30 Aprile: La prima notte dell’Estate Fiorentina. Il programma per bambini e famiglie

Il 30 aprile, la prima Notte dell’Estate Fiorentina, sarà a misura di bambino: l’Associazione Mus.e, in collaborazione con i Musei Civici Fiorentini e le Biblioteche Comunali Fiorentine, grazie al sostegno di Mukki, propone infatti ai più piccoli e alle loro famiglie un ricco programma di attività ed eventi.

Tutte iniziative nel segno della lettura e del libro, temi-chiave della serata. Ecco quindi che a Palazzo Vecchio si leggono le storie dei colori (Rosso e Bianco, Topipittori); si ascolta dello strano incontro fra un bambino e una tartaruga (Favola della tartaruga con la vela, Polistampa); si annusa il mito antico dei quattro elementi (Acqua, Aria, Fuoco, Terra, Mandragora) e si viaggia sulle pagine di un albo illustrato alla scoperta del mondo (Mappe, Electa).

Al Museo Novecento invece le lettere si trasformano, arricchendosi di infinite potenzialità artistiche, grazie alle attività dedicate all’alfabeto di Sonia Delaunay (Alfabeto, Babalibri) e a quello di Erté (L’alfabeto di Erté, Stampa Alternativa), mentre il chiostro diventa per magia un angolo di campagna con inedite mucche d’artista al pascolo (Una scampagnata al museo).

Ancora, presso Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, è il corpo dei bambini a farsi lettera e lettura con il workshop di Kinkaleri L’alfabeto con il corpo.

Infine in Biblioteca: alle Oblate i più piccoli si fanno tutt’orecchi per seguire il volo di un porcellino di bronzo (Il porcellino di bronzo di H. C. Andersen) e per ascoltare, con l’attenzione di sempre, la storia del burattino più celebre al mondo (Pinocchio, ed. La Margherita) … fino a salutarsi, in tutte le Biblioteche Ragazzi, con le Favole della Buonanotte.

Segue programma completo delle iniziative.
MUSEO DI PALAZZO VECCHIO

PER FAMIGLIE CON BAMBINI 4/7 ANNI

  • Piccole storie di colori. Rosso
    h18 Una lettura-laboratorio per conoscere la storia del Rosso, il “principe dei colori”.
  • Piccole storie di colori. Bianco
    h19 Una lettura-laboratorio per immergersi nel Bianco, colore non-colore per eccellenza.
  • Favola della Tartaruga con la vela
    h20 Una favola per scoprire il valore della lentezza e della riflessione e cimentarsi in un’avventurosa ricerca di tartarughe.

PER FAMIGLIE CON BAMBINI 8/12 ANNI

  • Aria, Acqua, Fuoco, Terra
    h20.30 Una lettura-laboratorio “profumata” per conoscere il mito dell’origine del mondo.
  • Mappe
    h21.30 Una lettura-laboratorio per esplorare la terra attraverso le sue rappresentazioni: le mappe.

MUSEO NOVECENTO

PER FAMIGLIE CON BAMBINI 4/7 ANNI

  • L’alfabeto di Sonia Delauny
    h18 e h19 Un laboratorio artistico per dare vita a “lettere d’autore” ispirate al colorato alfabeto di Sonia Delaunay.

PER FAMIGLIE CON BAMBINI 8/12 ANNI

  • L’alfabeto di Erté
    h20.30 E h21.30 Un laboratorio artistico per guardare alle lettere con occhi nuovi ispirandosi all’estro dell’artista Erté.

PER FAMIGLIE CON BAMBINI 4/12 ANNI

  • Una scampagnata al Museo
    h18 e h19 Un evento artistico per riflettere sulle infinite forme di rappresentazione della realtà nel contemporaneo…grazie a mucche d’autore!


LE MURATE. PROGETTI ARTE CONTEMPORANEA

PER FAMIGLIE CON BAMBINI 8/12 ANNI

  • L’alfabeto con il corpo (di Kinkaleri)
    h18.30 Un laboratorio di coreografia per trasformare le lettere in movimenti corporei (a cura di Kinkaleri).

 

Tutte le attività sono gratuite. La prenotazione è obbligatoria.
Tel 055-2768224  e 055-2768558
Mail info@muse.comune.fi.it

 

 

BIBLIOTECHE COMUNALI FIORENTINE

PER FAMIGLIE CON BAMBINI 4/7ANNI

  • Il Porcellino di bronzo
    h18 – BIBLIOTECA DELLE OBLATE
    Una lettura-laboratorio per conoscere il «porcellino» più famoso della città attraverso il classico di Andersen.

PER FAMIGLIE CON BAMBINI 8/12 ANNI

  • Le avventure di Pinocchio
    h19 – BIBLIOTECA DELLE OBLATE
    Una lettura-laboratorio sulla storia del burattino più celebre al mondo, illustrata da Roberto Innocenti.
  • Favole della Buonanotte
    h21 (Associazione Gli allibratori) – BIBLIOTECA DELLE OBLATE, BIBLIOTECA CANOVA, BIBLIOTECA THOUAR, BIBLIOTECA MARIO LUZI
    Letture animate delle favole più amate dai bambini e dai ragazzi… prima di andare a dormire.

Tutte le attività sono gratuite. La prenotazione è obbligatoria e dovrà essere effettuata tramite i seguenti numeri:

BiblioteCaNova – Isolotto Tel: 055 710834
Biblioteca Pietro Thouar –  Tel: 055 2398740
Biblioteca Mario Luzi – Tel: 055 669229
Biblioteca delle Oblate – Tel: 055 2616512

 

Grazie a Mukki

BRAND-MUKKI

Visite guidate alle Murate

Le visite guidate permettono di conoscere la storia del complesso delle Murate, dalla sua fondazione come convento femminile per le monache di clausura (murate) alla sua trasformazione in carcere nell’Ottocento fino al 1986, anno della riforma carceraria di Mario Gozzini. L’itinerario si snoda tra gli spazi del complesso per concludersi nel carcere duro, la zona detentiva più severa, all’interno del quale trova posto l’installazione Nuclei (vitali) di Valeria Muledda: un “cammeo” della produzione artistica che oggi caratterizza il luogo.


