Variante alla “Chiantigiana” a Grassina: sabato la posa della prima pietra

FIRENZE - Variante alla Sr 222 "Chiantigiana", sabato 1 aprile alle ore 10.30 si aprono ufficialmente i lavori. A dare il via ai cantieri, con la posa della prima pietra, una cerimonia presso gli impianti sportivi "A. Pazzagli" in località Ponte a Niccheri.

 

Saranno presenti l'assessore regionale a trasporti e infrastrutture, Vincenzo Ceccarelli, il sindaco della Città metropolitana di Firenze, Dario Nardella, il sindaco di Bagno a Ripoli, Francesco Casini. Insieme a loro anche i delegati della Metrocittà a infrastrutture e viabilità, Andrea Ceccarelli e Massimiliano Pescini, il sindaco di Greve in Chianti, Paolo Sottani, e il vicesindaco di Impruneta, Luca Binazzi.

La variante alla Sr 222 "Chiantigiana", a Grassina, presenta due tratti: Ponte a Niccheri – Ghiacciaia e Capannuccia – Le Mortinete.

TPL, ad aprile il bando il rinnovo parco bus. Dalla Regione 8 milioni e mezzo di euro

FIRENZE – Operazione rinnovo del parco bus del trasporto pubblico locale. Con decreto certificato ieri la Regione Toscana ha messo a bando 8 milioni e 755mila euro per l'acquisto di nuovi mezzi dei parchi automobilistici per il TPL. Il decreto sarà pubblicato insieme al relativo bando sul Burt del prossimo mercoledì 5 aprile, giorno dal quale decorreranno i termini per la ricezione delle domande di adesione.

Gli obiettivi di questo intervento sono il rinnovo dei bus del trasporto extraurbano, che risulta oggi avere un'età media molto elevata, e maggiori sicurezza e qualità per gli utenti. Al bando potranno partecipare le aziende di trasporto che esercitano ad oggi il servizio di trasporto pubblico locale e gli enti che lo fanno in autonomia.

Sono richieste specifiche caratteristiche per i mezzi da acquistare fra le quali la più recente classe di emissione e la predisposizione per il sistema AVM per il telecontrollo o per il rilevamento satellitare nel caso degli enti. Le risorse potranno coprire fino al 55% degli importi richiesti e sono ammessi a contributo sia mezzi da acquistare che quelli già acquistati a partire dal 1 gennaio 2015.

TPL, ad aprile il bando per rinnovo parco bus. Dalla Regione 8 milioni e mezzo di euro

FIRENZE – Operazione rinnovo del parco bus del trasporto pubblico locale. Con decreto certificato ieri la Regione Toscana ha messo a bando 8 milioni e 755mila euro per l'acquisto di nuovi mezzi dei parchi automobilistici per il TPL. Il decreto sarà pubblicato insieme al relativo bando sul Burt del prossimo mercoledì 5 aprile, giorno dal quale decorreranno i termini per la ricezione delle domande di adesione.

Gli obiettivi di questo intervento sono il rinnovo dei bus del trasporto extraurbano, che risulta oggi avere un'età media molto elevata, e maggiori sicurezza e qualità per gli utenti. Al bando potranno partecipare le aziende di trasporto che esercitano ad oggi il servizio di trasporto pubblico locale e gli enti che lo fanno in autonomia.

Sono richieste specifiche caratteristiche per i mezzi da acquistare fra le quali la più recente classe di emissione e la predisposizione per il sistema AVM per il telecontrollo o per il rilevamento satellitare nel caso degli enti. Le risorse potranno coprire fino al 55% degli importi richiesti e sono ammessi a contributo sia mezzi da acquistare che quelli già acquistati a partire dal 1 gennaio 2015.

TPL, Ceccarelli a Da San Martino: “Informazioni false, aziende sanno che bando regionale è pronto”

FIRENZE - "Le notizie sull'assenza di finanziamenti regionali per nuovi bus fornite da Nicola Da San Martino, segretario Filt Cisl di Lucca, e riportate dalla stampa locale non sono vere e dispiace vedere questa disinformazione in persone addette ai lavori".

 

A dirlo è l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, che spiega: "Il cofinanziamento regionale per l'acquisto di nuovi bus è in arrivo e i tempi per la predisposizione del bando che lo assegnerà non sono stati biblici: le risorse nazionali spettanti alla Toscana sono state definite dal Governo solo nel mese di dicembre 2016, quindi il bando regionale, che sarà pubblicato a giorni, è stato preparato in meno di tre mesi. Le aziende di trasporti e gli addetti ai lavori sanno bene tutto questo e sanno anche che grazie al cofinanziamento regionale saranno rimborsati anche acquisti fatti prima dell'emissione del bando, dall'inizio del 2016".

 

"La Toscana - prosegue Ceccarelli - ha fatto del rinnovo del parco mezzi, che siano treni o bus, uno dei suoi interventi strategici per il miglioramento del servizio di trasporto pubblico locale, un servizio che riteniamo fondamentale. Attendiamo con ansia l'esito della gara regionale sul tpl, rallentata da una guerra di ricorsi e controricorsi, proprio per poter dare un servizio migliore ai cittadini, anche grazie all'arrivo di 2000 nuovi bus previsto dal bando".

Tpl, Ceccarelli: “La Regione cofinanzierà l’acquisto dei bus di Tiemme”

FIRENZE - "Apprezziamo il fatto che Tiemme abbia acquistato autobus nuovi con l'obiettivo di fornire un miglior servizio all'utenza. Ricordo che questi autobus, essendo per il servizio extraurbano, potranno godere del cofinanziamento regionale che sarà garantito grazie al bando già deliberato dalla Giunta Regionale e attualmente in pubblicazione, con l'obiettivo di cofinanziare l'acquisto di oltre 80 mezzi per il tpl". A dirlo è l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, commentando la notizia apparsa pggi sulla stampa locale.

"La Toscana  - prosegue Ceccarelli - ha avuto comunicazione ufficiale e formalizzata sulla quantità di fondi nazionali a sua disposizione per l'acquisto di nuovi bus solo nel dicembre scorso, anche se grazie al bando regionale le aziende potranno vedere rimborsati gli acquisti di nuovi mezzi fatti a partire dall'inizio del 2016. Come ho già avuto modo di dire in passato, mi auguro che anche le altre aziende toscane che gestiscono il tpl in regione si attivino al più presto per acquistare mezzi nuovi da destinare ad un servizio più efficiente, a tutto vantaggio dei cittadini toscani".