Bullismo contro prof Lucca: un promosso e due bocciati 

Bullismo contro prof Lucca: un promosso e due bocciati 

Un promosso e due bocciati è l’esito di quelli che un tempo venivano definiti esami di riparazione, che sono stati sostenuti da tre dei sei studenti dell’Itc Carrara’ di Lucca che, nei mesi scorsi si resero protagonisti di diversi video girati in classe e poi fatti circolare sul web, nei quali veniva offeso e minacciato il loro professore di italiano e storia.

A riportare la notizia il quotidiano ‘La Nazione’. Tre dei sei ragazzi, indagati dalla procura minorile di Firenze, furono direttamente non ammessi agli scrutini finali mentre per gli altri tre c’è stata la possibilità di recuperare. “Per due dei tre ragazzi – ha spiegato il preside dell’istituto Cesare Lazzari di Lucca – c’è stato un recupero solo parziale e troppo circoscritto. Dai contatti avuti precedentemente era emerso che loro stessi erano consapevoli della difficoltà a superare lo scoglio. Nessuno chiedeva loro di avere una piena sufficienza ma neanche di presentarsi con un recupero troppo parziale”.

Il criterio adottato per i tre, ci tiene a precisare il dirigente scolastico “è stato adottato per tutti gli studenti”. Sembra inoltre quasi certo che solo uno, quello che alla fine si è guadagnato la promozione, continuerà a sedere tra banchi dell’istituto.

L'articolo Bullismo contro prof Lucca: un promosso e due bocciati  proviene da www.controradio.it.

Lucca, tre bulli sospesi tornano in classe

Lucca, tre bulli sospesi tornano in classe

Sono tornati regolarmente in classe tre dei sei studenti dell’Itc Carrara di Lucca, sospesi per aver offeso e minacciato in classe il loro professore di italiano e storia facendo girare il video sulla Rete.

Riprendono le lezioni per tre studenti dei sei dell’Itc Carrara di Lucca, sospesi dopo le aggressioni rivolte al loro professore di italino e storia; per gli altri, invece, non c’è stata l’ammissione agli scrutini e dovranno ripetere l’anno scolastico.
Perdere l’anno? “Noi non abbiamo preclusioni. I ragazzi hanno già scontato una punizione molto severa – ha spiegato il dirigente scolastico Cesare Lazzari -. Noi facciamo la scuola, il tribunale dei minori procede in altro modo”.

I tre, che da subito si erano scusati con il docente preso di mira, dal loro rientro in aula stanno sostenendo verifiche ed interrogazioni per mettersi al pari con i compagni di classe e non perdere l’anno. “Hanno la possibilità di completare l’anno e, se non dovessero farcela entro giugno, c’è ancora tempo a settembre – ha ripreso il preside -. Devono dimostrare voglia e determinazione. La loro posizione è diversa rispetto a quella degli altre tre ragazzi”.

L'articolo Lucca, tre bulli sospesi tornano in classe proviene da www.controradio.it.