Firenze Riders: domani sciopero di 2 ore per i ciclofattorini di Glovo

Firenze Riders: domani sciopero di 2 ore per i ciclofattorini di Glovo

“Sono peggiorate le condizioni di lavoro”: domani venerdì 17 maggio primo sciopero dei ciclofattorini di Glovo a Firenze (con Nidil Cgil), e presidio coi colleghi di altre piattaforme in via de’ Neri (ore 12-14)

Domani venerdì 17 maggio Nidil Cgil ha indetto per la prima volta a Firenze uno sciopero dei ciclofattorini di Glovo in turno dalle 12:00 alle 14:00; contestualmente, alle 12 ci sarà un presidio con i ciclofattorini delle varie piattaforme in via de’ Neri (via simbolo per la grossa attività dei riders), nella parte che guarda piazza del Grano. Si protesterà contro il peggioramento delle condizioni di lavoro imposte da Glovo e per chiedere una regolamentazione del settore dopo mesi di annunci da parte del Govoverno

Intervista con ILARIA LANI, nidl CGIL,

L'articolo Firenze Riders: domani sciopero di 2 ore per i ciclofattorini di Glovo proviene da www.controradio.it.

Firenze: assunti 53 nuovi vigili

Firenze: assunti 53 nuovi vigili

Si tratta della seconda tranche: salgono così a 100 i nuovi agenti assunti. Altri 47 vigili erano entrati in servizio ad inizio aprile, attingendo dalla graduatoria del concorso del 2018. Altre dieci persone saranno assunte in estate sempre dalla stessa graduatoria.

Tra i 53 nuovi agenti 30 sono toscani, 23 arrivano da altre regioni, mentre l’età media è di 28 anni. “Avevamo preso un impegno e lo abbiamo mantenuto – ha riferito il sindaco di Firenze Dario Nardella -. Non è uno spot elettorale come ha detto qualcuno, sono ragazzi che entrano a pieno diritto perché hanno vinto un concorso nell’amministrazione comunale”. Il sindaco ha poi chiarito che, sul cappello, “i vigili avranno oggi, domani e sempre il giglio” che non sarà sostituito dallo stemma del Pegaso: “Ho grande rispetto per la Regione – prosegue Nardella – ma se per avere un contributo da parte loro dobbiamo levare il giglio di Firenze dal cappello dei vigili urbani della nostra città io preferisco rifiutare il contributo. Detto questo stiamo lavorando con la Regione per trovare una soluzione che rispetti l’identità delle città toscane perché credo che questo sia una ricchezza anche per la Regione. Il giglio accanto al Pegaso ci sta benissimo”

L'articolo Firenze: assunti 53 nuovi vigili proviene da www.controradio.it.

Di Maio su Bekaert: fiducioso,segnali sicuramente incoraggianti

Di Maio su Bekaert: fiducioso,segnali sicuramente incoraggianti

Sulla Bekaert, la fabbrica di Figline Valdarno (Firenze) in crisi ormai da circa un anno, il governo “sta facendo un lavoro che si basa sulla ricerca, attraverso gli advisor, di nuovi soggetti che vogliono investire e sono molto fiducioso”.

Lo ha detto il vicepremier e ministro dello sviluppo economico Luigi Di Maio spiegando che “non possiamo ancora rivelare pubblicamente novità che sicuramente sono incoraggianti”.
Il ministro, a margine di un incontro con le categorie economiche nell’ambito della campagna elettorale a Firenze, ha anche incontrato un gruppo di lavoratori della Bekaert.

L'articolo Di Maio su Bekaert: fiducioso,segnali sicuramente incoraggianti proviene da www.controradio.it.

Lavoro: tribunale ‘richiama’ Bekaert su pagamento cassa integrazione e accesso a fabbrica

Lavoro: tribunale ‘richiama’ Bekaert su  pagamento cassa integrazione e accesso a fabbrica

Calosi, “la giustizia ha dato ragione alla Fiom e ai lavoratori. Ora andiamo avanti per la reindustrializzazione del sito”.

Si è svolta stamani l’udienza per i due ricorsi presentati dal Segretario Generale della Fiom Cgil di Firenze, Daniele Calosi, nei confronti della multinazionale Bekaert.
Il ricorso presentato ai sensi dell’ex art. 28 L.300/70 per atteggiamento antisindacale relativo al pagamento della Cassa Integrazione è venuto meno poiché l’azienda, dopo la presentazione dell’istanza, ha inviato all’Inps la documentazione necessaria a consentire il pagamento delle indennità.
Rispetto invece al ricorso depositato per visitare lo stabilimento al fine di verificarne le condizioni e controllare quali macchinari siano ancora presenti in Via Petrarca, informazione utile anche al Comitato Promotore della Cooperativa, l’azienda si è resa disponibile a far entrare nel sito il delegato Fiom alla sicurezza. Entro una settimana dal pronunciamento Bekaert proporrà una data per la visita che dovrà avvenire entro e non oltre il 15 giugno prossimo.
Daniele Calosi esprime soddisfazione: “Abbiamo raggiunto entrambi gli scopi, la giustizia ha dato ragione alla Fiom e ai lavoratori. Le spese legali sono state compensate. Ora andiamo avanti per la reindustrializzazione del sito”.

L'articolo Lavoro: tribunale ‘richiama’ Bekaert su pagamento cassa integrazione e accesso a fabbrica proviene da www.controradio.it.

Alinari: Cgil chiede attivazione unità di crisi

Alinari: Cgil chiede attivazione unità di crisi

Il Sindacato: “lettere di licenziamento attese a breve da una parte consistente e maggioritaria del personale”.

Il segretario Slc Cgil di area vasta Giuseppe Luongo aggiunge in una nota: “Abbiamo, al contempo, preso atto della disponibilità del sindaco di Firenze Nardella a concorrere fattivamente con la Regione Toscana ad una soluzione della crisi Alinari”.

Procedendo nella dichiarazione Luongo aggiunge “Riteniamo rilevante e positivo il fatto che le due istituzioni siano in sintonia, non solo sul destino delle immagini che hanno fatto la storia e un pezzo importante della cultura nazionale, ma anche su destino delle lavoratrici e dei lavoratori dell’Alinari, che hanno tenuto a galla le attività produttive e tuttora ne garantiscono la continuità con notevoli sacrifici”.

L'articolo Alinari: Cgil chiede attivazione unità di crisi proviene da www.controradio.it.