Da Firenze a Sichuan: bando per due residenze d’artista in Cina

Da Firenze a Sichuan: bando per due residenze d’artista in Cina

Le Murate Progetti Arte Contempotranea in un comunicato rivolge un appello a giovani artisti curiosi di immergersi a pieno nella cultura dell’estremo oriente, tessendo un ponte che da Firenze porta fino alla regione di Sichuan, nell’ovest della Cina. È aperta a tutti gli artisti under 35 operanti in Toscana ed a tutti gli artisti under 35 operanti in Italia. La doppia open call per residenze d’artista è promossa da Le Murate. Progetti Arte Contemporanea – Associazione MUS.E con il sostegno di Regione Toscana, in collaborazione con il Comune di Firenze, Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e Associazione Artisti Cinesi in Italia Zhong Art International all’interno del progetto “Città Contemporanea. Comunità Inclusiva”.

‘I due bandi – spiega il comunicato – sono rivolti ad artisti under 35 che lavorano con i linguaggi del contemporaneo, uno destinato a chi opera in Toscana e l’altro a chi opera in Italia, interessanti ad un premio per una residenza d’artista di 3/4 settimane in Cina organizzato grazie alla partnership con l’Accademia di Belle Arti di Sichuan.
 I candidati dovranno presentare, entro la mezzanotte del 1° settembre 2019, un progetto di ricerca collegato a interazione e scambio culturale tra la Toscana e la cultura cinese.
 La residenza comprende le spese di viaggio, alloggio e formazione offerti dai partner del progetto nel periodo compreso tra il 15 ottobre e il 12 novembre 2019.

La conditio sine qua non per partecipare è che l’artista lavori in Toscana o in Italia, a seconda del bando, abbia un’età inferiore ai 35 anni e intenda sviluppare ricerche legate al territorio e la cultura contemporanea cinese attraverso temi come la multiculturalità, la democrazia partecipativa, la riattivazione della memoria e della storia attraverso pratiche in grado di generare nuove visioni dei differenti territori e della loro identità complessa.

Al rientro in Italia il progetto iniziato in Cina potrà essere portato avanti tramite l’assegnazione di un contributo di 1500 euro per ogni artista ed uno studio per residenza presso Le Murate. Progetti Arte Contemporanea. Sarà inoltre organizzato un momento di confronto e di presentazione dell’esperienza internazionale attraverso un talk.

La comunicazione dei risultati avverrà tramite pubblicazione sul sito www.lemuratepac.it entro il 20 settembre 2019.
Info e bando: http://www.lemuratepac.it/due-open-call-per-residenza-dartista-in-cina/

L'articolo Da Firenze a Sichuan: bando per due residenze d’artista in Cina proviene da www.controradio.it.

Diffrazioni Firenze Multimedia Festival, dal 12 al 16 dicembre a Firenze

Diffrazioni Firenze Multimedia Festival, dal 12 al 16 dicembre a Firenze

La terza edizione del Diffrazioni Firenze Multimedia Festival, la cui “parte prima” si terrà dal 12 al 16 dicembre (ingresso libero) a Le Murate Progetti Arte Contemporanea, Firenze. Oltre 50 opere multimediali realizzate da 65 artisti provenienti da tutto il mondo, concerti multimediali, installazioni, workshop e incontri.

Oltre 50 opere multimediali realizzate da 65 artisti provenienti da tutto il mondo, concerti multimediali, installazioni, workshop e incontri. Tra le tematiche affrontate dal festival: acustica musicale, arte e nanotecnologie, arte e sistemi di telecomunicazioni mobili, composizione algoritmica, Intelligenza artificiale e arte, linguaggi per la computer music e molto altro ancora. Un progetto culturale, ideato e diretto dal compositore Alfonso Belfiore, docente del Conservatorio Cherubini, che fonda le proprie basi nella sperimentazione artistica in più ambiti: dal suono alla luce, dalla tecnologia alla scienza. una settimana ricca di eventi che vedrà coinvolti molti artisti di fama internazionale, che porteranno nella cornice fiorentina un accrescimento artistico culturale di grande livello.

In programma tra gli appuntamenti più importanti il concerto inaugurale S.ilk O.n S.kin (mercoledì 12 dicembre ore 21:30) che vedrà il Direttore del Conservatorio Paolo Zampini al flauto e Roberto Neri all’elettronica, oltre alla partecipazione di Elena Tereshchenko (voce recitante) e di Anna Tereshchenko (regia).  Durante il concerto saranno eseguiti brani dello stesso Zampini, di Ennio Morricone, Giacinto Scelsi, Mario Davidovsky e Paul Horn.
Tra le installazioni audiovisive visitabili dalle ore 16 alle 23 in tutti i giorni del festival si segnala quella dedicata all’artista Marino Marini, un audiovisivo diretto da Massimo Tarducci con musiche originali di Alfonso Belfiore realizzato con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze, Fondazione Marino Marini e Toscana Film Commission.
Questa prima parte di Diffrazioni Festival si caratterizza con una polarità incentrata sulle esperienze tecnologiche e artistico musicali guardando verso Astana (Kazakistan) e contemporaneamente verso Teheran (Iran). Negli ultimi due anni si è infatti sviluppato un canale privilegiato con il festival Reza Korourian Award di Teheran, agevolando uno scambio di opere favorendo così la crescita di una conoscenza artistica reciproca. In questa prima parte di Diffrazioni saranno presentate opere di Mehdi Jalali, compositore e direttore artistico del festival nonché direttore di Yarava Music Group e di Amin Khoshsabk, vincitore del festival iraniano. Le opere dei due artisti saranno proposte sabato 15 dicembre a partire dalle 21:30 insieme a quelle di tanti altri compositori e performer.
Fondamentale per questo progetto è stato il contributo della musicista Gelareh Soleimani Lavasani, già vincitrice della prima edizione del festival RKC e dell’Associazione culturale 8 ARTI.
Programma completo della rassegna su http://www.conservatorio.firenze.it
Le Murate Progetti Arte Contemporanea, Firenze
Orari: dal 12 al 16 dicembre dalle 16:00 alle 23:00
Ingresso libero

L'articolo Diffrazioni Firenze Multimedia Festival, dal 12 al 16 dicembre a Firenze proviene da www.controradio.it.