  • Visita al complesso delle Murate
    Per chi: per adulti e bambini dai 10 anni
    Durata: 1h
    Costo: gratuito
    Quando: domenica 15 febbraio h11.30

  • Voci nel tempo
    Per chi: per famiglie con bambini dagli 8 anni
    Durata: 1h
    Costo: gratuito
    Quando: domenica 22 febbraio h11.30

La prenotazione è obbligatoria. Il meeting point è l’ingresso dello spazio Le Murate-Progetti Arte contemporanea in piazza delle Murate.

Per informazioni e prenotazioni
Tel. 055-2768224 055-2768558
Mail info@muse.comune.fi.it

27 gennaio, Giorno della Memoria: visite alle Murate

In occasione del Giorno della Memoria, dedicato alle vittime dell’Olocausto, martedì prossimo 27 gennaio l’Associazione Mus.e offrirà una serie di visite straordinarie gratuite dell’installazione Nuclei (vitali) dell’artista Valeria Muledda presso Le Murate. Progetti Arte Contemporanea (piazza delle Murate, Firenze).
L’opera vuole restituire alla collettività uno dei luoghi più significativi di Firenze: è infatti un’installazione site-specific per il “carcere duro”, ovvero l’area di detenzione più severa del carcere otto-novecentesco, dove furono detenuti tra gli altri Carlo Ludovico Ragghianti, Carlo Levi e Gaetano Salvemini.

L’installazione è stata realizzata dopo un’accurata e profonda ricerca di carattere storico, politico e sociale sulla detenzione e sulla storia delle Murate.
L’artista, senza apportare cambiamenti alla struttura architettonica del vecchio carcere, ha inserito suggestioni sonore per ricreare un’esperienza immersiva ed emozionale.
Dalle celle del carcere duro muovono così le voci che raccontano le vite di coloro che sono passati dalle Murate e che hanno vissuto in prima persona questo luogo rimanendone segnati in modo indelebile.
L’ex carcere, oggi un importante centro cittadino di produzione di arte contemporanea, si qualifica come strumento privilegiato per la divulgazione e la comunicazione della storia custodita al suo interno.
Inoltre questo luogo assume un significato particolare per il Giorno della Memoria: le Murate, infatti, nel ‘44 rappresentarono il punto di raccolta per numerosi deportati prima della partenza verso i campi di sterminio.

  • Per chi: per adulti e ragazzi (a partire dai 12 anni)
  • Dove: Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, Piazza delle Murate
  • Quando: 27 gennaio h15.00 – h16.00 – h17.00 (massimo 20 persone per turno)
  • Durata: 50′
  • Costo: gratuito

La prenotazione è obbligatoria e gratuita

Per informazioni e prenotazioni:
tel. 055-2768224, 055-2768558
info@muse.comune.fi.it

Visite straordinarie al carcere duro delle Murate

In occasione del 70° anniversario dalla liberazione lunedì 11 agosto l’Associazione Mus.e offre un’apertura straordinaria dell’installazione Nuclei (vitali) dell’artista Valeria Muledda presso Le Murate. Progetti Arte Contemporanea con introduzione e accompagnamento. L’opera intende restituire alla collettività uno dei luoghi più significativi di Firenze: è infatti un’installazione site-specific per il “carcere duro”, ovvero l’area di detenzione più severa del carcere otto-novecentesco, ed è stata realizzata dopo un’accurata e profonda ricerca di carattere storico, politico e sociale sulla detenzione e sulla storia del carcere delle Murate, legata anche alla Resistenza.
Le visite al carcere duro e all’installazione artistica sono previste alle h15.00, alle h16.30 e alle h18.00 (max. 18 partecipanti per volta) e prevedono l’accompagnamento di un’operatrice storica dell’arte.

Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero, perché lì è nata la nostra costituzione (Pietro Calamandrei)


  • Per chi: per adolescenti e adulti
  • Dove: Le Murate. Progetti Arte Contemporanea (piazza delle Murate, Firenze)
  • Quando: 11 agosto h15.00 – h16.30 – h18.00
  • Durata: 60’
  • Costo: gratuito

Per informazioni e prenotazioni:
tel. 055-2768224 055-2768558
mail info@muse.comune.fi.it


Le Murate. Progetti arte contemporanea

Venerdì 21 marzo alle ore 19.00 inaugura Le Murate. Progetti Arte Contemporanea presso lo lo spazio SUC delle Murate (piazza delle Murate, Firenze).
Su incarico della Direzione Cultura del Comune di Firenze e con la direzione artistica di Valentina Gensini, Le Murate. Progetti Arte Contemporanea proporrà mostre, incontri, performance e workshop centrati sulle tematiche ed i linguaggi artistici del contemporaneo, con un taglio fortemente interdisciplinare. Le Murate. Progetti Arte Contemporanea si propone quale luogo di progettazione di interventi di arte pubblica sulla città.

Per l’inaugurazione saranno presentati:

  • Progetti speciali e Residenze 2014
  • Il nuovo Spazio Riviste
  • L’installazione Nuclei (Vitali) di Valeria Muledda per STUDIOVUOTO in collaborazione con Francesco Casciaro, Tempo Reale
    a cura di Valentina Gensini

Info su www.lemuratepac.it