Bocciata la mozione di richiesta sospensione lavori di piazza della Vittoria

Bocciata la mozione di richiesta sospensione lavori di piazza della Vittoria

La Commissione Ambiente, vivibilità urbana e mobilità ha bocciato la mozione della minoranza per la richiesta di sospensione dei lavori di piazza della Vittoria. Il presidente della Commissione Leonardo Calistri ha sottolineato: “Ribadiamo che su piazza della Vittoria abbiamo avviato, ormai da molti mesi un lavoro di concertazione con la cittadinanza. Proprio per andare incontro ad alcune richieste dei cittadini, è stato anche modificato il progetto iniziale”.

Il progetto originale infatti prevedeva la sostituzione dei pini già esistenti con nuove piante di specie diverse ma “più resistenti ai cambiamenti climatici, più sicure e meno problematiche nell’ambito urbano specifico”. L’intero progetto di riqualificazione di piazza della Vittoria prevede un investimento di 500.000 euro.

La Commissione rassicura che non saranno abbattuto alberi in buone condizioni che fanno parte del nuovo progetto. Esso prevede un sistema a verde composto da 68 pini che verranno disposti in modo da garantirne un corretto sviluppo. Il progetto tuttavia comprende anche il consolidamento dei percorsi pedonali, il potenziamento dell’illuminazione pubblica, l’introduzione di nuove panchine e del Wi-fi pubblico.

“Questa maggioranza ha a cuore la salute dei cittadini e la bellezza di Firenze, continueranno nell’opera intrapresa di messa in sicurezza di ogni parte della città dove si trovino alberature a rischio di caduta.  Continueranno contemporaneamente ad incontrare i cittadini perché siano informati e possano condividere, anche avanzando i loro suggerimenti, i progetti di riqualificazione di strade e piazze, come puntualmente avvenuto anche per piazza della Vittoria”, conclude Calistri.

L'articolo Bocciata la mozione di richiesta sospensione lavori di piazza della Vittoria proviene da www.controradio.it.

Approvata mozione per emergenza climatica e ambientale

Approvata mozione per emergenza climatica e ambientale

Approvata, all’unanimità, una mozione che chiede al sindaco di dichiarare simbolicamente lo stato di Emergenza Climatica e Ambientale in Commissione Ambiente, vivibilità urbana e mobilità. “La mozione che porteremo in Consiglio comunale vuole dare un forte contributo al Comune di Firenze per lavorare proficuamente su questi temi strategici”, sostiene il presidente della Commissione Leonardo Calistri.

La mozione nasce dalla consapevolezza che i mutamenti in corso hanno bisogno di politiche attive di adattamento e trasformazione perchè non sono più sufficienti le sole politiche di mitigazione. Nel documento si legge che l’area fiorentina è stata segnalata da numerosi studi, anche dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, come una delle più colpite a livello nazionale per l’inquinamento atmosferico e acustico. “L’ambiente non ha colore politico – sottolinea  Calistri – e sono molto contento e soddisfatto che questa mozione, frutto di due diversi testi presentati, sia stata approvata all’unanimità”.

Tra le misure richieste c’è la predisposizione di iniziative per rendere più incisive le azioni per la riduzione delle emissioni, l’introduzione delle energie rinnovabili e del risparmio energetico nei settori della pianificazione urbana, nella mobilità, negli edifici, nel riscaldamento e nell’incremento e riqualificazione del verde pubblico, anche intensificando il coinvolgimento delle società partecipate e dei cittadini e associazioni. L’impegno chiesto è anche qulla strutturazione di un dialogo istituzionale con gli enti governativi regionali e nazionali in materia ambientale.

La mozione completa la trovate al seguente link.

L'articolo Approvata mozione per emergenza climatica e ambientale proviene da www.controradio.it.

Presentato ufficialmente il nuovo Consiglio comunale di Firenze

Presentato ufficialmente il nuovo Consiglio comunale di Firenze

Nella Sala Firenze Capitale si è svolta la notifica della proclamazione degli eletti nel nuovo Consiglio comunale. Di seguito la composizione del nuovo “Parlamento” di Palazzo Vecchio con i nomi dei consiglieri che siederanno nel Salone dei Duecento.

Maggioranza: il sindaco Dario Nardella

Gruppo PD (19 consiglieri): Benedetta Albanese, Nicola Armentano, Donata Bianchi, Leonardo Calistri, Enrico Conti, Massimo Fratini, Fabio Giorgetti, Maria Federica Giuliani, Alessandra Innocenti, Luca Milani, Renzo Pampaloni, Letizia Perini, Massimiliano Piccioli, Laura Sparavigna.

A seguito della nomina ad assessore di Cecilia Del Re, Sara Funaro, Andrea Vannucci, Federico Gianassi, Cosimo Guccione entrano a far parte del gruppo PD: Patrizia Bonanni, Francesca Calì, Barbara Felleca, Mirco Rufilli, Stefano Di Puccio.

Gruppo Lista Nardella (3 consiglieri): Mimma Dardano. A seguito della nomina ad assessori di Alessandro Martini e Alessia Bettini entrano a far parte del gruppo Lista Nardella: Marco del Panta Ridolfi e Maria Grazia Monti.

Minoranza: i candidati a sindaco Ubaldo Bocci, Antonella Moro Bundu, Roberto De Blasi

Gruppo Lega (6 consiglieri): Andrea Asciuti, Federico Bussolin, Emanuele Cocollini, Michela Monaco, Antonio Montelatici, Luca Tani.

Gruppo Forza Italia (2 consiglieri): Jacopo Cellai, Mario Razzanelli.

Gruppo Fratelli d’Italia (1 consigliere): Alessandro Emanuele Draghi.

Gruppo Firenze Città Aperta (1 consigliere): Dmitrij Gabriellovic Palagi.

Gruppo Movimento 5 Stelle (1 consigliere): Lorenzo Masi.

L'articolo Presentato ufficialmente il nuovo Consiglio comunale di Firenze proviene da www.controradio.it.