“Grande affluenza” ai gazebo della Lega

“Grande affluenza” ai gazebo della Lega

Firenze, “grande affluenza” oggi a Firenze, secondo il Carroccio, al gazebo della Lega nord, posto in piazza Dalmazia, per ‘votare’ il contratto di Governo Lega-M5s.

“Siamo felici per questa grande affluenza, mentre stavamo ancora montando il gazebo c’era già una fila di 30 persone – sottolinea il consigliere regionale della Lega nord Jacopo Alberti -. La gente sta posando in pieno la linea del nostro segretario Matteo Salvini per cercare di fare questo governo del cambiamento, perché ritengono che l’unica possibilità sia formare un governo politico Lega-M5s, in alternativa a un governo tecnico imposto da Mattarella”.

Questa soluzione, conclude Alberti “noi non la vogliamo e non la vogliono neanche gli elettori”.

L'articolo “Grande affluenza” ai gazebo della Lega proviene da www.controradio.it.

Migranti, Regione Toscana: “Siamo contrari ai centri di rimpatrio”

Migranti, Regione Toscana: “Siamo contrari ai centri di rimpatrio”

Lo ha affermato Vittorio Bugli, assessore regionale all’immigrazione, a margine della presentazione del ‘Monitorando tour’ di Libera Toscana, rispondendo ai giornalisti sulla bozza di contratto M5s-Lega.

La Toscana rimane contraria ai centri di rimpatrio “tanto più se si ritorna al vecchio Cie: non è neanche una posizione politica, è ammettere l’evidenza dell’assoluto fallimento dei Cie, lo dice una commissione parlamentare d’inchiesta”.
Il passaggio della bozza in questione a cui fa riferimento l’assessore:
“Occorre prevedere, contestualmente, l’individuazione di sedi di permanenza temporanea
finalizzate al rimpatrio, con almeno uno per ogni regione, previo accordo con la Regione
medesima, e con una capienza tale da garantire il trattenimento di tutti gli immigrati il cui
ingresso o soggiorno sia irregolare, presenti e rintracciati sul territorio nazionale”.
“Abbiamo ritenuto di anticipare tutto questo – ha proseguito Bugli – perché proprio ieri abbiamo presentato e approvato in Giunta la proposta di autonomia differenziata della Toscana: la chiediamo anche sui richiedenti asilo, e riteniamo che sia opportuno che finalmente questo sistema passi alla gestione della Regione, concordemente con gli enti locali”.
Secondo Bugli “c’è da smettere di tenere tutte queste persone lì a non fare niente e ad aspettare per anni: bisogna insegnare seriamente loro la lingua, bisogna che facciano attività anche di impegno sociale, lavori utili, attività volontarie interessanti per la comunità, e bisogna gradualmente dar loro delle possibilità di integrazione nella società”.

L'articolo Migranti, Regione Toscana: “Siamo contrari ai centri di rimpatrio” proviene da www.controradio.it.

Pd: Nardella, buon percorso quello tracciato da Martina 

Pd: Nardella, buon percorso quello tracciato da Martina 

Il sindaco di Firenze Dario Nardella, a margine di un evento a Loiano, nel Bolognese, sull’intesa tre le Città Metropolitane di Bologna e Firenze, ha esortato M5S e Lega a dimostrare di sapere e volere governare, dati i risultati che hanno conseguito alle elezioni.

Il sindaco fiorentino, Dario Nardella, ha detto: “Io credo che quello tracciato da Maurizio Martina sia un buon percorso. Non dobbiamo demonizzare gli italiani che hanno votato Lega o Movimento 5 Stelle: primo perché molti di questi erano anche nostri elettori, secondo perché una cosa é distinguere tra i politici, altro é invece parlare all’elettorato”.
Il primo cittadino toscano ha aggiunto che “noi dobbiamo recuperare tutti quegli italiani che hanno avuto fiducia nella riforma costituzionale, quel 40%, e tutti quegli italiani che, nel 2014, alle europee e anche alle amministrative, penso alla mia città Firenze, hanno creduto in un progetto di centrosinistra. Visto che c’è una grande fluidità del voto – ha concluso Nardella – noi non dobbiamo disperare. Ora è venuto che il Movimento 5 Stelle e Lega, per il risultato elettorale che hanno conseguito, dimostrino di volere e di sapere governare il Paese in modo coerente con le promesse che hanno fatto in campagna elettorale a milioni di italiani”.

