Stati Generali della Lingua Italiana

Hanno preso il via ieri 21 ottobre nel Salone dei Cinquecento gli Stati Generali della Lingua Italiana nel mondo. Per due giorni Firenze ospita incontri, momenti di riflessione, tavoli di approfondimento e iniziative che vedono la nostra lingua quale indiscussa protagonista.


L’iniziativa, promossa dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT), rappresenta una occasione per approfondire le strategie di diffusione dell’italiano all’estero e per fare il punto, in modo costruttivo, sulle nuove sfide da affrontare. L’evento, dal titolo “L’italiano nel mondo che cambia”, si svolge in contemporanea con l’avvio della XIV Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, che coinvolge tutta la rete culturale e diplomatica del MAECI. Oggi l’apertura ufficiale nel Salone dei Cinquecento con la partecipazione del sindaco Dario Nardella, dell’assessore alla cooperazione e relazioni internazionali Nicoletta Mantovani, del sottosegretario agli affari esteri e alla cooperazione internazionale Mario Giro e della cancelliera della Confederazione Svizzera Corina Casanova. Oltre 600 le persone accreditate che hanno preso parte ai lavori della sessione plenaria di questa mattina.
“Ringrazio gli organizzatori per aver scelto Firenze per ospitare un evento così importante e che ha visto una grande partecipazione – ha sottolineato l’assessore Mantovani nel corso di un incontro con i giornalisti –. Si tratta di una ulteriore testimonianza del ruolo insostituibile di Firenze nella nascita e nella promozione della lingua e della cultura italiana nel mondo”. Nell’occasione l’assessore Mantovani ha rilanciato le proposte che il sindaco Nardella ha illustrato questa mattina nel suo intervento, ovvero l’idea di istituire in Italia un Erasmus dedicato alle arti come veicolo della lingua italiana nel mondo; raddoppiare le tournèe delle orchestre sinfoniche e liriche e degli organici di musica popolare nel mondo intese anche come promozione della lingua italiana; utilizzare il cinema promuovendo in ogni istituito italiano di cultura una scuola di cinema per i giovani e dando sistematicità a un progetto internazionale complessivo. L’assessore Mantovani si è soffermata soprattutto sulla seconda proposta. “L’opera rappresenta uno degli elementi trainanti della lingua italiana nel mondo ed è molto amata dai giovani all’estero. Affiancare alla musica classica e a quella popolare la lirica è molto utile per avvicinare un nuovo pubblico a questa forma di rappresentazione e per diffondere la lingua e la cultura italiana all’estero”.
Tornando all’evento, i lavori proseguono nel pomeriggio in tavoli tematici ospitati in varie location della città (Teatro della Pergola, Palagio di Parte Guelfa, Biblioteca Laurenziana, Società Danti Alighieri, Cenacolo di Santa Croce). Domani i lavori si svolgeranno al Teatro della Pergola dove, a partire dalle 12.30, è in programma la presentazione de “Il libro bianco della promozione dell’italiano nel mondo” e le conclusioni dell’evento affidate all’assessore Mantovani e al sottosegretario Giro. In serata la fontana del Nettuno in piazza Signoria è stata illuminata con i colori della bandiera italiana. Un’iniziativa di Silfi in occasione degli Stati Generali della Lingua Italiana.

Hanno preso il via questa mattina nel Salone dei Cinquecento gli Stati Generali della Lingua Italiana nel mondo. Per due giorni Firenze ospita incontri, momenti di riflessione, tavoli di approfondimento e iniziative che vedono la nostra lingua quale indiscussa protagonista.
L’iniziativa, promossa dal Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) e del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MIBACT), rappresenta una occasione per approfondire le strategie di diffusione dell’italiano all’estero e per fare il punto, in modo costruttivo, sulle nuove sfide da affrontare. L’evento, dal titolo “L’italiano nel mondo che cambia”, si svolge in contemporanea con l’avvio della XIV Settimana della Lingua Italiana nel Mondo, che coinvolge tutta la rete culturale e diplomatica del MAECI. Oggi l’apertura ufficiale nel Salone dei Cinquecento con la partecipazione del sindaco Dario Nardella, dell’assessore alla cooperazione e relazioni internazionali Nicoletta Mantovani, del sottosegretario agli affari esteri e alla cooperazione internazionale Mario Giro e della cancelliera della Confederazione Svizzera Corina Casanova. Oltre 600 le persone accreditate che hanno preso parte ai lavori della sessione plenaria di questa mattina.
“Ringrazio gli organizzatori per aver scelto Firenze per ospitare un evento così importante e che ha visto una grande partecipazione – ha sottolineato l’assessore Mantovani nel corso di un incontro con i giornalisti –. Si tratta di una ulteriore testimonianza del ruolo insostituibile di Firenze nella nascita e nella promozione della lingua e della cultura italiana nel mondo”. Nell’occasione l’assessore Mantovani ha rilanciato le proposte che il sindaco Nardella ha illustrato questa mattina nel suo intervento, ovvero l’idea di istituire in Italia un Erasmus dedicato alle arti come veicolo della lingua italiana nel mondo; raddoppiare le tournèe delle orchestre sinfoniche e liriche e degli organici di musica popolare nel mondo intese anche come promozione della lingua italiana; utilizzare il cinema promuovendo in ogni istituito italiano di cultura una scuola di cinema per i giovani e dando sistematicità a un progetto internazionale complessivo. L’assessore Mantovani si è soffermata soprattutto sulla seconda proposta. “L’opera rappresenta uno degli elementi trainanti della lingua italiana nel mondo ed è molto amata dai giovani all’estero. Affiancare alla musica classica e a quella popolare la lirica è molto utile per avvicinare un nuovo pubblico a questa forma di rappresentazione e per diffondere la lingua e la cultura italiana all’estero”.
Tornando all’evento, i lavori proseguono nel pomeriggio in tavoli tematici ospitati in varie location della città (Teatro della Pergola, Palagio di Parte Guelfa, Biblioteca Laurenziana, Società Danti Alighieri, Cenacolo di Santa Croce). Domani i lavori si svolgeranno al Teatro della Pergola dove, a partire dalle 12.30, è in programma la presentazione de “Il libro bianco della promozione dell’italiano nel mondo” e le conclusioni dell’evento affidate all’assessore Mantovani e al sottosegretario Giro.

In serata la fontana del Nettuno in piazza Signoria è stata illuminata con i colori della bandiera italiana. Un’iniziativa di Silfi in occasione degli Stati Generali della Lingua Italiana.

Sponsor dell’iniziativa: Poste Italiane, Ansaldi Spa, Ghella Spa, Salini Impregilo.