Rifiuti, Rossi: “Consiglio di Stato mette parola fine a inceneritore Case Passerini, ora nuovo piano dei rifiuti”

FIRENZE - "La sentenza del Consiglio di Stato mette la parola fine al termovalorizzazione di Case Passerini. Com'è noto io ero contrario e l'ho dichiarato a ottobre dell'anno scorso, quando le competenze su questa materia sono passate definitivamente alla Regione".

Sono queste le prime parole del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi alla notizia che il Consiglio di Stato ha confermato l'annullamento dell'autorizzazione alla costruzione dell'impianto di Case Passerini, annullamento che era stato disposto dal TAR nel novembre 2016.

"Come abbiamo detto ieri in Consiglio regionale, ci prepariamo – continua Rossi – a predisporre un nuovo piano dei rifiuti che accrescerà la raccolta differenziata e il riuso, riducendo ulteriormente gli impianti di incenerimento e le discariche"

"Le linee di indirizzo che ho dato nella comunicazione al Consiglio – sottolinea il presidente – escono interamente confermate come l'unica strada innovativa e percorribile per la Regione Toscana".

Nuova ciclabile a Barberino Val d’Elsa, Ceccarelli all’inaugurazione

FIRENZE - Un'opera pubblica di importanza strategica per la sicurezza, il decoro e la bellezza del territorio. A Barberino Val d'Elsa è stata inaugurata la nuova rotatoria lungo la strada regionale SR2 Cassia, realizzata con un investimento pubblico di 572mila euro destinato dalla Regione Toscana e dalla Città Metropolitana di Firenze.

L'opera è stata presentata ai cittadini con un doppio evento, una pedala inaugurale, alla presenza dell'assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità Vincenzo Ceccarelli, del delegato Lavori pubblici e Viabilità della Città Metropolitana Massimiliano Pescini e dei sindaci dell'Unione comunale del Chianti fiorentino Giacomo Trentanovi e Tavarnelle David Baroncelli, ed un convegno dedicato a "Il futuro di Barberino, tessuto urbano e territorio".

"E' sempre fonte di soddisfazione inaugurare nuove opere - ha detto l'assessore Ceccarelli - soprattutto quando si tratta di piste ciclabili, visto il grosso impegno che la Regione Toscana da anni sta mettendo nel promuovere la mobilità ciclabile, il tipo di mobilità più sano e pulito. Abbiamo realizzato oltre 1000 km di percorsi ciclabili, molto anche grazie alla legge regionale per incentivare la ciclomobilità, della quale sono stato promotore ai tempi della mia esperienza in consiglio regionale,  che destina alla bicicletta l'8% delle risorse investite in infrastrutture. I cambiamenti culturali hanno bisogno di strumenti adeguati e dotarsi di vie ciclabili, sia destinate all'uso quotidiano che al cicloturismo, è uno dei passi necessari per decongestionare la mobilità, migliorare il nostro stile di vita e abbattere le emissioni".

Nuova ciclabile a Barberino Val d’Elsa, Ceccarelli all’inaugurazione

FIRENZE - Un'opera pubblica di importanza strategica per la sicurezza, il decoro e la bellezza del territorio. A Barberino Val d'Elsa è stata inaugurata la nuova rotatoria lungo la strada regionale SR2 Cassia, realizzata con un investimento pubblico di 572mila euro destinato dalla Regione Toscana e dalla Città Metropolitana di Firenze.

L'opera è stata presentata ai cittadini con un doppio evento, una pedala inaugurale, alla presenza dell'assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità Vincenzo Ceccarelli, del delegato Lavori pubblici e Viabilità della Città Metropolitana Massimiliano Pescini e dei sindaci dell'Unione comunale del Chianti fiorentino Giacomo Trentanovi e Tavarnelle David Baroncelli, ed un convegno dedicato a "Il futuro di Barberino, tessuto urbano e territorio".

"E' sempre fonte di soddisfazione inaugurare nuove opere - ha detto l'assessore Ceccarelli - soprattutto quando si tratta di piste ciclabili, visto il grosso impegno che la Regione Toscana da anni sta mettendo nel promuovere la mobilità ciclabile, il tipo di mobilità più sano e pulito. Abbiamo realizzato oltre 1000 km di percorsi ciclabili, molto anche grazie alla legge regionale per incentivare la ciclomobilità, della quale sono stato promotore ai tempi della mia esperienza in consiglio regionale,  che destina alla bicicletta l'8% delle risorse investite in infrastrutture. I cambiamenti culturali hanno bisogno di strumenti adeguati e dotarsi di vie ciclabili, sia destinate all'uso quotidiano che al cicloturismo, è uno dei passi necessari per decongestionare la mobilità, migliorare il nostro stile di vita e abbattere le emissioni".

Barberino Val d’Elsa, Ceccarelli all’inaugurazione di una nuova rotatoria

FIRENZE - Un'opera pubblica di importanza strategica per la sicurezza, il decoro e la bellezza del territorio. A Barberino Val d'Elsa è stata inaugurata la nuova rotatoria lungo la strada regionale SR2 Cassia, realizzata con un investimento pubblico di 572mila euro destinato dalla Regione Toscana e dalla Città Metropolitana di Firenze.

L'opera è stata presentata ai cittadini con un doppio evento, una pedalata inaugurale, alla presenza dell'assessore regionale alle Infrastrutture e alla Mobilità Vincenzo Ceccarelli, del delegato Lavori pubblici e Viabilità della Città Metropolitana Massimiliano Pescini e dei sindaci dell'Unione comunale del Chianti fiorentino Giacomo Trentanovi e Tavarnelle David Baroncelli, ed un convegno dedicato a "Il futuro di Barberino, tessuto urbano e territorio".

"E' sempre fonte di soddisfazione inaugurare nuove opere - ha detto l'assessore Ceccarelli - soprattutto quando si tratta di opere strategiche, da tempo attese, per snellire e rendere più fluida la viabilità di un territorio, migliorandone la sicurezza e la fruibilità da parte di cittadini e visitatori".

 

 

 

 

Viabilità, vertice in Regione sul collegamento tra sp 45 ‘di Comeana’ e sr 66 ‘Pistoiese’

FIRENZE - Incontro in Regione con i Comuni di Poggio a Caiano e Signa sul collegamento viario tra la SP 45 'di Comeana' e la SR 66 'Pistoiese'.
Il collegamento - che era stato oggetto di un protocollo sottoscritto fra i Comuni sopracitati, la Città metropolitana di Firenze e la Provincia di Prato e  che prevedeva la progettazione preliminare dell'opera da parte di quest'ultima -  è ritenuto estremamente importante per migliorare tutta la viabilità dell'area, compresa quella dei Comuni limitrofi Campi Bisenzio e Carmignano (in particolare la zona industriale-artigianale di Comeana), e quindi per poter liberare il centro storico di Poggio a Caiano dall'attraversamento dei mezzi pesanti.

La Regione, recependo le istanze dei Comuni, provvederà ad attualizzare la progettazione che servirà in futuro alle amministrazioni comunali ed alla stessa Regione a ricercare le risorse necessarie per la realizzazione.