L'articolo Pd: Nardella, buon percorso quello tracciato da Martina  proviene da www.controradio.it.

Elezioni: Toscana, eletti in totale 56 parlamentari

Elezioni: Toscana, eletti in totale 56 parlamentari

E’ ‘pareggio’ in Toscana tra centrodestra e centrosinistra per numero di eletti in regione alle politiche di domenica scorsa. Dei 56 che andranno in Parlamento grazie al voto toscano (18 senatori e 38 deputati), 23 appartengono al centrodestra, altrettanti al centrosinistra. Nove invece gli eletti da M5s e uno da Leu.

Come spiega il direttore dell’Osservatorio elettorale e del settore ‘Politiche per la partecipazione della Regione Toscana Antonio Floridia, al Senato “il centrosinistra ha eletto 7 senatori, 4 nel proporzionale e 3 nell’uninominale (6 il Pd e 1 Insieme), il centrodestra ne ha eletti 8, 4 nel proporzionale (2 la Lega, 1 Fi, e 1 Fdi), e altrettanti nell’uninominale (2 Fi, 1 Fdi e Lega). Tre i senatori M5s, tutti eletti nel proporzionale”. Alla Camera, ha spiegato ancora Floridia, “nell’uninominale sono stati eletti 7 deputati dal centrosinistra (tra cui uno con Civica popolare), e 9 in quota proporzionale dal Pd. Il centrodestra ha eletto 7 deputati in quota uninominale e nel proporzionale altri 8: 4 della Lega, 3 di Forza Italia, e 1 di Fratelli d’Italia. M5s ne ha eletti 6 nel proporzionale e 1 Leu”.

L'articolo Elezioni: Toscana, eletti in totale 56 parlamentari proviene da www.controradio.it.

Lega: Salvini “presto a Firenze dopo aggressione a gazebo”

Lega: Salvini “presto a Firenze dopo aggressione a gazebo”

”Firenze non è rappresentata da Renzi e da quattro scemi dei centri sociali, sarò presto in città per incontrare la gente perbene. #4marzovotoLega”. Così il segretario della Lega e candidato premier Matteo Salvini sull’aggressione subita oggi a Firenze dai militanti della Lega a un gazebo in via Gignoro.

Intanto ”giochi” ancora in parte aperti centrodestra per la composizione delle liste in Toscana. E’ dato  per certo il fatto che il leader della Lega nord Matteo Salvini non sarà candidato nella regione. Il Carroccio esprime però il candidato contro Renzi, l’economista anti euro Alberto Bagnai, che correrà per il Senato nel collegio Firenze 1 e capolista nel plurinominale. Sempre la Lega schiera a Siena, per l’uninominale della Camera, in chiave anti Padoan il suo responsabile economico nazionale, e consigliere regionale in
Toscana, Claudio Borghi.
A Firenze invece, in quota Fdi, la portavoce delle vittime di Banca Etruria Letizia Giorgianni correrà per la Camera nel collegio Firenze-Novoli-Peretola. Ancora a Firenze, ma per il
Senato, possibile la candidatura del senatore uscente Fdi-An Achille Totaro. Nel proporzionale alla Camera dovrebbe esserci il consigliere regionale Fdi Giovanni Donzelli, fedelissimo di Giorgia Meloni.
La deputata uscente e responsabile comunicazione nazionale Deborah Bergamini sarà candidata in Toscana ma ancora non è certo dove. A Lucca, terra di origine della viareggina
Bergamini, sarebbero infatti dati per certi Riccardo Zucconi (Fdi) per la Camera, e l”ex sindaco di Pietrasanta Massimo Mallegni (Fi). Per Forza Italia in corsa anche il coordinatore
regionale azzurro Stefano Mugnai (probabile Arezzo e forse anche Firenze), e il vicepresidente del Consiglio toscano Marco Stella (a Firenze). Il deputato uscente della Lega nord, con un passato in Fi, Guglielmo Picchi sarà invece alla Camera per
Prato-Pistoia.

L'articolo Lega: Salvini “presto a Firenze dopo aggressione a gazebo” proviene da www.controradio.it.