coinvolgerà tutti i Comuni attraversati dal cammino.